La Toscana ha una lunga tradizione di estrazione mineraria iniziata già ai tempi  degli Etruschi. Le miniere, alcune visitabili,  raccontano  la storia della metallurgica nel territorio. Ci sono numerosi musei e parchi minerari da visitare e percorsi da fare. Nella regione toscana di sono 2 importanti zone dove si sono concentrate le attività minerarie:  Monte Amiata e Colline Metallifere Grossetane. Le testimonianze  di queste attività sono oggi comprese nel Parco Nazionale dei Musei delle Miniere del Monte Amiata e nel Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane. Di rilevata importanza storica-archeologica è anche il Parco Archeominerario di San Silvestro.

Scopri le miniere da visitare e percorsi alla scoperta delle attività minerarie in Toscana cliccando sulle attrazioni.

COLLINE METALLIFERE

Percorso delle miniere del Parco delle Colline Metallifere Grossetane

percorso colline metallifereIl Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane comprende 7 comune localizzate in Provincia di Grosseto.  Le finalità istituzionali del parco è la conservazione e la valorizzazione del patrimonio ambientale, storico-culturale e tecnico-scientifico delle Colline Metallifere. Infatti è un’area profondamente segnata da 3.000 anni di attività estrattiva mineraria. L’area costituisce uno dei più suggestivi parchi minerari di tutta l’Europa in quanto testimonia l’estrazione di importanti metalli. Di questo spicca il rame, l’argento, il ferro, l’allume, la pirite, la lignite. Di importanza è anche lo sfruttamento dell’energia geotermica.

Gli Itinerari

Ci sono sette itinerari tematici: allume, ferro, lignite, piriteargento e rame. Ognuno di questi itinerari collega i luoghi di lavorazione di un minerale specifico.  Quindi, seguendo un determinato itinerario, il turista avrà la possibilità di comprendere l’evoluzione tecnologica dell’attività mineraria e metallurgica nel territorio del minerale scelto previamente. Da considerare che le testimonianze delle attività mineraria abbarcano un arco di tempo che va dall’epoca etrusca (VIII° secolo a.C.) fino all’età contemporanea,  In totale, nel Parco, ci sono 34 aree visitabile localizzate tra i 7 diverse comuni grossetane.

In ognuno dei sette comuni è stata istituita una “Porta del Parco” dove, oltre al centro d’accoglienza e informativo e al centro di documentazione, vengono organizzate visite guidate, laboratori didattici, mostre, eventi vari, corsi di formazione professionale e stage.

Colline metallifereZona: Colline Metallifere
Comuni: Follonica, Gavorrano, Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Montieri, Roccastrada  e Scarlino (GR)
Tipo: parco archeologico, industriale  e minerario
Tel: +39 0566 844247
Email: [email protected]
Sito:  www.parcocollinemetallifere.it
Servizi: visite guidate

Parco delle Biancane – Mubia GeoMuseo

Monterotondo Marittimo (GR)
Parco naturale con fumarole geotermiche e museo

Parco Minerario di Gavorrano – percorso pirite

Gavorrano (GR)
Parco minerario percorso pirite con musei e miniere

Parco delle Colline Metallifere – percorso rame

Massa marittima (GR)
Parco minerario con musei e percorso delle miniere di rame

Parco delle Colline Metallifere Grossetane – percorso ferro

Folonica (GR)
Percorso e museo minerario del ferro

Parco Minerario di Roccastrada Ribolla – percorso lignite

Roccastrada (GR)
Parco minerario con siti di estrazione di lignite

Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane – percorso Argento

Montieri (GR)
Parco con miniere da visitare

Alluminiere di Monteleo – percorso allume

Monterotondo Marittimo (GR)
Miniere medievale di estrazione di allume

MONTE AMIATA

Monte Amiata: uno dei più importanti giacimenti cinabro (mercurio) al mondo 

Il sottosuolo nei dintorni al Monte Amiata, il “vulcano buono” come è chiamato, è ricchissimo in minerali, di cui spicca il cinabro, cui raffinamento origina il mercurio.  L’attività estrattiva e la lavorazione del cinabro, utilizzato sin dall’epoca etrusca divenne famosa con la Miniera di Siele, considerata uno dei più grandi siti minerari di mercurio del mondo.  Tutto il complesso di gallerie, pozzi e lo stabilimento di trasformazione sono visitabili tramite un percorso guidato. Un’altro centro minerario di rilievo è stato Abbadia San Salvatore che ospita un importante museo minerario con un percorso a bordo di un trenino in una delle gallerie della vecchia miniera.  Ecco i principali percorsi e musei da visitare:

Museo minerario di Abbadia San Salvatore

Abbadia San Salvatore (SI)
Museo Minerario

Museo delle Miniere di Mercurio del Monte Amiata

Santa Fiora (GR)
Museo minerario del mercurio

Gallerie Minerarie del Cornacchino

Castell’Azzara (GR)
Gallerie minerarie e Miniera museo

Miniera di Siele e villaggio minerario

Piancastagnaio (SI)
Ex miniera di cinabro

COSTA DEGLI ETRUSCHI

Le miniere degli Etruschi:  Parco Archeominerario di San Silvestro e Parco minerario dell’Isola d’Elba 

Gli Etruschi si sono stabiliti principalmente nella zona detta Costa degli Etruschi.   Nei dintorni a Campiglia Marittina, area ricca di giacimenti di rame, piombo e argento gli Etruschi hanno creato un vero parco minerario, oggi racchiuso nel Parco Archeominerario di San Silvestro. Su un trenino si può percorrere  gallerie e pozzi, luoghi di estrazione e lavorazione dei minerali. Il percorso include la visita alla Rocca San Silvestro, villaggio medievale di minatori, dove ci sono i resti di abitazioni, e degli edifici dell’area industriale. Altrettanto didattico sono le miniere a cielo aperto ad Isola d’Elba. Infatti, le risorse minerali dell’isola sono state sfruttate dagli Etruschi sin dal l VIII° secolo al I° secolo a.C. Gli Etruschi erano abile nel lavorazione del ferro e portavano dall’isola d’Elba il minerale di ferro per la manifattura di arme e utensili.

Piccola Miniera

Porto Azzurro – Isola d’Elba (LI)
Percorso minerario in trenino e museo

Parco Archeominerario di San Silvestro

Campiglia Marittima (LI)
Parco minerario storico con miniera, gallerie, museo

SERVIZI TURISTICI

Noleggio e Tour in Bici

Gippo Bike

Colle Val d’Elsa (SI)
Noleggio e assistenza MTB, E-Bike, E-Hybrid, Vespa e tour in bici