Strada del vino Chianti ClassicoLa Strada del Vino Chianti Classico si estende tutta attraverso aree di produzione vinicola di grande qualità ed è l’accesso più diretto a note aziende vinicole e cantine tra paesaggi incontaminati e borghi medievali che hanno conservato l’aspetto e lo spirito orginario. La Strada del Vino e dell’Olio Chianti Classico si sovrappone alla via Chiantigiana (S.R. 222) che parimenti attraversa tutto il territorio di produzione. Entrambe sono affiancate da importanti attrazioni artistiche, storiche, culturali e naturalistiche.

La prima tappa importante è Greve in Chianti, contraddistinta dalla caratteristica “piazza mercatale”. La Strada prosegue poi per Panzano in Chianti, Castellina in Chianti, Fonterutoli per terminare nella città di Siena. Tutto l’intinerario è incrociato da altre strade che conducono a borghi e castelli, come Radda in Chianti e il Castello di Brolio, dove Bettino Ricasoli mise a punto la “ricetta” del Chianti. Ma poi anche Gaiole in Chianti e Castelnuovo Berardenga.

Lungo l’itinerario si possono effettuare visite guidate alle cantine e degustazioni di vini, olio e salumi. Nei ristoranti e nelle osterie si possono assaggiare le specialità della cucina chiantigiana.

Un po’ di storia

strada vino montecucco

Tre secoli di storia hanno contribuito a modellare il Chianti Classico che oggi arriva sulle tavole. Dopo anni di produzione di un ottimo vino da parte di coltivatori autonomi e non coordinati tra di loro, il 24 settembre 1716 il granduca di Toscana Cosimo III° emanò uno editto in cui stabiliva per tutti una regola fondamentale: “…per la fine del mese di novembre ad aver fatta la portata de’ vini che averanno ricolto nel Chianti, Pomino, Carmignano e Val d’Arno”. I tradizionali fiaschi protetti dalla paglia erano destinati a un’evoluzione. La storia successiva è infatti un insieme di momenti ed eventi significativi come il bicchiere di vino rosso sul tavolo di Papa Pio XII negli anni ’50, il primo invio del Chianti Classico in Nord America, i brindisi degli anni ’60 nei locali della “dolce vita”, la creazione di grandi aziende produttrici in tutta la zona a partire dal decennio successivo.

 

 

Comuni: Barberino Val d’Elsa, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, Poggibonsi, Radda in Chianti, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa

Prodotti: Chianti Classico DOCG

Degustazione e vendita diretta:

Badia a Coltibuono, Barone Ricasoli, Bibbiano, Borgo Scopeto, Carpineto, Casa Sola, Casaloste, Castelli del Grevepesa, Castello di Querceto, Castello di San Donato in Perano, Castello di Verrazzano, Castello di Volpaia, Castello La Leccia, Castello Vicchiomaggio, Fattoria di Petroio, Fattoria La Ripa, Fattoria Viticcio, Il Molino di Grace, Isole e Olena, La Croce, Machiavelli, Ormanni, Pian del Gallo, Podere Terreno, Rocca delle Macie, Salvadonica, San Donatino, San Fabiano Calcinaia, San Felice, Vescine, Villa a Sesta, Villa Cafaggio, Villa Mangiacane

Corsi di Cucina:

Badia a Coltibuono, Casa Sola, Castello di Volpaia, Castello Vicchiomaggio, Fattoria di Petroio, Pian del Gallo, Rocca delle Macie, San Felice, Villa a Sesta, Villa Mangiacane

CONSORZIO CHIANTI CLASSICO

Indirizzo: Sangallo, 41 – località Sambuca – 50028 Tavarnelle Val di Pesa (FI)
Tel.: +39 055 82285
Email: [email protected]

Address

Our Address:

Tavarnelle val di Pesa (FI)

GPS:

43.5533291, 11.2183781

Telephone:
Contact Owner