Cosa vedere e fare a Marradi

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termometro_fosdinovo

Marradi antica volta specchio velato…”

 

Dino Campana

Marradi, terra della castagna di qualità

Marradi-StemmaMarradi è uno dei territori toscani per eccellenza della castagna. Fa parte della rete Città Slow, formata da piccoli e grandi comuni impegnati a migliorare la qualità della vita degli abitanti e dei visitatori e nel promuovere il turismo sostenibile. Nella cittadina nacque Dino Campana (1885-1932), postumamente riconosciuto uno dei maggiori poeti italiani del XX° secolo. Personalità eccentrica e stravagante compose varie opere poetiche, di cui i Canti Orfici, di ispirazione visionaria, sono l’opera di maggior rilievo.

ZONA Mugello (Romagna Toscana)
TIPO  cittadina appenninica
COORDINATE 43°05′00″N 11°37′00″E
ALTITUDINE  328 metri s.l.m.
PRODOTTI castagne
SPORT trekking escursionistico, equitazione, ciclismo, motocross
CONFINI Borgo San Lorenzo, Dicomano, Palazzuolo sul Senio, San Godenzo, Vicchio (FI)

marradi mapInformazioni Turistichefirenze map

Comune di Marradi
piazza Scalelle, 1 – 50034 Marradi (FI)
tel. +39 055 804505
www.comune.marradi.fi.it

Associazione Turistica Pro Loco
tel. +39 055 045170
[email protected]
www.pro-marradi.it

COSA VEDERE

Monumenti e luoghi da visitare a Marradi

Marradi view

Veduta di Marradi

Teatro degli Animosi

Marradi (FI) - Teatro degli AnimosiZona: Mugello
Comune: Marradi
Tipo: teatro (XVIII° secolo)
Email: [email protected]

Tipico esempio di piccolo teatro accademico realizzato secondo i canoni italiani tra la fine del XVIII° e l’inizio del XIX° secolo, ha svolto un’intensa attività in quanto sede, fino al 1938, della locale Accademia degli Animosi. Nel 1990 è stato oggetto di un lungo restauro. Da quel momento il teatro ha ripreso l’attività, facendosi promotore di molteplici iniziative: dalle mostre ai convegni, dalla scuola di ballo al laboratorio teatrale, dallo studio di registrazione alla discoteca e alle proiezioni cinematografiche. La sala Mokambo e il foyer sono periodicamente usate per mostre di pittura, scultura, fotografia e di prodotti tipici del territorio.

Località nei dintorni

Marradi - Castiglionchio

Rocca di Castiglionchio

Rocca di Castiglionchio

Marradi Rocca CastiglionchioZona: Mugello
Comune: Marradi
Tipo: fortificazione (XI° secolo) – ruderi
Indirizzo: località Biforco

I resti del castello, anticamente denominato Castrum leonis, sono visibili anche da Marradi. Distrutto dalle milizie di Firenze fu poi ricostruito dalla città ma altre vicende militari seguirono: la guarnigione fu cacciata a metà del XV° secolo e Firenze ne intraprese la riconquista con l’aiuto di milizie di Venezia ma l’assedio fallì. Con l’ascesa della famiglia Medici la rocca fu disarmata perché non fosse utilizzata da nemici e gli ambienti del castello furono spogliati di armi e arredi. Numerosi terremoti e il passare del tempo ridussero il complesso in un rudere, ma il torrione quadrangolare è restaurato in tempi recenti.

Badia del Borgo (Santa Reparata in Salto)

Marradi - Madia di Santa ReparataZona: Mugello
Comune: Marradi
Tipo: chiesa barocca (XI°-XVII° secolo)
Indirizzo: località Badia del Borgo

Anche conosciuta come Santa Reparata in Salto, fu fondata da San Giovanni Gualberto come cenobio benedettino nel 1025. Della chiesa medievale rimane il possente campanile che conferisce al complesso l’aspetto di una fortezza piuttosto che di un monastero. La facciata, in stile barocco, è il risultato della ristrutturazione avvenuta nel XVIII° secolo. All’interno le opere del pittore Antonio Fanzaresi (XVIII° secolo) Tentazioni di San Benedetto, Martirio di Santa Reparata, San Benedetto e due santi in adorazione dell’Eucarestia.

Eremo di San Barnaba o Eremo di Gamogna

Marradi (FI) - Eremo di GamognaZona: Mugello
Comune: Marradi
Tipo: chiesa e complesso religioso (XVI° secolo)
Indirizzo: località Gamogna
Tel.: +39 055 804 866
Ospitalità: foresteria (prenotazione obbligatoria), ritiri spirituali

È un complesso monastico fondato da San Pier Damiani nel 1053 e poi affidato all’Ordine dei Monaci Camaldolesi. Nel 1532 l’eremo fu chiuso per mancanza di monaci e la chiesa trasformata in semplice parrocchia. La chiesa ha mantenuto l’originaria struttura romanica, con facciata a capanna, abside semicircolare con tetto conico rivestito di lastre di ardesia e un campanile a vela. Dell’originario complesso monastico rimangono anche il chiostro, le celle dei monaci, il forno, gli essiccatoi e la stalla. In tempi recenti l’eremo è tornato ad essere un luogo di spiritualità, di accoglienza e di preghiera, merito delle suore delle Fraternità Monastiche di Gerusalemme.

ARTE E MUSEI

Musei di Marradi

Marradi - Museo Dino Campana

Centro Studi Campaniani e Museo di Arte Contemporanea "Artisti per Dino Campana"

Dino Campana - Marradi (FI)Zona: Mugello
Indirizzo: via Castelnaudary, 5 – 50034 Marradi (Fi)
Tel: +39 055 8045943
E-mail: [email protected]
Sito: www.dinocampana.it
Orario: martedì e venerdì 17.00-19.00

Il centro è dedicato alla raccolta di documentazione sulla vita e l’opera di Dino Campana, con particolare riferimento a scritti autografi del poeta, documenti biografici, edizioni italiane e straniere, monografie e articoli, tesi di laurea, materiale audiovisivo. “Canti Orfici”, l’opera più importante del poeta, fu composta con alternanza di strofe e versi.

Il museo contiene opere pittoriche e scultoree ispirate a Dino Campana, 68 quadri di artisti contemporanei.

Museo delle Selle

Zona: Mugello
Indirizzo: via Badia del Borgo, 10 – 50034 Marradi (FI)
Tel: +39 055 8045094
E-mail: [email protected]
Sito: www.maneggiocasetta.com
Orari: su appuntamento
Ingresso: gratuito

L’idea di questo particolarissimo museo è nata da Vincenzo Moffa che, nel corso della sua attività, ha conservato qualsiasi oggetto legato al mondo del cavallo. Nel museo sono esposte selle provenienti da tutte le parti del mondo, complete con la loro testiera e il loro morso. Ogni sella della raccolta è diversa dall’altra, come diverse una dall’altra sono le necessità che le hanno lentamente formate: bardelle e scafarde da buttero, selle da cow-boy, da gaucho, da dromedario e da cammello, di modello rinascimentale e da alta scuola, da galoppo e basti da soma. Oltre alle selle sono esposte ceramiche dell’artista Milena Milandri e, sparse tra paddock e scuderie, sculture in legno realizzate dallo stesso Moffa.

COSA FARE

Eventi

Marradi - Sagra del Marrone

Sagra delle Castagne e del Marron Buono

marroni di Marradi?Tipo: enogastronomico
Periodo: ottobre

È una delle più conosciute e apprezzate manifestazioni dedicate al “frutto del bosco”, la cui produzione fa di Marradi uno dei maggiori centri in Toscana. Durante l’evento si possono gustare varie specialità a base di castagne e anche prodotti della gastronomia locale. Inoltre sono in vendita prodotti del bosco e sottobosco, oltreché oggetti artigianali. Le vie della cittadina sono animate da artisti di strada e musicisti.

Per l’occasione si può raggiungere Marradi con un treno d’epoca a vapore che parte da Prato, Pistoia e Firenze e percorre la storica ferrovia “Faentina”.

Associazione Strada del Marrone del Mugello di Marradi
Tel. +39 055 8045696 / 055 8044349
Email: [email protected]

Notte delle Streghe

Marradi notte delle stregheTipo: festa storico-fantasiosa
Periodo: agosto

Evento in costume che ha come tema principale la lotta tra il bene e il male e termina con il rito propiziatorio del rogo della strega. La cittadina è popolata da maghi, streghe, fattucchiere, elfi e folletti che rievocano atmosfere ancestrali. I quattro punti dedicati all’acqua, aria, terra e fuoco rappresentano momenti di purificazione per coloro che partecipano. Un angolo particolarmente apprezzato è l’Antro della Strega, il punto di ristoro, all’interno del quale è possibile assaggiare gustose zuppe e brodaglie “stregate”. La competizione “La Strega del Borgo” premia la più bella fattucchiera.

ITINERARI

Percorsi

Marradi treno a Vapore

Strada del Marrone del Mugello

CastagnaMarradi è la patria del cosiddetto “marron buono”, ossia della castagna con certificazione IGP. L’affezione per questa pianta e la volontà di creare un progetto che la rappresentasse in tutti i suoi aspetti hanno fatto nascere la Strada del Marrone del Mugello di Marradi. Quest’iniziativa coinvolge tutto il territorio del comune, oltre 40 aziende agrituristiche e agricole e propone un vero e proprio “viaggio” attorno al castagno. Numerosi sentieri attraversano secolari castagneti, spesso proprietà di aziende che ne consentono l’accesso previa prenotazione Sono previsti itinerari anche per gli appassionati di equitazione e di bicicletta.

Le aziende della Strada  del Marrone offrono al turista la possibilità di conoscere e apprezzare tutti i prodotti ottenuti dalla trasformazione dei frutti e del legno del castagno e di avvicinarsi agli aspetti meno noti della filiera agro-alimentare. Questa opportunità è raccomandata nella stagione della raccolta, a cui è possibile partecipare. È consigliata anche una visita al Centro di Documentazione sulla Castanicoltura.

Per ulteriori informazioni:

Consorzio di Tutela del “Marrone del Mugello IGP”
Indirizzo: c/o Unione Montana dei Comuni del Mugello – via P. Togliatti, 4 – 50032 Borgo San Lorenzo (FI)
Email: [email protected]

Associazione Strada del Marrone del Mugello di Marradi
Sede legale: piazza Scalelle, 1 – Marradi (FI)
Sede operativa: Palazzo Torriani – via Fabroni, 58 – Marradi (FI)
Tel.: +39 055 8045696
Email: [email protected]

Trekking

Per gli appassionati di trekking sono stati predisposti due itinerari che consentono di visitare un’ampia porzione del territorio di Marradi:

Rocca di Castiglionchio

Itinerario: Biforco (Chiesa di San Jacopo in Cardeto) – sentiero n. 525 – Rocca di Castiglionchio – SR 302 – Biforco
Tempo medio di percorrenza: 30′

Monte Scarabattole e Badia del Borgo

Itinerario: Marradi – S. Benedetto – Ca’ di Sambruceto – Monte Scarabattole (813 metri) – Monte Rotondo (794 metri) – Ca’ di Monte Rotondo – Badia del Borgo – Marradi
Dislivello: 600 metri
Tempo medio di percorrenza: 3 ore

Percorso interessante anche se un po’ faticoso, ma sconsigliato in caso di piogge recenti e di nebbia.

Treno a vapore

In occasione della Sagra del Marrone a fine ottobre, si può raggiungere Marradi con un treno d’epoca a vapore che parte da Prato, Pistoia, Pontassieve e Firenze e percorre la storica ferrovia “Faentina”.

Per informazioni e prenotazioni

Indirizzo: piazza Resistenza 19/20 – 51100 Pistoia (PT)
tel. +39 0573 367158
sito: www.antologiaviaggi.it

CULTURA

Storia

marradi-centro

Le prime popolazioni che abitarono il territorio furono i Liguri Apuani e gli Etruschi. Per un certo periodo si insediarono i Galli che, provenienti dall’attuale Francia, avevano occupato gran parte dell’Italia Settentrionale. In seguito alla loro sconfitta da parte di Roma si sviluppò, dove ora sorge il capoluogo, una struttura fortificata. Era sulla strada, probabilmente costruita dopo il 59 a.C., che collegava Faenza (Regione Emilia Romagna) con Firenze e Lucca. La struttura, che serviva per la difesa della strada e per la sosta dei viaggiatori, fu denominata Castellum (castello). Attorno c’erano poderi, uno dei qual era conosciuto come marrato (zappato). Da qui l’origine del nome Marradi.

Negli ultimi anni dell’Impero Romano il territorio fu attraversato da vari popoli provenienti dall’Europa Centrale e diretti verso Roma e, nell’alto Medio Evo, passò sotto giurisdizione ecclesistica. Dopo l’anno Mille furono fondati l’Abbazia di Santa Reparata (Badia del Borgo) e l’Eremo di S. Barnaba di Gamogna. Per circa due secoli il territorio entrò a far parte dei possedimenti dei Conti Guidi, potenti feudatari del Casentino. Dopo una lunga contesa, nel 1312 il borgo divenne proprietài della famiglia Manfredi di Faenza per oltre un secolo. Nel 1428 Giovanni Manfredi pose tutti i possedimenti sotto la protezione di Firenze. In seguito Marradi seguì le sorti del Granducato di Toscana fino all’Unità d’Italia.

Nella cittadina nacque Dino Campana (1885-1932), attualmente considerato uno dei maggiori poeti italiani del XX° secolo.

Cittadini illustri

Dino Campana

Dino Campana - Marradi (FI)Nacque a Marradi nel 1885. Personaggio eccentrico e stravagante compose varie opere poetiche. Nel 1913 consegnò un manoscritto dal titolo “Il più lungo giorno” ad Ardengo Soffici e a Giovanni Papini, direttori della rivista “Lacerba”. Il manoscritto non fu preso in considerazione e andò smarrito. Sarà ritrovato tra le carte personali di Soffici solo sessant’anni dopo la morte dello scrittore-pittore. Dino Campana iniziò a riscrivere il manoscritto, di ispirazione visionaria, che fu pubblicato nel 1914 con il titolo “Canti Orfici”. Era un’edizione piena di errori che non ebbe alcun successo. Nel 1918 Campana fu ricoverano in manicomio. Dieci anni dopo la casa editrice Vallecchi pubblicò una seconda edizione del volume senza nessuna autorizzazione dell’autore in quanto ritenuto incapace di intendere e di volere. Il poeta rimase in manicomio fino alla morte, avvenuta nel 1932.

A Campana è stato dedicato il film “Un viaggio chiamato amore” di Michele Placido.

GASTRONOMIA

Piatti tipici

In ogni stagione i ristoranti inseriscono nei loro menù appetitosii piatti a base di marroni e la tradizionale la torta di marroni e marrons glacés della più alta qualità, proponendo anche visite ai laboratori di pasticceria.

Prodotti tipici

marradi-castagna Castagne arrosto (“bruciate”)

Castagne

marron-buono-marradiLa coltivazione dei castagni avveniva già in epoca romana, ma i primi documenti storici di tale attività risalgono al Medioevo. Addirittura la contessa Matilde di Canossa stabilì la distanza tra un albero e l’altro… Dopo un periodo di relativo abbandono e regresso, la coltivazione e il consumo hanno avuto nuovo impulso a partire dagli anni ’80 del secolo scorso. Il prodotto viene commercializzato fresco e sotto forma di farina, quest’ultima particolarmente indicata per la preparazione di vari tipi di dolci.

Marradi è la patria del cosiddetto “marron buono”, ossia della castagna con certificazione IGP. L’affezione per questa pianta e la volontà di creare un progetto che la rappresentasse in tutti i suoi aspetti hanno fatto nascere la Strada del Marrone del Mugello di Marradi.

Per ulteriori informazioni:

Consorzio di Tutela del “Marrone del Mugello IGP”
Indirizzo: c/o Unione Montana dei Comuni del Mugello – via P. Togliatti, 4 – 50032 Borgo San Lorenzo (FI)
Email: [email protected]

Associazione Strada del Marrone del Mugello di Marradi
Sede legale: piazza Scalelle, 1 – Marradi (FI)
Sede operativa: Palazzo Torriani – via Fabroni, 58 – Marradi (FI)
Tel.: +39 055 8045696
Email: [email protected]

Centro di Studio e Documentazione sul Castagno
Tel.: +39 055 8042500
Email: [email protected]
Sito: www.centrostudicastagno.it

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire a Marradi

Agriturismi

Al volo del Nibbio

Tel: + 39 055 8044225
Email: [email protected]
Sito: www.agrivonibbio.it

Piano Rosso

Indirizzo: Via Vangiolino – località  Biforco – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8045345
Sito: www.pianorosso.com

Agriturismo Mazzino

Indirizzo: Località Lutirano-Mazzino – Marradi (FI)
Tel: +39 335 393255
Email: [email protected]
Sito: www.agrivillelacollina.com/

Agriturismo Popolano di Sotto

Indirizzo: Località Popolano di Sotto – Marradi  (FI)
Tel: + 39 055 8042411
Email: [email protected]
Sito: www.vocechiara.it

La Casetta senza ricettività

Tel: + 39 055 8045094
Email: [email protected]
Sito: www.maneggiocasetta.com

Bed & Breakfast

Casa Scheda

Tel: + 39 055 8044147
Email: [email protected]
Sito: www.casascheda.com

Casa Fabbri

Indirizzo: Via Casa Fabbri 36/C – Località Popolano – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8044204
Email: [email protected]
Sito: www.casafabbri.com
B&B La Colombaia di Vinci Ermenegildo

Indirizzo: Via Colombaia 32 – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8045290
Email: [email protected]
Sito: www.lacolombaia.info

Case Vacanze

Valnera

Indirizzo: Località  Valnera – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8044277

Casa Ferie Colecchio – Coop. Aurea

Indirizzo: Via Palazzuolo, 21 – Località  Colecchio – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8042484
Email: [email protected]
Sito: www.vacanzeaurea.it

Pian di Sopra

Indirizzo: Località Bulbana – Marradi  (FI)
Tel: +39 055 804862

Dove mangiare

Ristoranti e Pizzerie

Il Camino

Indirizzo: Viale Baccarini, 18 – 50034 –  Marradi (FI)
Tel: +39 055 8045069
Sito: www.ristoranteilcamino.net

La Colombaia

Indirizzo: Via Colombaia, 35 –  50034 – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8045290

Il Castagno Vecchio

Indirizzo: Località  Valfontana, 22 – 50034 – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8042290

Il Lago

Indirizzo: Via Alerano, 23 50034 –  Marradi (FI)
Tel: +39 055 8045035

Le Scalelle

Indirizzo: Piazza Scalelle, 12 – 50034 – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8042372

La Taverna

Indirizzo: Viale Baccarini, 26 – 50034 – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8042226

Chalet La Baita

Indirizzo: Località Campigno, 5 –  50034 –  Marradi (FI)
Tel: +39 055 8042376

Pizzeria Dell’Angolo

Indirizzo: via Talenti, 5 – 50034 – Marradi (FI)

Pizzeria “La Stazione”

Indirizzo: Viale Baccarini, 44 – 50034  – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8045695

Ristorante “Il Campigno”

Indirizzo: Via Chiesa, 1 – località Campigno – 50034 – Marradi (FI)
Tel: +39 055 8042295