Sciare all’Abetone e camminare a Cutigliano

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_cantagallo

Abetone, la capitale toscana dello sci, e Cutigliano, ideale per il trekking

Lo sci e e escursioni sono le maggiori attrazioni di Abetone Cutigliano, territorio situato nell’Appennino Tosco Emiliano, nell’alta valle del torrente Sestaione, al confine con la Regione Emilia-Romagna. Il comune è scaturito della fusione tra due note località: Abetone e Cutigliano.

Abetone-StemmaAbetone è noto si come località di sport invernali per i 54 chilometri di piste che soddisfano anche gli sciatori più esigenti che per i soggiorni estivi. Sulle piste si svolgono, abitualmente, gare di Coppa Europa, Carving Cup e il singolare trofeo “Pinocchio sugli Sci“, campionato internazionale per ragazzi. Nei mesi estivi i numerosi sentieri di permettono lunghe escursioni – passeggiate a piedi, trekking e mountain bike – in mezzo alla natura e con eccellenti panorami. Suggestivo è il percorso che da Boscolungo sale al monte Libro Aperto, da dove si ammira un ampio panorama, oppure i sentieri verso il Monte Gomito.

Cutigliano-StemmaCutigliano è collocato su uno sperone a ridosso del monte Cuccola e circondato da folti boschi. Caratterizzato da strette vie fiancheggiate da antichi palazzi e monumenti, l’abitato è anche una località turistica. Data la quota, il territorio è molto adatto per soggiorni nel periodo estivo e per gli sport invernali nella stazione sciistica Doganaccia (o Dogana Nuova). In tutta la zona ci sono alberghi, agriturismi e campeggi. L’ubicazione, tra colline e l’Appennino, offre la possibilità di passeggiate ed escursioni come, per esempio, i sentieri che portano al Lago Scaffaiolo e alla Foresta Biogenetica di Pian degli Ontani. Sono anche possibili escursioni a cavallo e in mountain bike. Infine assistere alla preparazione di formaggi e degustare prodotti tipici della montagna pistoiese. La cittadina ha ottenuto il riconoscimento “Bandiera Arancione” per la qualità turistico-ambientale.

Salva

Abetone neve

ZONA Montagna Pistoiese
TIPO cittadine di montagna
COORDINATE 44°6′1″N 10°45′23″E
ALTITUDINE 1.388 metri s.l.m.
PRODOTTI castagne, frutti del bosco, funghi, formaggi, patata del Melo, grano Marzolo
SPORT trekking escursionistico, mountain bike, equitazione, sci di fondo, snowboard, scialpinismo, pesca sportiva, birdwatching, parapendio
CONFINI Bagni di Luca (LU), Coreglia Antelminelli (LU), San Marcello Piteglio (PT)


AbetoneInformazioni  TuristichePistoia

Uffici turistici
piazza Piramidi, 502 – Abetone
Tel: +39 0573 6023
[email protected]

via Brennero, 42/a – Cutigliano
tel.: +39 0573 68029
[email protected]

COSA VEDERE

Chiese

sci3Chiesa San Leopoldo

Chiesa di San Leopoldo

San Leopoldo ChiesaZona: Montagna Pistoiese
Tipo: chiesa barocca (XVIII° secolo)
Indirizzo: via del Brennero, 163 – Abetone

Ubicata a una altezza di oltre 1.000 metri, la chiesa fu ritenuta ormai necessaria per soddisfare il progressivo popolamento della zona. Fu infatti costruita nel 1782 per volere del Granduca di Toscana Pietro Leopoldo II° in coincidenza con l’apertura della strada di collegamento tra Firenze e Modena. L’edificio ha uno stile sobrio ed è ben conservato.

Chiesa di San Bartolomeo

Chiesa San BartolomeoZona: Montagna Pistoiese
Tipo: chiesa rinascimentale (XVI°secolo)
Indirizzo: Via Pacioni 14 – Cutigliano
Tel.: +39 0573 68022

Fu teatro, nel 1537, di una delle più efferate stragi nella storia delle lotte tra famiglie rivali. Infatti, dopo numerosi diverbi, alcuni componenti della famiglia Cancellieri si rifugiarono all’interno della chiesa. Gli avversari Panciatichi, senza pietà e rispetto per il luogo sacro, vi appiccarono fuoco e l’edificio rimase per vari anni in stato di abbandono. Fu ricostruita soltanto nella seconda metà del XVI° secolo. All’interno ci sono alcune opere di pregio: la Circoncisione (1620) di Giovanni da San Giovanni, la Nascita della Vergine di Nicodemo Ferrucci, affiancata da due sculture in terracotta policroma della bottega del Sansovino, e la Madonna del Rosario di Matteo Rosselli.

Monumenti e luoghi da visitare

Palazzo dei Capitani della Montagna

Palazzo dei capitani della montagnaZona: Montagna Pistoiese
Località: Cutigliano
Tipo: edificio rinascimentale (XIV° secolo)

Il palazzo fu costruito nel XIV° secolo in stile rinascimentale fiorentino. Era destinato alla residenza del primo Capitano di Montagna della zona, il nobile fiorentino Baldo Altoviti. La facciata è adornata da 90 stemmi in pietra e terracotta policroma dei capitani che si sono succeduti dal XV° al XVIII° secolo. Nell’edificio c’è anche una bella loggia con archi, denominata “Loggia dei Capitani”, dove il funzionario amministrava la giustizia.

Riserve naturali

Riserva di Pian degli Ontani

Riserva Naturale Biogenetica Statale

Riserva Naturale di Campolino

Riserva Naturale Statale Biogenetica

ARTE E MUSEI

orto-botanico Vaccaia Abetone Orto Botanico Vaccaia

Ecomuseo della Montagna Pistoiese - Museo della Gente della Montagna dell'Appennino Pistoiese

Immagini del censimentoZona: Montagna Pistoiese
Comune: Abetone Cutigliano (PT)
Tipo: museo etnografico
Indirizzo: via Pacioni, 14 – località Rovereta
Tel.: +39 0573 68022
Email: [email protected]
Orari: da marzo a luglio sabato e domenica 10.30-12.30 e 16.00-18.00; agosto tutti i giorni 10.30-12.30 e 16.00-18.00
Ingresso: € 2,00 intero, € 1.50 ridotto
Accessibilità disabili: sì e l’innovativa tecnologia Walk-Assistant per non vedenti
Servizi: bookshop

L’Ecomuseo della Montagna Pistoiese è costituito da cinque itinerari tematici e da altrettanti punti museali. Lo scopo è quello di fornire una visione geo-morfologica culturale dalle attività protoindiustriali a quelle della vita quotidiana nella zona, permettendo di comprendere come si sviluppò, nei secoli, il rapporto tra uomo e ambiente. I cinque itinerari sono graficamente identificati con un colore e collegati a una struttura espositiva-didattica.

Cutigliano corrisponde all’itinerario giallo. Il Museo illustra la vita quotidiana di un villaggio di montagna, nel rapporto costante con le poche risorse disponibili: il bosco, la pastorizia, l’artigianato. La raccolta comprende oggetti di uso comune e strumenti dei lavori tipici di montagna (carbonaio, boscaiolo). Tutti i reperti, risalenti ai secoli XIX° e XX°, sono originali e in un percorso fatto di suggestioni, evocazioni e suoni. Ogni anno, in occasione della giornata del Museo Vivente (ultima domenica di luglio), vengono rievocati dal vivo i vecchi mestieri e le attività tradizionali della zona. All’interno del museo c’è anche il Laboratorio del Giocattolo, che permette al visitatore di sperimentare la propria fantasia e la propria manualità, costruendo semplici giocattoli con materiali poveri.

Salva

Ecomuseo della Montagna Pistoiese – Orto Forestale

Orto Botanico

COSA FARE

Eventi

Rassegna della Castanicoltura

Rasagna della castagnaTipo: enogastronomia
Periodo:
fine ottobre

Principale alimento degli abitanti fino agli anni ’50 del XX° secolo è stata la farina di castagne. Non a caso, nel 2002, si è svolta la prima edizione dell’evento. Questa manifestazione comprende conferenze sul tema della castagna, un premio di pittura, visite guidate ai metati funzionanti sul territorio comunale, degustazione di castagne e prodotti preparati con farina dolce.

Rassegna Micologica della Montagna Pistoiese

Rassegna micologicaTipo: enogastronomia
Periodo: ottobre

Dato che i funghi costituiscono una componente non trascurabile delle atti vità commerciali del territorio, il gustoso prodotto del sottobosco viene celebrato con un appuntamento che si ripete ogni anno. L’evento include incontri, itinerari gastronomici con degustazioni di piatti a base di funghi (dagli antipasti fino al gelato di funghi!), esposizione e vendita delle varietà più ricercate.

Rassegna dei Prodotti della Pastorizia Pistoiese

Tipo: enogastronomia
Periodo: aprile

Da diversi anni anche i prodotti caseari del territorio hanno un momento a loro dedicato, con conferenze e degustazioni attraverso un itinerario per le vie dell’abitato. In particolare si celebra il formaggio pecorino a latte crudo, per il quale è stato istituito un apposito marchio di qualità.

Maratona Pistoia-Abetone

Tipo: competizione sportiva
Periodo:
giugno
Sito: www.pistoria-abetone.net

Semplicemente conosciuta come Ultramarathon, è un gara podistica da Pistoia all’Abetone (circa 50 chilometri). È una competizione durissima che ogni maratoneta o podista provetto dovrebbe affrontare almeno una volta nella vita. Chi ha già partecipato non dimentica interminabili salite sotto il sole, specialmente sui tornanti nella vallata della Lima. Gli ultimi 17 chilometri sono di pura ascensione, che impegnano al massimo testa, cuore e….. gambe.

Sentieri Acustici

Tipo: musicale
Località:
Abetone Cutigliano, San Marcello Pistoiese
Periodo:
terza e quarta settimana di agosto
Informazioni: +39 0573 974671/6
Email: [email protected]

Festival dedicato alla musica di tutto il mondo, con particolare enfasi per le tendenze più recenti. Alcuni concerti si svolgono all’aperto, nelle piazze e anche nei boschi.

Sport

Comprensorio Sciistico della Doganaccia

Piste da sci

Comprensorio Sciistico dell’Abetone

Piste da sci

Trekking, mountainbike, parapendio, pesca sportiva

Durante l’estate, lentrambi gli abitatisono una base ideale per escursioni sulla dorsale appenninica, a piedi, a cavallo o con la mountain bike. È semplice raggiungere il Lago Scaffaiolo e il Monte Cupolino. Ci si può spingere più lontano, verso il Monte Cimone e il Libro Aperto. Ci sono strutture di intrattenimento come il parco avventura e la pista di bob estivo (su binari). Nelle vicinanze ci sono anche eccellenti punti di lancio per voli con detaltaplano o parapendio. La pesca sportiva può essere praticata nel torrente Sestaione.

ITINERARI

Percorsi

Doganaccia - Cutigliano - Pistoia

Lago Scaffaiolo

Dal piccolo villaggio di Doganaccia (1.547 metri s.l.m.), si segue il sentiero n. 6 CAI/M.P.T. (Montagna Pistoiese Trekking) che sale al Passo della Croce Arcana (1.675 metri s.l.m.). Quindi si segue il segnavia 00 CAI – GEA che, aggirando il Monte Spigolino (1.827 metri s.l.m.), porta al Passo della Calanca (1.737metri s.l.m.). Si prosegue sul sentiero 00 CAI – GEA e, in breve tempo, si raggiunge il Lago Scaffaiolo (1.790 metri sl.m.). In prossimità del lago c’è il Rifugio CAI “Duca degli Abruzzi”. Ritornando al Passo della Calanca tramite lo stesso sentiero 00 CAI – GEA si scende a sinistra imboccando il sentiero con segnavia n. 66 CAI che, passando sotto il Monte Spigolino, riporta a Doganaccia.

TIPO percorso naturalistico trekking
ZONA Appennino Tosco Emiliano
PARTENZA località Doganaccia
ARRIVO Lago di Scaffaiolo
LUNGHEZZA 8 chilometri
TEMPO DI PERCORSO 3 ore
DIFFICOLTA facile
DISLIVELLO 250 metri
ITINERARI CAI N° 00, 66
ATTRAZIONI Lago di Scaffaiolo

Torre del Fattucchio

Dal viale Beatrice di Cutigliano si scende fino alla Frassa, dove c’è la Buca delle Fate, una piccola grotta, da dove sale una corrente d’aria. Attraversato il torrente Sestaione su una piccola passerella pedonale, si giunge a Case Mori, una zona di raccolta di castagne. Da Serinacci inizia un sentiero che prosegue lungo il torrente Sestaione. Si raggiunge la località Isole e Balluri, dove ci sono ruderi di costruzioni in pietra. Dalla sorgente Polla dell’Isola si giunge quindi alla Torre del Fattucchio. Durante il percorso è facile imbattersi in piccoli branchi di caprioli.

TIPO percorso naturalistico trekking
ZONA Appennino Tosco Emiliano
PARTENZA viale Beatrice
ARRIVO Torre del Fattucchio
LUNGHEZZA 8 chilometri
TEMPO DI PERCORSO 4 ore
DIFFICOLTA media
ATTRAZIONI grotta Buca delle Fate, torrente Sestaione, Case Mori, castagneti, caprioli

Percorso artistico-culturale "Beatrice"

Parco BeatriceTipo: percorso artistico-culturale
Partenza: piazza Acerone – Cutigliano
Arrivo: località La Frassa – Cutigliano
Lunghezza: 1 chilometro
Attrazioni: poesie incise su pietra

Il percorso inizia dalla lapide dedicata alla poetessa Beatrice, situata in piazza Acerone, prosegue fino al Parco Culturale in viale Beatrice e termina in località La Frassa. Lungo tutto il viale sono stati collocati massi ciclopici su cui sono incise le rime più significative di Beatrice Bugelli (1803-1885). Di umili origini, pastora e analfabeta, la donna incarnò in modo esemplare i valori genuini e la spontaneità della cultura popolare.

via Romea Strata

Organizzazione generale: Diocesi Vicenza – Ufficio Pellegrinaggi
Indirizzo: Contrà Vescovado, 3 – 36100 Vicenza
Tel.: +39 0444 327146
Email: [email protected]
Sito: www.romeastrata.it
Apertura al pubblico: al lunedì al venerdì 8.30-12.30

Romea Strata è un’iniziativa dell’Ufficio Pellegrinaggi della Diocesi di Vicenza, in collaborazione con il Centro Italiano Studi Compostellani. Il nome vuole estendere idealmente a tutti i percorsi nel nord-est d’Italia l’apparentamento con la via Francigena (o Romea), la principale direttrice dei pellegrinaggi verso Roma.

Le tappe in Toscana

Superato il confine tra Emilia Romagna e Toscana al Passo della Croce Arcana la Via Romea Strata prosegue attraverso sei tappe principali (i numeri si riferiscono alla progressione complessiva delle tappe in direzione nord-sud) lungo il seguente percorso:

15 – Capanno Tassoni (Fanano-MO)-Cutigliano (PT)
– lunghezza: km. 13,7
– tempo medio di percorrenza: 3h30′
– difficoltà: media
– tipo di strada: sentieri, strade asfaltate
– percorribilità: a piedi, bicicletta

16 – Cutigliano-San Marcello Pistoiese-Ponte Petri (PT)
– lunghezza: km. 23,4
– tempo medio di percorrenza: 6h
– difficoltà: media
– tipo di strada: asfaltata e sterrata, sentiero
– percorribilità: a piedi, bicicletta

17 – Ponte Petri-Pistoia (PT)
– lunghezza: km. 18
– tempo medio di percorrenza: 4h40′
– difficoltà: media
– tipo di strada: asfaltate e sterrate, sentiero
– percorribilità: a piedi, bicicletta

18 – Pistoia-San Baronto (PT)
– lunghezza: km. 19
– tempo medio di percorrenza: 5h30′
– difficoltà: impegnativa
– tipo di strada: asfaltate e sterrate, sentiero
– percorribilità: a piedi, bicicletta

19 – San Baronto-Lamporecchio (PT)-Fucecchio (FI) (punto di raccordo con la via Francigena)
– lunghezza: km. 26,3
– tempo medio di percorrenza: 7h30′
– difficoltà: media
– tipo di strada: asfaltate e sterrate, carrareccia
– percorribilità: a piedi, bicicletta

20 – Fucecchio (FI)-San Miniato (PI) (tappa in comune con la via Francigena)
– lunghezza: km. 10
– tempo medio di percorrenza: 2h
– difficoltà: facile
– tipo di strada: asfaltate e sterrate
– percorribilità: a piedi, bicicletta

CULTURA

Storia

sci2Montagna Pistoiese

Dal valico appenninico allo sci moderno

abetone1Fino dall’epoca romana, il territorio è sempre stato un valico dell’Appennino, al punto dale che si ritiene sia stato utilizzato anche dal condottiero cartaginese Annibale nella marcia verso Roma. Il cosiddetto Passo d’Annibale è a quota 1.798 metri s.l.m. Nel 1766 iniziò la costruzione della strada transappenninica tra il Granducato di Toscana e il Ducato di Modena, progettata da Leopoldo Ximenes. Il “Passo dell’Abetone” fu creato dal nulla e il nome deriva da un curioso evento: durante la costruzione della strada fu necessario abbattere un abete talmente grande da non poter essere abbracciato neppure da sei persone. La strada fu inaugurata nel 1781 e fu, un po’ esageratamente, ritenuta l’opera più grandiosa del secolo; senza dubbio era di notevole importanza per collegare la Toscana non solo a Modena ma anche a Mantova e all’Austria. Dopo il completamento della strada fu necessario popolare la zona per garantirne la manutenzione e i servizi.

Con l’Unità d’Italia e l’eliminazione dei confini tra i precedenti stati iniziò il declino del villaggio, accelerato anche dalla costruzione della ferrovia “Porrettana”, che univa la Toscana con l’Emilia-Romagna. Fino a quel momento, infatti, le principali attività economiche erano state la pastorizia e lo sfruttamento dei boschi. Nel 1904 la zona iniziò ad essere frequentata per un nuovo sport, lo sci, iniziando una rinascita basata sul turismo. In pochi anni l’Abetone divenne il centro sciistico più importante di tutta la Toscana. Il turismo – soprattutto invernale – ha favorito la costruzionedi numerosi alberghi ed altre strutture ricettive.

palazzo capitani della montagna1 Di Cutigliano si hanno notizie certe dall’inizio del XIII° secolo. Risalgono certamente all’epoca feudale le torri – Montestuccioli, Cacioli e alla Cornia – posizionate in punti dominanti e strategici. Il borgo dovette affrontare dure battaglie per conservare la propria libertà: tra le più cruente quelle avvenute tra il 1320 ed il 1330 per respingere l’espansionismo di Lucca. Successivamente gli scontri con i ribelli della Valdinievole che, dalla loro base nel Castello di Lucchio, effettuavano scorrerie nella zona. Cutigliano si sviluppò dopo il 1368 quando, sotto l’egida di Pistoia, divenne sede della Magistratura della Montagna. L’economia del territorio è stata legata, in passato, al bosco (faggi, abeti, querce) e all’allevamento del bestiame. Negli ultimi trent’anni, l’economia ha subito una profonda trasformazione, diventando quasi esclusivamente turistica. Peraltro, l’agricoltura e l’allevamento del bestiame sono ancora presenti in aziende agricole a prevalente conduzione familiare. Anche a Cutigliano è disponibile un’area sciabile di medie dimensioni in località Doganaccia.

Curiosità

Nel 1903, come in altri periodi della sua vita, Giacomo Puccini trascorse parte dell’estate in località Boscolungo, in una casa sulla quale è stata posta una lapide-ricordo. Parte della celebre opera “Madama Butterfly” fu composta dal musicista proprio in questo periodo.

GASTRONOMIA

Piatti tipici

Castagna di Cutigliano - PistoiaCastagne arrosto

Tortello del Melo

tortelli del meloIl tortello (pasta fresca fatta a mano) è legato ad antiche tradizioni ed è sempre stato il piatto delle ricorrenze e delle feste importanti. Secondo la disponibilità economica, ogni famiglia lo serviva assieme a prodotti “poveri”, quali i funghi e la conserva, oppure con quelli “ricchi”, come il ragù di carne. Lo si può gustare negli agriturismi che, generalmente, utilizzano la ricotta di pecora per il ripieno.

Necci

I necci sono grosse cialde, piuttosto sottili, preparate con farina di castagne.

Prodotti tipici

Cutigliano - pecorino al latte

Formaggi

I formaggi prodotti nel territorio comunale di Abetone Cutigliano hanno ricevuto la certificazione di qualità  “Presidio SlowFood”:

  • pecorino a latte crudo della montagna
  • raviggiolo di pecora
  • caciotta stagionata
  • ricotta di pecora

Prodotti del bosco

Castagna

La raccolta esclusivamente locale, la tradizionale tecnica di essiccazione nei metati, le procedure effettuate rigorosamente a mano e la macinatura a pietra conferiscono alla “farina dolce” un sapore davvero particolare. È molto utilizzata per la tradizionale polenta di castagne.

Funghi

I funghi più diffusi nel territorio sono: porcino, “dormiente”, galletto, prugnolo.

prodotti sottobosco

Frutti selvatici

Nei boschi viene effettuata la raccolta di mirtilli, lamponi, more, fragole, sambuco.

Grano Marzolo del Melo

Questa particolare varietà di grano viene coltivata anche con sistemi tradizionali. La farina è in genere prodotta da mulini che usano ancora macine in pietra.

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire all’Abetone

Alberghi

Hotel Abetone e Piramidi

Via Brennero, 456 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 60005/ +39 333 4394513
www.abetonepiramidi.it
[email protected]
servizi: ski-man con preparazione sci, noleggio sci e ciaspole con attrezzature per tutti i livelli, noleggio mountain-bike adulti e bambini, maestri di sci e accompagnatori per escursioni, istruttore di Nordic Walking A.N.W.I. – CONI, palestra interna con attrezzatura fitness, angolo giochi per bambini

Hotel Alpino

Via Piandinovello, 6 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 673062
www.albergoalpino.net
[email protected]

Hotel Excelsior

Via Brennero, 313 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 – Abetone (PT) 60010
www.albergoexcelsior.com
[email protected]

Hotel Bellavista

Via Brennero, 383 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 60028/ +39 335 7536451
www.abetonebellavista.it
[email protected]

Hotel Granduca

Via Brennero, 279 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 60067/ +39 0573 60258
www.hotelgranduca.info
[email protected]

Hotel Residence Boscolungo

Via Brennero, 450 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 60582
www.boscolungo.it
[email protected]

Hotel I Pionieri

Via Val di Luce, 54 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573  609044
www.hotelipionieri.com
[email protected]

Hotel Pensione Noemi

Via Brennero, 244 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 60168
www.pensionenoemiabetone.it
[email protected]

Hotel Primula

Via Brennero, 195 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 60108
www.hotelprimula.com
[email protected]

Hotel Regina

Via Uccelliera, 5 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573  60007/ +39 057360257
www.albergoregina.com
[email protected]

Hotel Sport

Via Brennero, 542 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 60034/  +39 0573 60229
www.albergosport.com
[email protected]

Hotel Tirolo

Via Brennero, 300 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 60334
www.albergotirolo.it
[email protected]

Campeggi

Campeggio Parco Vacanza Bucaneve

Via La Secchia e Bicchiere, 102 – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 607001
www.campingbucaneve.com
[email protected]

Rifugi

Rifugio Alpino La Selletta

La Selletta – Abetone (PT)
Tel. +39 335 7831260
[email protected]

Rifugio Zeno Colò Monte Gomito

Abetone (PT)
Tel. +39  057360296 / +39 335 7833344
servizi : bar, ristorante, self service, solarium

Rifugio Ovovia Monte Gomito

Abetone (PT)
Tel. +39 057360186
servizi : bar, ristorante, self service, solarium

Rifugio Le Terrazze

Località Val di Luce – Abetone (PT)
Tel. +39 335 5430911/ +39 338 9500516
servizi : bar, ristorante, self service, solarium

Rifugio Chalet Le Rocce

Località Val di Luce – Abetone (PT)
Tel. +39 0534 53333/ +39 339 4728067
servizi: bar, ristorante, self service, solarium

Rifugio Hosteria Pulicchio

Località Faidello – Abetone (PT)
Tel. +39 0573 60186
servizi : bar, tavola calda, paninoteca, solarium

Dove dormire a Cutigliano

Alberghi

Hotel Miramonte

Piazza Catilina, 12 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 68012
www.hotelmiramonte.it
[email protected]

Hotel Villa Patrizia

Viale Europa, 9 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 68024
www.hotelvillapatrizia.it
[email protected]
servizi: parcheggio

Hotel La Casetta

Via dei Lamponi, 1 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 673090/ +39 0573 673341
servizi: parcheggio

Hotel La Valle

Via Carega, 10 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 68035
www.hotellavalle.it
[email protected]

Hotel La Villa

Via Sestaione, 118 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 673061
www.albergolavilla.it
[email protected]

Hotel Petrucci

Via del Sestaione, 39 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 673021
www.albergopetrucci.it
[email protected]
servizi: parcheggio

Hotel Quadrifoglio

Via Brennero, 169 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 629229
servizi: accettazione animali domestici,  senzabarriere, parcheggio, piscina, baby sitting

Hotel Roma

Via Pacioni, 43 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 68121
servizi: baby sitting

Hotel Sichi

Viale Beatrice, 59 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573673015
servizi: spazi accessibili ai disabili, parcheggio, piscina

Hotel Villa Basilewsky

Via Cantamaggio, 20 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 057368671
servizi: spazi accessibili ai disabili, parcheggio

Agriturismi

Agriturismo Ciliegiole

Localita’ Ciliegiole, 58 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 339 2151472
servizi: accettazione animali domestici, spazi accessibili ai disabili, piscina

Agriturismo I Taufi

Via I Taufi, 70 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 347 3581165
www.itaufi.it
[email protected]

Agriturismo La Buca

Via La Buca, 1 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 68185
www.agriturismolabuca.com
[email protected]

Agriturismo La Piastra

Strada Provinciale Torri di Popiglio – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 68443
www.agriturismolapiastra.it
[email protected]
servizi: spazi accessibili ai disabili, piscina

Agriturismo La Voltraia

Via del Sestaione, 67 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573 673026
www.lavoltraia.com
[email protected]

Agriturismo Le Cavi

Via Le Cavi, 4/A – Cutigliano (PT)
Tel. +39 057368144

Agriturismo Le Roncacce

Via Le Roncacce, 67 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 0573629091

Agriturismo Petrucci Luana

Via Il Fosso, 53 – Cutigliano (PT)
Tel. +39 057368112