Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana

val di merse zona

Provincia di Siena

Chiusdino
Monticiano
Murlo
Sovicille

Attrazioni principali

  • Abbazia di San Galgano
  • Eremo di Montesiepi
  • Borgo di Murlo
  • Terme di Petriolo
  • Castello di Montarrenti

Ponte della PiaLa zona di Val di Merse è una valle che si estende nella parte sud della provincia di Siena. Deve il suo nome al fatto di essere attraversata dal fiume Merse, e dal Farma. La zona è quasi interamente una riserva naturale caratterizzata da grandi boschi di lecci, castagni e ginestre dove vivono numerose specie di animali ormai rari e tranquilli corsi d’acqua che compongono un paesaggio veramente incantevole. Oltre alle risorse paesaggistiche, la zona è ricca di borghi medievali che ancora conservano l’architettura originale. La zona è fu di grande importanza fin dal Medioevo per la grande quantità di corsi d’acqua e di mulini, fondamentali per la produzione di farina.

Eremo_MontesiepiDa segnalare il borgo di Chiusdino, in cui territorio si trovano gli imponenti ruderi dell’Abbazia di San Galgano, considerata un noto esempio di architettura gotico – cistercense. All’estate, all’interno dell’abbazia sono realizzate concerti e rappresentazioni teatrale. Importante è anche l’Eremo di Montesiepi, noto per la “Spada nella Roccia” infissa da San Galgano nel 1180, ancora intatta.

Tra le manifestazioni spiccano la festa dei Rioni a Monticiano, la Festa Medievale di Torri e la Festa della Trebbiatura di Murlo, durante le quali è possibile degustare i prodotti locali, tra cui la minestraccia ed i funghi porcini. Nel territorio della Val di Merse ci sono zone termali come le Terme di Petriolo. Ci sono numerosi sentieri naturalistici che possono esser percorsi a piedi, a cavallo oppure in mountain bike.

COSA VEDERE

Per leggere di più sulle attrazioni e servizi turistici offerti, cliccare sul nome di ogni comune elencato.

abbazia san galgano1CHIUSDINO (SI) – villaggio storico-religioso

È un caratteristico borgo che conserva intatto gran parte del suo tessuto urbano medievale. Situato nella porzione delle Colline Metallifere del territorio di Siena, nei dintorni vissero gli Etruschi e poi i Longobardi. Qui nacque San Galgano, a cui fu intitolata l’abbazia di San Galgano, meta turistica principalmente nell’estate quando all’interno sono organizzati concerti musicali e l’Eremo di Montesiepe dove c’è la spada infilata nella roccia.


040MONTICIANO (SI) villaggio termale naturalistico

La natura è l’elemento caratterizzante del territorio, da sempre poco popoloso. La notevole biodiversità presente sul territorio ha creato le condizioni per la sua conservazione e protezione. Sono ben quattro le riserve naturali all’interno del territorio comunale: la Riserva Naturale dell’Alto Merse, la Riserva Naturale del Basso Merse, la Riserva Naturale del Farma e la Riserva Biogenetica e di Popolamento Animale e Vegetale di Tocchi.  All’interno delle riserve vivono, tra gli altri, animali quali daini, cinghiali, gatti selvatici, lepri, lontre. In alcuni corsi d’acqua sono presenti anche il tritone alpestre ed il gambero di fiume. Nelle riserve crescono ancora tipi di querce che hanno rischiato l’estinzione a causa del disboscamento legato all’espansione delle aree agricole. Suggestiva è la località di Bagni di Petriolo con le sue vasche termali all’aperto, ubicata all’interno della zona protetta. Nonostante la presenza di in un efficiente stabilimento termale, la località mantiene l’incanto di un luogo fuori dal mondo.


murlo4MURLO (SI) – villaggio collinare

Il territorio, esclusivamente collinare e con estesi boschi di lecci, è compreso tra la valle del fiume Merse e quella del fiume Arbia. Murlo è terra di gente etrusca. Analisi genetiche effettuate sulla popolazione ed un approfondito studio comparato sul DNA degli abitanti “autoctoni”, hanno confermato che questa gente discende direttamente dagli etruschi. Interessanti sono risultati anche i confronti tra le fisionomie, che hanno evidenziato somiglianze incredibili tra i tratti somatici di alcuni abitanti con le statue e le pitture etrusche. C’è una spiegazione abbastanza probabile. Per secoli, il territorio è rimasto al di fuori dalle vie di comunicazione e dai commerci, evitando però invasioni ed assedi. Infatti, l’area non ha subito mutazioni di rilievo e l’aspetto attuale è davvero un’immagine di altri tempi, pur conservando al suo interno tracce delle civiltà che si sono succedute. Il borgo di Murlo conta oggi solamente 29 abitanti ed è, perlopiù, un’attrattiva turistica per la presenza delle mura medievali e del ricco Museo archeologico.


villa cetinaleSOVICILLE  (SI)villaggio collinare

Sovicille è una cittadina ubicata nella Montagnola senese ricca di attrazioni storiche e culturali, oltre la bellezza paesaggistica della zona in cui è inserita. Da segnalare i castelli di Montarrenti, di Celsa e i ruderi del castello di Capraia. Pittoresco è il Ponte della Pia, che fin dall’epoca romana attraversava il torrente Rosia, non lontano dall’omonimo abitato e di cui ci sono numerose leggende.