Museo Archeologico di ArezzoL’Anfiteatro  Romano costruito tra il I° e II° secolo d.C., l’anfiteatro ha forma ellittica ed è dotato di gradinate su due ordini. Della struttura, realizzata usando blocchi di arenaria, laterizi e marmo, rimangono la platea e i resti degli ambulacri. L’anfiteatro ha subito diversi saccheggi nel corso degli anni e parte del materiale fu utilizzato per alcuni edifici religiosi. Dotato di una capienza presunta di circa 8.000 spettatori, la struttura – accessibile – viene attualmente utilizzata come teatro all’aperto.

Il Museo  Archeologico è dedicato all’aretino Gaio Cilnio Mecenate, importante personaggio all’epoca dell’imperatore romano Augusto, dal quale deriva la parola “mecenatismo”. È localizzato nell’ex monastero di San Bernardo, costruito nel XVI° secolo a ridosso dell’anfiteatro. Il museo espone reperti di arte etrusca e romana dall’epoca villanoviana fino al periodo ellenistico. Tra i pezzi più pregiati spiccano i gioielli dalla necropoli di Poggio del Sole, un frontone scolpito e policromato con scene di combattimento (480 a.C.) ed una serie di ritratti votivi  databili tra il II° e il I° secolo a.C.

Una parte importante del museo è dedicata alla terra sigillata, produzione ceramica sviluppatasi tra il I° secolo a.C. e il I° secolo d.C. che ebbe in Arezzo il centro più importante di tutto il Mediterraneo per circa un secolo.

Zona: Aretino
Tipo: anfiteatro romano (II° secolo) e museo archeologico
Indirizzo: via Margaritone, 10
Tel.: +39 0575 20882
Sito: www.archeotoscana.beniculturali.it
Orario: tutti i giorni 8.00-19.00
Ingresso: € 4,00 intero, €2,00 ridotto (museo); anfiteatro gratuito
Accessibilità ai disabili: parziale

Orari di Apertura

Lunedì

-

Martedì

-

Mercoledì

-

Giovedì

-

Venerdì

-

Sabato

-

Domenica

-

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Museo archeologico Gaio - Arezzo (AR)

GPS:

43.4606654, 11.8795698