Scegli cosa vedere e fare a Marciana Marina

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_vaiano

Marciana Marina, spiagge attraenti e relitti romani

Marciana Marina stemmaMarciana Marina è uno dei comuni italiani con minore superficie. Il fascino della cittadina è costituito dai quartieri, pieni di anguste strade e case dipinte in colori pastello. Caratteristico è il pittoresco Cotone, risalente al XVIII° secolo, rione di pescatori con edifici costruiti direttamente su scogli a strapiombo sul mare, ripide scalette d’accesso e variopinte facciate erose dal salmastro. Altrettanto gradevole è il lungomare, un ampio semicerchio, fiancheggiato da alberi di tamerici. Le spiagge, con fondale roccioso, sono caratterizzate da un mare cristallino ricco di pesce e una ha conseguito il riconoscimento Bandiera Blu 2017. Stessa classificazione per il 2017 ha ottenuto l’approdo turistico. In passato la località era denominata anche “piccola Livorno” per la versatilità della popolazione: navigazione, pesca, imbarcazioni a vela. La bellezza del panorama e le qualità del mare attraggono un flusso turistico in costante crescita.

ZONA: Arcipelago Toscano – Isola dell'Elba
TIPO: cittadina balneare
COORDINATE: 42°48′00″N 10°12′00″E
ALTITUDINE: 3 metri s.l.m.
SPORT: trekking escursionistico, ciclismo, sport nautici e subacquei, vela
CONFINI: Marciana (LI)

marciana marina mapInformazioni turistichelivorno map

Comune di Marciana Marina
Viala G. Vadi, 7 – 57033 Marciana Marina (LI)
Tel.: +39 0565 99002
www. comune.marcianamarina.li.it

COSA VEDERE

Monumenti e luoghi da visitare a Marciana Marina

Torre di Novaglia

torre novagliaZona: Arcipelago Toscano
Tipo: fortificazione (XVI° secolo)

È anche conosciuta come “Medicea” o “Saracena”. Posizionata all’ingresso del porto, l’aspetto generale è tuttavia riconducibile al XVI° secolo. Nelle vicinanze rimangono tracce delle difese del porticciolo. Un’altra torre, in parte nascosta da costruzioni più recenti, è ubicata nel rione Cotone.

Spiagge

spiaggeLe spiagge sono raggiungibili sia in automobile, che a piedi oppure soltanto via mare. Tutte sono caratterizzate da piccole dimensioni, fondale marino in grande parte roccioso, mare di acqua cristallina ricco di pesce. Da segnalare l’attraente percorso in direzione del Golfo di Procchio (comune di Marciana), dove ci sono piccole cale di sabbia e scogli. La bellezza del panorama, la cristallinità e qualità del mare e l’ ospitalità turistica hanno contribuito al conferimento della Bandiera Blu 2017.
Oltre a quelle dettagliate sotto ci sono altre piccole spiagge che meritano una visita: Caletta di Punta Schioppo (raggiungibile solo via mare), Costa di Cote Tonda – Remontò, Scogli del Cotone, Spiaggetta della Madonnina.

Bagno

bagnoFondo: ghiaia
Servizi: parcheggio

È una piccola spiaggia affiancata da alcune costruzioni del XX° secolo (tra cui una vecchia tonnara) che quasi lambiscono il mare.

Crocetta (spiaggia delle Anime)

Fondo: ghiaia e roccia
Servizi: parcheggio

È una caletta particolarmente incantevole per il contrasto cromatico tra una parte bianca e una nera.

Fenicia e Fenicetta

fenicia

Fondo: scogli, sassi
Servizi: stabilimento balneare,bar, ristorante, noleggio natanti, scuola sub

Situata dietro la Torre Medicea, il fondale è caratterizzato da grossi ciottoli alternati a ghiaia. La Fenicia ha ottenuto il riconoscimento Bandiera Blu 2017.

Le Sprizze

Fondo: ghiaia

La spiaggia è circondata da una rigogliosa macchia mediterranea, mentre l’eccezionale trasparenza dell’acqua mette in evidenza gli scogli. È apprezzata dai subacquei.

Marciana Marina

Fondo: scogli, sabbia, sassi
Servizi: parcheggio, bar, ristorante, stabilimento balneare, noleggio natanti, scuola vela, sub, windsurf, pontile di attracco

Ampia spiaggia all’interno del golfo di Marciana Marina protetta dal molo del porto.

Ripa Barata

ripa barataFondo: ghiaia e scogli
Servizi: parcheggio

È una caletta inserita in un attraente scenario naturale.

Riserve naturali

Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano

parco arcipelago toscanoZona: Arcipelago Toscano
Provincia Livorno: comuni di Campo nell’Elba, Capoliveri, Capraia Isola, Marciana, Marciana Marina, Porto Azzurro, Portoferraio, Rio Marina, Rio nell’Elba,
Provincia Grosseto: Isola del Giglio
Tipo: riserva naturale marina
Gestione: Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano
Indirizzo: Loc. Enfola, 16 – 57037 Portoferraio (LI)
Tel.: +39 0565 919411
Email: parco@islepark.it
Sito: www.parks.it/parco.nazionale.arcip.toscano

Come arrivare

L’isola del Giglio è raggiungibile per tutto l’arco dell’anno con un’ora di navigazione partendo dal porto di Porto Santo Stefano (GR).
L’isola di Giannutri è raggiungibile per tutto l’arco dell’anno con un’ora di navigazione partendo dal porto di Porto Santo Stefano (GR)
L’isola di Capraia è raggiungibile per tutto l’arco dell’anno con circa due ore e mezzo di navigazione partendo dal porto di Livorno.
L’isola di Gorgona è sede di una colonia penale agricola, pertanto le visite sono a numero chiuso e si effettuano ogni martedì su prenotazione (Agenzia Atelier del Viaggio Tel. 0586/884154). La partenza è dal porto di Livorno.
L’isola di Pianosa è visitabile a numero chiuso e con percorsi guidati.
L’isola d’Elba è raggiungibile per tutto l’arco dell’anno con un’ora di navigazione partendo dal porto di Piombino (LI).
Per visitare l’isola di Montecristo è necessario ottenere una specifica autorizzazione congiunta tra Corpo Forestale dello Stato ed Ente Parco.

Centri visita

Il Parco dispone di quattro punti informativi dove possono essere ottenute informazioni dettagliate su percorsi e attività sportive e relativa documentazione cartacea.

Informazioni, prenotazioni e bookshop sono disponibili presso l’ufficio principale: Calata Italia, 4 – 57037 Portoferraio (LI)
Tel.: +39 0565 919494
Email: info@parcoarcipelago.info

Casa del Parco a Pianosa – 57034 Pianosa (LI)

Casa del Parco di Marciana – Fortezza Pisana – 57030 Marciana (LI)
Tel.: +39 0565 901030

Casa del Parco I Canali – 57039 Rio nell’Elba (LI)
Tel.: +39 0565 943399

arcipelago toscanoIl Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, il più grande parco marino d’Europa, si estende su 56.766 ettari di mare e 17.887 ettari di terra. Comprende tutte le sette isole principali dell’Arcipelago Toscano e alcuni isolotti minori e scogli: Elba, Capraia, Gorgona, Pianosa, Montecristo, Giglio, Giannutri. Sono isole di natura geologica assai diversa: Capraia é vulcanica, il Giglio e l’Elba sono prevalentemente granitiche. La vegetazione originaria – boschi di leccio – rimane solo in alcune parti dell’Elba, mentre la macchia mediterranea é la vegetazione dominante. Le specie di animali e vegetali sono molto circoscritte: colonie di uccelli marini, berte e gabbiani, tra i quali il raro gabbiano corso. Sporadicamente segnalata la foca monaca mentre è possibile l’avvistamento di cetacei (balene e delfini in particolare).

Le coste e il mare

Le coste sono piuttosto frastagliate ma le asperità del profilo sono interrotte da molte spiagge, sia sabbiose che di ghiaia o ciottoli. Il mare compreso nel Parco è un’ottima area per la navigazione da diporto, la vela, il windsurf, le escursioni in canoa o gommone. Nel rispetto delle regole può essere effettuata la pesca di superficie. Particolarmente attraenti sono i fondali, dove sono visibili moltissime specie di pesci e un’attraente flora sottomarina. Tutti i fondali dell’Arcipelago Toscano si prestano molto bene ad attività subacquee e snorkeling. Sui fondali sono visibili relitti di navi, anche di epoca romana, e aeroplani.

Itinerari pedonali e trekking

Salire i pendii, scendere lungo le vallate, raggiungere la costa, attraversare la macchia, inoltrarsi lungo gli antichi viottoli, è un modo coinvolgente e salutare per trascorrere il tempo libero. Ogni isola ha il suo specifico insieme di flora e fauna con specie diffuse e altre rare ed esclusive.

Bicicletta e mountainbike

Nell’Isola d’Elba in particolare sono disponibili diversi percorsi di mountain-bike, alcuni anche abbastanza impegnativi. Per i frequenti dislivelli e il loro andamento curviforme anche le strade asfaltate si prestano bene alle due ruote in generale.

Le miniere

Un punto di interesse storico e naturalistico sono i giacimenti di ferro dell’Isola d’Elba, sfruttati dall’antichità fino al termine del secolo scorso. L’estrazione dei minerali sull’isola sembra aver avuto inizio alcune migliaia di anni a.C. Gli Etruschi prima e i Romani poi diedero un notevole impulso all’attività di estrazione e lavorazione dei minerali ferrosi, in primo luogo dell’ematite. Tra gli altri minerali si ricordano la magnetite, la pirite, il quarzo.

COSA FARE

Eventi

Festa di Santa Chiara

Tipo: religioso
Periodo: 12 agosto

A Marciana Marina si festeggia Santa Chiara d’Assisi con manifestazioni religiose e spettacoli pirotecnici e musicali, tra i più spettacolari dell’Isola d’Elba.

Un mare di sapori

Tipo: enogastronomia
Periodo: maggio (si consiglia di controllare la data precisa)

È un evento di una certa importanza che vuole valorizzare la gastronomia e la viticoltura. Di norma partecipano importanti chef e aziende vinicole toscane

Sport

Vela

circolo velaIl Circolo della Vela di Marciana Marina contribuisce alla diffusione, conoscenza e pratica della vela, del canottaggio, della pesca sportiva e delle attività sportive subacquee. Oltre alle regate il circolo organizza crociere d’altura, manifestazioni ed eventi utili a mantenere e incrementare le tradizioni marinare della cittadina.

Attività subacquea

A occidente dell’abitato principale ci sono le Formiche della Zanca, un gruppo di scogli affioranti, una delle più indicate zone dell’Elba settentrionale per le immersioni. I fondali sono scenografici, rosseggianti, attraversati da branchi di occhiate, boghe e anche ricciole, pieni di tane di corvine e gronghi. Non sono infrequenti le aragoste.

CULTURA

Storia

marciana marina1Il primo nucleo dell’abitato, denominato Marina di Marciana, si sviluppò nella località Il Cotone, nei pressi di un porticciolo naturale. L’antica torre, eretta come avamposto di avvistamento contro le incursioni assalti dei pirati turchi, è il vero e proprio simbolo del comune. Per l’importanza del porto e i relativi commerci, durante il XVIII° secolo la cittadina era comunemente conosciuta come “Piccola Marsiglia”. La pesca, principalmente quella del tonno, era l’attività prevalente: il villaggio esportava una grande quantità di tonno salato, sorra e bottarga. Pur mantenendo l’antica vocazione dell’agricoltura e della pesca, Marciana Marina si è da tempo notevolmente sviluppata nell’accoglienza turistica. 

Curiosità

Il relitto romano di Nasuto

rellito2000 anni fa, una grande nave da carico romana finì sugli scogli durante una tempesta e affondò. Fu una tragedia che, oggi, si è trasformata in una scoperta archeologica straordinaria. L’eccezionalità del ritrovamento consiste nel fatto che il relitto è intatto, così come quando colò a picco. Dal fondale (64 metri) emergono soltanto le bocche di nove giganteschi antichi contenitori in terracotta, ma sotto giace ancora lo scafo della nave, lunga forse una trentina di metri, con tutto il carico.

La Madonna della scogliera

Si racconta che, in tempi remoti, un diavolo infestasse lo scoglio della Ripa. Da qui soffiava sul mare, rendendolo sempre mosso, ma qualche volta provocava anche violente burrasche. Un giorno alcuni pescatori notarono una grande impronta sulla sabbia e poi, nella roccia, una nicchia con un’immagine della Madonna. La popolazione riconobbe subito l’intervento miracoloso e lo interpretò come la benevolenza della Vergine per proteggere i pescatori e i naviganti che transitavano nel mare circostante.

La coltivazione di Pianosa

Fino all’inizio del XIX° secolo gli agricoltori utilizzavano l’Isola di Pianosa per la semina dei cereali: il territorio di Marciana Marina era infatte carente di aree coltivabili.

GASTRONOMIA

Prodotti tipici

Pur essendo molto limitato in estensione, il territorio di Marciana Marina contribuisce alla produzione di prodotti elbani tipici:

  • . vino, produzione limitata ma di ottima qualità
  • . uva da tavola, molto gradevole
  • . pesce, in particolare il cosiddetto “pesce azzurro”

SERVIZI TURISTICI

Trasporti marittimi ed Escursioni

Aquavision - "Nautilus" / Collegamenti regolari / Escursioni

Aquavision s.r.l.
Indirizzo: piazza Vittorio Emanuele 4 – Marciana Marina (LI)
Informazioni e prenotazioni: tel +39 0565 976022 / +39 328 7095470
Email: info@aquavision.it
Sito: www.aquavision.it

La società effettua varie attività marittime:

– Il “Nautilus” una motonave in grado di accogliere oltre 200 persone. In realtà è una sorta di museo galleggiante che permette la visione delle coste dell’Isola d’Elba e dei fondali, ricchi di flora e fauna marina: la parte inferiore dell’imbarcazione è infatti costituita da lastre di cristallo che consentono un’ottima visuale al di sotto del pelo dell’acqua. Due i percorsi disponibili: da Marciana Marina fino a Pomonte e da Portoferraio al Golfo di Viticcio, con particolare enfasi alle Secche di Capo Bianco. Tariffe: adulti €uro 20,00, bambini € 10,00.
– Collegamenti di linea o regolari: da Marciana Marina e Portoferraio all’Isola di Capraia, da Marina di Campo all’Isola di Pianosa, da Porto Azzurro all’Isola del Giglio, da Marciana Marina a Bastia (Corsica-FRANCIA)
– Escursioni sincronizzate con i servizi regolari: nell’Isola di Capraia, nell’Isola del Giglio, nell’Isola di Pianosa, a Bastia

Servizi al turista

Diving - Attività subacquea

Elba Diving Center
Indirizzo: viale A. Moro, 42 – Marciana Marina (LI)
Tel.: +39 0565 904256
Email: info@elbadiving.it
Sito: www.elbadiving.it

SHOPPING

Artigianato artistico e Gallerie d’Arte

Galleria Gulliver

 Galleria Gulliver – Terre d’Autore

negozio: via Mentana 6; galleria espositiva via G. Garibaldi 47
Tel.: + 39 0565 99113 / +39 0565 904213
Email: gulliver@gulliverarte.com

È nata dall’intraprendenza di due persone appassionate di ceramica che raccoglievano e collezionavano vari tipi di oggetti. Nel 1994 hanno deciso di aprire uno spazio espositivo aperto ad artisti italiani e stranieri. Sono anche esposti arazzi, sculture, grafiche, incisioni.