Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana

Informazioni Turistiche

Val d’Orcia
Via Dante Alighieri, 33 – 53017 – San Quirico d’Orcia (SI)
Piazza Chigi – 53017 – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 898303  /  +39 0577 899711

Montalcino
Piazza Cavour – 53024 – Montalcino (SI)
Tel: +39 0577 80441

Pienza
Corso Il Rossellino, 30 – 53026 – Pienza
Tel: +39 0578 749905
info.turismo@comune.pienza.si.it

 Provincia di Siena:

Castiglione d’Orcia
Montalcino
Pienza
Radicofani
San Quirico d’Orcia 

val d'orcia zona

ATTRAZIONE PRINCIPALI  IN VAL D’ORCIA

  • Parco Artistico Naturale della Val d’Orciaorem…
  • Terme di Bagno Vignoni
  • Bagni di San Filippo
  • Abbazia di Sant’Antimo a Montalcino
  • Cantine vinicole di Montalcino
  • Città ideale di Pienza
  • San Quirico d’Orcia
  • Crete e Calanchi

TERRITORIO

valdorcia1La Val d’Orcia è un’ampia valle vicina al confine tra Toscana  ed Umbria che si estende, in gran parte, nella provincia di Siena e, una piccola  parte, in provincia  di Grosseto. Attraversata dal fiume Orcia, che dà il nome, è caratterizzata da gradevoli panorami paesaggistici, primo tra tutti un susseguirsi di colline dolci e rotondeggianti, spesso adornate da caratteristici filari di cipressi. Riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco, il territorio della Val d’Orcia è costituito principalmente da un paesaggio di tipo collinare con forme dolci ed incisioni poco accentuate, denominate “crete”, e vegetazione variegata. Per la bellezza, storia e natura è stato istituito il Parco Artistico Naturale della Val d’Orcia. L’elemento dominante del paesaggio è costituito dai fenomeni di erosione, che, dove sono più accentuati, mettono a nudo il sottostante strato argilloso di colore chiaro. Le forme di erosione più vistose e peculiari sono rappresentate da calanchi e da biancane, visibili nelle località Casa a Tuoma (Pienza), Ripalta (San Quirico d’Orcia), Lucciolabella, Beccatello, e Torre Tarugi (Pienza), Contignano (Radicofani). La Val d’Orcia nel suo insieme appare come I’ultimo residuo, sotto il profilo geologico, di un golfo ampio e remoto scomparso tanto tempo fa lasciando ostriche fossili adagiate sulla creta e sul tufo.

Naturalisticamente accattivante nella quale il carattere agricolo della sua economia e il persistere dei suoi abitanti in attività legate al solo hanno salvaguardato il rapporto uomo-ambiente. L’antica via Francigena, ruota medievale di pellegrinaggio verso Roma,  attraversando la zona, per secoli permise ai piccoli centri di crescere, però senza mai arrendersi totalmente  al progresso. Questi piccoli centri abitati che ancora mantengono le tracce del passato storico,  oggi  accogliono gli ospiti turisti come un tempo i viandanti ed i pellegrini. Infatti, il paesaggio attuale non molto diverso da quello che affascinò i grandi pittori del  Medioevo o del Rinascimento, i viaggiatori europei del “grand-tour”, gli scrittori inglesi, tedeschi e francesi, è meta ambita dal turismo. Da segnalare anche le località di Bagni San Filippo (Castiglione d’Orcia) e Bagno Vignoni (San Quirico d’Orcia) per la presenza di acque termali con proprietà terapeutiche, principalmente nel trattamento delle malattie cutanee, reumatiche ed artritiche, conosciute fin dall’antichità.

ATTRAZIONI

Cosa vedere in Val d’Orcia

Val d'Orcia (SI)Val d’Orcia

Comuni e tulle le attratizioni

Per leggere di più sulle attrazioni e servizi turistici offerti, cliccare sul nome di ogni comune elencato.

bagno vignoniBAGNO VIGNONI (comune di San Quirico d’Orcia – SI) – villaggio termale naturalistico

Terme: Piazza delle Sorgenti, Terme di Santa Caterina
Monumenti: Parco dei Mulini

È un piccolo villaggio con caratteristiche medievali, immerso in un paesaggio tipico toscano,  situato all’interno del Parco Artistico Naturale della Val d’Orcia. Il nome deriva dalla sorgente termale e da Vignoni, castello già noto nel XI° secolo, i cui ruderi dominano il borgo da un’altura. La località è conosciuta per le terme, note fin dalle epoche etrusca e poi romana, e per i numerosi centri benessere annessi. Allo sviluppo del borgo contribuì anche la vicinanza della via Francigena. Nel XII° secolo il “Bagno” fu soggetto alla famiglia Tignosi, signori di Tintinnano. Alla fine di quello successivo la proprietà del villaggio e dei castelli circostanti fu trasferita alla famiglia senese Salimbeni. Nel 1417 il Castello di Vignoni fu venduto a Siena. Le terme furono frequentate da illustri personaggi, quali Papa Pio II°, Santa Caterina da Siena, Lorenzo Medici, detto “Il Magnifico”, solo per citare i più noti. Nonostante numerosi episodi di guerra, devastazioni ed incendi che coinvolsero la Val d’Orcia tra il Medio Evo ed il XVI° secolo, l’aspetto di Bagno Vignoni è rimasto sostanzialmente immutato. Parco dei Mulini e Piazza delle Sorgenti.


san filippoBAGNI DI SAN FILIPPO  (comune di Castiglione d’Orcia – SI) – villaggio termale naturalistico

È una piccola località termale che si è sviluppata per la presenza di acque sulfuree con proprietà terapeutiche conosciute fin dall’antichità. Nei pressi dell’abitato c’è il cosiddetto Fosso Bianco, dove il passaggio millenario di acque calcaree ha lasciato bianche concrezioni a forma di cascatelle. Qui si trova anche la grotta di San Filippo Benizi, scavata in un solo grande blocco di travertino e divisa da un tramezzo. Una leggenda racconta che, nel 1267, il futuro santo si rifugiò nella grotta per sfuggire all’elezione a papa e vivere in eremitaggio.


castiglioneCASTIGLIONE D’ORCIA (SI) – cittadina naturalistica collinare

Castelli: Rocca di Tintinnano
Percorso: Treno natura
Prodotti e artigianato: castagna
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

Il territorio è situato al centro della Val d’Orcia ed è prevalentemente montuoso e collinare. Il capoluogo del comune è dislocato su una collina che fa parte delle propaggini settentrionali del Monte Amiata. Le formazioni geologiche argillose, conosciute come “crete” o “calanchi”, fanno contrasto con il verde delle zone boschive. La zona fa parte del Parco Artistico, Naturale, Culturale della Val d’Orcia, classificato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2004.


castello banfiMONTALCINO (SI) – cittadina vinicola di campagna

Castelli: Castello di Montalcino, Castello Banfi
Chiese: Duomo di Montalcino, Abbazia di Sant’Antimo
Musei: museo del vetro, museo civico di Montalcino,  museo del Brunello
Eventi: Jazz &Wine, Festival della Val d’Orcia
Prodotti e artigianato: olio d’oliva, miele, formaggi, salumi, vino Brunello, vino Rosso di Montalcino DOC
Sport:  trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

È situato sulla cima di un colle da cui si gode un eccellente panorama delle vallate circostanti e, verso sud, del più lontano Monte Amiata. Il nome della cittadina deriva dal latino mons Ilcinus, in riferimento alla grande estensione dei boschi di leccio (ilex) nella zona. Montalcino conserva ancora inalterato l’aspetto di borgo medievale di origine difensiva, solcato da strette e ripide vie. Di quest’epoca rimangono anche le mura che conservano ancora le porte e parte dei torrioni. Il territorio, che fa parte del Parco Artistico Naturale e Culturale della Val d’Orcia, è pieno di vigneti da cui si ricavano vini di alto pregio come il famoso Brunello. La cittadina è anche nota per la qualificata produzione di miele, di olio extravergine di oliva, di salumi tipici e di formaggi. Nel 2004 Montalcino e la Val d’Orcia hanno ricevuto il riconoscimento di “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”.  Da segnalare l’Abbazia di Sant’Antimo, Museo del Vetro ed il Museo del Brunello.


pienza4PIENZA  (SI) – cittadina d’arte e architettura urbanistica

Chiese: Duomo di Pienza, Monastero di Sant’Anna in Camprena
Palazzi: Palazzo Piccolomini
Musei: Museo del Papa, Tepotratos
Riserve naturali: Parco Artistico Naturale Culturale della Val d’Orcia
Eventi: Teatro Povero di Monticchiello, Festival della Val d’Orcia
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

La storia della cittadina è strettamente legata a quella di Enea Silvio Piccolomini, nato nel villaggio e poi divenuto papa con il nome di Pio II°. Il pontefice volle trasformare il piccolo borgo medievale, denominato Castello di Corsignano in residenza papale. Il progetto fu affidato a Bernardo Gambarelli, detto il Rossellino. Ne sono testimonianaza i molti palazzi del XV° secolo disposti lungo la via principale e la Cattedrale. Pienza è il centro più noto e di maggiore importanza artistica di tutta la Val d’Orcia. Nel 1996 il centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Altrettanto pittoresco è il quartiere Gozzante, il più antico nucleo dell’abitato, caratterizzato da piccole case collocate sulla rupe di arenaria e che si affacciano sulla Val d’Orcia (valle del fiume Orcia). La zona è anche nota per la produzione di ottimi formaggi, primo tra tutti il pecorino.


ghino taccoRADICOFANI  (SI) –  borgo- villaggio collinare

Castelli: Fortezza di Radicofani
Chiese: Chiese di San Pietro Apostolo
Riserve naturali: Parco Artistico Naturale Culturale della Val d’Orcia
Eventi: Festival della Val d’Orcia
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

Radicofani si trova ai piedi di una rupe vulcanica di roccia basaltica a 896 metri s.m.l. ed è caratterizzato dall’imponente fortezza che, per secoli, ha dominato il confine tra Toscana e Lazio. All’interno del centro abitato ci sono numerose fontane in marmo: la Fonte Grande, la Fontana Medicea, la Fonte dei Capuccini e la Fonte Antese.


cappellla san quiricoSAN QUIRICO D’ORCIA  (SI) –  borgo medievale termale collinare

Chiese: Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta
Località: Bagno Vignoni
Eventi: Festa del Barbarossa, Orcia Wine Festival
Prodotti e artigianato: olio d’oliva, zafferano, vino Orcia DOC
Sport: trekking escursionistico, ciclismo, equitazione

San Quirico è un esempio tra i più notevoli di struttura urbanistica medievale e conserva, in molti edifici, numerose tracce dell’importanza raggiunta in alcuni momenti della sua storia. Ha conservato buona parte della cinta muraria lungo le quali rimangono ancora ben 14 torrette, anche se alcune incorporate in altre strutture. Nel territorio si trova uno stabilmento termale di antiche orgini e che fu frequentato da personaggi illustri.

Salva

Salva

Terme in Val d'Orcia

bagni di San FilippoBAGNI DI SAN FILIPPO

Località: Bagni di San Filippo – comune Castiglione d’Orcia (SI)
Acqua: Poggetto, 52 °C, solfurea solfato-bicarbonata
Indicazioni terapeutiche: Malattie della pelle, dell’apparato locomotore, dell’apparato respiratorio
Trattamenti: bagni terapeutici, anghi, idromassaggi, inalazioni caldo-umide, piscina termale, cosmesi, massaggi, programmi antistress

Stabilimento termale: Bagni di San Filippo
Tel: +39 0577 872982

È una piccola località termale che si è sviluppata grazie alla presenza di acque sulfuree con proprietà terapeutiche conosciute fin dall’antichità. Nei pressi dell’abitato di Bagno di San Filippo c’è il cosiddetto Fosso Bianco, dove il passaggio millenario di acque calcaree ha lasciato bianche concrezioni a forma di cascatelle e ambienti particolari come quello del Bollore, una collinetta calcarea. La notorietà della zona si fa risalire al XIII° secolo quando Filippo Benizzi, medico fiorentino, utilizzò le acque delle sorgenti per operare guarigioni ritenute miracolose che gli sono valse il titolo di santo. Nei dintorni è localizzato  l’hotel Terme San Filippo con la piscina termale, di particolare suggestione nella cornice del parco delle cascatelle con l’acqua opalescente e i vapori che ne scaturiscono. Numerose sono le proposte soggiorno-cure, indirizzate in particolare al benessere, alla bellezza e alla forma fisica.


bagno_vignoniBAGNO VIGNONI

Località: Bagno Vignoni – comune di San Quirico d’Orcia (SI)
Acqua: Bagno, 51 C°, bicarbonato-alcalino-terrosa
Indicazioni terapeutiche: malattie dell’apparato locomotore
Trattamenti:  bagni terapeutici,  massaggi, terapie fisiche, fangoterapia, balneoterapia, cure inalatorie e irrigazioni

Stabilimento termale: Terme di Santa Caterina
Tel: +39 0577 887365

Al centro del borgo di Bagno Vignoni è ubicata la “Piazza delle Sorgenti”, un’ampia vasca rettangolare, risalente del XV° secolo, alimentata da una sorgente di acqua calda sulfurea, leggermente radioattiva, utilizzata a scopo terapeutico già in epoca romana, che fuoriesce a 51°C da una falda sotterranea di origini vulcaniche. Nei secoli passati, dalla vasca, le acque erano convogliate nello stabilimento termale e, dopo, andavano ad alimentare una serie di mulini disposti lungo il sottostante fiume. Attorno alla vasca sono distribuiti edifici medievali e rinascimentali che oggi ospitano negozi e ristoranti tipici. Vicino, c’è il Parco dei Mulini, un’area esterna all’abitato dove è possibile bagnarsi liberamente nell’acqua calda e solforosa. Nell’abitato è presente lo stabilimento termale Terme di Santa Catarina che sfrutta le acque delle sorgente per la cura di varie tipologie infiammatorie e degenerative quali osteoartrosi, artrite reumatoide ed altre.

 

Salva

ENOGASTRONOMIA

Prodotti tipici

tsl-eno44Cantine

Vino - Formaggio - Salumi - Zafferano

vino1Particolarmente attraente  è il richiamo enogastronomico. Innanzi tutto per i vini superbi: tanto per citarne due il Brunello di Montalcino e la nuova denominazione del vino DOC Orcia. Ma anche altri prodotti agro-alimentari hanno ottenuto la meritata notorietà come il formaggio Pecorino di Pienza ricavato da puro latte di pecora di allevamenti locali. Il particolare aroma di questo formaggio è dovuto alla presenza di una flora pratense più unica che rara: assenzio, barba di becco, ginestrino, salvastrella e ginepro. Significativa è la reintroduzione, nel territorio della Val d’Orcia, della coltivazione della pianta dello zafferano. Nel territorio è diffuso l’allevamento della “cinta senese”, una varietà di maiale particolarmente antica (XIV° secolo). Gli animali sono allevati allo stato brado controllato escludendo rigorosamente la stabulazione fissa, sia per il benessere della bestia che per le caratteristiche della carne. Proprio da questi selezionati suini si ricavano prevalentemente prosciutti, spalle, salami, salsicce e lardo; inoltre altri prodotti tipici della norcineria toscana, quali finocchiona, soppressata, capocollo e guance.

 

Olio

La coltivazione dell’olio nelle terre senesi si perde nei secoli, ma già la pianta è visibile in alcuni dipinti del tardo Medioevo. L’importanza dell’olivicoltura si affermò all’inizio del XIX° secolo e si è ulteriormente accentuata nel periodo successivo. Le varietà più diffuse sono Frantoio, Correggiolo, Moraiolo, Leccino. Il colore dell’olio delle Crete Senesi varia tra il verde e il giallo, ha odore fruttato e sapore con accenti amarognoli e leggermente piccanti. È consigliato per condire verdure crude, minestre o zuppe a base di legumi, piatti tipici quali la “ribollita” e la “panzanella” e per la preparazione di bruschette e crostoni. Altrettanto adatto a condire carni arrosto e in umido e anche per friggere.

Consorzio dell’Olio extravergine di oliva DOP “Terre di Siena”
Indirizzo: Strada delle Ropole, 15 – 53100 Taverne d’Arbia (SI)
Tel.: +39+0577 2800970
Email: consorzio@olioterredisienadop.it
Sito: www.terredisienadop.it

ITINERARI

Percorsi e Tour in Val d’Orcia

san quirico5 San Quirico d’Orcia

Percorso culturale naturalistico Val d'Orcia in macchina 4/5 gioni

TIPOPercorso storico culturale naturalistico
ZONA Val d'Orcia
PARTENZA Firenze
ARRIVO Siena
LUNGHEZZA 144 km
TEMPO DI PERCORSO 3 / 4 giorni
DIFFICOLTA in macchina strade provinciali e autostrada
ITINERARI Firenze, Colle Val d'Elsa, Monteriggioni,  Buonconvento, Montalcino, San Quirico d'Orcia, Pienza, Montepulciano, Siena
TAPPE COSA VEDERE
Siena a Buonconvento  = 27,6 km  Castello di Bibbiano
Buonconvento a Montalcino  = 13,6 km Castello di Montalcino, Castello Banfi, Duomo di Montalcino, Abbazia di Sant’Antimo, museo del vetro,  museo del Brunello, cantine
Montalcino a San Quirico d'Orcia  =  14,2 km Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta, Bagno Vignoni, Piazza delle Sorgenti, Terme di Santa Caterina, Castiglione d'Orcia,  Rocca di Tintinnano, Bagni San Filippo
San Quirico d'Orcia a Pienza  =  9,8 km Duomo di Pienza, Monastero di Sant’Anna in Camprena, Palazzo Piccolomini,  Museo del Papa, Tepotratos
Pienza a Montepulciano  =  14,8 km Duomo di Montepulciano, Palazzo Nobilli-Tarugi, Riserva del Lago di Montepulciano, cantine
Montepuciano a Siena  =  61,8 Km
INFORMAZIONI
Ufficio turistico Via Dante Alighieri, 33  San Quirico d'Orcia (SI)  tel. +39 0577 898303

Treno natura (percorso storico-naturalistico)

TIPOPercorso storico naturalistico in treno a vapore
ZONA Val d’Orcia
PARTENZASiena
ARRIVO Buonconvento
TEMPO DI PERCORSOuna giornata
ATTRAZIONI Siena, Asciano, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia, Castiglione d’Orcia, Abbadia San Salvatore, Piancastagnaio, Buonconvento (SI)
INFORMAZIONI info@visionedelmontdo.it   tel. +39 0577 48003
SITO www.trenonatura.terresiena.it

treno natural Treno Natura è un’iniziativa che consente di effettuare un percorso di un’intera giornata attraverso la Val d’Orcia in modo piuttosto insolito. La città di partenza è Siena ed il percorso attraversa, in sequenza, il territorio dei seguenti comuni: Siena, Asciano, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia, Castiglione d’Orcia, Abbadia San Salvatore, Piancastagnaio, Buonconvento. A bordo di treni automotori degli anni ’50 oppure dentro vagoni trainati da una locomotiva a vapore si può godere il paesaggio della Val d’Orcia. È inoltre un’occasione unica per viaggiare su convogli ferroviari storici che utilizzano una linea ormai chiusa al traffico ordinario. E’ possibile compiere escursioni sui sentieri tra le varie stazioni predisposti dal CAI-Club Alpino Italiano, usufruire di carrozze a cavalli, visitare i principali monumenti, pranzare in ristoranti tipici, partecipare a feste paesane e ad attività ricreative. Il Treno Natura è adatto anche a chi vuole abbinare il viaggio ad attività quali trekking, escursioni in bicicletta, visita ai musei, degustazioni. L’iniziativa è sempre abbinata ad un evento oppure a sagre e manifestazioni nei diversi comuni della provincia di Siena. Le località non servite dalla linea ferroviaria sono raggiungibili con autobus in coincidenza nelle stazioni.

[rule_top]

Strada del Vino Orcia (percorso enogastronomico)

Orcia1Comune: Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Pienza, Radicofani, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia, Trequanda, Abbadia San Salvatore, Chianciano Terme, Montalcino, San Casciano dei Bagni, Sarteano e Torrita di Siena
Informazioni: Cantine associate della Strada del Vino Orcia
Via Borgo maestro, 90 – Rocca a Tentennano – località Rocca d’Orcia  – Castiglione d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 887471  oppure +39 334 3066290
Sito: www.stradavinorcia.com
Email: info@stradavinorcia.com / stradavinorcia@gmail.com

brunello1

La Strada del Vino Orcia è nata nel 2003 ed ha la sua sede ai piedi della Rocca a Tentennano di Castiglione d’Orcia. L’elemento che accomuna il territorio su cui si snoda la Strada del Vino  Orcia è il paesaggio, tra i più caratteristici e affascinanti della Toscana. Nel 2004,  l’UNESCO ha inserito la Val d’Orcia nel patrimonio mondiale dell’umanità, primo territorio rurale ad essere premiato con questo riconoscimento definendola nelle motivazioni come ” icona del paesaggio “. Dolci colline, file di cipressi, castelli e abbazie, chiese e conventi, borghi e città, poderi e strade formano una sorta di “strato di storia” adagiatosi su una geografia  che pare modellata su misura. Furono gli Etruschi ad importare la vite dal lontano oriente ed ancora oggi i discendenti  si tramandano di generazione in generazione l’arte dei vignaiuoli.

strada vino orciaLa Strada del Vino Orcia, venendo incontro ai sempre più numerosi e appassionati wine lovers che visitano la Val d’Orcia alla ricerca delle eccellenze enogastronomiche e che desiderano assaggiare e assaporare con tranquillità e competenza i Vini Orcia DOC, ha dato vita ad una nuova collaborazione tra  l’Enoteca del Corso (www.enotecadipiazza.com) di San Quirico d’Orcia e le Cantine associate alla Strada del Vino Orcia. Presentando il coupon omaggio, cortesemente munito di timbro e data dell’Ufficio Turistico o della struttura ricettiva presso la quale soggiornate, al personale dell’Enoteca del Corso di San Quirico d’Orcia, oppure direttamente presso le Cantine associate alla Strada del Vino Orcia  avrete diritto ad una degustazione guidata gratuita dei vini Orcia DOC.

Conservando il coupon, a coloro che avranno effettuato una degustazione, verrà riconosciuto, presentando lo stesso coupon alla biglietteria, uno sconto del 50% sul biglietto d’ingresso ai musei che collaborano con la Strada del Vino Orcia: a Castiglione d’Orcia la Sala d’Arte San Giovanni, a Chianciano Terme il Mueso Etrusco, a San Giovanni d’Asso il Museo del Tartufo,  a Pienza il Museo Diocesano, a Monticchiello il Museo del Teatro Popolare Tradizionale Toscano (TePoTraTos).

Wine Tour –  Degustazioni  /  Wine Tasting

Az. Agr. Poggio al Vento
Località Poggio al Vento – Castiglione d’Orcia (SI)
Orari: 10.00 – 19.00

Az. Agr. Bagnaia
info: +39 347 4562044

Fattoria del Colle
9.00-13.00 e 14.30-18.30

Agricola Forte
Località Petrucci – castiglione d’Orcia (SI)
Degustazioni su prenotazioni

Az.Agr. Capitoni Marco
Orari: tutti i giorni su prenotazione
Tel: 39 338 8981597

Az. Agr. Atrivm
Prenotazioni: +39 0577 834220

Az. Campotondo
Località Campiglia d’Orcia
Prenotazioni: +39 349 4935285
info@cantinacampotondo.it

Az. Agr. Trequanda
Località Podere Casino – Trequanda
Prenotazioni: +39 3486 675367 oppure +39 0577 662001
Prodotti: vini, olio extravergine di oliva DOP “Terre di Siena”, carne Chianina
Servizi: degustazione prodotti e visita

Cantine della Strada del Vino Orcia

Comune di San Quirico d’Orcia

Az. Agr. Bagnaia
Loc. Bagnaia, 47 – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 898272.
www.agriturismobagnaia.it
info@agriturismobagnaia.it
Prodotti: Produzione Vino Orcia, Produzione olio extravergine di oliva, Miele.
Servizi: Agriturismo

Az. Agr. Le Querciole
Località Le querciole  Bagno Vignoni – San Quirico d’ Orcia (SI)
Tel: +39 0577 887209 / +39 339 6457671
aziendalequerciole@tiscali.it
www.agriturismolequerciole.net
Prodotti: Vino Orcia Doc, Olio extravergine di Oliva, cereali, piccolo allevamento di suini
Servizi: Agriturismo con servizio di Bed & Breakfast, viste guidate e degustazioni in azienda.

Azienda Agriturismo Sante Marie di Vignoni
Località Sante Marie – Vignoni Alto – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 897684
www.santemariedivignoni.it
studiogenerali@virgilio.it
info@santemariedivignoni.it
Prodotti: Vino DOC Orcia, protti tipici, degustazioni, visita cantina e in vigna

Azienda Agriturismo Riguardino
Via Dante Alighieri, 68 – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 897562
colleriguardino@tiscali.it
Prodotti: produzione Vino Orcia, Olio extravergine d’oliva
Servizi: Agriturismo

Azienda Belladonna di Leonardo Simonelli
Località Villa Malintoppo – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 899920
www.simonellisanti.it
malintroppo@hotmail.com
Prodotti: Produzione Vino Orcia, Produzione Olio extravergine d’oliva, Miele, Piante Officinali
Servizi: agriturismo

Azienda Agriturismo Sampieri del Fà do Giorgi Elena
Via del Chiusone, 5 – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 897521 / +39 0577 897543
andrea.giorgi@unitn.it
Prodotti: produzione Vino Orcia, Produzione olio extravergine di oliva
Servizi: agriturismo

Osteria del Leone S.r.l.
Via Dei Mulini 3 – località Bagno Vignoni – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel:   +39 0577/887300
www.osteriadelleone.it
osteria.delleone@gmail.com
Servizi: Osteria Ristorante, Enoteca.

Comune di Buonconvento

Via Soccini, 32 – Buonconvento (SI)
Tel: +39 0577 80971
www.comune.buonconvento.siena.it
info@comune.buonconvento.si.it

Azienda Agriturismo Castelnuovo Tancredi
Località Castelnuovo Tancredi, 95 – Buonconvento (SI)
Tel: +39 0577 806090
www.castelnuovotancredi,it
info@castelnuovotancredi.it
Prodotti: produzione Vino Orcia, Produzione olio extravergine di oliva
Servizi: Agriturismo, Appartamenti, Azienda faunistica

CULTURA

Curiosità

Film girati nella Val d'Orcia

parco valdorcia1La Val d’Orcia ed i suoi angoli suggestivi hanno  ispirato noti registi ed artisti del cinema. Già nel 1951, Curzio Malaparte girò in il suo unico film Cristo proibito, tratto dal suo omonimo romanzo. Il regista Andrei Tarkovky  visitò le terme di Bagno Vignoni e girò sequenze indimenticabili del suo capolavoro Nostalghia (1983). Il regista Franco Zeffirelli scelse Bagno Vignoni e Pienza per il film Romeo e Giulietta. Nella vasca delle terme di Bagno Vignoni è ambientata una sequenza di Al lupo al lupo dell’attore-regista Carlo Verdone. Anche Bernardo Bertolucci decise di ambientare in un cascinale delle “crete senesi” molte scene di Io ballo da sola (1996). E’ nel monastero benedettino di Sant’Anna in Caprena che viene curato il protagonista maschile de Il paziente inglese, il film del regista italo-americano Anthony Minghella premiato con ben nove Oscar. Ancora in Val d’Orcia il regista Ridley Scott ha girato molti esterni del Il Gladiatore.

 

SERVIZI TURISTICI

Guida Turistica

Guide e accompagnatori turistici

Vittoria Adami Nepi
Tel: +39 335 5614389
Lingue: Francese/Inglese.
v.adami@libero.it