strada del vino colline pisaneLa Strada del Vino delle Colline Pisane attraversa uno scenario tipicamente toscano di tanti piccoli borghi nelle vicinanze della nota città d’arte Pisa. Trattasi di in un territorio agreste e molto variegato. Da dolci pianure si passa a colline ricche di boschi secolari, di castagneti e di vegetazione tipica che, con il variare delle stagioni, caratterizzano il panorama di effetti suggestivi. Il percorso è costellato da una serie di piccole cittadine e da minuscoli borghi, di antica origine, nei quali, è ancora possibile apprezzare il ritmo della vita contadina. Inoltre, in questi luoghi ci sono varietà di specialità enogastronomiche.

La Strada del Vino delle Colline Pisane è davvero un percorso ideale, dove la pratica dello sport a contatto con la natura, con percorsi a piedi, in Mountain Bike o a cavallo. Inoltre si potrà abbinare con la degustazione di vini e delizie gastronomiche, oltreché alla visita di monumenti storici e soggiorno presso le aziende agrituristiche del teritorio.

I Vini

Prodotti: Chianti delle colline Pisane,  Bianco di S. Torpè,   Colli dell’Etruria Centrale,  Montescudaio

Il Chianti delle colline Pisane è un vino da pasto, da bersi preferibilmente giovane, ideale di 2 anni;. Questo vino si abbina particolarmente bene a pasta condita con sughi di carne rossa e bianca come il coniglio, ottimo con gli arrosti e con i formaggi non molto stagionati. Il Bianco Pisano di S. Torpè, è pure un vino  adatto per antipasti, zuppe, frutti di mare, anguille e pesci al cartoccio. Il Montescudaio è ottimo con gli antipasti e piatti a base di pesce, il Bianco, indicato con minestre, zuppe di verdura e di pane, lumache e anguille. Il Rosso è un vino fresco, da pasto, si abbina perfettamente alle zuppe di mare. Infatti,  moderatamente invecchiato, è perfetto con gli arrosti di cacciagione volatile e carni rosse alla brace. Il Vin Santo, adeguatamente invecchiato, è ottimo con la pasticceria secca ma anche da solo.

Percorso della Strada del vino della Colline Pisane

Si accede da San Miniato e poi si prende la direzione verso Marzana, dove sorge il Castello di Marzana, raggiungibile attraverso un paesaggio collinare. Seguendo una strada che serpeggia tra colline adorne di viti e d’olivi giungiamo ad un incrocio dove sorge la pieve di San Giovanni Battista di Corazzano. Si prosegue per La Serra, lasciando la quale si può far visita a Bucciano, antico borgo in cima a un colle raggiungibile tramite un viale di cipressi secolari che costeggia un lavatoio in pietra usato per secoli dalle contadine.

Più oltre si trova Palaia, antico insediamento etrusco. Proseguendo sulla stessa strada si arriva a La Rotta passando per San Gervasio dove si trova un antico castello del 700 d.C. e dove è interessante visitare il Museo della Civiltà Rurale. Attraversando invece le due porte d’accesso a Palaia e proseguendo per Montefoscoli si trova sulla destra i “Fonchioni”, antichi lavatoi, e più avanti la “Figuretta”, altare di antichissima origine. Da qui una strada bianca porta al Tempio di Minerva Medica, originale costruzione neoclassica del 1823 immersa in un bosco.

Giunti a Montefoscoli si può visitare la mostra permanente della Civiltà Contadina. Proseguendo  l’ itinerario si arriva a Libbiano dove è presente lOsservatorio Astronomico. Poi si raggiungere Peccioli, cittadina in cima ad un bel colle coltivato a vigneti  con l’imponente Chiesa di Verano. La tradizione della vite qui è così radicata che Peccioli è cosparso di cantine che si contendono il merito di produrre il vino migliore della zona. Nei dintorni, interessante da vedere il Parco dei Dinosauri, con sculture in misure originali  dei mostri del pleistocene.

pisaneComuni: Fauglia, San Miniato, Casciana Terme Lari, Terricciola, Lajatico, Palaia,  Peccioli, Pisa
Informazioni: Comitato Strada del Vino Delle Colline Pisane
Indirizzo: Piazza Vittorio Emanuele II, 14 – Pisa (PI)
Tel.: +39  050 929628
Sito: www.stradadelvinocollinepisane.it
Email: [email protected]