La Strada dei Vini Cortona è stata costituita per collegare il presente e il futuro dei valori culturali, paesaggistici, turistici ed enogastronomici del territorio cortonese. Un ponte diretto che va dalla risorsa tradizionale della terra, il vino, agli itinerari più seguiti della Toscana.

Le prime tracce documentate di produzione di vino a Cortona risalgono al III° secolo a.C.. Nel museo MAEC di Cortona è conservata la Tabula Cortonensis, una sorta di contratto che riguarda il passaggio di proprietà di un vigneto. Da allora, nel corso dei secoli, Cortona si è arricchita e ampliata progressivamente per quanto riguarda l’eccellente produzione vinicola appunto di ottenere il riconoscimento DOC Cortona. È stata la prima DOC italiana a inserire il vitigno Syrah nel disciplinare. Ampia è la varietà di vitigni riconosciuti, sia a bacca bianca che a bacca rossa.

Nei dintorni a Cortona ci sono importanti cantine da visitare che curano la gestione artigianale delle viticolture, proponendo vini che conservano l’amabilità dei sapori del territorio. Di queste, da raccomandare sono: Tenuta Avignonesi,  la cantina Baldetti Alfonso, Tenuta Leuta , Tenuta Montechiesi e altre ancora.

La Strada dei Vini Cortona ha realizzato una cartografia dell’intero territorio comunale dove sono delineati percorsi storico-culturali-paesaggistici di notevole importanza,  che il turista e l’appassionato può effettuare e scoprire. Ecco alcuni:

Percorsi

1. itinerario enogastronomico

Mezzi: percorribile in auto
Difficoltà: nessuna
Tempo: 4 ore
Tappe: Museo Contadino di Fratticiola; Cignano; Cortona

Si parte dal Museo della Civiltà Contadina in località Fratticiola che ripercorre, con la visione di antichi carri ed attrezzi, la storia della tradizione contadina del territorio. Nelle vicinanze  si trova un’allevamento di maiali allo stato brado e il laboratorio di lavorazione dei salumi. Prossima tappa Cignano,  un’azienda allevatrice di pecore e produttrice di  formaggi pecorini. A Barullo si potranno vedere le coltivazioni di zafferano giallo e, proseguendo assaggiare i vini del comprensorio dell’istituto d’agraria. La fine del percorso conduce a Cortona, dove ci sono enoteche pregiate e ristoranti con piatti tradizionali della zona.

2. itinerario archeologico

Mezzi: percorribile in macchina
Difficoltà: nessuna
Tempo: 3 ore
Tappe: MAEC; Tanella di Pitagora; Tanella Angori; Melone I e II del Sodo; Tomba di Mezzavia.

Dopo la visita al museo archeologico etrusco MAEC, presso Palazzo Casali, si percorre la Strada Provinciale Cortonese, fino all’indicazioni per la Tanella di Pitagora, (III – II sec. A.C.), un tumulo del periodo ellenistico. A circa 200 metri, raggiungibile attraverso un sentiero percorribile a piedi, si trova la Tanella di Angori (II sec. A.C.). Avanzando sempre sulla strada verso Arezzo si trova, il monumentale Melone I del Sodo (IV sec. A.C.), un tumulo etrusco arcaica, con cinque camere. Sul lato destro del torrente si scorge il Melone II del Sodo (IV sec. A.C.), formato da due tombe interne, il cui ricchissimo corredo di oreficeria è visibile nel MAEC. Proseguendo sulla Statale, in direzione Arezzo, si arriva alla Tomba di Mezzania (III – II sec. A.C.), con struttura a camera, interamente scavata nel tufo.

3. itinerario francescano

Mezzi: percorribile a piedi
Difficoltà: impegnativo
Tempo: 4 ore
Tappe: San Francesco; Via Crucis; Convento di Santa Chiara; Santa Margherita; Eremo delle Celle.

Il percorso inizia alla Chiesa di San Francesco, costruita nel 1245.  Proseguendo per Via Maffei è possibile ammirare la moderna Via Crucis, realizzata da Gino Severini tra il 1945 e il 1946. Durante la salita s’incontra la Chiesa di Santa Chiara (XVI sec.), monastero progettato alla metà del cinquecento da Giorgio Vasari e costruito  su una struttura di origine romana. Prossima tappa il Santuario di Santa Margherita (XIII sec.) patrona della città. Dal Piazzale Santa Margherita è possibile arrivare a Le Celle (eremo francescano del XIII° secolo), sia a piedi che in automobile, percorrendo la provinciale che costeggia le mura urbane e seguendo le indicazioni.

strada-dei-vini-di-cortona

Indirizzo: piazza Signorelli, 9 – Cortona (AR)
Tel.: +39 0575 637223
Email: [email protected]
Sito: www.stradavinicortona.it