Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_cantagallo

San Vincenzo tra verdi pinete e spiagge accoglienti

san vincenzo stemmaSan Vincenzo è una delle località turistico-balneari più attrezzate della Toscana, il centro turistico per eccellenza della Val di Cornia e uno dei più frequentati della Costa degli Etruschi. Quattro delle spiagge hanno conseguito il riconoscimento Bandiera Blu 2017 per la qualità ambientale. Oltre ai numerosi stabilimenti balneari e agli 11 chilometri di spiagge libere di fine sabbia chiara, tutta la zona è adatta agli appassionati di sport subacquei. Al centro dell’abitato si trova il porto che consente al turismo nautico di trovare un punto di approdo.

ZONA Val di Cornia
TIPO cittadina balneare
COORDINATE 43°06′00.48″N 10°32′25.24″E
ALTITUDINE 5 metri s.l.m.
SPORT trekking escursionistico, ciclismo, equitazione, sport nautici, sport subacquei, surf, vela
CONFINI Campiglia Marittima, Castagneto Carducci, Piombino, Suvereto (LI)

san vincenzo mapInformazioni Turistichelivorno map

Comune di San Vincenzo
Via Alliata,  4 – 57027 San Vincenzo (LI)
Tel.: +39  0565 707243
www.comune.san-vincenzo.li.it

Ufficio Turismo
Via della Torre – 57027 San Vincenzo (LI)
Tel.: +39 0565 701533

COSA VEDERE

Spiagge

A San Vincenzo ci sono spiagge con attrezzati stabilimenti balneare e ben 11 chilometri di spiagge libere di sabbia chiara e finissima. Il mare è di colore blu scuro, poco profondo ma con zone ottimali per immersioni subacquee, gite in barca e pesca amatoriale. Quattro le spiagge principali: Conchiglia, Principessa (centro e sud) e Rimigliano. Tutte hanno conseguito la certificazione Bandiera Blu 2017 per la qualità ambientale. L’ultima è situata all’interno del Parco di Rimigliano, caratterizzato da estese pinete.

Dog Beach

A San Vincenzo è presente una spiaggia esclusiva per cani. Sono 200mt di spiaggia libera per chi vuole divertirsi con il suo cane. Tutta la spiaggia è organizzata e strutturata per soddisfare le esigenze dei cani. Si può scegliere dove sostare, sia nella parte libera che nella riservata a chi noleggia ombrelloni e lettini. L’ingresso alla spiaggia è gratuito.

Riserve naturali

Parco Naturale Costiero di Rimigliano

Zona: Val di Cornia
Tipo: area naturale protetta

Il parco si estende lungo la costa per una lunghezza di quasi 6 chilometri e su un’area di 150 ettari. È discretamente protetto dai venti marini da un sistema di dune. È pieno di lecci e di un numero vastissimo di specie vegetali della tipica macchia mediterranea, primo tra tutti il pino. All’interno ci sono anche piccole zone paludose.

Marina di San Vincenzo

San Vincenzo marina

La Marina di San Vincenzo e’ il porto turistico di San Vincenzo. La marina comprende 283 posti barca dotati ciascuno di allaccio ad acqua e elettricità e consente l’ormeggio di ormeggiare imbarcazioni fino a 18 metri. Inoltre ci sono servizi di cantiere navale operativo a tutti i livelli che forniscono assistenza a qualsiasi tipo di imbarcazione. Nel porto è presente un’area per il bunkeraggio con distributore di gasolio, benzina e SIF.

COSA FARE

Eventi

Palio della Costa Etrusca


Tipo: competizione sportiva e folcloristica
Località: San Vincenzo (arenile)
Periodo: aprile
Informazioni: +39 369 31385
Email: paliodellacostaetrusca@gmail.com
Sito: www.paliodellacostaetrusca.it

È l’unica competizione equestre in Italia che si corre tutta sulla spiaggia. La sfida per aggiudicarsi il “cencio” (o “drappo”) sono le otto “contrade” della Costa Etrusca: Bibbona, Campiglia Marittima, Castagneto Carducci, Cecina, Piombino, Rosignano Marittimo, San Vincenzo, Suvereto. Le rappresentano fantini quotati, molti dei quali protagonisti del Palio di Siena, e cavalli che si sono già distinti in varie competizioni.

Il programma dell’evento si è progressivamente ampliato ed è ormai articolato su tre giorni. Inoltre è stato arricchito con altre competizioni equestri quali la pittoresca Giostra della Quintana, di atmosfera medievale, la “Corsa delle Amazzoni”, tutta al femminile, e altri eventi quali la sfilata del Gruppo Equestre di San Vincenzo, musica, incontri.

CULTURA

Storia

San VincenzoLa zona fu abitata fin da età antichissime. In epoca etrusca fu, tra il IX° e V° secolo a.C., fulcro di un’intensa attività mineraria. Successivamente, nelle immediate vicinanze, i romani tracciarono la Via Aurelia e, molto probabilmente, ci costruirono un villaggio e un approdo. Il nome deriva da una torre, tutt’oggi esistente e di proprietà comunale, costruita da Pisa nel 1285. La costruzione faceva parte di una serie di fortificazioni costiere per contrastare le incursioni dei saraceni. Sembra che questa torre prendesse nome da una chiesa, posta nelle vicinanze, intitolata a San Vincenzo. Alla costruzione seguì il primo agglomerato, tutto abitato da pescatori.

Nel 1406, a seguito della fine dell’indipendenza di Pisa, la comunità passò sotto l’egida di Firenze. Nel 1505, durante l’effimero tentativo indipendentista di Pisa, la zona fu teatro di un cruento scontro armato. L’episodio fu rappresentato da Giorgio Vasari nel particolare dell’affresco del 1567 La sconfitta dei pisani a San Vincenzo, attualmente visibile nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze. San Vincenzo seguirà quindi le sorti del Granducato di Toscana fino all’Unità d’Italia. La cittadina è cresciuta negli ultimi due secoli in quanto porto peschereccio della vicina Piombino e per la presenza di uno stabilimento di trasformazione del pesce azzurro.

Curiosità

San Vincenzo

Nei fondali prospicienti l’abitato ci sono i relitti di alcune navi, andate perdute nel corso di entrambi i conflitti mondiali. Tra queste la rinfusiera Capacitas, il Caboto e la vedetta dragamine G32, affondata nel 1917.

GASTRONOMIA

Piatti tipici

Cacciuco

Un piatto di mare consigliato è la palamita, pesce tipico della zona, al forno o marinata. Ottime anche le sardine.

SERVIZI TURISTICI