Tartufo e Funghi – le sagre dell’autunno in Toscana

Tartufo e Funghi – le sagre dell’autunno in Toscana

Autunno…l’aria un poco più umida è impregnata degli odori della natura, dei boschi e dei suoi prodotti spontanei. È ancora la stagione dei funghi e del parente più nobile, il tartufo, bianco o nero che sia. E, per entrambi, ci sono appropriate celebrazioni enogastronomiche e sagre, eventi che richiamano visitatori e buongustai. Tra le numerose manifestazioni dedicate ne suggeriamo alcune che permettono di abbinare anche escursioni in attraenti zone della Toscana.

tartufo castiglion fiorentinoSagra del Tartufo Bianco e del Fungo Porcino

Dove: San Miniato (PI)
Quando: 20 e 21 ottobre

È uno degli eventi di maggior richiamo e si svolge a Balconevisi, una frazione del comune di San Miniato (PI), dal 20 al 21 ottobre. Il territorio di San Miniato è noto per la consistente quantità di tartufi che si possono trovare e raccogliere. Sono gli aromi e i sapori dei prodotti locali a dominare l’offerta negli stand gastronomici con specialità locali a base di funghi e tartufi. Si potrà cenare in entrambe le giornate dalle ore 19.30, mentre il pranzo sarà possibile solo di domenica dalle 12.30. Tra gli appuntamenti collaterali una rassegna enogastronomica per giovani cuochi e una gara di ricerca di tartufi, entrambi previsti nella giornata di domenica.

Sagra del Fungo e della Castagna

Dove: Castiglione d’Orcia (SI)
Quando: 20 e 21 ottobre

L’evento è per sabato 20 e domenica 21 ottobre a Vivo d’Orcia, piccolo abitato sulle pendici del Monte Amiata, nel comune di Castiglione d’Orcia (SI). La località, circondata da boschi, castagneti in particolare, è in posizione privilegiata per offrire il meglio del territorio circostante: gli apprezzati funghi del Monte Amiata e le altrettanto note castagne. Invitante è il menù della sagra, pieno di piatti caratteristici della stagione autunnale: polenta ai funghi porcini, pasta al sapore di autunno, funghi porcini fritti e arrosto, arista ai funghi porcini e salsiccia. Non mancheranno infine caldarroste e vin brulé. Durante la manifestazione vari stand mettono in vendita specialità locali: funghi, caldarroste, marmellate e altri prodotti tipici. Nel programma della sagra sono incluse escursioni di trekking guidate, un mostra micologica, rievocazioni storiche, mercatini, musica folcloristica itinerante.
Per assicurarsi un posto a tavola è opportuno prenotare telefonando a +39 0577 873646 e +39 327 1386016.

Castagna

Tartufesta

Dove: Montaione (FI)
Quando: 21 ottobre, 27 e 28 ottobre

È un evento enogastronomico che si svolge a Montaione (FI), cittadina al centro di un territorio ricco di eccellenze e produzioni agricole tipiche: vino, formaggi, salumi, olio extravergine di oliva, zafferano, miele e, soprattutto, il tartufo bianco che nella zona ha un habitat ideale. Tartufesta è articolata in due distinti momenti. Domenica 21 Ottobre è l’anteprima della manifestazione: oltre alla presenza del tartufo e dei prodotti tipici, nel centro storico avverrà il “CookingARTShow“. Il fine settimana 27-28 ottobre è riservato all’enogastronomia e all’artigianato tipico. Inoltre un vasto programma di esperienze di varia natura che permetteranno ai turisti e ai visitatori di conoscere e apprezzare il territorio di Montaione. Ad esempio la Gerusalemme di San Vivaldo (www.sanvivaldointoscana.com), il Castello di Castelfalfi, l’Area Naturale Alta Valle del torrente Carfalo.
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.tartufestamontaione.com

Mostra-Mercato del Tartufo Bianco e Nero del Mugello

Dove: Barberino del Mugello (FI)
Quando: 27 e 28 ottobre

È un altro appuntamento piuttosto seguito che si svolgerà il 27 e 28 ottobre a Barberino del Mugello (FI). Nelle strade della cittadina saranno collocati stand enogastronomici e di artigianato. L’evento è infatti l’occasione di promuovere anche altri prodotti di qualità della filiera enogastronomica sia mugellana che nazionale. In particolare castagne, miele e olio extravergine di oliva.

funghi a firenzuolaSagra del Porcino e della Chianina

Dove: Castelfranco di Sotto (PI)
Quando: tutti i fine settimana di ottobre e i due primi di novembre

È l’occasione per unire il fungo a quello della più quotata carne da tavola: l’evento si svolge a Castelfranco di Sotto (PI) per tutti i fine-settimana di ottobre e i primi due di novembre. Gli stand gastronomici sono aperti dalle 19.30 e le domeniche anche dalle 12.00. È un’ottima opportunità per assaggiare il meglio dell’enogastronomia toscana: tortelli freschi e tagliatelle al germe di grano conditi con sughi come il ragù di Chianina o ai funghi porcini. Tra i secondi piatti primeggiano la bistecca, accompagnata da funghi porcini (a fette o cappella), e il roast-beef di chianina con rucola e grana. La carne proviene rigorosamente da un’azienda di allevamento della zona. Non mancano comunque altri tipi di carne come rosticciana, salsicce, hamburger di chianina, accompagnati da contorni quali i porcini fritti.

Dettagli Magda Legnaioli

Amante di viaggi, storia, architettura, arte e fotografia, Magda Legnaioli, è la fondatrice e direttrice di Tuscany Sweet Life, il portale del turismo in Toscana