Calenzano cosa vedere e fare

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_montemurlo

Calenzano, a metà tra Monte Morello e la Calvana una terra di olio d’oliva

Calenzano_-Stemmal territorio di Calenzano si estende in una zona collinare (Val Marina) e lungo le pendici dei monti Calvana e Monte Morello da una parte, nella zona pianeggiante che lambisce Campi Bisenzio, Prato e Sesto Fiorentino dall’altra. Le colline rispecchiano il tipico paesaggio toscano pieno di boschi e oliveti che circondano antiche torri medievali e ville-fattoria dove si producono, in parte con antiche tecniche, olio e vino. Da segnalare il Castello di Calenzano Alto, il Museo del Figurino Storico e il Museo del Design Industriale. Nella zona pianeggiante si sono installate numerose aziende meccaniche, tessili, chimico-farmaceutiche e dell’informatica.

ZONA Piana fiorentina
TIPO cittadina industriale e agricola
COORDINATE 43°51’24’’n 11°09’49’’E
ALTITUDINE 68 m s.l.m.
PRODOTTI olio d’oliva, prodotti biologici
SPORT trekking escursionistico, ciclismo
CONFINI Barberino di Mugello (FI), Campi Bisenzio (FI), Scarperia e San Piero (FI), Sesto Fiorentino (FI), Vaglia (FI), Vaiano (PO)

calenzano mapInformazioni Turistichefirenze map

Comune di Calenzano
piazza Vittorio Veneto 12 – 50041 Calenzano (FI)
tel. +39 055 88331
www.comune.calenzano.fi.it

Associazione Turistica Calenzano
piazza A. Gramsci
tel. +39 055 0502161
[email protected]
www.atccalenzano.it

COSA VEDERE

Fortificazioni di Calenzano

Calenzano Alto

Calenzano Alto

calenzano altoZona: Area fiorentina
Tipo: borgo fortificato (XII° secolo)

Ubicato in posizione strategica sulla cima di una scoscesa collina, consente una vista panoramica a 360° su tutta l’area circostante. Il borgo ha ben conservato l’aspetto caratteristico del villaggio fortificato, a pianta ovale, racchiuso da mura del XIV° secolo e in cui si sono ben mantenuti (anche attraverso recenti restauri) vari edifici, torri, palazzi. La fortificazione fu costruita nel XII° secolo dai conti Guidi che, su istruzioni imperiali, dovevano controllare le mire espansionistiche di Firenze. Al borgo si accede attraverso due porte in pietra arenaria con arco a sesto acuto, sovrastate da altrettante torri.

Nell’abitato ci sono la romanica Chiesa di San Nicolò, che contiene i resti di un ciclo di affreschi di Jacopo e Nardo di Cione, e l’Oratorio del Santissimo Sacramento, dove è esposta la tavola Incoronazione di spine del Passignano (Domenico Cresti) e sono visibili frammenti di affreschi precedenti. Nel borgo rimangono anche i resti dell’antica Podesteria (XIII° secolo), il Palazzo del Podestà (XV° secolo, poi trasformato nella Villa Arrighetti), le carceri e l’antico forno. Nella grande e panoramica piazza, denominata “Il Prato”, c’è anche la Pieve di San Donato, ampliata a metà del XV° secolo dalla famiglia Medici di Firenze e con l’aggiunta di un elegante chiostro rinascimentale.

Chiese

Pieve di San Donato

Pieve di San Severo

pieve di legriZona: Area Fiorentina
Comune: Calenzano – località Legri
Tipo: chiesa romanica (X° secolo)

L’edificio, risalente al X° secolo, ha un impianto a tre navate concluse da altrettante absidi, spartite da due ampie arcate poggianti su pilastri a sezione circolare di altezza ridotta. Tra le opere d’arte contenute l’affresco San Jacopo del Maestro di Serumido (XVI° secolo) e il Giudizio Universale con Madonna e Santi (XV° secolo). La cripta sotterranea risale al VI° secolo ed è suddivisa in tre navate con piccole volte a crociera sostenute da colonne monolitiche. Pregevole anche l’adiacente Oratorio della Santissima Annunziata.

Monumenti e luoghi da visitare a Calenzano

Calenzano (FI) - Villa PeragalloVilla Peragallo

Legri

Calenzano (FI) - Castello e borgo di LegriZona: Area Fiorentina
Comune: Calenzano
Tipo: castello e borgo medievale (XII° secolo)
Indirizzo: località Legri
Tel.: +39 055 8827080
Orario: previa prenotazione telefonica

Sovrasta la valle del torrente Marinella e fu probabilmente fatto costruire dall’imperatore Federico Barbarossa. È citato per la prima volta con il nome Castrum Ligari come feudo dei Conti Guidi di Modigliana in una bolla dell’imperatore Enrico VI° del 1191. A partire dal XIII° secolo il castello perse molta importanza e lo sviluppo fu praticamente bloccato mentre la Chiesa di San Pietro continuò a essere frequentata. Senza mai perdere del tutto l’aspetto originario il fortilizio fu gradualmente dismesso e trasformato in un complesso agricolo, ampliato poi tra il XVII° e XVIII° secolo.

In tempi più recenti un restauro in stile ha in parte trasformato l’aspetto: le mura di cinta sono state notevolmente ampliate, tantochè l’antica porta castellana è ora all’interno del recinto, e sono stati realizzati numerosi giardini. Del periodo medievale sono rimasti la svettante torre e l’edificio padronale, entrambi con merlature.

Villa di Travalle

Calenzano (FI) - Villa di TravalleZona: Area Fiorentina
Comune: Calenzano
Tipo: villa in stile barocco (XVII° secolo)
Indirizzo: via di Travalle, 25 – località Travalle
Tel.: +39 055 8879263
Orario: primo e terzo martedì di ogni mese, dalle 16.00 alle 19.00, previa prenotazione telefonica

Il complesso, in stile tardo barocco, fu commissionato dalla famiglia Strozzi e costruito tra il primo decennio e la seconda metà del XVII° secolo. L’insieme è un significativo esempio di villa signorile di campagna con annessa fattoria, edificata secondo i canoni dell’architettura agreste tardo-barocca. L’edificio, con pianta a U, si sviluppa su due piani collegati da uno scalone monumentale con balaustra in pietra serena finemente lavorata. Negli ambienti più ampi ci sono finiture di pregio con soffitti lignei o voltati con decorazioni pittoriche. Le facciate hanno un aspetto diverso, legato all’utilizzo degli spazi antistanti. Infatti nel prospetto più importante i due corpi aggettanti si aprono sullo scenografico giardino barocco.

Nel giardino all’italiana ci sono serre e ampie limonaie, varie fontane con vasche e ninfei, statue in pietra e in cotto. La cappella gentilizia, con campanile a vela, contiene le sepolture degli Strozzi e di componenti delle altre famiglie divenute successivamente proprietarie del complesso.

Tempo di Dani Karavan

tempo dani karavanZona: Piana fiorentina
Tipo: opere d’arte contemporanea
Indirizzo: rotatoria all’uscita del casello autostradale dell’A1

L’opera dell’artista Dani Karavan è una ruota di 18 metri di diametro e 1 di larghezza. Costituisce la porta d’ingresso al centro abitato, oltre ad essere il simbolo di due culture: l’antica vocazione agricola del territorio e la più recente attività industriale. La ruota infatti riconduce al carro, strumento caro alle tradizioni agricole, ma anche simbolo dello sviluppo tecnologico, dell’innovazione e della creatività. È appoggiata su un letto d’acqua, per ricordare le gore e mulini delle valli ai piedi della Calvana e del Monte Morello e per porre l’attenzione di questo territorio verso lo sviluppo sostenibile e le energie rinnovabili.

Parchi

Calenzano (FI) - Parco Il Neto

Parco del Neto

parco netoZona: Area fiorentina
Comune: Calenzano – località Settimello
Tipo: parco naturale
Indirizzo: via Vittorio Emanuele
Tel.: +39 055 8874515
Orari: dalle 8.00 al tramonto – chiuso lunedì da ottobre a marzo
Ingresso: gratuito
Accessibilità ai disabili: parziale

Nonostante sia a contatto con un’area fortemente urbanizzata, il parco ha mantenuto inalterate le caratteristiche di area umida inserita in un sistema lacustre. In origine la zona era un giardino romantico e, attualmente, comprende una dimora storica in cui soggiornò anche il poeta britannico Lord Byron. Il Parco del Neto è caratterizzato da una grande varietà di specie arboree, ma predominano tigli, platani e ippocastani. Il Taxodium, meglio noto come cipresso di palude, è la specie più spettacolare e rara del parco, con altezza che supera i 50 metri e longevità di oltre 1.000 anni.

Riserve naturali nei dintorni di Calenzano

Cascata del Perino

Monte Morello

Monte Morello - provincia FirenzeZona: Area Fiorentina
Comuni: Vaglia, Sesto Fiorentino, Calenzano
Tipo: area naturale protetta (A.N.P.I.L.)

Monte Morello è l’unico rilievo assimilabile ad una montagna della ampia conca fiorentina. A occidente il rilievo è delimitato dalla valle del torrente Marina mentre a oriente dal torrente Mugnone. Le cime più importanti sono Poggio Trini (763 metri), Poggio Casaccia (921 metri, dove è collocata una croce di ferro), Poggio dell’Aia (934 metri dove, è collocata una croce di legno), Poggio Cornacchiaccia (892 metri), Poggio al Giro (737 metri) e Monte Rotondo (708 metri). Il rilievo montuoso ha una curiosa forma: ciascuna delle punte possiede l’aspetto tipico delle sommità dei vulcani, ma la geomorfologia non è assolutamente di origine vulcanica. Il punto più panoramico è la cosiddetta Terza Punta (Poggio dell’AIA),  dove bisogna arrivare rigorosamente a piedi, con un’escursione che richiede un piccolo impegno, peraltro abbondantemente ripagato dallo splendido panorama.

Dal Monte Morello si gode una bellissima vista della Piana di Sesto e di Firenze, e vi si arriva comodamente in auto: da Sesto per la strada dei “Tre Ponti” oppure dal borgo di Colonnata; le strade poi si ricongiungono alla Bottega di Morello e, superata la salita del Castellare e il rifugio di Gualdo, si giunge al Piazzale Leonardo. Da Firenze si sale per la via Bolognese, deviando poi per Morello: la strada passa davanti al ex ospedale “Banti” diventa più stretta e finalmente arriva anch’essa al Piazzale Leonardo.

La zona è adatta a passeggiate, escursioni e pic-nic nella stagione estiva o per la raccolta di funghi e asparagi. Percorrendo la strada asfaltata, che attraversa il Monte Morello, si trovano alcuni ristoranti e pizzerie rinomati nella zona. Per gli amanti dello sport, Monte Morello ospita anche una pista per la pratica dello sci d’erba.

Monti della Calvana

Firenze - Prato - Monti della CalvanaZone: Area Fiorentina, Mugello, Prato Val Bisenzio,
Comuni in Provincia di Firenze: Barberino di Mugello, Calenzano
Comuni in Provincia di Prato: Cantagallo, Prato, Vaiano
Tipo: area naturale protetta (A.N.P.I.L.)

La Calvana è una vera e propria catena montuosa, che si distacca dal resto dell’Appennino per i materiali di cui è composta (in prevalenza rocce calcaree). La catena della Calvana inizia da Monte Cuccoli e si prolunga per circa 15 chilometri fino a Prato e sulla piana fiorentina, limitata a ovest dalla Valle del Bisenzio e a est dalla Valle della Sieve e poi dal torrente Marina (affluente del Bisenzio). La quota più alta è il Monte Maggiore (m. 916).  La Calvana è una montagna carsica per eccellenza, con ben 35 grotte, numerose doline, risorgive e inghiottitoi.

Flora e fauna

Le tipologie di vegetazione sono influenzate dalle condizioni ambientali e dalla natura del terreno. Ci sono querceti di roverella, cerreti, ostrieti, carpino-noccioleti, rimboschimenti di conifere, arbusteti. Particolarmente suggestivi sono i prati sommitali che, in primavera, si riempiono di splendidi fiori, mentre i cespugli di prugnoli e biancospino ospitano rare specie di uccelli. Attualmente il pascolo bovino ha preso il posto di quello ovino. Tra le specie animali più rappresentative e di maggior interesse ci sono mammiferi (lupo, pipistrello), uccelli (biancone, falco pecchiaiolo, albanella minore, averla piccola, tottavilla, succiacapre), anfibi (tritone crestato italiano, salamandrina dagli occhiali, geotrirone), rettili (ramarro occidentale, lucertola muraiola e campestre). Nei torrenti vivono variopinte specie di anfibi come la salamandrina dagli occhiali e il raro ululone dal ventre giallo.

I sentieri

La Calvana è attraversata da numerosi sentieri adatti sia alle escursioni che al trekking, alla mountain bike e al cavallo. Tra i principali:

– Sentiero CAI n. 28 Travalle – Torri – Ciarlico
– Sentiero CAI n. 42 Carraia – Vezzano – Valibona
– Sentiero CAI n. 46 Le Croci di Calenzano e poi n. 44 Monte Maggiore e n. 44/a Valibona-crinale
– “Sentiero della Pace” Travalle – Torri – Vezzano – Valibona

ARTE E MUSEI

Musei di Calenzano

Museo del Soldatino

Museo del Soldatino e della Figurina Storica

museo figurino storicoZona: Piana fiorentina
Comune: Calenzano (FI) – località Calenzano Alto
Tipo: museo storico
Orari: tutti i giorni 16.30-19.30; sabato e domenica 10.00-12.00 e 16.30-19.30

Il museo è un percorso con caratteristiche prettamente didattiche: i pezzi esposti testimoniano l’impegno e l’esperienza di artigiani e appassionati del settore. Le prime sale del museo sono dedicate al mondo del modellismo, attraverso una panoramica che ricostruisce la storia dei soldatini, le diverse tipologie e mostra le diverse fasi della produzione. Segue un’ampia sezione didattica sugli Etruschi e la civiltà di Roma. Quindi viene illustrato il passaggio dall’Antichità al Medio Evo. Dopo aver documentato il rapporto tra guerra e società nell’Europa tra XVII° e XVIII° secolo, il percorso prosegue attraverso l’età napoleonica e il Risorgimento per concludersi quindi con la Prima Guerra Mondiale. Sono esposte anche alcune uniformi e armi del XX° secolo. All’interno del museo c’è un centro di documentazione e l’istituzione organizza regolarmente serate a tema sulla cucina antica con degustazioni guidate alla riscoperta di sapori dimenticati.

Museo del Design Industriale

museo design industrialeZona: Area fiorentina
Tipo: museo di design
Indirizzo: via Sandro Pertini, 89
Tel.: +39 055 2757056
Email: [email protected] / [email protected]
Sito: www.fondazioneannaquerci.com
Orario: il mercoledì 10.00-16.30
Servizi: visite guidate su prenotazione

Il museo custodisce numerosi oggetti successivi al 1960. Tra questi si trovano la poltrona Sanluca del 1960, la chaise-longue Larus, la poltrona Frau, la poltrona Vertebra di E. Ambasz e G. Piretti del 1979, la macchina da caffè Microbar della Nuova Simonelli 2004. Altri pezzi sono il casco Fighter Bluetooth di Momo Design del 2003, la lampada innovativa Anellum di Massimiliano Zoggia del 2005, la macchina da scrivere Valentina di Ettore Sottsass del 1969, la bicicletta Graziella di Rinaldo Donzelli e la libreria in fibre ottiche prodotta da Acerbis nel 2005. Sono esposti, inoltre, prodotti delle aziende Brionvega, Danese, Flos, Olivetti, fino a pezzi progettati da Renzo Piano e da Enzo Mari.

SPORT ED EVENTI

Eventi

Rievocazione storica

Mostra del soldatino e della bambola - Oscar del Soldatino

museo figurino storicoTipo: manifestazione storica e culturale
Periodo: marzo

È un appuntamento tradizionale per i collezionisti di figurini storici in miniatura e di bambole. Numerosi collezionisti ed espositori propongono quanto serve per ampliare o migliorare una collezione. Contemporaneamente si svolge anche il primo concorso a livello europeo di creatori di soldatini. Il premio viene assegnato da una giuria composta da esperti di uniformi, docenti di storia dell’arte, scenografi, ecc.

La Panoramica (biciclette d'epoca)

Tipo: competizione con biciclette d’epoca
Periodo: settembre
Località: Settimello
Email: [email protected]
Sito: www.mclsettimello.it

L’evento si articola su due diversi percorsi – 45 e 80 chilometri – e, nonostante entrambi si snodino nella zona pianeggiante a ovest di Firenze, urbanizzata e con intenso traffico a motore, si attraversano ampi tratti sterrati nei territori di Sesto Fiorentino, Campi e Calenzano. Dopo il borgo medievale di Calenzano Alto il percorso più lungo sale sulle pendici di Monte Morello, lo aggira e poi ridiscende lungo la strada denominata “Panoramica dei Colli Alti”.

CULTURA

Storia

I primi insediamenti umani accertati sono quelli degli Etruschi a Settimello (VI°-V° secolo a.C.). In epoca romana il territorio era attraversato dalla via Clodia, continuazione della via consolare Cassia che raggiungeva Luni passando per Pistoia e Lucca e nella zona furono costruite alcune ville. Il primo centro abitato si sviluppò lungo quella che, anticamente, era conosciuta come Via del Sale. Intorno alla fine dell’XI° secolo furono costruiti castelli e torri, affiancando tre pievi già esistenti. Il castello fu costruito dai conti Guidi nel secolo successivo prima per contrastare l’espansionismo di Firenze, quindi per proteggere le popolazioni dalle scorrerie delle milizie di Pisa e delle compagnie di ventura che razziavano a loro piacimento. Tra gli eventi militari si ricordano le incursioni del signore di Lucca, il ghibellino Castruccio Castracani, nel 1325 e delle milizie di Milano nel 1351. Quindi l’assedio del 1363 da parte di mercenari pisani e inglesi al servizio di Giovanni Acuto. Fu anche costituita un’alleanza militare, la Lega di Calenzano, che rimase in vigore fino alla definitiva affermazione della famiglia Medici a Firenze (XIV° secolo). Inevitabilmente il villaggio entrò nella sfera politico-amministrativa di Firenze e ne seguì le sorti fino all’Unità d’Italia. Alla fine del XIX° secolo furono impiantate le prime attività industriali, poi moltiplicatesi dopo la Seconda Guerra Mondiale.

GASTRONOMIA

Piatti tipici

Pantondo

Calenzano (FI) - pantondoSi tratta di un dolce a base di pane, speziato con miele, mandorla, cannella e pepe. Trae origine da una ricetta delle abbazie benedettine e le prime testimonianze lo fanno risalire al XII° secolo.

Prodotti tipici

Nelle zone collinari, numerose aziende a conduzione familiare coltivano prodotti biologici. Significativa la produzione di formaggio, ricotta e miele.

olioOlio extravergine di oliva

Le colline attorno alla cittadina sono particolarmente adatte alla coltivazione dell’olivo grazie alla favorevole la posizione geografica e alle caratteristiche del terreno. La particolarità dell’olio di Calenzano è la monocoltura, ovvero la raccolta e spremitura delle olive per ogni tipologia di olivo. Le varietà coltivate aattorno a Calenzano sono: il leccino e il pendolino (oli molto fini e delicati, ottimi per verdura e pesce), il moraiolo (olio più deciso, importante, indicato per la carne o su piatti come la ribollita), il frantoio (molto saporito, adatto a erbe cotte).

Da oltre 20 anni, si svolge a fine novembre la manifestazione “L’Olio – Mostra-Mercato dell’olio d’oliva” nel corso della quale vengono proposti percorsi culturali ed enogastronomici.

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire a Calenzano

Alberghi

First Hotel

Via Ciolli, 5
Tel. +39 055 88724
www.hotelfirst.it

Hotel Delta Florence

Via V. Emanuele 1/A
Tel. 055 8876302
www.deltaflorence.com

Art Hotel Mirò

Via Degli Olmi 7
Tel +39 055 886671

Hotel Valmarin

Via Baldanzese 146
Tel. +39 055 8825336 – cell. +39 334 3456789
www.hotelvalmarina.it

Hotel La Villetta

Via Baldanzese 73
Tel. +39 055 8824728
www.hotellavilletta.it

Agriturismi

Fattoria di Sommaia

Via delle Cantine 118
tel. +39 055 8879025 –  +39 360772771
www.sommaia.com
[email protected]
Servizi: vendita e somministrazione prodotti aziendali

Poggio alla Pieve

Via Poggio alla Pieve, 50
Tel. +39 055 444343 / +39 055 8874836 / +39 337691255
[email protected]  /  [email protected]
Servizi:  degustazione e vendita prodotti aziendali

Podere Castelluccio – Az. Agricola Fattoria di Travalle

Via di Travalle 11
Tel. +39 055 8879263
[email protected]
Servizi: vendita prodotti aziendali

Fattoria di Volmiano

Via di Volmiano 28
Tel. +39 055 8819600
[email protected]
Servizi: pernottamento, degustazione e vendita prodotti aziendali

Podere Montisi di Barbara Pastore

localita’ Pratello, 7
Tel. +39 055 8825452 – +39 347 8341991
[email protected]
Servizi: degustazione, vendita prodotti e organizzazione eventi promozionali – fattoria didattic

Azienda agricola Paoli Marcello

Via delle Cappelle, 100
Tel. +39 339 2606271
[email protected]
www.agripaoli.it
Servizi: attività didattiche con pasti e degustazione prodotti aziendali

Azienda agricola Borgo di Vezzano

Via di Vezzano, 52
Tel. +39 339 5466106
[email protected]
Servizi: degustazione prodotti aziendali – filiera corta a tavola

Fattoria di Macia

Via di Macia 1/2
Tel. +39 339 3364690
[email protected]
Servizi: vendita prodotti aziendali

Dove mangiare

Ristoranti, Trattorie e Pizzerie

Ristorante Antica Sosta a Combiate

Via di Barberino 71
Tel. +39 055 8877494

Ristorante La Terrazza

Via del Castello, 25
Tel. +39 055 8873302

Ristorante Campagna

Via di Barberino, 90
Tel. +39 055 8877474

Ristorante La Veranda di Campagna

Via di Prato, 21
Tel. +39 055 8879197

Ristorante Campagna Oreste

Loc. Legri – Via di Legri, 22
Tel. 055 8827156

Ristorante Notte Dì

Via Baldanzese 83
Tel. +39 055 8877048

Ristorante Carmagnini del ‘500

Via di Barberino, 242
Tel. +39 055 8819930

Ristorante L’Oste

Via di Capalle 28/B
Tel.+39 055 882352

Ristorante da Massimo

Via del Molino, 3
Tel. +39 055 8827805

Ristorante La Fonte di Nalia

Via di Barberino, 221
Tel. 055.8819437

Ristorante Chiaroscuro

Via della Fogliaia 31
Tel. +39 055 8873300

Ristorante Parco La Ragnaia

Via Bellini, 83
Tel. 055 8819837

Ristorante da Gennaro

Via di Barberino, 233
Tel. +39 055 8819931

Ristorante Pulcinella

Via Ciolli 5
Tel. 055 8876194

Ristorante da Gianni

Via di Barberino, 47
Tel. 055 8876908

Pizzeria Il Mezzo Metro

Via Vittorio Emanuele, 87
Tel. 055 8874019

Ristorante di Travalle

Via di Macia, 10/B
Tel. +39 055 8873303 / +39 055 8879284

Ristorante I Tre Olivi

Via Baldanzese, 259
Tel: +39 055 8869513

Ristorante Finifast

Via di Prato 145 centro comm.le Il Parco
Tel. +39 055 8825236

Ristorante Tre Caci

Via Baldanzese 130
Tel.+39 055 8825302

Ristorante Gli Alberi

Via Bellini 17
Tel. +39 055 8819912

Ristorante Lago di Legri

Via di Legri 31
Tel. +39 055 8819085

Ristorante Il Borgo di David

Via del Molino 87
Tel. +39 055 8811377

Tavola Calda La Giara

Piazza della Resistenza
Tel. +39 055 8873501

Pizzeria La Cambusa

Viale del Pino 39
Tel.+39 055 8877768

Ristorante Pizzeria Lucullo

Via Vittorio Emanuele 95
Tel. +39 055 8874957

Ristorante Il Pozzo

Via Vittorio Emanuele 1/A
Tel.+39 055 8878748

Ristorante Il Portico

Via E. Cherzani 12-14
Tel.+39 055 8839778

Ristorante Sole Rosso

Via del Pratignone 35
Tel. +39 055 8873345

Trattoria Luciano

Piazza Cavalcanti 1
Tel. +39 055 8825301

Ristorante La Strada

Via Vittorio Emanuele 109
Tel. +39 055 8826120

Ristorante Mirò

Via degli Olmi, 7
Tel. +39 055 8869434

Ristorante 1950 American Diner

Via Vittorio Emanuele 40 B
Tel. +39 329 6362619

Ristorante Bluaqua

Via Giusti, 90/F
Tel. +39 055 8877154

Ristorante Le Tre Lune

Via di Travalle, 1/A
Tel. +39 055 8873156
[email protected]

Osteria Pizzeria I’Cantuccio

Via di Davanzello 48-50
Tel. +39 055 8818278

Kangurò

Via Vittorio Emanuele 8/A
Tel. +39 055 8839822

Servizi wedding

FOTO CINE GORI

Calenzano (FI)
Foto video di qualità