Cosa vedere a Siena provincia

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana

siena mapp

Provincia di Siena, paesaggi indimenticabili ed enogastronomia eccellente

” A dirlo fra noi, la gentilezza sta di casa solo a Siena. Altrove, nel resto della Toscana, è civiltà di modi, e non di voce, di piglio, di tono, di parole…”
Curzio Malaparte

COMUNI E LOCALITA' TURISTICHE

Appartengono alla Provincia di Siena 36 comuni. Per conoscere di più sulle attrazioni e i servizi turistici offerti nella zona, cliccare sul nome di ogni comune elencato.

ATTRAZIONI PRINCIPALI 

 

  • Centro storico di Siena
  • Crete Senesi
  • Torri di San Gimignano
  • Abbazia di Sant’Antimo
  • Parco Artistico Naturale della Val d’Orcia
  • Terme di San Casciano dei Bagni
  • Centro storico di Pienza
  • Abbazia di San Galgano a Chiusdino
  • Chiesetta di Montesiepi a Chiusdino
  • Cantine vinicole di Montepulciano
  • Castello di Montalcino
  • Colle Val d’Elsa e le vetrerie
  • Terme di Rapolano Terme
  • Museo del Brunello a Montalcino

Informazioni turistiche

Provincia di Siena

Piazza Duomo, 9 – 53100 – Siena città
Tel. +39 0577 2411
urp@provincia.siena.it

Ufficio turistico Siena città
Santa Maria della Scala
Piazza Duomo, 1 –  Siena città
Tel. +39 0577 280551
siena@terresiena.it
Prenotazione servizi turistici:
incoming@terresiena.it

Asciano
Via delle Fonti
Tel. +39 0577 718811
info.asciano@libero.it
Informazioni Turistiche Monte Oliveto Maggiore
c/o Abbazia di Monte Oliveto – Asciano
Tel. +39 0577 707262
infocrete.mom@email.it – biancane@inwind.it

Chiusdino c/o Abbazia di San Galgano
Tel. +39 0577 756738
info@prolocochiusdino.it

Montalcino
Via Costa del Municipio, 1
Tel. +39 0577 849331
info@prolocomontalcino.com

Montepulciano
Piazza Don Minzoni, 1
Tel. +39 0578 757341
info@prolocomontepulciano.it

Strada del Vino Nobile Montepulciano
Piazza Grande, 7
Tel. +39 0578 717484
info@stradavinonobile.it

Pienza
Corso Rossellino, 30
Tel. +39 0578 749905
info.turismo@comune.pienza.si.it
Granaio del Teatro – località Monticchiello
Tel. +39 0578 755118
info@teatropovero.it

San Gimignano
Piazza Duomo, 1
Tel. +39 0577 940008
info@sangimignano.com

San Quirico d’Orcia
Strada di Bagno Vignoni – Località Bagno Vignoni
Tel. +39 0577 899728
ufficioturistico@comune.sanquiricodorcia.si.it

 

La provincia di Siena è uno degli ambienti naturali più affascinanti della Toscana, che ha conservato nei secoli le colline e cipressi, i vitigni ed i corsi d’acqua ancora intatti. Ciò che caratterizza il territorio senese è la perfetta integrazione della natura con l’opera dell’uomo. Meravigliosi borghi medievali, una natura rigogliosa, splendide sorgenti termali immerse nella campagna come Bagno Vignoli, Chianciano Terme, Rapolano Terme e San Casciano dei Bagni sono gli ingredienti della formula magica che attrae moltissimi turisti. Infatti, alcune aree  sono diventate mete ambite dal turismo straniero, che spesso ha deciso di stabilirsi definitivamente nella zona, ristrutturando cascinali e poderi. La provincia di Siena comprende il territorio occupato dalla antica Repubblica di Siena che ebbe il periodo di massimo sviluppo dalla metà del XII° secolo a 1559, anno in cui la zona entrò a far parte del Granducato di Toscana. Molti dei centri abitati si sono è sviluppati lungo l’antico tracciato della Via Fancigena (o Romea), percorso medievale di pellegrinaggio.

Il turismo nella provincia cresce anno dopo anno attratto dall’insieme storico-artistico-naturalistico dei centri importanti, alcuni dei quali dichiarati patrimoni dell’umanità dall’UNESCO. Soltanto per citarne alcuni il complesso monumentale del Duomo di Siena, l’Abbazia di San Galgano utilizzata per concerti ed spettacoli di alto livello, la città ideale di Pienza voluta dal papa Pio II°, Murlo la cittadina dove gli abitanti ancora conservano le tracce genetiche degli etruschi, Colle Val del’Elsa con le botteghe di vetro e tante altre attrazioni in ambito artistico-culturale. Il territorio senese è noto anche per la  prelibata tradizionale cucina e per la pregiata produzione vinicola e di olio d’oliva dalla quale provengono notevoli vini quali il Brunello di Montalcino, il Nobile di Montepulciano, e il Vernaccia di San Gimignano. Nella provincia ci sono numerosi agriturismi che svolgono anche altre attività: corsi di cucina, percorsi tematici, ippo-trekking, mountain bike.
Molto piacevole è scoprire il territorio senese a bordo di un treno d’epoca che attraversa l’interno della provincia passando per varie cittadine ubicate nell’eccezionale zona della Val d’Orcia, classificata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità per la bellezza e il livello artistico-culturale-naturalistico. Suggestivi sono anche i percorsi sulla Via Francigena. In estate si svolgono varie manifestazioni culturali, sportive e folcloristiche con grande afflusso di partecipanti. Da segnalare, il noto Palio di Siena che annualmente attrae migliaia di turisti ed il Bravio delle Botti di Montepulciano.

TERRITORIO E ZONE

Territorio della Provincia di Siena

territorio sienaIl territorio della Provincia di Siena comprende 7 aree omogenee per risorse territoriali ed ambientali, sistema produttivo ed abitativo con un totale di 36 comuni.

Le zone sono: Alta Val d’Elsa, Chianti senese, zona con intensa produzione vinicola da cui proviene il noto vino Chianti, Area urbana, rappresentata per il territorio della città di Siena, localizzata propriamente al centro della provincia, Val di Merse, una zona attraversata per numerose torrenti e piena di risorse idrici, Crete senesi, area con un paesaggio particolare dovuto alla costituzione geologica del solo argilloso con colorazione grigia, Valdichiana, un’area con grande allevamenti di bestiami e produzione agricola  e  Val d’Orcia, una delle zone più conosciute e fotografate nel mondo per la bellezza del paesaggio.

Alta Val d'Elsa

torre rognosaComuni: Casole d’Elsa , Colle Val d’Elsa , Monteriggioni, Poggibonsi, Radicondoli, San Gimignano

Lo sviluppo delle città ricomprese nel territorio dell’Alta Valdelsa ebbe inizio nel Medio Evo. Infatti, il territorio era attraversato della Via Francigena, antica via di pellegrinaggio verso Roma. Soprattutto i due centri maggiori, Colle di Val d’Elsa Poggibonsi, hanno avuto uno sviluppo industriale di livello internazionale quanto a produzione del Cristallo. Nella zona da segnalare l’alto valore artistico-storico presente nel comune di San Gimignano, la città delle torri e Monteriggioni, un autentico borgo medievale totalmente preservato e rinchiuso tra le mura.

Chianti senese

volpaiaComuni: Radda in Chianti, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga e Gaiole in Chianti

La zona del Chianti si localizza nella parte meridionale della provincia di Siena. È una vasta area di produzione vinicola principalmente, suddivisa nelle sottozone Classico e Colli Senesi. Offre un susseguirsi di paesaggi unici, contraddistinti da dolci e verdi colline, ampie distese di vigneti ed oliveti, piccoli borghi, caratteristiche pievi e case coloniche in pietra. È una delle zone toscane più conosciute ed apprezzate dai turisti di tutto il mondo. Infatti nella zona c’è un grand numero di residenti provenienti da altre nazioni europee che hanno scelto il Chianti per la bellezza e qualità di vita. Pincipalmente gli inglesi ha acquistato fattorie e castelli, rendendoli simili, nell’aspetto esterno e nell’arredamento interno, ai loro cottages di provenienza, tanto da far chiamare queste aree “Chiantishire“.

L’agricoltura locale produce olio d’oliva e, soprattutto, il vino che viene prodotto e commerciato secondo “denominazione d’origine controllata” Chianti DOC. La viticoltura è praticata nella zona fin dall’epoca medievale. Infatti registri di libri contabili dell’epoca, menzionano il vino del Chianti come bevanda di poco costo. Successivamente si manifestò l’esigenza di identificare con precisione la zona di produzione del vino per garantirne l’originalità e preservarsi dalla concorrenza. Sotto il Granducato di Toscana, nel XVII° secolo, fu Cosimo III° a promulgare il decreto di regolamentazione della produzione che precisava i limiti delle zone di coltivazione delle viti. La notorietà del vino chianti, intanto è dovuta ai conti Ricasoli, proprietari del castello di Brolio (comune di Gaiole in Chianti). Specialmente con Bettino Ricasoli la produzione del vino subisce una svolta decisiva. Il conte elaborò, una speciale ricetta che prevedeva una mistura speciale di uve bianche e rosse, subito definite “formula Chianti”.

mongolfieraI centri principali della zona del Chianti sono Castellina in Chianti, centro prevalentemente agricolo, dove spiccano quattro catacombe etrusche, risalenti al VII° secolo a.C. conosciute come tumulo di Montecalvario, Gaiole in Chianti con la romanica Badia di Coltibuono e Radda in Chiantiuna cittadina che mostra ancora parti della cinta muraria fortificata di origine medievale e la pianta ellittica allungata. Da segnalare il caratteristico vicino centro di Volpaia, piccolo borgo pittoresco, dove si è sviluppa attività di collezionismo d’arte contemporanea.

Crete senesi

crete senesi (2)CRETE SENESI

Comuni: Asciano, Buonconvento, Monteroni d’Arbia, Rapolano Terme, San Giovanni d’Asso e Trequanda

Le Crete senesi costituiscono la zona a sud-est della città di Siena. Il nome deriva dall’argilla, o creta, presente nel terreno, che dà al paesaggio il caratteristico colore grigio e un’apparenza spesso descritta come lunare. Questa argilla caratteristica, mista a salgemma e gesso, detta mattaione, rappresenta i sedimenti del mare del Pliocene che copriva l’area tra 2,5 milioni di anni fa. Tipiche conformazioni del terreno sono i calanchi, le balze e le biancane. All’interno delle crete senesi è presente anche l’area semi-arida conosciuta con il nome di Deserto di Accona dove queste formazioni si presentano con maggiore frequenza.

L’edificio più importante di questa zona  è l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore a Asciano edificata  per iniziativa di San Bernardo Tolomei nel XIII° secolo. Trattasi di un  complesso religioso con numerose  opere d’arte tra affreschi e arte sacra.  Anche da segnalare i centri termali di Rapolano Terme con acque medicinali e l’incantevole località di Serre di Rapolano, un borgo ancora racchiuso tra le mura.

Valdichiana

san casciano bagni termeComuni: Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni , Sarteano, Sinalunga e Torrita di Siena

La Val di Chiana è una valle di origine alluvionale compresa tra le province di Arezzo e  Siena. Si presenta come un solco vallivo lungo circa 100 km con paesaggio prevalentemente collinare, con una lunga fascia pianeggiante in prossimità del Canale Maestro, fiume che nasce dal Lago di Chiusi, costituisce l’immissario del vicino Lago di Montepulciano. La Val di Chiana si estende sul territorio di 23 comuni. Nel territorio di Siena prende il nome di Val di Chiana Senese. E’ una delle zone agricole più fertili d’Italia.

 La fiorente agricoltura, produce oggi elevate rese di cereali (grano, granturco, girasole, orzo), ortaggi e frutta (mela e pesca). L’allevamento riguarda ai  suini, bovini, ovini e del pollame. Recentemente nella località di La Misericordia (comune di Castiglion Fiorentino) sono stati impiantati  allevamenti di struzzi. La Val di Chiana è terra di vini pregiati (bianchi e rossi) fin dall’epoca etrusca. Da segnalare il pregiatissimo Vino Nobile di Montepulciano DOCG, il Bianco Vergine della Valdichiana DOC, Valdichiana Chardonnay DOC, Colli dell’Etruria Centrale DOC, Rosso di Montepulciano DOC tra altri. Le particolarietà del territorio e il paesaggio tipicamente collinare hanno reso la Val di Chiana la patria dell’olio d’oliva

Il principale olio della zona è l’extra vergine Colline Senesi IGP.Nella zona ci trova la pregiata “chianina”, razza bovina rinomata per la qualità della carne.  Un altro prodotto di pregio è il miele. L’origine vegetale del miele chianino, cioè il tipo di fiore del cui nettare le api si nutrono, deriva principalmente da acacia, girasole, lupinella e corbezzolo.

Val di Merse

abbazia san galganoComuni:  Chiusdino, Monticiano, Murlo e Sovicille.

La zona di Val di Merse si estende nella parte sud della provincia lungo il corso del fiume Merse. E’ un territorio ricco di corsi d’acqua che fin dall’antichità le popolazioni sfruttarono per coltivare la vite e ulivi. Da segnalare gli imponenti ruderi dell’Abbazia di San Galgano a Chiusdino, dove ogni estate si svolgono concerti di alto livello.

Val D'Orcia

parco valdorcia1Comuni: Abbadia San Salvatore, Castiglione d’Orcia, Montalcino, Piancastagnaio, Pienza,  Radicofani,  San Quirico d’Orcia

A est del monte Amiata si estende la zona della Val d’Orcia, con filari di cipresso in mezzo alle suggestive crete senesi, presentando un paesaggio che costituisce la “cartolina” dell’Italia nel mondo. Infatti, il territorio è stato classificato dall’UNESCO tra i patrimoni dell’umanità. La valle è anche un importante parco, naturale, artistico e culturale. Castelli medievali in mezzo a morbide colline, borghi antichi, circondati da vigneti, oliveti e campi di grano color dell’oro sono alcuni degli elementi che formano paesaggio della Val d’Orcia. Da segnalare il comune di Abbadia San Salvatore con l’imponente abbazia e Pienza, la città ideale.

La Val d’Orcia è stata scelta frequentemente come luogo di ambientazione di opere letterarie e di lavori cinematografici, soprattutto da parte di autori stranieri come James Ivory, Andrej Tarkovskij, Peter Ustinov, Ridley Scott, Franco Zeffirelli, Bernardo Bertolucci tra gli altri. In passato il paesaggio della val d’Orcia già aveva sensibilizzato la cultura medievale e rinascimentale, proponendosi come riferimento ambientale per le prime raffigurazioni pittoriche a tema paesistico.

Nella zona è prodotto il noto vino Brunello di Montalcino, oltre al Rosso Orcia, entrambi vini pregiati con la denominazione DOCG. Ci sono numerose strutture agrituristiche che offrono molte opzioni di divertimento ed attività, sia percorsi tematici storico- artistico-culturale nella zona e percorsi enogastronomici con degustazione di prodotti tipici. Però, soltanto guardare il panorama coinvolgente è già fonte di grande emozione.

Attrazioni per Comune

Cosa vedere nei dintorni di Siena

arte332
Per leggere di più sulle attrazioni e servizi turistici offerti, CLICCA sul nome o foto di ogni comune e località elencati.

Tutte le attrazioni

abbazia1ABBADIA SAN SALVATORE (SI) – borgo collinare

Chiese: Abbazia di San Salvatore
Musei: Museo dell’Abbazia di San Salvatore, Museo della Miniera di Cinabro
Riserve naturali: Monte Amiata
Percorso: Treno Natura
Eventi: Fiaccole di Natale, Offerta dei Censi
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione, sci di fondo – comprensorio sciistico Monte Amiata


monte olivieto maggioreASCIANO (SI) – cittadina di campagna

Chiese: complesso religioso dell’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore
Percorso: Treno natura
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 

 


buonconvento4BUONCONVENTO (SI) – borgo medievale

Castelli: Castello di Bibbiano
Musei: Museo della Mezzadria Senese
Percorso: Treno natura
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


castello casoleCASOLE D’ELSA (SI) – cittadina di campagna

Chiese: Collegiata di Santa Maria Assunta
Località: Mensano
Prodotti e artigianato: funghi
Eventi: Presepe viventi
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


castellina chiantiCASTELLINA IN CHIANTI (SI) – borgo collinare

Musei: museo archeologica del Chianti
Siti archeologici: Necropoli del Poggino
Riserve naturali: Riserva naturale di San’Agnese
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


san gusme1CASTELNUOVO BERARDENGA (SI) – cittadina collinare

Chiese:  Certosa di San Pietro
Palazzi: Villa di Monaciano, Villa Chigi Saracini
Musei: Museo del Paesaggio, Parco sculture del Chianti
Eventi: Chianti Festival
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


bagni san filippoCASTIGLIONE D’ORCIA (SI) – cittadina termale

Castelli: Rocca di Tintinnano
Riserve naturali: Monte Amiata, Parco Artistico, Naturale Culturale della Val d’Orcia
Terme: Bagni San Filippo
Percorso: Treno natura
Prodotti e artigianato: castagna
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


museo della preistoriaCETONA (SI) – borgo medievale

Palazzi: Villa Vagnola
Musei  Museo civico per la Preistoria e Parco Archeologico Naturalistico
Eventi: Coppa Monte Cetona-Raduno di auto d’epoca, Corsa delle Brocche
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


Terme sensoriali1CHIANCIANO TERME (SI) – cittadina termale

Palazzo: Villa Simoneschi
Musei: Museo archeologico Etrusco delle Acque, Museo d’Arte di Chianciano Terme
Siti archeologici: Necropoli etrusca di Tolle
Terme: Terme di Sant’Elena, Terme Sensoriali, Parco Acquasanta Terme
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


spada galganoCHIUSDINO (SI) – cittadina storica-religiosa

Chiese: Eremo di Montesiepi, Abbazia di San Galgano
Eventi: Festa di San Galgano
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 

 


tomba pellegrina1CHIUSI (SI) – cittadina storica etrusca

Chiese: Duomo di Chiusi
Musei: Muse d’arte sacra della cattedrale di Chiusi, Museo archeologico naturale di Chiusi
Siti archeologici: Labirinto di Porsenna, Catacomba di Santa Mustiola, Catacomba di Santa Caterina d’Alessandria, Tomba della Pellegrina, Tomba di Scimmia
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


colle valelsa4COLLE DI VAL D’ELSA  (SI) – borgo colinnare

Chiese: Duomo di Colle di Val’Elsa
Musei: Casa-torre di Arnoldo di Cambio, Museo Archeologico di Colle Val d’Elsa, Museo del Cristallo
Riserve naturali: Parco Fluviale Alta Val d’Elsa
Prodotti e artigianato: formaggi, salami, cristallo
Eventi: Cristallo tra le mura, Motocavalcata Colle Val d’Elsa-Follonica
Sport:  trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


castello brolio4GAIOLE IN CHIANTI  (SI) – borgo vinicolo

Castelli: Castello di Brolio, Castello di Cacchiano, Castello di Meleto
Chiese: Pieve di San Marcellino, Oratorio dei Pianigiani, Badia di Coltibuono
Musei: Museo Ricasoli, Castello di Ama per l’Arte Contemporanea
Prodotti e artigianato: vino, olio d’oliva, salumi, ceramica, ferro batuto, stoffe
Località: Borgo di Vertine
Percorso: Strade dei castelli di Chianti
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


castello banfi2MONTALCINO (SI) – borgo vinicolo di campagna

Castelli: Castello di Montalcino, Castello Banfi
Chiese: Duomo di Montalcino, Abbazia di Sant’Antimo
Musei: museo del vetro, museo civico di Montalcino,  museo del Brunello
Eventi: Jazz &Wine, Festival della Val d’Orcia
Prodotti e artigianato: olio d’oliva, miele, formaggi, salumi, vino Brunello, vino Rosso di Montalcino DOC
Sport:  trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


duomo montelpulcianoMONTEPULCIANO (SI) – cittadina vinicola di campagna

Chiese: Duomo di Montepulciano
Palazzi: Palazzo Nobilli-Tarugi
Riserve naturali: Riserva del Lago di Montepulciano
Terme: Terme di Montepulciano
Prodotti e artigianato: vino nobile di Montepulciano
Eventi: Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Bravio delle Botti, Live Rock Festival of Beer, Palio dei Carretti, Corsi di Cavalli
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


festa medievaleMONTERIGGIONI (SI) – borgo medievale

Castelli: Castello di Monteriggioni
Chiese: Abbadia a Isola
Musei: Museo delle armature
Eventi: Monteriggioni di torri si corona
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


grancia di cuna1MONTERONI D’ARBIA (SI) – cittadina di campagna

Castelli: Castello di San Fabiano
Chiese: Pieve di San Giovanni Battista a Corsano
Palazzi:  Grancia di Cuna
Sport:  trekking escursionistico, mountain bike, equitazione, mongolfiera

 


petrioloMONTICIANO (SI) – cittadina termale

Terme: Terme di Petriolo
Riserve naturali: Riserva naturale di Merse, Riserva del Farma, Riserva di popolamento animale Tocchi
Sport:  trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


museo archeologico antiquariumMURLO (SI) – borgo collinare

Musei: Museo archeologico Antiquarium di Poggio Civitate, Miniere di Murlo
Prodotti e artigianato: Vino Chianti Colli Senesi DOCG, riso, miele
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


piancastagnaio5PIANCASTAGNAIO (SI) – cittadina di campagna

Castelli: Rocca di Piancastagnaio
Chiese: Santuario della Madonna di San Pietro
Musei: Miniera di Siele
Riserve naturali: Monte Amiata, Riserva del Pigelleto
Eventi: Sagra del Ventricino
Prodotti e artigianato: castagna
Percorso: Treno natura
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


pienza2PIENZA  (SI) – cittadina d’arte

Chiese: Duomo di Pienza, Monastero di Sant’Anna in Camprena
Palazzi: Palazzo Piccolomini
Musei: Museo del Papa, Tepotratos
Riserve naturali: Parco Artistico Naturale Culturale della Val d’Orcia
Eventi: Teatro Povero di Monticchiello, Festival della Val d’Orcia
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


staggia castelloPOGGIBONSI (SI) – cittadina di campagna

Castelli: Castello di Staggia Senese, Fortezza di Poggio Imperiale, Castello della Magione
Chiese: Convento di San Lucchese, Chiesa di San Pietro a Cedda
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


radda in chiantiRADDA IN CHIANTI (SI) – cittadina vinicola di campaga

Castelli: Castello di Volpaia
Musei: Museo d’arte sacra del Chianti
Località: Badia a Montemuro, Volpaia
Eventi: Chianti Festival
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

&nbp;


radicofani fortezzaRADICOFANI (SI) – borgo collinare

Castelli: Fortezza di Radicofani
Chiese: Chiese di San Pietro Apostolo
Riserve naturali: Parco Artistico Naturale Culturale della Val d’Orcia
Eventi: Festival della Val d’Orcia
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


radicondoli1RADICONDOLI  (SI) – borgo collinare

Castelli: Castello di Montigegnoli
Palazzi: Palazzo Berlinghieri
Riserve naturali: Riserva naturale Cornate e Fosini
Prodotti e artigianato: olio d’oliva, formaggi, miele, marmellate, salumi, dolci
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


Terme antica querciolaiaRAPOLANO TERME  (SI) – cittadina termale

Castteli: Fortezza di Serre
Chiese: Chiesa dei Santi Lorenzo e Andrea, Chiesa di Santa Caterina
Plazzi: Grancia di Serre
Musei: Museo dell’Antica Grancia
Terme: Piscine termali dell’Antica Querciolaia, Terme di San Giovanni
Località: Serre di Rapolano
Eventi: Serremaggio
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


terme fonteverdeSAN CASCIANO DEI BAGNI (SI) – cittadina termale

Terme: Bagno della Ficoncella, Bagno Grande, Bagno Bossolo, Terme di Fonteverde
Eventi: Palio di San Casciano, Coppa Monte Cetona-Raduno di auto’epoca
Percorsi: Ferrari Tour
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione, motoraduno, taichi

 


san gimignano2SAN GIMIGNANO  (SI) – borgo e città d’arte

Castelli: Rocca di Montestaffoli
Chiese: Duomo di San Gimignano, Chiesa di Sant’Agostino, Santuario di Maria Santissima Madre della Divina Provvidenza
Monumenti: Toddi dei Salvucci
Musei: Museo etrusco, Pinacoteca, Museo Ornitologico, Museo del Vino e della Vernaccia, San Gimignano 1300, Museo Peugeot, Museo della Tortura
Riserve naturali: Riserva naturale Castelvecchio
Prodotti e artigianato: vino vernaccia, olio d’oliva, zafferano
Sport: trekking escursionistico, ciclismo, equitazione


rocca san giovanniSAN GIOVANNI D’ASSO  (SI) – borgo di collina

Castelli: Rocca di San Giovanni
Palazzi: Grancia di Montisi
Musei: Museo del Tartufo
Località: Montisi
Eventi: Giosta di Simone
Prodotti e artigianato: Tartufo bianco, vino
Percorso: Treno natura
Sport: trekking escursionistico, ciclismo, equitazione, mongolfiera


san quiricoSAN QUIRICO D’ORCIA  (SI) – cittadina termale

Chiese: Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta
Terme: Piazza delle Sorgenti, Terme di Santa Caterina
Monumenti: Parco dei Mulini
Riserve naturali: Parco Artistico Naturale Culturale della Val d’Orcia
Località: Bagno Vignoni
Eventi: Festa del Barbarossa, Orcia Wine Festival
Prodotti e artigianato: olio d’oliva, zafferano, vino Orcia DOC
Sport: trekking escursionistico, ciclismo, equitazione


saracinoSARTEANO  (SI) – cittadina di campagna

Castelli: Fortezza di Sarteano
Chiese: Abbazia della Santissima Trinità di Spineta
Musei: museo civico archeologico di Sarteano
Siti archeologici: Necropoli della Pianacce, Tomba della Quadriga Infernale
Terme: Sorgente delle Canalette
Riserve naturali: Riserva naturale di Pietraporciana
Eventi: Giostra del Saracino
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione


duomoSIENA città (SI) – città d’arte

Castelli: Fortezza Medicea
Chiese: Duomo di Siena, Battistero di San Giovanni, Basilica di Santa Maria dei Servi, Chiesa di San Domenico
Palazzi: Ospedale di Santa Maria della Scala ( cappelle delle Donne, Sagrestia Vecchia, Sala del Pellegrinaio, Chiesa della Santissima Annunziata, Oratorio di Santa Caterina ), Palazzo Comunale, Palazzo Chigi.Saracini, Palazzo Salimberi
Monumenti: Fonte Gaia, Piazza del Campo, Torre del Mangia
Musei: Museo dell’opera del Duomo, Museo archeologico di Siena, Museo Civico, Museo Diocesano, Casa-santuario di Santa Caterina, Pinacoteca Nazionale
Eventi: Palio delle Contrade, Festa Barocco
Prodotti e artigianato: vino Chianti Classico
Sport: trekking escursionistico, ciclismo, equitazione, pattinaggio, boccia


sanalunga1SINALUNGA  (SI) – borgo collinare

Castelli: Castello di Farnetella
Chiese: Collegiata di San Martino
Località: Farnetella, Scorfiano
Eventi: Palio della Rivalsa, Carriera di San Martino, Infiorata del Corpus Domini
Sport: trekking escursionistico, ciclismo, equitazione

 


sovicille1SOVICILLE  (SI) – cittadina collinare

Chiese: Eremo di Lecceto
Palazzo: Villa Cetinale d Parco della Tebaide
Monumenti: Ponte della Pia
Musei: Museo etnografico del Bosco e della Mezzadria
Sport: trekking escursionistico, mountain bike, equitazione

 


palio somariTORRITA DI SIENA (SI) – cittadina di campagna

Località: Montegollonico – Parco naturale Il Tondo
Eventi: Palio dei Somari, Torrita Blues Festival
Percorsi: Sentiero del Vinsanto
Sport: trekking escursionistico, ciclismo, equitazione, tamburello

 


trequandaTREQUANDA  (SI) – cittadina collinare

Castelli: Castello Cacciaconti
Chiese: Chiesa dei Santi Pietro e Andrea
Musei: Museo della Terracotta
Località: Petroio, Castelmuzio
Prodotti e artigianato: vino, olio d’oliva, pane, formaggi, biscotti, dolci
Sport: trekking escursionistico, ciclismo

RISERVE NATURALI

Parchi e Riserve Naturali

siena parchi

Nella Provincia di Siena ci sono  11 riserve naturali con elevato valore ambientale, naturalistico storico e culturale,  che   ospitano specie animali e vegetali rare di  interesse scientifico. Le riserve naturali costituiscono un sistema di aree protette il cui scopo è quello di garantire e promuovere, in forma coordinata, la conservazione e la valorizzazione dell’ambiente, del paesaggio, del patrimonio storico-culturale e di quello naturalistico. Le principale riserva sono: Riserva naturale Basso Merse, Cornate e Fosini e Farma.

Riserve naturali in Provincia di Siena

Informazioni per la visita

Gestione: Servizio Riserve Naturali
Via Delle Sperandie, 47 –  53100  – Siena (SI)
Tel. +39 0577 241416-14
Sito web: www.riservenaturali.provincia.siena.it

riserva merseRiserva Naturale del Alto e Basso Merse

Province: Siena, Grosseto
Comuni:
Chiusdino (SI), Monticiano (SI), Murlo (SI), Sovicille (SI) e Civitella Paganico (GR)
Superficie: 2.000 ettari

La Riserva racchiude nella sua metà meridionale il tratto del fiume Merse compreso tra le due anse che il corso d’acqua forma a nord-est di Monticiano e presso Brenna; la restante superficie protegge invece gran parte del bacino del torrente Ricausa, affluente di sinistra del Merse.


riserva cornate fosiniRiserva Naturale di Cornate e Fosini

Province: Siena, Grosseto
Comuni: Radicondoli (SI) e Montieri (GR)
Superficie: 879 ettari

La Riserva comprende il diruto castello di Fosini, arroccato su rupi a strapiombo, e le Cornate di Gerfalco, massiccio di roccia calcarea. L’area protetta è coperta di boschi misti e pascoli, in gran parte abbandonati e riforestati con essenze resinose.  Dal punto di vista faunistico è da segnalare la presenza del lupo, del gatto selvatico e della martora.


riserva farmaRiserva Naturale di Farma

Province: Siena, Grosseto
Comuni: Monticiano (SI) e Roccastrada (GR)
Superficie: 1.561 ettari

La Riserva Naturale Farma, situata tra Monticiano e Roccastrada, comprende il tratto mediano della bellissima e selvaggia vallata in cui scorre il torrente Farma, principale affluente del fiume Merse, e l’alto corso del Lanzo, un lungo torrente che sfocia nell’Ombrone all’altezza di Paganico. È destinata al ripopolamento degli animali, in particolare del tipico cavallo maremmano. All’interno della riserva è situato il Castello del Belagaio dove è ubicato il centro visita.


riserva lago montepulcianoLago di Montepulciano

Provincia: Siena
Comune: Montepulciano
Superficie: 470 ettari

La storia del lago di Montepulciano e dell’intera Val di Chiana è segnata da continui tentativi di bonifica, iniziati già dagli Etruschi, che cercarono di combattere l’impaludamento della valle, aiutando il fiume Chiana (da Clanis, termine probabilmente etrusco ancora oggi sinonimo toscano di “palude”) a migliorare il proprio drenaggio.


pietraporcianaPietraporciana

Provincia: Siena
Comuni: Chianciano e Sarteano
Superficie: 341 ettari

La Riserva Naturale di Pietraporciana occupa la sommità, il versante settentrionale e parte del pendio meridionale dell’omonimo poggio (847 m.), facente parte del crinale che, tra Chianciano Terme e Sarteano, separa la Val d’Orcia dalla Val di Chiana, raccordandosi più a sud con il Monte Cetona. Le rupi calcaree del Poggio di Pietraporciana sono state utilizzate in tempi remoti dall’uomo, come mostrano alcune cavità nella roccia, tra le quali la Grotta del Bruco.


pigelletoPigelleto

Provincia: Siena
Comune: Piancastagnaio
Superficie: 862 ettari

La Riserva del Pigelleto, collocata a sud di Piancastagnaio, protegge un eterogeneo comprensorio boscato, ricco di specie vegetali, tra le quali assume un particolare rilievo la presenza dell’abete bianco come specie spontanea. La storia del bosco del Pigelleto, come di tutto il territorio amiatino, è stata fortemente segnata, almeno negli ultimi due secoli, dalla presenza dei giacimenti di cinabro.

Parco Artistico Naturale Culturale della Val d'Orcia

parco val d'orciaComuni: San Quirico d’Orcia, Castiglione d’Orcia, Pienza, Radicofani, Montalcino

Considerato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, il territorio della Val d’Orcia è costituito principalmente da un paesaggio di tipo collinare con forme dolci ed incisioni vallive poco accentuate, denominate “crete”, e vegetazione variegata. L’elemento dominante del paesaggio è costituito dai fenomeni di erosione, che, dove sono più accentuati, mettono a nudo il sottostante strato argilloso di colore chiaro. Le forme di erosione più vistose e peculiari sono rappresentate da calanchi e da biancane, visibili nelle località Casa a Tuoma (Pienza), Ripalta (San Quirico d’Orcia), Lucciolabella, Beccatello, e Torre Tarugi (Pienza), Contignano (Radicofani).

parco valdorciaLe pendici del Monte Amiata sono ricoperte da una rigogliosa foresta montana di faggeti e castagneti, solcata da ruscelli e torrenti. Di particolare valore naturalistico è la zona di Scarceta, dove si è conservato un lecceto di rara bellezza. La fauna tipica della zona è costituita da istrici, puzzole, tassi, faine, donnole, volpi, gufi, civette, barbagianni, allocchi. Il lupo è presente nel territorio di Radicofani. Il parco comprende località e monumenti di importanza storica e artistica come la Rocca di Tintinnano a Castiglione d’Orcia, la Fortezza di Montalcino, la Fortezza di Radicofani e vari musei, tra cui spiccano il Museo Civico e Diocesano d’Arte Sacra, il Museo del Brunello ed il Museo del Vetro a Montalcino, il Museo Diocesano a Pienza. Da senalare anche le località di Bagni San Filippo e Bagno Vignoni per la presenza di acque termali con proprietà terapeutiche, principalmente nel trattamento delle malattie cutanee, reumatiche ed artritiche, conosciute fin dall’antichità.

parco valdorcia1La porzione della Val d’Orcia inserita nel Parco è nota per la produzione di pregiati vini DOC e DOCG, quali il Brunello di Montalcino, il Rosso di Montalcino, l’Orcia Rosso. Altrettanto pregiato è il formaggio pecorino di Pienza, ricavato da puro latte di pecora di allevamenti locali. Il particolare aroma di questo formaggio è dovuto alla presenza di una flora pratense più unica che rara: assenzio, barba di becco, ginestrino, salvastrella e ginepro. Significativa è la reintroduzione, nel territorio della Val d’Orcia, della coltivazione della pianta dello zafferano. Nel territorio è diffuso l’allevamento della “cinta senese”, una varietà di maiale particolarmente antica (XIV° secolo). Gli animali sono allevati allo stato brado (controllato) escludendo rigorosamente la stabulazione fissa, sia per il benessere della bestia che per le caratteristiche della carne. Proprio da questi selezionati suini si ricavano prevalentemente prosciutti, spalle, salami, salsicce e lardo; inoltre altri prodotti tipici della norcineria toscana, quali finocchiona, soppressata, capocollo e guance.

bagno vignoniLa Val d’Orcia ed i suoi angoli suggestivi hanno entusiasmato ed ispirato noti registi ed artisti del cinema. Già nel 1951, Curzio Malaparte girò in il suo unico film Cristo proibito, tratto dal suo omonimo romanzo. Il regista Andrei Tarkovky, durante un viaggio in Italia, visitò le terme di Bagno Vignoni e girò sequenze indimenticabili del suo capolavoro Nostalghia (1983). Il regista Franco Zeffirelli scelse Bagno Vignoni e Pienza per il film Romeo e Giulietta. Nella vasca delle terme di Bagno Vignoni è ambientata una sequenza di Al lupo al lupo dell’attore-regista Carlo Verdone. Anche Bernardo Bertolucci decise di ambientare in un cascinale delle “crete senesi” molte scene di Io ballo da sola (1996). E’ nel monastero benedettino di Sant’Anna in Caprena che viene curato il protagonista maschile de Il paziente inglese, il film del regista italo-americano Anthony Minghella premiato con ben nove Oscar. Ancora in Val d’Orcia il regista Ridley Scott ha girato molti esterni del Il Gladiatore.

Treno Natura (percorso naturalistico)

treno naturaInformazioni e prenotazioni: info@visionedelmondo.it
Programmazione:  www.trenonatura.terresiena.it
Tel: +39 0577-48003
Percorso: Siena, Asciano, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia, Castiglione d’Orcia, Abbadia San Salvatore, Piancastagnaio, Buonconvento.

Il Treno Natura è un’iniziativa che consente di effettuare un percorso di un’intera giornata attraverso la Val d’Orcia in modo piuttosto insolito. La città di partenza è Siena ed il percorso attraversa, in sequenza, il territorio dei seguenti comuni: Siena, Asciano, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia, Castiglione d’Orcia, Abbadia San Salvatore, Piancastagnaio, Buonconvento. A bordo di treni automotori degli anni ’50 oppure dentro vagoni trainati da una locomotiva a vapore si può godere il paesaggio della Val d’Orcia. È inoltre un’occasione unica per viaggiare su convogli ferroviari storici che utilizzano una linea ormai chiusa al traffico ordinario. E’ possibile compiere escursioni sui sentieri tra le varie stazioni predisposti dal CAI-Club Alpino Italiano, usufruire di carrozze a cavalli, visitare i principali monumenti, pranzare in ristoranti tipici, partecipare a feste paesane e ad attività ricreative. Il Treno Natura è adatto anche a chi vuole abbinare il viaggio ad attività quali trekking, escursioni in bicicletta, visita ai musei, degustazioni. L’iniziativa è sempre abbinata ad un evento oppure a sagre e manifestazioni nei diversi comuni della provincia di Siena. Le località non servite dalla linea ferroviaria sono raggiungibili con autobus in coincidenza nelle stazioni.

ARTE E ARCHEOLOGIA

Arte e Cultura

arte3v7Interno del Duomo di Siena

Il territorio senese è ricco di arte e cultura. Infatti ci sono numerose centri d’arte presenti nella provincia quali Siena città, con un patrimonio artistico riconosciuto dall’UNESCO. Da segnalare San Gimignano con le alte torri medievale perfettamente conservate, Pienza, la città idealizzata dal papa Pio II,  Monteriggioni, un borgo-castello e Colle di Val d’Elsa con i laboratori di vetro. In queste città d’arte si può conoscere la storia del territorio attraverso l’architettura e le opere di grandi nome dell’arte come Duccio di Buoninsegna, Ambrozio Lorenzetti, Beccafumi, Taddeo di Bartolo, Sassetta tra altri.

Complessi artistici nella provincia

libreria duomo– Complesso religioso monumentale  del Duomo di Siena con Cattedrale, Battistero, cripta, oratorio di San Bernardino e muse dell’opera del Duomo

Complesso museo di Santa Maria della Scala di Siena, immenso ospedale del XIV° secolo con museo d’arte, museo archeologico etrusco-romano, il Tesoro Bizantino ( gruppo di reliquie in oro e pietre preziose)

Pinacoteca Nazionale di Siena, nota per la racconta di dipinti “fondi oro” del XIV° e XV° secolo ospitata all’interno del Palazzo Chigi-Sarracini

Luoghi di Santa Caterina di Siena, patrono d’Italia – la casa-santuario, le reliquie, i luoghi di assistenza ai malati

 

 

ospedale santa maria della scala– Ospedale-presidio dei Cavalieri Templari

Museo delle Biccherne, collezione unica del genere

Certosa di Pontignano (Castelnuovo Berardenga)

Parco delle Sculture del Chianti (località Pievasciata – Siena)

Abbazia di San Galgano (Chiusdino) e la spada nella roccia, custodita nell’ Eremo di Montesiepi, vera spada medievale che secondo la leggenda fu conficcata nella roccia da Galgano Guidotti

Colle Val d’Elsa, dove viene prodotto il 90% del cristallo italiano. Da visitare il Museo del Cristallo, le cristallerie ed i laboratori degli artigiani.

ARTISTI E ARTIGIANATO ARTISTICO

Laboratori artistici artigiani in Provincia di Siena

arte a Siena

Nigel Konstam – Centro d’Arte Verrocchio

Casole d’Elsa (SI)
Scultura, corsi, laboratorio

Bottega d’arte ceramica Nicoletta Penco

Gaiole in Chianti (SI)
Ceramica artistica

Corsi d’arte – Pittura e Scultura

NIGEL KONSTAM - Centro d'Arte Verrocchio e Scuola di Scultura e Pittura

NIGEL KONSTAM – Centro d’Arte Verrocchio e Scuola di Scultura e Pittura

nigel4Indirizzo: Via San Michele,16 – 53031 – Casole d’Elsa (SI)
Tel.: +39 0577 948312
E-mail: nkonstam@verrocchio.co.uk / office@verrocchio.co.uk / arteverrocchio@libero.it
Sito: www.verrocchio.co.uk / www.nigelkonstam.com
Orari: dalle 9.30 alle 18.30
Servizi: visite guidate Verrocchio Art Center, laboratorio artistico e museo, corsi d’arte, biblioteca, accoglienza

Nigel Konstam is a “New Humanist” sculptor whose work is shown. He has also made a number of exciting discoveries in art history many of which can be viewed in “The Research Centre for the True History of Art”, which features the use of mirrors by Rembrandt, Velasquez, Vermeer and Brunelleschi. Another shock discovery is life casting in ancient Greece, also two ancient chimneys for melting bronze (one on the Acropolis). An analysis of the carving of a Roman portrait demonstrates how the three dimensional geometry used has fed into the European tradition of drawing and painting.

THE ARTS CENTRE VERROCCHIO was established in 1984 by the English sculptor Nigel Konstam. It is situated on the walls of the hill town of Casole d’Elsa. We run courses of one or two weeks in painting, sculpture and drawing from May to the end of September. It is a school, an art gallery and a museum. You are welcome to visit from 9.30 – 6.30 when courses are in progress and after by appointment.

Nigel Konstam è uno scultore e storico d’arte inglese che vive in Toscana da 30 anni. Nigel discrive se stesso come un “Nuovo Umanista” nel senso che mette la vita e i sentimenti umani nel centro della sua agenda artistica. Ha realizzato importanti scoperte nel campo della storia dell’arte e mantiene due musei permanenti del suo lavoro – Museo della Vera Storia dell’Arte e Museo dei Segreti.

Nigel vive in un’ampia villa fortificata storica dove ha creato diversi spazi per corsi d’arte e laboratori artistici che sono molto piacevoli da esser visitati. All’interno della villa è presente il Verrocchio Art Centre, un centro per studio dell’arte che offre corsi di scultura, pittura, disegno e storia d’arte ministrati dal proprio Nigel Konstam e da artisti collaboratori. La villa può ospitare fino a 20 persone. Sono offerti anche corsi di musica, scrittura creativa e yoga, piscina coperta e cibo eccellente, compondo un’accoglienza veramente fantastica a chi vuole trascorrere vacanze respirando arte e cultura.

GASTRONOMIA

Piatti tipici

Pici senesi all'aglione
Pici all’aglione

La cucina senese impiega sapori naturali e profumi particolari, grazie ad un uso abbondante di aglio ed erbe aromatiche come il finocchietto selvatico e il dragoncello. Per non parlare dell’olio extra vergine d’oliva, per cui il territorio sembra particolarmente addato ad una produzione tra le migliori d’Italia. Piatti  tipici sono i pici, grossi spaghetti fatti a mano, la ribollita, zuppa di verdure e fagioli servita su pane bruschettato, gli arrosti misti, la cacciagione sia in umido che alla griglia, il cacio pecorino – in particolare quello della zona di Pienza –  la “minestraccia” della Val di Merse, i funghi, la trippa della Val d’Elsa ed il cinghiale di Monticiano.

Prodotti tipici

cantina di montepulciano

Vino

Eccellente, in qualche caso sopraffina, è la qualità del vino in tutto il territorio. Infatti sono ben cinque i DOCG prodotti in terra senese: Chianti Classico, Chianti Colli Senesi, Vernaccia di San Gimignano, Brunello di Montalcino, il primo vino in Italia fregiato del marchio DOCG, e Vino Nobile di Montepulciano. Le aree di produzione sono situate sia a nord del capoluogo (San Gimignano, la Valdelsa) che a sud (Montalcino) che a oriente (Castelnuovo Berardenga, Cetona, Chiusi, Montepulciano, Pienza,  Sinalunga, Torrita di Siena). Tra tutti spiccano i celebri Brunello di MontalcinoVino Nobile di Montepulciano.

Olio

La coltivazione dell’olio nelle terre senesi si perde nei secoli, ma già la pianta è visibile in alcuni dipinti del tardo Medioevo. L’importanza dell’olivicoltura si affermò all’inizio del XIX° secolo e si è ulteriormente accentuata nel periodo successivo. Le varietà più diffuse sono Frantoio, Correggiolo, Moraiolo, Leccino. Il colore dell’olio senese varia tra il verde e il giallo, ha odore fruttato e sapore con accenti amarognoli e leggermente piccanti. È consigliato per condire verdure crude, minestre o zuppe a base di legumi, piatti tipici quali la “ribollita” e la “panzanella” e per la preparazione di bruschette e crostoni. Altrettanto adatto a condire carni arrosto e in umido e anche per friggere.

Consorzio dell’Olio extravergine di oliva DOP “Terre di Siena”
Indirizzo: Strada delle Ropole, 15 – 53100 Taverne d’Arbia (SI)
Tel.: +39+0577 2800970
Email: consorzio@olioterredisienadop.it
Sito: www.terredisienadop.it

Cinta senese

Molto apprezzati sono i salumi di Cinta Senese, il maiale a pezze bianche e nere, protagonista di alcuni famosi dipinti del ‘400.

Consorzio di tutela della cinta senese
Indirizzo: Strada di Cerchiaia, 41/4 – 53100 Siena
Tel.: +39+0577 389513
Email: cinta-senese@libero.it
Sito: www.cintasenese.org

Panforte e ricciarelli

Il panforte è certamente una delle icone della gastronomia senese e di tutta la produzione dolciaria toscana. La ricetta del panforte bianco fu codificata nel 1879, quando il dolce fu dedicato all’allora regina d’Italia Margherita di Savoia in occasione della sua visita a Siena. Nel celebre volume di Pellegrino Artusi “La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene” il panforte viene raccomandato per concludere il pranzo di Natale.Nel XV° si diffuse a Siena il consumo del marzapane, dolce a base di pasta di mandorle e zucchero. Da questo dolce derivarono ben presto i “marzapanetti”, antenati degli attuali ricciarelli, apprezzati tra le classi più abbienti. Il termine ricciarello compare per la prima volta in un’opera del 1814 e la diffusione su larga scala è iniziata nei primi anni del secolo scorso. Il ricciarello è costituito da un impasto a base di pasta di mandorle, zucchero e albume d’uovo. Sagomato nella caratteristica forma a losanga, viene poi cotto in forno.

Comitato Promotore Panforte di Siena IGP
Email: segreteria@coripanf.org
Sito: www.coripanf.org

Altro protagonista delle eccellenze senesi è la vacca Chianina, detto il gigante bianco. Le dimensioni lo fanno il bovino più grande del mondo, apprezzato per la carne tenera e saporita. Il formaggio pecorino ha la sua apoteosi nella produzione della zona di Pienza.

Chi vuole conoscere e assaggiare i prodotti senesi, vini in particolare, è opportuno che segua il percorso delle strade del vino di Montepulciano, Chianti Classico e Val d’Orcia.

Strade del Vino

Strade del vino
Prodotti tipici della Provincia di Siena

I percorsi includono numerose aziende agricole e cantine dove è possibile gustare i vini di produzione locale e assaggiare prodotti tipici.

Strada del Vino e dell'Olio Chianti Classico

strada vino chiantiComuni: Barberino Val d’Elsa, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, Poggibonsi, Radda in Chianti, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa

Prodotti: vino Chianti Classico DOCG e olio d’oliva extravergine

La Strada del Vino e dell’Olio Chianti Classico corre lunga la   Chiantigiana, che, attraversa tutto il territorio e  passa prima per Greve in Chianti, con la sua caratteristica “piazza mercatale”, poi per Panzano in Chianti con la Pieve di S.Leolino, quindi per Castellina in Chianti, per Fonterutoli  e infine per la città d’arte di Siena. Gran  parte del percorso della Strada  è costituito dal reticolo delle strade che collegano i centri più grandi ai borghi ed ai castelli, come quella che porta a Radda in Chianti, e poi al Castello di Brolio, dove Bettino Ricasoli formolò la “ricetta” vinicola del Chianti. Percorrendo la Strada si possono  effettuare visite guidate alle cantine e compiere esperienze di degustazione di vini, olio e salumi; nei ristoranti e nelle osterie si possono assaggiare le specialità della cucina chiantigiana.

Degustazione e vendita diretta:
Badia A Coltibuono
Barone Ricasoli
Bibbiano
Borgo Scopeto
Carpineto
Casa Sola
Casaloste
Castello di Radda
Castello del Grevepes
Castello Di Querceto
Castello di San Donato in Perano
Castello Di Verrazzano
Castello Di Volpaia
Castello La Leccia
Castello Vicchiomaggio
Fattoria Di Petroio
Fattoria La Ripa
Fattoria Viticcio
Il Molino di Grace
Isole e Olena
La Croce
Machiavelli
Ormanni
Pian Del Gallo
Podere Terreno
Rocca Delle Macie
Salvadonica
San Donatino
San Fabiano Calcinaia
San Felice
Vescine
Villa A Sesta
Villa Cafaggio
Villa Mangiacane

Corsi di Cucina:
Badia A Coltibuono
Casa Sola
Castello Di Volpaia
Castello Vicchiomaggio
Fattoria Di Petroio
Pian Del Gallo
Rocca Delle Macie
San Felice
Villa A Sesta
Villa Mangiacane

Strada del vino Nobile di Montepulciano

vino montepulciano1Comuni: Montepulciano, San Quirico d’Orcia, San Casciano dei Bagni, Chiusi, Pienza
Informazioni: Associazione Strada del Vino di Montepulciano
Indirizzo: Piazza Grande, 7 – Montepulciano (SI)
Tel. +39 0578 717484
Sito: www.stradavinonobile.it
Email: info@stradavinonobile.it

Prodotti: Vino Nobile di Montepulciano, Rosso di Montepulciano DOC, Val d’Arbia, Vin Santo di Montepulciano DOC, Chianti Colli senesi DOCG, Valdichiana Vergine DOC

Altri prodotti: Cacio pecorino, marmellata di Susina Mascina o Coscia di Monaca, carne di Chianina, salumi Cinta Senese

La Strada del Vino Nobile propone diversi tour divisi in percorsi tematici: il Vino, l’Arte e la cultura, i prodotti tipici, la natura e il benessere alle terme, i set del cinema e le attività come i corsi di cucina e i corsi per imparare a degustare il vino o l’olio. Montepulciano è l’ideale per il soggiorno in albergo o in agriturismo, come punto di partenza verso località termali, archeologiche e naturalistiche. Adiacente all’ufficio informazioni di Montepulciano è situata la sala espositiva “Le Logge della Mercanzia” centro di studio ed elaborazione del sapere intorno al vino e al prodotto tipico, luogo di diffusione e promozione di percorsi di ricerca ma anche sede di mostre d’arte e convegni. La storia e la fama del territorio di Montepulciano sono contraddistinte dalla produzione di Vino Nobile di Montepulciano DOCG, vino d’eccellente qualità e tra i più antichi d’Italia. Altre denominazioni presenti: Rosso di Montepulciano DOC, Vinsanto di Montepulciano DOC, Chianti Colli senesi DOCG e Valdichiana Vergine DOC. Di grande importanza l’Olio Extra Vergine di Oliva, frequente trovare quello con certificazione DOP Terre di Siena.

I Vini

Il Vino Nobile di Montepulciano , invecchiato obbligatoriamente per 2 anni, ha colore granato con riflessi arancioni e profumo delicato di mammola; Di sapore asciutto, si affina con l’invecchiamento. Il Vino Rosso di Montepulciano, è un vino da pasto, accompagna perfettamente antipasti tipici toscani, primi al ragù, pollame al forno o alla griglia, volatili e pecorini poco stagionati.

mpulccPercorso

L’itinerario si snoda attorno al comune di Montepulciano dal quale la vista spazia sulle vallate e vigneti circostanti. Da vedere il Duomo di Montepulciano. Nei dintorni sono facilmente raggiungibili altre località con grande patrimoni artistici come Pienza e Chiusi.

La Strada dei Vini di Montepulciano permette di scoprire chiese, monumenti, borghi, attrezzature turistiche e termali di altissima qualità. Oltre al wine tour nelle aziende produttrici di Vino Nobile, la Strada del Vino Nobile promuove visite ai punti di interesse nei dintorni. Montepulciano è punto di partenza verso località termali. La prima che si incontra è Bagno Vignoni. Suggestivo borgo nel cuore del Parco della Val d’Orcia (paesaggio culturale iscritto nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO dal luglio 2004), piccolo villaggio del comune di San Quirico d’Orcia, si è sviluppato attorno alla grande vasca dalla quale sgorgano le miracolose acque calde conosciute fin dai tempi più remoti, grazie anche all’estrema vicinanza con la Via Francigena, percorso utilizzato nel Medio Evo dai pellegrini. Si prosegue poi per San Casciano dei Bagni, per arrivare a Chiusi. Centro archeologico di grande importanza. Innumerevoli scavi, hanno portato alla costituzione del Museo Archeologico Nazionale Etrusco dove sono esposti reperti unici al mondo. Meritano un’attenta visita le tombe etrusche della Pellegrina e quella del Leone, il Museo della Cattedrale, che raccoglie una preziosa collezione di codici miniati benedettini, la Cattedrale di San Secondiano del VI° secolo, la chiesa più antica della Toscana, le Catacombe di Santa Mustiola e di Santa Caterina. Recentemente è stato anche aperto al pubblico il cosiddetto Labirinto di Re Porsenna, un percorso che si snoda attraverso dei cunicoli sotterranei di epoca etrusca, porta ad una monumentale cisterna. Si attraversano poi zone rurali della Val d’Orcia e delle Crete Senesi, note per il tartufo.

Strada del vino Vernaccia di San Gimignano

sgimignComuni: San Gimignano
Informazioni: Comitato Strada del Vino Vernaccia di San Gimignano
Indirizzo: Via Villa della Rocca – San Gimignano (Si)
Tel: +39 0577.940108
Sito: www.vernaccia.it

Prodotti: Brunello di Montalcino, Vernaccia di San Gimignano, Chianti dei Colli Senesi, Moscatello di Montalcino, Orcia, Rosso di Montalcino, Sant’Antimo, Vin Santo del Chianti Classico

vernacia gimignanoQuesta strada del vino parte da Castel San Gimignano, attraversa colline ricoperte da oliveti e vigneti e culmina nell’antica San Gimignano. Denominata “città delle torri”, San Gimignano è un gioiello d’arte e storia che vanta la vicinanza di Siena. Vini tipici del territorio sono: Vernaccia di San Gimignano e il Chianti dei Colli senesi. San Gimignano si erge su di un colle a dominio della Val d’Elsa. Il centro è un vero e proprio gioiello d’arte che conserva intatto il fascino di un’epoca passata. Bellissima la Collegiata di S. Maria Assunta costruita nel XII secolo. All’interno vi sono affreschi del ‘300 senese che raffigurano le Storie del Vecchio Testamento ad opera di Barna da Siena, Bartolo di Fredi e Taddeo di Bartolo e affreschi del ‘400 fiorentino. La Chiesa di S. Agostino è affrescata da Benozzo Gozzoli e vi si trova anche una Incoronazione del Pollaiolo. Da segnalare anche il Palazzo del Podestà che conserva un affresco del Sodoma. Di bellezza spettacolare anche la Piazza della Cisterna, con al centro un bel pozzo.

Questa strada del vino parte da Castel San Gimignano, attraversa colline ricoperte da oliveti e vigneti e culmina nell’antica San Gimignano. Denominata “citt delle torri”, San Gimignano un gioiello d’arte e storia che vanta la vicinanza di Siena. Vini tipici del territorio sono: Vernaccia di San Gimignano e il Chianti dei Colli senesi.

I Vini

Il Brunello di Montalcino, massima espressione enologica di questa terra, si abbina perfettamente ad arrosti e formaggi stagionati. Da gustare anche come vino da meditazione. La Vernaccia di San Gimignano è un vino di gran reputazione fin dal Medioevo, particolarmente adatto con minestre toscane, pesce e crostacei, carni bianche e formaggi dolci. Il Chianti delle Colline Senesi, è un rosso giovane, d’annata, si abbina perfettamente con affettati o bruschetta; ideale con zuppe di pane, pastasciutta ai sughi di funghi, cacciagione  e arrosti in genere. Ottimo con formaggi poco stagionati. Il Moscadello di Montalcino, in tre tipologie, accontenta gli amanti dei vini da dessert, è ottimo con la pasticceria, piacevole d’estate il tipo frizzante, da meditazione quello a vendemmia tardiva. L’ Orcia, rosso si abbina con piatti di cacciagione volatile non molto stagionati, il Bianco è adatto alle zuppe di verdure e legumi; puo accompagnare anche piatti di pesce  e zuppe marinare. Il Rosso di Montalcino è un vino giovane e caldo, adatto con la cucina classica senese e maremmana, con gli affettati, e la cacciagione. Ottimo con il formaggio pecorino toscano.

Strada del Vino Orcia

vino orcia

Strada del Vino Orcia

Comune: Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Pienza, Radicofani, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia, Trequanda, Abbadia San Salvatore, Chianciano Terme, Montalcino, San Casciano dei Bagni, Sarteano e Torrita di Siena

Informazioni:
Via Borgo maestro, 90 – Rocca d’Orcia (SI)
Rocca a Tentennano – Castiglione d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 887471
www.stradavinorcia.com
info@stradavinorcia.com / stradavinorcia@gmail.com
Mobile: Ufficio di segreteria: (+39) 334 30 66 290

La Strada del vino Orcia è un invito  a scoprire questo territorio, alla vita che scorre con i ritmi di questa terra a vivere immersi in ” un luogo del sogno “. Nata nel 2003, ha la sua sede ai piedi della Rocca a Tentennano di Castiglione d’Orcia. L’elemento che accomuna il territorio su cui si snoda la Strada del Vino  Orcia è il paesaggio caratterizzato da dolci colline, file di cipressi, castelli e abbazie, chiese e conventi, borghi e città, poderi e strade  tra i più caratteristici e affascinanti della Toscana. Nel 2004,  l’UNESCO ha inserito la Val d’Orcia nel patrimonio mondiale dell’umanità, primo territorio rurale ad essere premiato con questo riconoscimento definendola nelle motivazioni come ” icona del paesaggio “.

E proprio la vite con quel suo straordinario “sanguis jovis” divino Sangiovese ha lasciato profonda traccia di sè nel corso dei millenni visibile nell’inestricabile legame tra l’uomo e la meravigliosa terra percorsa da fiume Orcia. Furono gli Etruschi ad importare la vite dal lontano oriente ed ancora oggi i discendenti di quel popolo si tramandano di generazione in generazione l’arte dei vignaiuoli.

strada vino orciaPercorso

La Strada del Vino Orcia, venendo incontro ai sempre più numerosi e appassionati wine lovers che visitano la Toscana alla ricerca delle eccellenze enogastronomiche e che desiderano assaggiare e assaporare con tranquillità e competenza i Vini Orcia DOC, ha dato vita ad una collaborazione tra  l’Enoteca del Corso (www.enotecadipiazza.com) di San Quirico d’Orcia e le Cantine associate alla Strada del Vino Orcia.

Presentando il coupon omaggio, cortesemente munito di timbro e data dell’Ufficio Turistico o della struttura ricettiva presso la quale soggiornate, al personale dell’Enoteca del Corso di San Quirico d’Orcia, oppure direttamente presso le Cantine associate alla Strada del Vino Orcia (trovate la lista aggiornata sul  internet) avrete diritto ad una degustazione guidata gratuita dei vini Orcia DOC.

Conservando il coupon, a coloro che avranno effettuato una degustazione, verrà riconosciuto, presentando lo stesso coupon alla biglietteria , uno sconto del 50% sul biglietto d’ingresso ai musei che collaborano con la Strada del Vino Orcia: a Castiglione d’Orcia la Sala d’Arte San Giovanni, a Chianciano Terme il Mueso Etrusco, a San Giovanni d’Asso il Museo del Tartufo,  a Pienza il Museo Diocesano, a Monticchiello il Museo del Teatro Popolare Tradizionale Toscano (TePoTraTos).

 Fattorie ed Enoteche da visitare con degustazione di prodotti tipici

Comune di San Quirico d’Orcia

Az. Agr. Bagnaia

Loc. Bagnaia, 47 – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 898272.
www.agriturismobagnaia.it
info@agriturismobagnaia.it
Prodotti: Produzione Vino Orcia, Produzione olio extravergine di oliva, Miele.
Servizi: Agriturismo

Osteria del Leone S.r.l.

Via Dei Mulini 3 – località Bagno Vignoni – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel:   +39 0577/887300
www.osteriadelleone.it
osteria.delleone@gmail.com
Servizi: Osteria Ristorante, Enoteca.

Comune di Buonconvento

Via Soccini, 32 – Buonconvento (SI)
Tel: +39 0577 80971
www.comune.buonconvento.siena.it
info@comune.buonconvento.si.it

Azienda Agriturismo Castelnuovo Tancredi

Località Castelnuovo Tancredi, 95 – Buonconvento (SI)
Tel: +39 0577 806090
www.castelnuovotancredi,it
info@castelnuovotancredi.it
Prodotti: produzione Vino Orcia, Produzione olio extravergine di oliva
Servizi: Agriturismo, Appartamenti, Azienda faunistica

Comune di San Quirico d’Orcia

Azienda Agriturismo Riguardino

Via Dante Alighieri, 68 – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 897562
colleriguardino@tiscali.it
Prodotti: produzione Vino Orcia, Olio extravergine d’oliva
Servizi: Agriturismo

Azienda Belladonna di Leonardo Simonelli

Località Villa Malintoppo – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 899920
www.simonellisanti.it
malintroppo@hotmail.com
Prodotti: Produzione Vino Orcia, Produzione Olio extravergine d’oliva, Miele, Piante Officinali
Servizi: agriturismo

Azienda Agriturismo Sampieri del Fà di Giorgi Elena

Via del Chiusone, 5 – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 897521 / +39 0577 897543
andrea.giorgi@unitn.it
Prodotti: produzione Vino Orcia, Produzione olio extravergine di oliva
Servizi: agriturismo

Az. Agr. Le Querciole

Località Le Querciole  Bagno Vignoni – San Quirico d’ Orcia (SI)
Tel: +39 0577 887209   / +39 339 6457671
aziendalequerciole@tiscali.it
www.agriturismolequerciole.net
Prodotti: Vino Orcia Doc, Olio extravergine di Oliva, cereali, piccolo allevamento di suini
Servizi: Agriturismo con servizio di Bed & Breakfast, viste guidate e degustazioni in azienda.

Azienda Agriturismo Sante Marie di Vignoni

Località Sante Marie – Vignoni Alto – San Quirico d’Orcia (SI)
Tel: +39 0577 897684
www.santemariedivignoni.it
studiogenerali@virgilio.it
info@santemariedivignoni.it
Prodotti: Vino DOC Orcia, protti tipici, degustazioni, visita cantina e in vigna

WINE TOUR

Degustazioni – Wine Tasting

 Az. CAMPOTONDO

Località Campiglia d’Orcia
Prenotazioni: +39 349 4935285
info@cantinacampotondo.it

Comune di Trequanda

Az. Agr. Trequanda

Località Podere Casino – Trequanda
Prenotazioni: +39 3486 675367 oppure +39 0577 662001
Prodotti: vini, olio extravergine di oliva DOP “Terre di Siena”, carne Chianina
Servizi: degustazione prodotti e visita

Cantine da visitare e Wine Tour

Dievole Hotel & Wine Resort

Wine resort

Geografico Wine Shop

San Gimignano (SI)
Wine Shop e Wine Tasting

Cantina Priorino

Montepulciano (SI)
Degustazione e wine tour

Massimo Romeo Azienda Biologica

Montepulciano (SI)
Eccellente vino biologico

Castello di Radda

Radda in Chianti
Cantina e Wine Tasting

ITINERARI

Percorsi naturalistici

Via Francigena

Toscana
Via di pellegrinaggio

ATTIVITA' SPORTIVE

Sport

equiturismo
I paesaggi della provincia sono il miglior scenario per passeggiate a piedi, escursioni in bicicletta o a cavallo oppure percorsi di trekking in diversi ambienti: nelle terre argillose delle Crete, nei numerosi o tra le colline. Per gli appassionati dello sci c’è la stazione di sport invernali del Monte Amiata, l’unico grande rilievo del territorio insieme al Monte Cetona. Sono tante le possibilità di pratica dello sport: equitazione, ciclismo, tennis, bocce, pattinaggio, golf, pesca sportiva, tiro con l’arco, go-kart, voli turistici in aereo, torrenti balneabili, motociclismo

Comprensorio sciistico dell’Amiata

Comprensorio sciistico

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire nei dintorni di Siena

Dievole Hotel & Wine Resort

Wine resort

Agriturismo Melariano

Castelnuovo Berardenga (SI)
Agriturismo di campagna

Villa Curina Resort

Resort dimora storica

San Lorenzo a Linari

Sovicille (SI)
Resort con spa

Azienda Agricola Monterotondo

Gaiole in Chianti (SI)
Azienda agricola vino e olio

Agriturismo Il Caggio

Sovicille (SI)
Appartamenti e ristorante

Agriturismo San Fabiano

Monteroni d’Arbia (SI)
Villa per gruppi ed eventi

Dove mangiare nei dintorni di Siena

Ristorante Casalchino

San Gimignano (SI)
Cucina toscana e matrimoni

La Bottega di Stigliano

Sovicille (SI)
Cucina a filiera corta

LA SOSTA DEL CAVALIERE

Sovicille – SI
Eccellente cucina senese

RISTORANTE CATENI

Sovicille (SI)
Cucina senese e affittacamere

Wine Bar Ucci

Radda in Chianti (SI)
Wine bar nel Chianti

SHOPPING

Dove comprare prodotti tipici di qualità nei dintorni di Siena

Vino e Olio

VINO e OLIO extravergine d'oliva

CASTELLO DI RADDA – Azienda Agricola di produzione vinicola – Radda in Chianti (SI)

Castello di Radda - Radda in ChiantiIndirizzo: Località Il Becco. 101/A – 53017 Radda in Chianti
Tel.: +39 0577 738992
Sito: www.castellodiradda.com
Email: info@castellodiradda.icom
Orari: dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 18.30 – aperto anche sabato nel periodo estivo
Prodotti: vini DOCG Chianti Classico, Riserva, Gran Selezione, vini IGT GranBruno, vini Supertuscan Guss
Servizi: degustazione di vini di produzione in cantina


CANTINA PRIORINO

Indirizzo: Via Martiri della Libertà, 16 – 53045 Montepulciano (SI)
Tel.: +39 0578 707841
Mobile: +39 338 1397523
Sito: www.cantinapriorino.com
Email: info@cantinapriorino.com
Servizi: wine tasting, visite guidate alle cantine


AZIENDA AGRICOLA BIOLOGICA ROMEO – Montepulciano (SI)

Indirizzo: SS 326 Est 25 – Località Nottola – 53045 Montepulciano (SI)
Tel. +39 349 4955002 / +39 0578 78599
Sito: www.massimoromeo.it
Email: accoglienza@massimoromeo.it
Prodotti: produzione di vino e olio biologici
Punto vendita: Via Benedetti, 15 – CORTONA (AR) tel. +39 0575 630456
Info e prenotazioni degustazione: accoglienza@massimoromeo.it
Servizi: visite guidate ai vigneti e alle cantine a Montepulciano con degustazione di vino e olio
Orario: lunedì a venerdì 9.30-12.30 e 15.00-17.30

Cantina Fassati

Montepulciano (SI)
Cantina vinicola

Geografico Wine Shop

San Gimignano (SI)
Wine Shop e Wine Tasting

Cantina Priorino

Montepulciano (SI)
Degustazione e wine tour

Massimo Romeo Azienda Biologica

Montepulciano (SI)
Eccellente vino biologico

Castello di Radda

Radda in Chianti
Cantina e Wine Tasting

Prodotti km zero

La Bottega di Stigliano

Sovicille (SI)
Cucina a filiera corta

Salumi e Formaggi

Salumifici

MACELLERIA  FAMIGLIA DI GORO – Monte San Savino (AR)

macelleria Famiglia di GoroIndirizzo: Via Porticciolo Guglielmi, 6 – Monte San Savino (AR)
Tel: +39 0575 844017  /  +39 340 3076207
Email: digorolorenzo@gmail.com
Prodotti tipici toscani:  carne bovina chianina e suina, porchetta, salumi in genere, salsiccie fresche,  pancetta distesa, prosciutto, rigatino, coppa
Servizi: macelleria, polleria, salumeria, norcineria, rosticceria, gastronomia cotta e cruda; punto vendita al mercato settimanale di Sinalunga (SI)