Museo Alberto ManziIl Museo all’Aperto “Alberto Manzi” e la Necropoli del Gradone costituiscono un itinerario tematico tra archeologia, arte e natura, soprattutto tramite due percorsi denominati, rispettivamente, “Città dei Vivi” e “Città dei Morti”.

1 – Percorso Città dei Vivi

In questo primo percorso del Museo “Alberto Manzi” può visitare l’articolato villaggio etrusco risalente all’ultima fase dell’Età del Bronzo e due abitazioni ricostruite utilizzando le tecniche edili dell’epoca. La prima, una capanna circolare realizzata con argilla e paglia, è una ricostruzione che rievoca il XII°-XI° secolo a.C. (fine Età del Bronzo), e l’altra è la riproduzione di un’antica abitazione etrusca in muratura del VII-VI secolo a.C. (età arcaica) con cucina, focolare e una camera. I modelli sono stati realizzati in dimensioni quasi al vero e includono arredi e utensili domestici del periodo.

Questa parte del museo è solcata dalla Via Cava del Gradone che termina con una terrazza panoramica.

2. Percorso Città dei Morti

La Città dei Morti è quella delle necropoli etrusche, che si possono raggiungere tramite una via cava scavata. Ci sono tombe a una, due e tre camere. Elemento particolare delle tombe è il rigonfiamento scolpito nella pietra all’altezza del poggiatesta, come se fossero cuscini per migliorare il sonno eterno dei defunti.

Museo Manzi - Necropoli del GradoneAll’interno di una tomba è possibile osservare la ricostruzione, a fini didattici, della sepoltura di una coppia di sposi immaginaria – Velthur e Larthia – con annesso corredo di oggetti votivi e funerari, costituito da piatti, oggetti di uso quotidiano e gioielli. Il percorso prosegue attraverso il bosco fino a raggiungere la Necropoli del Gradone dove ci sono alcune tombe a camera con dromos, datate VII° secolo a.C.

La necropoli fu utilizzata per circa un secolo e mezzo (dalla seconda metà del VII° al alla seconda metà del VI° secolo a.C.). Fanno parte ancora del percorso la Necropoli di San Giovanni, risalente al VI° secolo a.C., con tombe a camera interamente scavate nel tufo e alcune tombe a cassone del II° secolo a.C. Particolarmente interessanti due tombe monumentali.

Necropoli di GradoneZona: Area del Tufo
Tipo: sito e percorso archeologico etrusco
Indirizzo: SP 127 del Pantano – località Cava del Gradone – Pitigliano (GR)
Tel: +39 0564 614067 (prenotazione visite guidate)
Orari: dalle 10.00 alle 18.00 da marzo a fine novembre
Ingresso: intero €uro 4,00, ridotto € 2,00
Accessibilità disabili: no

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Sp127 Pantano località Cava del Grandone - Pitigliano (GR)

GPS:

42.6273989, 11.6701265

Telefono: