Cosa vedere e fare a Cetona

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_montemurlo

La sfida tra le donne con la brocca sulla testa

cetona stemmaIl territorio comunale di Cetona è dominato dalla massiccia mole verde del Monte Cetona. È una cittadina di origine medievale che si è conservata bene nel corso dei secoli successivi, come dimostrano le mura del XV° secolo. Il centro storico è un intrico di piazzette e stretti vicoli tutti attorno alla torre, unica superstite della rocca medievale. Gli edifici religiosi sono legati alla figura di San Francesco d’Assisi che, in questo territorio, rimase per qualche tempo. L’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha inserito Cetona tra i Borghi più belli d’Italia. Una volta all’anno nella cittadina si svolge una curiosa competizione tutta al femminile.

ZONA Valdichiana Senese
TIPO cittadina di origine medievale
COORDINATE 42°58′00″N 11°54′00″E
ALTITUDINE 385 metri s.l.m.
PRODOTTI brocche di ceramica
SPORT trekking escursionistico, ciclismo, equitazione
CONFINI Chiusi, San Casciano dei Bagni, Sarteano (SI)

cetona mapInformazioni Turistichesiena mapp

Comune di Cetona
via Roma, 41 – 53040 Cetona (Si)
tel. +39 0578 269400
www.comune.cetona.si.it

Punto informazioni
piazza G. Garibaldi, 63
tel. +39 0578 239143
[email protected]

COSA VEDERE

Chiese

Convento di San Francesco

convento san francescoZona: Valdichiana Senese
Comune: Cetona (SI)
Tipo: convento (XIII° secolo)
Indirizzo: località Belverde

Il convento risale al 1212. All’interno della chiesa ci sono pregevoli affreschi della seconda metà del XIV° secolo: Madonna col Bambino, denominata anche Madonna del Soccorso, di Sano di Pietro, e Madonna col Bambino di Girolamo di Benvenuto.

Romitorio di Santa Maria

romitorio santa maria1Zona: Valdichiana Senese
Comune: Cetona (SI)
Tipo: chiesa (XIV° secolo)
Indirizzo: località Belverde

La tradizione racconta che, nella grotta retrostante la chiesa, si ritirasse in preghiera San Francesco d’Assisi. Per questo motivo, nel 1367, furono costruiti l’eremo e la chiesa. Quest’ultima è interamente decorata con affreschi del XIV° secolo attribuiti a Cola Petruccioli: Crocifissione, Stimmate di San Francesco, Annunciazione, Madonna ed evangelisti.

Parchi e giardini

Parco Terrosi di Villa Vagnola

villa VagnolaZona: Valdichiana Senese
Tipo: parco e dimora storica (XVIII° secolo)
Tel: +39 0578.239143
Orari: su appuntamento, nel pomeriggio da giugno a settembre
Ingresso: gratuito
Servizi: accessibilità disabili parziale

Il Parco Terrosi è ubicato nei pressi della Villa Vagnola, costruita nel 1750 dal nobile Sallustio Terrosi, in occasione delle sue nozze con Maria Antonietta Vagnoli. Nel sottosuolo del parco furono realizzate gallerie artificiali, spesso adornate con stalattiti e stalagmiti originali e blocchi di travertino, tutti provenienti dal Monte Cetona. Nel parco c’è anche una tomba etrusca, risalente al VII° secolo a.C., smontata dopo il rinvenimento e qui interamente ricostruita. Tra le altre attrattive un teatro in pietra da circa 200 posti e con le quinte formate da siepi, il Roccolo per la caccia, la Casina Turca, interamente affrescata secondo la moda dell’epoca. Attualmente la villa e il parco sono di proprietà privata possono essere visitati su prenotazione.

Località nei dintorni di Cetona

Camporsevoli

camporsevoliZona: Valdichiana Senese
Comune: Cetona (SI)
Tipo: villaggio medievale

Le origini risalgono al periodo etrusco, come confermano i reperti rinvenuti durante le campagne di scavo nel XIX° secolo. È un piccolo borgo che ha conservato tracce del castello. Il villaggio ha il tipico impianto urbano medievale, con strette stradine che salgono verso la Rocca, che, con il mastio superstite, domina tutto l’abitato. Nel borgo ci sono pregevoli edifici come, ad esempio, la chiesa della Collegiata, costruita tra il XII° e XIII° secolo, al cui interno ci sono opere del Pinturicchio.

ARTE E MUSEI

Musei

Cetona - Archeodromo

Museo Civico per la Preistoria

museo della preistoriaZona: Valdichiana Senese
Comune: Cetona (SI)
Tipo: museo archeologico
Indirizzo: Palazzo Comunale – via Roma, 37
Tel.: +39 0578 269416
Email: [email protected]
Orario: da ottobre a maggio domenica 10.00-13,00; sabato 15.00-18.00; gli altri giorni su prenotazione. Da giugno a settembre da martedì a domenica 10.00-13.00 e 16.00-19.00
Ingresso: Museo – intero €uro 3,00, ridotto € 2,50; cumulativo museo, parco e archeodromo – intero €uro 7,00, ridotto € 5,00

Il Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona documenta le varie fasi dell’insediamento umano attorno al Monte Cetona, a partire dal Paleolitico fino alla fine dell’Età del Bronzo. La documentazione archeologica è preceduta da un’esposizione nella quale è illustrata l’evoluzione paesaggistica dell’area. L’uomo di Neandertal ha abitato alcune grotte del monte, lasciando strumenti di pietra scheggiata e resti degli animali cacciati. Dopo una sporadica frequentazione durante il Neolitico e l’Età del Rame, ci fu intenso popolamento nel corso del II millennio a.C., soprattutto a Belverde, dove furono erette capanne, abitate cavità sotto roccia, seppellito i propri morti. Di questa fase c’è a una ricca documentazione archeologica che costituisce il nucleo principale del museo.

Siti archeologici

Cetona

Parco Archeologico di Belverde e Archeodromo

parco archeologico naturalisticoZona: Valdichiana Senese
Comune: Cetona (SI)
Tipo: area archeologica
Indirizzo: Strada della Montagna – località Belverde
Tel.: +39 0578 239219 / 338 6827859 / 348 5226337
Email: [email protected]
Accessibilità disabili: tranne la grotta
Servizi: punto informazioni, punto ristoro, visite guidate, laboratori tematici, attività di sperimentazione, simulazione e animazione con operatori specializzati, aule per attività didattica

Nel parco ci sono alcune cavità nella roccia di travertino, adeguatamente illuminate e visitabili quali la grotta di San Francesco, gli antri della Noce e del Poggetto, frequentate nell’Età del Bronzo da pastori-agricoltori , e i resti degli insediamenti. Inoltre il bosco del Biancheto, la grotta di Lattaia, un’ampia cavità carsica abitata dall’uomo di Neandertal e anche usata come santuario. Il nome deriva dalla credenza che l’acqua gocciolante delle pareti avesse, se bevuta dalle madri durante l’allattamento, la proprietà di favorire la secrezione del latte. Nella grotta sono stati rinvenuti numerosi oggetti interpretabili come deposizioni votive (mammelle di terracotta e altri elementi anatomici, figurine di bambini in fasce, vasetti, monete di bronzo).

L’Archeodromo, situato non lontano, è un percorso didattico creato per completare e integrare la visita al Museo e al Parco. Le ambientazioni, le strutture e i manufatti riprodotti si ispirano a due fasi della preistoria: sono stati ricostruiti una parte di un villaggio dell’Età del Bronzo, con capanne a grandezza naturale e aree per le attività artigianali, e un abitato in grotta del Paleolitico Medio. I due settori sono collegati da un itinerario nel bosco e lungo la balza rocciosa sovrastante le cavità di Belverde. In un’apposita area è stato allestito uno spazio per la simulazione degli scavi archeologici.

COSA FARE

Eventi

Infiorita del Corpus Domini

infiorataTipo: religioso
Periodo: metà giugno

Le vie della cittadina si riempiono di variopinti fiori, talvolta vere composizioni, che formano un soffice tappeto alla processione del Corpus Domini. Fiori, disegni ornamentali e arabeschi di eccezionale fattura sono opera di maestri fiorai che prestano la propria opera al solo scopo devozionale.

Corsa delle brocche

corsa delle broccheTipo: rievocazione storica e folclore sportivo
Periodo: prima settimana di agosto

L’evento si divide in due parti, corteo storico e gara, entrambe legate alla tradizione delle donne che trasportavano brocche sulla testa. Nella competizione le concorrenti debbono armonizzare sincronismo, resistenza e forza fisica. Ogni contrada è rappresentata da quattro concorrenti che, inizialmente, effettuano il giro di piazza Garibaldi con le brocche in testa. Quindi le gareggianti, a coppie, percorrono a staffetta il giro delle mura, portando a mano brocche di pesi diversi, che simboleggiano la fatica per l’approvvigionamento dell’acqua nei secoli passati.

Coppa Monte Cetona - Raduno di auto d’epoca

coppa monte cetonaTipo: sportivo
Località: Piazze
Periodo: prima domenica di luglio

Il tradizionale raduno di auto d’epoca vede la partecipazione di centinaia di appassionati. Il corteo si dirige verso San Casciano dei Bagni, poi verso Cetona e si conclude a Sarteano con la cerimonia della premiazione.

ITINERARI

Percorsi

Itinerari nel territorio

Sono possibili percorsi trekking nei dintorni del borgo, passeggiate in mezzo alla natura, escursioni in bicicletta e sentieri tra boschi e colline.

– Itinerario Resistenza km. 17

– Itinerario orgenti d’acqua km. 8

– Itinerario podere Paolina-Torrente Astrone km. 5,5

– Itinerario colli di Piandisette km. 8,5

– Itinerario archeologia industriale km. 5,2

– Itinerario colli di Piazze km. 8,3

Ci sono altri due itinerari piuttosto significativi:

– Itinerario “Via della casa di Belverde”, antica strada di collegamento tra Cetona e la Via Francigena costeggiando l’Eremo di Santa Maria in Belverde

– Itinerari del Monte Cetona: ci sono vari itinerari escursionistici. Tra questi la salita da Camporsevoli passando per la Valle Saccaia, prima per strade sterrate e poi per un sentiero sul crinale sud della montagna, e quello che sale da Fonte Vetriana.

CULTURA

Storia

Cetona50.000 anni fa gruppi di neandertaliani vivevano nel territorio. Sono accertati insediamenti nei successivi periodi Neolitico, Età del Rame e, soprattutto, Età del Bronzo. Nell’Età del Ferro un centro rurale fu attivo in località Cancelli tra il VII° e il VI° secolo a.C. Durante l’epoca romana la fertile vallata fu sfruttata per l’agricoltura. Il nome Cetona deriva, probabilmente, da una pieve paleocristiana, citata in alcuni documenti come plebis Sancti Johannis de Scetona. Risale al 1207 la prima menzione del castello come feudo del conte Ildebrandino.

Nel 1260, dopo una lunga contesa tra Orvieto e Siena, il borgo entrò a far parte dei territori controllati dalla seconda città. Dopo essere stata conquistata dal capitano di ventura Braccio da Montone, all’epoca signore di Perugia, nel 1418 Cetona fu venduta a Siena. Nel 1455 le milizie di Jacopo di Niccolò Piccinino provocarono danni gravissimi. Rientrata in possesso, Siena fortificò le mura e costruì robuste torri circolari. Decimati dalle pestilenze e dalla guerra contro Firenze nel 1556 gli abitanti si arresero senza combattere. Negli anni 1558-69, Cetona fu concessa dal Granduca di Toscana Cosimo I° Medici in feudo alla famiglia Vitelli. Questo periodo fu contrassegnato da una vivace ripresa in tutti i settori. Rientrata a far parte integrante del territorio del Granducato di Toscana, la cittadina ne seguì le sorti fino all’Unità d’Italia.

GASTRONOMIA

Piatti tipici

Alimenti tipici

pasta tipica di CetonaPastrignocchi

Sono una specialità culinaria locale derivata dalla tradizione contadina: è un tipo di pasta povera che veniva preparata velocemente senza badare all’aspetto e consumata per lo più nei giorni lavorativi.

Bico

È un tradizionale alimento della località Piazze, una sorta di pane azzimo ottenuto dall’impasto di acqua e farina di grano, condito con un pizzico di sale, senza lievito, cotto al focolare sotto la cenere.

Cuculo

È un biscotto diffuso principalmente nella bassa provincia senese. Il nome è proprio dovuto all’uccello perché era utilizzato quasi esclusivamente per lo spuntino pomeridiano.

Prodotti tipici

Vino

Il territorio, come in altri comuni della provincia di Siena, è area di produzione della Docg Chianti Colli Senesi. Le caratteristiche di questo vino sono molto simili a quelle del Chianti Classico: caratteristici profumi di frutta rossa e viola e il sapore leggermente tannico, sapido e armonico; la differenza invece è avvertibile nella minore potenza e struttura generale. Una peculiarità che rende il vino più versatile negli abbinamenti con il cibo: non solo arrosti e formaggi stagionati, ma anche salumi e primi piatti saporiti.

Olio d'oliva

olivi di CetonaL’altitudine, compresa fra i 350 e i 600 metri, la lontananza dal mare, le caratteristiche chimico-fisiche del suolo sono un ambiente particolarmente favorevole alla coltivazione dell’olivo. Le varietà di olivo coltivate sono: Frantoio che produce un olio fruttato, lievemente piccante e di colore intenso, ricco di polifenoli; Correggiolo, simile al Frantoio; Leccino con olio, leggermente fruttato e tendente al dolce, ricco di tocoferoli; Moraiolo con olio di lieve sapore erbaceo e note decise di amaro, ricco di squalene; Pendolino. Le olive sono frante entro 12 ore dall’arrivo all’oleificio seguendo rigido disciplinare di produzione DOP Terre di Siena.

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire a Cetona

Alberghi


Hotel Arco Naturale Contry House

Via Strada Statale 321 Est, 34 – località Benefizio – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 21444
[email protected]

Residenze d'Epoca

Residenza d’Epoca La Frateria di Padre Eligio

Via S. Francesco, 2 – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 238261/ +39 0578 238015
www.lafrateria.it
[email protected]

Agriturismi

Agriturismo Podere Pornelleto

Traversa Strada Statale 321 Est, 6 – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 222083
www.agriturismopornelleto.it
[email protected]

Agriturismo Borgo Matero

Strada Statale 321 Sud, 63 – località Piazze – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 244034
www.borgomatero.it
[email protected]

Agriturismo Caio Alto

Strada Provinciale 321 – località Caio Alto – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 226666
www.badiola-caioalto.com
[email protected]

Agriturismo Casa Vecchia

Strada Statale 321 Est, 53 – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 238383
www.agriturismocasavecchia.it
[email protected]

Agriturismo Cocciano

Strada di Fonterucola, 1 – località Cetona – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 238346
www.agriturismococciano.com
[email protected]

Agriturismo Il Caio

Strada Statale 321 Sud, 12 – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 238452
www.ilcaio.it
[email protected]

Agriturismo Il Pulito

Strada Provinciale 192 – località Le Piazze – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 244088
www.ilpulito.it
[email protected]

Agriturismo Podere San Giovanni

Strada del Patargnone, 12 – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 238251
www.casagiovanni.it
[email protected]

Agriturismo Podere Vallocchio

Via di Belvedere – località Vallocchio – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 238034
www.vallocchio.it
[email protected]

Agriturismo Spazzavento

Località Spazzavento – località Piazze – Cetona (SI)
Tel. +39 0578 226551
www.spazzavento.com
[email protected]