Strada del vino Terre di ArezzoLa Strada del Vino Terre di Arezzo è una delle strade del vino più lunghe (circa 200 chilometri) e articolate della Toscana. Comprende infatti la sottozona Colli Aretini del Chianti e le tre zone vinicole Valdarno di Sopra DOCValdichiana DOC, Cortona DOC. Il percorso, che attraversa sempre la tipica campagna toscana, è accompagnato da numerose cantine e punti di ristoro. Al paesaggio pieno di vigneti, oliveti, castagneti e boschi, si aggiungono attrazioni di vario tipo lungo tutto il percorso: dalle vestigia etrusche ai borghi medievali, dalle manifestazioni folcloristiche in costume d’epoca all’artigianato tradizionale.

L’itinerario consente quindi di conoscere non solo i vini ma anche la gastronomia, gli abitanti, l’ospitalità, le tradizioni, la natura, l’arte. La strada attraversa anche tutte le aree di produzione di un ottimo olio extra vergine di oliva, legumi (fagioli), formaggi, miele. Parimenti vengono lambite aree di allevamento dei bovini di razza chianina e di produzione di salumi tradizionali: prosciutto toscano DOP, salame, capocollo, finocchiona, soprassata del Valdarno.

Prodotti: Chianti DOCG, Chianti Colli Aretini DOCG, Valdichiana Toscana DOC, Cortona DOC, Valdarno di Sopra DOC, Colli dell’Etruria Centrale DOC, Vinsanto del Chianti DOC

Altri prodotti: olio extravergine d’oliva toscano IGP, carne chianina IGP, pollame del Valdarno,formaggio pecorino del Casentino, castagne del Pratomagno, fagiolo zolfino del Pratomagno, mela nesta

I vini

Il territorio aretino produce una DOCG Chianti sottozona Colli Aretini e ben tre DOC con vini rossi, rosati, bianchi e vinsanto: Cortona, Valdichiana e Valdarno di Sopra (la più giovane, riconosciuta nel 2011). I principali vitigni a bacca nera coltivati nell’area sono Sangiovese, Canaiolo, Ciliegiolo, Malvasia Nera, Syrah, Cabernet Sauvignon, Merlot; Trebbiano, Malvasia bianca, Chardonnay e Grechetto sono quelli a bacca bianca.

Il Chianti dei Colli Aretini DOCG è un vino da pasto, ottimo con carni rosse e con i piatti tipici del Valdarno. Il Cortona DOC è prodotto in diverse varianti: Chardonnay, Grechetto, Pinot Bianco, Riesling Italico, Sauvignon, Rosato, Cabernet Sauvignon, Gamay, Merlot, Pinot nero, Sangiovese, Syrah, Vin Santo e Vin Santo Occhio di Pernice. Questa notevole varietà può essere abbinata a una ampia scelta di piatti, meglio se carni o cacciagione; dolciumi per il Vin Santo.

Il percorso

È più opportuno percorrere la Strada del Vino e dell’Olio Terre di Arezzo iniziando dalla zona del Valdarno Aretino. Qui si può già osservare una notevole varietà di paesaggi: ai filari di viti su terrazzamenti con muri a secco, ai borghi e ai castelli si contrappone il paesaggio lunare di affossamenti pronunciati ed escavazioni, testimonianza dall’attività mineraria a cielo aperto. Il percorso penetra poi all’interno della Valdambra, caratterizzata da antiche abbazie e borghi incastellati sulle colline ricoperte di oliveti centenari. La Strada si dirige poi verso la Valdichiana, piena di bellezze artistiche e di alcuni dei capolavori pittorici del Rinascimento. Le imponenti case rurali leopoldine testimoniano l’ampia bonifica intrapresa dal granduca Leopoldo Asburgo Lorena.

Tornando indietro, quasi a metà del percorso, c’è Arezzo, circondata da colline piene di vigneti ed oliveti, situata alla confluenza di quattro vallate ricche di storia, cultura e prodotti agro-alimentari di eccellente qualità. Di origine etrusca, Arezzo è un gioiello medievale, ricca di storia, cultura e arte. Nel centro storico, è d’obbligo visitare la chiesa di San Francesco con gli affreschi di Piero Della Francesca “La Leggenda della Vera Croce”, la pieve romanica di Santa Maria e Piazza Grande (che fa da cornice alla Giostra del Saracino), la cattedrale gotica con la Maddalena di Piero della Francesca, la Chiesa di San Domenico con il crocifisso di Cimabue e la Casa Vasari. Eventi tradizionali e molto seguiti sono la Fiera Antiquaria (mensile) e la Giostra del Saracino (terzo sabato di giugno e prima domenica di settembre). Arezzo è altrettanto famosa per la lavorazione dell’oro, di cui la città, assieme a poche altre in Italia, vanta la migliore e maggiore produzione.

Da Arezzo la Strada si biforca. Un ramo risale tutto il Casentino, costeggiando il fiume Arno, fino alle secolari foreste dell’Appennino Tosco Romagnolo e al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Verso ovest la Strada del Vino segue invece la Strada Provinciale 1 “Setteponti” che costeggia le pendici del Pratomagno. Gli ordinati vigneti su terrazzamenti sono in piena armonia con la natura circostante. Lungo il percorso sono distribuiti attraenti borghi medioevali e storiche pievi romaniche.

Strada del vino Terre di ArezzoZone: Casentino, Valdarno Aretino, Valdichiana
Comuni: Arezzo, Bucine, Cavriglia, Castiglion Fiorentino, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Lucignano, Monte San Savino, Montevarchi, Marciano della Chiana, Pergine Valdarno, San Giovanni Valdarno
Informazioni: Comitato Promotore Strada del Vino Terre di Arezzo
Indirizzo: Via Ricasoli, 38/40 – Arezzo (AR)
Tel: +39 0575 294066 / +39 0575 914767
Email: [email protected]
Sito: www.stradadelvino.arezzo.it