Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_montemurlo

A Poggibonsi una grande fortezza incompiuta

poggibonsi stemmaFin dal Medioevo, periodo in cui era un emporio lungo la Via Francigena (o Romea), Poggibonsi ha sempre avuto una particolare vocazione commerciale, in particolare gli scambi economici attraverso la Valdelsa. Non a caso, attualmente la cittadina è il capoluogo del Distretto Industriale dell’Alta Valdelsa. L’abitato è dominato dallimponente ma incompiuta fortezza di Poggio Imperiale, dove è possibile visitare i vari insediamenti riportati alla luce e osservare da vicino, durante i periodi di scavo, il lavoro degli archeologi. Al periodo più propriamente medievale risalgono il Castello della Magione e il non lontano Castello di Staggia. In forte espansione è il turismo: le numerose strutture – alberghi e agriturismi – soddisfano la domanda ricettiva e svolgono un importante ruolo di promozione dei prodotti dell’agricoltura locale, quali vino, olio, miele, zafferano.

ZONA Val d'Elsa
TIPO cittadina industriale
COORDINATE 43°28′00″N 11°09′00″E
ALTITUDINE 116 metri s.l.m.
PRODOTTI olio, vino, mobilio
SPORT trekking escursionistico, ciclismo, equitazione
CONFINI Barberino Val d'Elsa (FI), Castellina in Chianti (SI), Colle di Val d'Elsa (SI), San Gimignano (SI)

poggibonsi mapInformazioni Turistichesiena mapp

Comune di Poggibonsi
Piazza Cavour, 2 – 53036 Poggibonsi (SI)
Tel.: +39 0577 9861
www.comune.poggibonsi.si.it
info@comune.poggibonsi.si.it

COSA VEDERE

Fortificazioni di Poggibonsi

Castello di StaggiaCastello di Staggia

Castello di Staggia Senese

castello staggiaZona: Val d’Elsa
Tipo: fortificazione medievale (X° secolo)
Indirizzo: Via dell’Ospedale, 2 – località Staggia Senese
Tel.: +39 0577 931945
Sito: www.laroccadistaggia.it
Orari: tutti i giorni 10.00-17.00

Le prime notizie sul borgo fortificato risalgono al 994. La famiglia Soarzi, insignoritasi di Staggia, divenne in seguito una delle più potenti consorterie feudali della Valdelsa. Il periodo di maggior splendore del casato fu il XII° secolo. In quello successivo quando, grazie a una variazione della via Francigena (o Romea), ai piedi del castello iniziò a svilupparsi un borgo i Soarzi decaddero velocemente. Alla fine del XIII° secolo i Franzesi, famiglia originaria del Valdarno Superiore, acquistarono il castello, ingrandendolo e ristrutturandolo ma nel 1361 ebbero un tracollo economico. il fortilizio fu acquistato da Firenzeperché era un ottimo avamposto contro Siena. Nel 1431, con la consulenza dell’architetto Filippo Brunelleschi, le mura del borgo vennero raccordate al castello, che divenne il cassero. Con l’introduzione delle armi da fuoco e con la fine dell’indipendenza di Siena (1555) le fortificazioni persero di importanza.

staggia castelloIl castello ha la forma di quadrilatero irregolare e, al centro, c’è il mastio quadrato, risalente al X° secolo. Le mura, intervallate da torri di varia forma, sono ben conservate. Risultano ancora ben visibili le mensole in pietra, spesso rinforzate da archi, che sostenevano il cammino di ronda. Sul circuito più grande si ergono, in posizione angolare, due poderosi torrioni cilindrici, aggiunti nel XV° secolo. Dopo i restauri, conclusi nel 2006, il fortilizio è gestito dalla Fondazione “La Rocca di Staggia”, grazie alla quale è aperto alle visite.

Castello della Magione

magioneZona: Val d’Elsa
Tipo: fortificazione (XIV° secolo)
Tel.: +39 0577  936009

Conosciuto anche con le denominazioni di “Magione di San Giovanni al Ponte” o “Spedale di San Giovanni in Jerusalem alla Magione”, è una struttura risalente agli inizi del XII° secolo appartenuta ai Templari. Quando, nel 1312, l’ordine fu soppresso, il complesso fu trasferito all’ordine degli Ospitalieri. Il castello era costituito da una chiesa e da uno “spedale” per i pellegrini che percorrevano la via Francigena (o Romea). Successivamente lo spedale fu concesso in usufrutto a diversi proprietari, tra cui i principi Corsini. Nel 1866 i Corsini vendettero la chiesa e gli altri edifici, mantenendone però l’usufrutto. Negli anni successivi il complesso perse di importanza e fu ridotto a struttura agricola, subendo anche continui e considerevoli danni per le frequenti inondazioni del vicino torrente Staggia. La chiesa fu sconsacrata nel 1822.

Nel 1979 l’intero complesso fu acquistato da Marcello Alberto Cristofani, che lo donò, come dotazione patrimoniale e sede magistrale, alla Milizia del Tempio – Ordine dei Poveri Cavalieri di Cristo, da lui fondato. Furono intrapresi lavori di restauro. L’intero complesso ha conservato quasi del tutto inalterate le tracce dell’origine romanica. Sono ancora visibili alcune parti delle fortificazioni e delle mura difensive che collegano i vari edifici. Sul cortile interno si affacciano le sale dello spedale, i locali del convento dei cavalieri-monaci, la piccola foresteria e la scalinata per l’accesso ai piani superiori. La chiesa, anch’essa in stile romanico, è intitolata a “San Giovanni in Jerusalem”, con interno a navata unica. Vi si celebra la messa di rito tridentino o secondo il rito di papa Pio V°, accompagnata da canti gregoriani.

Chiese

Convento di San LuccheseChiesa di San Lucchese

Convento di San Lucchese

San luccheseZona: Val d’Elsa
Tipo: chiesa gotica (XI° secolo)
Comune:  Poggibonsi (SI) – località San Lucchese
Tel.: +39 0577 936219

Si tratta di uno dei pochissimi esempi di edifici in stile gotico presenti in Valdelsa. Il convento ebbe origine come parrocchiale del borgo e, secondo una leggenda, fu edificato dagli abitanti di Fiesole qui rifugiatisi dopo la distruzione della loro città nel 1010. A seguito delle leggi napoleoniche, nel 1810 il convento fu soppresso e i monaci allontanati. A metà del secolo scorso tutto l’interno è stato ripristinato in stile gotico-francescano. Nel transetto sinistro c’è la Cappella di San Lucchese affrescata con Storie di Santo Stefano da Cennino Cennini nel 1388. Nel refettorio due scene della Moltiplicazione dei pani e dei pesci, affreschi di Gerino da Pistoia datati 1513.

Chiesa di Santa Maria a Talciona

santa maria talcionaZona: Val d’Elsa
Comune:
Poggibonsi (SI) – località Talciona
Tipo:
chiesa romanica (XII° secolo)

Situata vicino all’incrocio tra la via Cassia e la via Francigena, già nel XII° secolo la chiesa divenne sede di una comunità di canonici. Nel corso del secolo successivo il ruolo dei priori crebbe di importanza e portò a un ampliamento dell’edificio. Nei secoli XIV° e XV° la situazione economica peggiorò costantemente e, nel 1508, la chiesa e i suoi beni vennero annessi allo Spedale di Santa Maria Nuova di Firenze. Nel XVIII° secolo la chiesa divenne una prioria di patronato regio e all’interno furono collocati alcuni altari barocchi. Alla fine del XIX° secolo tutte le tracce barocche furono rimosse riportando la chiesa all’originario stile romanico. Le pareti interne sono completamente prive di intonaco e sulla pietra sono visibili pesanti stuccature. Il tabernacolo in terracotta invetriata policroma è attribuito a Giovanni e Andrea della Robbia. Nell’arco della monofora c’è la scultura di una testa umana posta sopra due pavoni, risalente al XIII° secolo.

Chiesa di San Donato a Gavignano

san donato gavignanoZona: Val d’Elsa
Comune: Poggibonsi (SI) – località Gavignano
Tipo: chiesa romanica (X° secolo)
Indirizzo: Via di Gavignano

Risale al X° secolo e risulta essere uno degli esempi più interessanti di architettura romanica minore grazie allo stato di conservazione e per gli elementi architettonici della facciata. Il portale ha un archivolto composto da nove pezzi poggiante su un architrave monolitico. Tale architrave è singolare in quanto, dentro l’edificio, aggetta rispetto alla parete della facciata interna. L’interno, coperto a capriate lignee, è semplice e severo, con paramento murario a filaretto.

Chiesa di San Pietro a Cedda

san pietro ceddaZona: Val d’Elsa
Comune: Poggibonsi (SI) – località Cedda
Tipo: chiesa romanica (XI° secolo)

La prima citazione della chiesa risale a 1046. Probabilmente a quell’epoca era già sede di una comunità di canonici. È considerata uno degli edifici sacri più belli e importanti della Valdelsa. Solo all’inizio del XX° secolo vennero effettuati consistenti restauri. Il portale è sovrastato da una lunetta monolitica che presenta un archivolto a tutto sesto decorato con motivi arborei (palme, intrecci di vimini, grappoli d’uva) e geometrici (triangoli). L’interno è coperto da capriate a vista ed è molto allungato rispetto ai canoni abituali; un grande arco divide il presbiterio dallo spazio riservato ai fedeli. Nell’abside è presente una cornice scolpita con figure simboliche. Le opere pittoriche sono la pala del XV° secolo Madonna col Bambino e santi e due affreschi: San Pietro, del XIV° secolo, e una santa, della seconda metà del XIII° secolo.

Monumenti e luoghi da visitare

Fonte delle Fate - Poggibonsi

Torre di San Francesco

torre san francescoZona: Val d’Elsa
Tipo: fortificazione (XIII° secolo)

La torre è appoggiata alla parte retrostante di Porta San Francesco, una delle porte delle mura che circondavano Poggio Bonizio, e risale alla seconda metà del XIII° secolo. Fu costruita per difendere il borgo e, successivamente, fu recuperata da Giuliano da Sangallo che la inserì nel circuito murato come difesa della Porta San Francesco.

Fonte delle Fate

Zona: Val d’Elsa
Tipo: fontana pubblica (XIII° secolo)
Indirizzo: Via Fortezza Medicea
Tel.: +39 0577 982376

La fonte è una testimonianza superstite del borgo di Poggio Bonizio e fu costruita interamente in marmo travertino intorno alla seconda metà del XIII° secolo da Balugano da Crema. Fu sepolta dalla terra di riporto durante la fase preparatoria della costruzione della fortezza di Poggio Imperiale. Nel 1803 fu casualmente riportata alla luce durante lavori agricoli. All’interno della fonte è stata collocata l’opera I Dormienti, realizzata dall’artista Mimmo Paladino nel 2000. L’opera è composta da 25 sculture in bronzo, in origine colorate, poste nell’acqua per ricordare che da questo elemento trae origine ogni forma di vita.

ARTE E MUSEI

Musei

Archeodromo Poggibonsi

Archeodromo - Parco Archeologico

Archeodromo - PoggibonsiZona: Val d’Elsa
Tipo: museo archeologico all’aperto e parco storico
Indirizzo: Fortezza Medicea, Poggibonsi (SI)
Tel.: +39 392 9279400 / +39 338 7390950
Email: info@parco-poggibonsi.it
Sito: www.archeodromopoggibonsi.it
Orari: da ottobre a aprile ogni domenica 14.00 -17.00; da maggio a settembre ogni domenica 17.00-20.00; tutti gli altri giorni solo su prenotazione
Servizi: laboratorio didattico per bambini; laboratorio archeologico sperimentale per adulti

L’idea di questa iniziativa è scaturita direttamente da una delle scoperte sulla collina di Poggio Imperiale, dove c’è la fortezza. Si tratta di un insediamento del periodo franco-carolingio (all’incirca secoli IX° e X°) costituito da una grande capanna, certamente la residenza padronale, contornata da strutture più piccole di servizio, magazzini, per attività artigianali. Il progetto complessivo prevede la ricostruzione completa delle 17 strutture individuate nel corso degli scavi. Cinque di tali strutture sono state integralmente ricostruite, mentre in un prossimo futuro si provvederà all’ampliamento (altre capanne e almeno altri due ambienti di attività commerciali e artigianali). Ma una pur laboriosa ricostruzione non soddisfaceva gli ideatori del progetto. Far vivere esperienze a contatto diretto con la storia per mezzo di animazioni, ricostruzioni, sperimentazioni e racconti è uno dei sistemi più adatti per coinvolgere maggiormente i visitatori, creare interesse per il turismo archeologico, educare adulti e bambini alla conoscenza e alla passione per la storia e per manufatti e oggetti antichi giunti fino ai nostri giorni.

Non a caso la ricostruzione del villaggio franco-carolingio è stata accompagnata dalla presenza di molti figuranti che ripropongono attività in gran parte scomparse: il fornaio che macina il grano e quindi prepara il pane, il fabbro al lavoro su armi e attrezzi, il falegname e l’intagliatore, il correggiaio intento a produrre oggetti di cuoio, la tessitrice al lavoro sul telaio. Tra le varie attività dell’Archeodromo c’è anche una scuola dedicata all’archeologia sperimentale, iniziativa che segue in parallelo la comunicazione e la valorizzazione archeologica di tutte le aree a cielo aperto.

Siti Archeologici

Parco Archeologico di Poggio Imperiale - PoggibonsiCassero della Fortezza di Poggio Imperiale

Parco Archeologico e Fortezza di Poggio Imperiale

poggio imperialeZona: Val d’Elsa
Tipo: sito archeologico
Indirizzo: Strada Comunale San Francesco e Camminamento Arrigo VII
Tel: +39 338 7390950 oppure +39 347 3746360
Email: info@parco-poggibonsi.it
Servizi: (su prenotazione) visite guidate agli scavi, al Centro di Documentazione e ai bastioni del Cassero

Costituito nel 2003 il Parco ha concluso scavi durati 15 anni e che hanno permesso di conoscere a fondo il lungo passato della collina dove sono ubicati i ruderi perimetrali della Fortezza di Poggio Imperiale.  Il progetto della Fortezza di Poggio Imperiale fu elaborato dall’architetto Giuliano da Sangallo dopo aver studiato la tecnica di guerra usata negli anni 1478-1480 dalle milizie napoletane-aragonesi nella guerra contro Firenze. Avrebbe dovuto essere la realizzazione più importante tra quelle volute da Lorenzo Medici (“Il Magnifico”) per la difesa dei territori di Firenze. Furono applicate le più avanzate innovazioni nel campo delle fortificazioni, che proprio tra il XV° e XVI° secolo, stavano rivoluzionando l’architettura militare a seguito dell’introduzione della armi da fuoco. La realizzazione del cassero fu un importante laboratorio di sperimentazione architettonica, soprattutto in relazione alle nuove difese necessarie per far fronte all’introduzione prime armi da fuoco. L’opera rimase però incompiuta e i lavori furono interrotti definitivamente nel 1511. Molteplici furono le cause ma, in particolare misura, influirono sia la morte di Lorenzo il Magnifico (1492) sia l’andamento del conflitto contro Siena. Il complesso realizzato è costituito da un giro di mura che cinge quasi per intero la collina e la fortezza vera e propria. La cinta muraria fu abbandonata nel XVI° secolo: per questo è totalmente amalgamata con la natura circostante. Le mura furono costruite con mattoni, con la sola eccezione per gli angoli, dove fu usata la pietra.

Inoltre, nel cassero è stato collocato un centro di documentazione i cui pannelli esplicativi, plastici ricostruttivi, reperti, ricostruzioni in scala naturale e riproduzioni di oggetti e abiti, narrano la storia dell’area seguendo un modello touch the past. La collina di Poggio Imperiale è una completa testimonianza dell’insediamento umano nel territorio di Poggibonsi. Lo scavo, eseguito dal 1993 al 2007, ha messo in luce un nucleo di cinque abitazioni che costituivano un probabile primo insediamento (V-VI° secolo a.C.). Sono state riportate alla luce molte strutture agricole (granai, aia, pollaio, seccatoi, concimaia) e artigianali (macelleria, fornace per ceramica, forgia da fabbro).

COSA FARE

Eventi

Campionaria della Valdelsa

campionariaTipo: fiera campionaria
Periodo: tra settembre e ottobre

L’evento è un’importante vetrina per i numerosi settori produttivi della cittadina: dall’oggettistica all’arredamento, dall’abbigliamento ai prodotti agro-alimentari, dall’informatica all’elettronica, dal settore automobilistico a quello nautico.

Il Pigio

pigioTipo: competizione folcloristica
Periodo: prima domenica di ottobre

L’evento rievoca l’antica tecnica di “pigiatura dell’uva” nelle zone collinari del Chianti. È la sfida competitiva dei sette rioni di Poggibonsi nel corso di due giorni. I rioni si contendono due diversi premi: il “Boccione”, damigiana decorata da un artista locale, che spetta al rione che produce più mosto; lo “Zipolo” (tappo della damigiana) che viene assegnato al rione che organizza la miglior sfilata nel centro storico.

ITINERARI

Percorsi e Wine Tour nei dintorni a Poggibonsi

Agriturismi - PoggibonsiScorcio della campagna attorno a Poggibonsi

Strada del Vino e dell’Olio Chianti Classico

Gallo Nero - vino ChiantiComuni: Barberino Val d’Elsa, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, Poggibonsi, Radda in Chianti, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa

Prodotti: Chianti Classico DOCG

Le Strade del Vino sono itinerari all’interno della regione Toscana ad elevata produzione vinicola e caratterizzati da importanti attrattive culturali, storiche e naturalistiche. Le Strade del Vino consentono di visitare cantine e note aziende vinicole tra paesaggi di natura incontaminata e borghi medievali che ancora mantengono i traccie dell’architettura originale.

strada vino montecuccoLa Strada del Vino e dell’Olio Chianti Classico si sovrappone alla via Chiantigiana che attraversa tutto il territorio di produzione. La prima tappa è Greve in Chianti, con la caratteristica “piazza mercatale”. La Strada prosegue poi per Panzano in Chianti, Castellina in Chianti, Fonterutoli e infine per la città di Siena. Gran parte del percorso è incrociato da altre strade che collegano a borghi e castelli, come Radda in Chianti e il Castello di Brolio, dove Bettino Ricasoli formulò la “ricetta” vinicola del Chianti. Lungo il tragitto si possono effettuare visite guidate alle cantine e degustazioni di vini, olio e salumi; nei ristoranti e nelle osterie si possono assaggiare le specialità della cucina chiantigiana.

Degustazione e vendita diretta:

Badia a Coltibuono, Barone Ricasoli, Bibbiano, Borgo Scopeto, Carpineto, Casa Sola, Casaloste, Castelli del Grevepesa, Castello di Querceto, Castello di San Donato in Perano, Castello di Verrazzano, Castello di Volpaia, Castello La Leccia, Castello Vicchiomaggio, Fattoria di Petroio, Fattoria La Ripa, Fattoria Viticcio, Il Molino di Grace, Isole e Olena, La Croce, Machiavelli, Ormanni, Pian del Gallo, Podere Terreno, Rocca delle Macie, Salvadonica, San Donatino, San Fabiano Calcinaia, San Felice, Vescine, Villa a Sesta, Villa Cafaggio, Villa Mangiacane

Corsi di Cucina:

Badia a Coltibuono, Casa Sola, Castello di Volpaia, Castello Vicchiomaggio, Fattoria di Petroio, Pian del Gallo, Rocca delle Macie, San Felice, Villa a Sesta, Villa Mangiacane

Geografico Wine Shop

San Gimignano (SI)
Wine Shop e Wine Tasting

CULTURA

Storia

Castello di Poggibonsi

I primi insediamenti avvennero in epoca preistorica (Neolitico), ma i più importanti risalgono al periodo etrusco-romano, come confermano le numerose piccole necropoli a breve distanza dalla cittadina. Lo sviluppo del primo nucleo abitato – denominato di volta in volta Borgo di Marte, Marturi, Borgo Vecchio – avvenne tra il X° e il XII° secolo quando, a seguito del nuovo tracciato della Via Francigena (o Romea), venne a trovarsi proprio su questa importante via di comunicazione. A metà del XII° secolo su di un vicino rilievo del terreno iniziò a svilupparsi l’abitato di Poggio Bonizzo, così denominato in onore di Bonizzo Segni, signore del luogo. Di orientamento politico ghibellino, nel 1220 fu proclamata “città imperiale” da Federico II° di Svevia: all’epoca era ritenuta una delle più belle d’Italia. Il territorio si trovava però in quell’area che Firenze riteneva ormai di primaria importanza per la propria espansione. Così, dopo alterne vicende, nel 1270 l’abitato fu conquistato e quasi completamente distrutto dalle milizie fiorentine, mentre l’annessione formale del territorio avvenne nel 1293.

In pratica, fino all’epoca napoleonica, la cittadina rimarrà sotto l’influenza di Firenze, di cui seguirà le sorti fino all’Unità d’Italia. Il XX° secolo ha prodotto un significativo cambiamento, prima con lo sviluppo di un’intensa attività commerciale, poi con il consolidamento di varie imprese industriali (mobili e arredamento in genere). In tempi più recenti sono cresciute importanti aziende di meccanica e del caravaning. Infatti nel territorio di Poggibonsi si concentra il 90% della produzione nazionale di camper e roulotte.

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire a Poggibonsi

Tenuta Il Tresto

Poggibonsi (SI)
Vino Chianti e paesaggi

Alberghi

Albergo Alcide

Viale G. Marconi, 67/A – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 937501
www.hotelalcide.it
alcide@hotelalcide.it

Albergo Italia

Via Trento, 36 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 936142
www.albergo-italia.it
info@albergo-italia.it

Hotel Villa San Lucchese

Via San Lucchese, 5 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 937119
www.villasanlucchese.com
info@villasanlucchese.com

Hotel Europa

Via Senese, 293 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 933402
www.hotel-europa.it
info@hotel-europa.it

Hotel Villa Lecchi

Lecchi – località Staggia Senese – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 930090
info@villalecchi.com
www.villalecchi.com

Hotel Toscana Ambassador

Via Salceto, 11 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 982922
www.toscana-ambassador.it
info@toscana-ambassador.it

Hotel Villa San Giorgio

Località Cinciano, 5 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 989190
www.hotelvillasangiorgio.it
info@hotelvillasangiorgio.it

Agriturismi

Agriturismo Giusti Pietro

Località Terenzano, 1 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 988059

Agriturismo Podere La Fraschetta

Località Agresto, 12 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 934388
www.poderelafraschetta.com
alessandra.macchi@inwind.it

Agriturismo Podere Montecuccheri

Località Montecuccheri, 2 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 988069
servizi: piscina

Agriturismo Podere Val di Gallo

Località Gavignano – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 937736
valdigallo@email.it
servizi: piscina

Agriturismo Tenuta Croce di Bibbiano

Località Bibbiano – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 958918
www.crocedibibbiano.com
info@crocedibibbiano.it

Agriturismo Tenuta Il Tresto di Roncucci Neri

Località Il Tresto – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 989155
www.iltresto.com
info@iltresto.com

Agriturismo Villa La Collina/Podere Ripalta

Via Collina, 1 – località La Collina – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 933732
www.villacollina.com
collina@villacollina.com
servizi: piscina

Agriturismo Azienda Agrituristica Montalpruno

Via Montalpruno – località Staggia Senese – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 930468
www.montalpruno.com
montalpruno@montalpruno.com

Agriturismo I Melograni del Chianti

Via Talciona, 4 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577/936048
www.i-melograni.it
info@imelogranidelchianti.com

Agriturismo Fattoria di Cinciano

Località Cinciano, 2 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577936588
www.cinciano.it
info@cinciano.it

Agriturismo Azienda Agrituristica Vernianello

Le Buche – località Cedda – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 989006
www.vernianello.it
info@vernianello.it

Agriturismo Podere Val di Gallo

Località Gavignano, 46 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 937736/ +39 338 5916300
valdigallo.altervista.org
valdigallo@email.it

Agriturismo Azienda Agrituristica Fattoria Spadaio e Piecorto

Località Piecorto – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 055 8072915

Agriturismo Il Torrione di Rocca delle Macie

Località Torrione – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 7321
valdigallo@email.it

Agriturismo Azienda Agrituristica La Strolla

Località La Strolla – Poggibonsi (SI)
Tel. + 39 0577 989121
guglielmucci@libero.it

Agriturismo Azienda Agrituristica Le Cantine

Località Le Cantine, 2 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 937762
elzanna@libero.it

Agriturismo Azienda Agrituristica Montemorli

Via Montemorli, 15/16/17 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 939666

Agriturismo Saletta

Saletta – via Fontana, 13 – località Staggia Senese – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 930949

Bed & Breakfast

B&B Toscani Olivia

Località La Collina – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 055288977
www.villacollina.com
collina@villacollina.com

B&B Elser Karl Markus

Località Il Pino, 1 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 933168

B&B Migliorini Fernanda

Piazza Calatafimi, 9 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 938671

B&B Il Casale

Località Orneto, 5 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 988315

B&B Lapi Alessandro

Via del Ponte Nuovo, 89/B – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 933402

B&B Sampieri Tina

Località Fosci, 21 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 988047

B&B Ragazzo Filomena

Località Orneto Basso – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 933213

B&B Valacchi Leonardo

Via di Gavignano, 27/bis – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 333 8281253

B&B Il Tenditoio

Località Maltraverso, 13 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 979446
florianacennini@interfree.it

B&B Il Masso

Via Beato Angelico, 38 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 980011

B&B La Posta

Località Fosci, 23 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 933887

B&B Le Casacce di Cinciano

Cinciano – località Le Casacce, 11 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 980558
beniaminogiolitti@libero.it

B&B Le Valli

Località Valli, 1 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 988304
levalli@infinito.it

B&B Mezzedimi Marida

Località Talciona, 18 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 989087

B&B Mony

Via Lucca, 66 – località Staggia Senese – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 339 8110751

B&B Pavone Marisa Luigia

Località Orneto, 5 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 988315
ilcasale_m@libero.it

B&B Poggiagrilli

Poggiagrilli, 23 – località Gavignano – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 980206
poggiagrilli@yahoo.it

B&B Stampa Federico

Via S. Lucia, 9 – località Staggia – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 930527

Affittacamere Casa ai Carfini

Via Strolla, 5 – località Strolla – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 347 3217165
www.casaaicarfini.com
info@casaaicarfini.com

Affittacamere Garden House 2 di Salone Marisa

Via Orneto, 6 – località Orneto – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 988005

Affittacamere Garden House di Salone Marisa

Via Orneto, 6 – località Orneto – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 347 6151070

Affittacamere Locanda Antica Toscana

Località Fosci, 24 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 933887
info@anticatoscana.com

Affittacamere Podere Lisoino

Lisoino – località Maltraverso – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 979301
info@lisoino.it
servizi: piscina

Affittacamere Villa Cortese

Via Orneto – località Orneto – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 933213
info@villa-cortese.net

Case vacanze/residence

Casa vacanze Antico Borgo di Sornano

Località Sornano – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 941811

Casa vacanze Bandini Jacopo

Località Pian De’ Campi, 10 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 977110

Casa vacanze Casa Gavignano

Via di Gavignano, 27/B – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 360 234402
www.casagavignano.com
info@casagavignano.com

Casa Vacanze Casastieri

Via Casastieri, 3/A – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 347 2759915
www.casastieri.com
nicgui@hotmail.it

Casa vacanze Il Casale di Villore

Località Villore, 2 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 989069
www.villore.it
info@villore.it

Casa vacanze Il Tufo delle Tre Querce

Località Il Giuggiolo – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 985976
www.iltufo.com
info@iltufo.com

Casa vacanze La Francigena

Via Romana, 1/3 – località Staggia Senese – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 931001/ +39 333 1913829/ +39 331 3146241
www.lafrancigena.biz
infofrancigena@gmail.com

Casa vacanze Le Buche

Località Le Buche – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 347 2537713
www.lebuche.it
gabriele.lebuche@gmail.com

Casa vacanze Villa San Giorgio

Via Ellerone – località S Giorgio – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 055 8075506
info@villasangiorgio.it

Casa vacanze Palazzo Sardelli

Via Strada Privata Sardelli, 2 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 055 365074/ +39 339 3159393
www.palazzosardelli.eu

Casa vacanze Santa Margherita

Spedaletto, 8 – località S. Margherita – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0557 979235
www.santamargheritavacanze.com
info@santamargheritavacanze.com

Casa vacanze Palazzo alle Mura

Via Romana, 4 – località Staggia Senese – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 333 8195306
www.palazzoallemura.it
info@palazzoallemura.it

Casa vacanze Maestrini Debora

Pianuzzo, 5 – località Staggia Senese – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 304152
www.lafiumara.com
info@lafiumara.com

Casa vacanze Venturini Valter

Via Talciona, 37 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 989089

Casa vacanze Podere Il Pino

Località Il Pino – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 929751

Casa vacanze Cantini Fabio

Località Gavignano – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 981417

Casa vacanze Vannini Gino

Piazza Gramsci, 31 – Poggibonsi (SI)
Tel. +39 0577 936048
ginovann@tin.it

Tour

Tour

Wedding With a View

Largo Usilia, 12 – 53036 Poggibonsi (SI)
Tel.: +39 333 9428655
Email: alessandro@weddingwithaview.biz
Sito: www.weddingwithaview.biz
Servizi: escursioni guidate su autovetture Ferrari nella zona del Chianti e in altre zone e comuni della Toscana: Val d’Orcia, Montepulciano, Pienza – brevi escursioni post-matrimonio su autovetture Ferrari.