Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_vernio

Pontedera, dove è nata la ‘Vespa’

Pontedera-StemmaL’economia di Pontedera si fonda sulle attività agricole, diffuse in tutto il territorio comunale. L’attività industriale verte sullo storico stabilimento Piaggio, divenuto celebre per la produzione di scooter e ciclomotori di successo quali la diffusissima “Vespa” degli anni ’50 e ’60. Pontedera ha ricevuto la qualifica Bandiera Arancione per la qualità del comparto turistico-ambientale.

ZONA Valdarno Inferiore
TIPOvillaggio agro-industriale
COORDINATE 43°39′45″N 10°37′58″E
ALTITUDINE 14 metri s.l.m.
PRODOTTI motoscooter, cioccolato Amedei
SPORT trekking escursionistico, ciclismo
CONFINI Calcinaia (PI), Capannoli (PI), Casciana Teme  Lari (PI), Cascina (PI), Montopoli in Val d’Arno (PI), Palaia (PI), Ponsacco (PI), Santa Maria a Monte (PI)

pontedera mapInformazioni Turistichepisa mappa

Comune di Pontedera
Via della Stazione Vecchia, 6 – 56025 Pontedera (PI)
Tel.: +39 058753354
ufficioturistico@comune.pontedera.pi.it
www.comune.pontedera.pi.it

COSA VEDERE

Chiese

Propositura dei Santi Jacopo e Filippo (Duomo)

duomo pontederaZona: Valdarno Inferiore
Tipo: chiesa neoclassica (XIX° secolo)

La Prepositura dei Santi Jacopo e Filippo, il duomo della cittadina, è anche comunemente conosciuta come “grande chiesa nuova”. In stile neoclassico, venne edificata tra il 1840 e il 1864 su progetto dell’ingegnere Giuseppe Michelacci. I campanili originali, distrutti durante la Seconda Guerra Mondiale, sono stati sostituiti da un enorme campanile in cemento armato. L’edificio conserva al suo interno molte opere d’arte, tra cui l’Annunciazione di Jacopo Chimenti e le reliquie di San Faustino martire.

Chiesa del Santissimo Crocifisso

Santissimo crocifissoZona: Valdarno Inferiore
Tipo:  chiesa (XVII°-XVIII° secolo)

Costruita tra il 1270 e il 1272, fu completamente trasformata, a partire dal 1633 e fino al XVIII° secoo. Tra le opere più importanti: contenute la scultura lignea Annunziata della bottega di Nino Pisano (metà XIV° secolo), il dipinto Madonna del Rosario tra i Santi Monica, Domenico e Agostino del Cigoli (1595), un tabernacolo marmoreo attribuito agli scultori Riccomini e Gagini.

Chiesa della Misericordia

chiesa della misericordiaZona: Valdarno inferiore
Tipo: chiesa (XIX° secolo)

Progettata dall’architetto Luigi Bellincioni, fu edificata nel 1883. La piccola chiesa, a pianta esagonale, ha uno stile piuttosto inconsueto, compendiando elementi rinascimentali e gusto decorativo del XIX° secolo. All’interno si conserva il venerato dipinto Madonna della Misericordia, risalente al XIX° secolo.

Musei

Museo Piaggio "Giovanni Alberto Agnelli" - Archivio Storico "Antonella Bechi Piaggio"

museo piaggio4Zona: Valdarno Inferiore
Tipo: museo industriale e centro di documentazione
Indirizzo: Viale Rinaldo Piaggio, 7
Tel: +39 0587 27171
Sito: www.museopiaggio.it
Email: museo@museopiaggio.it / archivio@museopiaggio.it
Orari: da martedì a sabato 10.00-18.00; chiuso domenica e lunedì
Ingresso: gratuito
Servizi: bookshop, mediateca, visite guidate su prenotazione

Inaugurati nell’anno 2000, sono entrambi ubicati in una parte del vecchio stabilimento Piaggio. Il museo contiene numerosi modelli storici prodotti dall’azienda: delle varie versioni dello scooter “Vespa” prodotte dall’azienda a partire dagli anni ’50, al popolarissimo motofurgone “Ape” e fino ai più recenti modelli a due e tre ruote. Inoltre la più significativa produzione Gilera, azienda che entrò a far parte del gruppo Piaggio. L’archivio storico contiene un’ampia documentazione sull’azienda, dalla fondazione fino all’epoca attuale. Sono oltre 5.000 documenti tra libri, materiali scritti, fotografie, disegni, ecc.

Monumenti e statue

installazioni artisticheZona: Valdarno Inferiore
Tipo: opere di arte contemporanea

Da alcuni anni l’amministrazione comunale ha iniziato a collocare opere scultoree di importanti artisti contemporanei in varie zone dell’abitato. Il numero e la varietà delle opere è cresciuto al punto tale da divenire un vero e proprio “museo all’aperto”. Di particolare menzione sono:
Oleandra di Arturo Carmassi
Ragazza in piedi di Giuliano Vangi
sedili d’autore di Cordelia von den Steinen, Girolamo Ciulla, Pietro Cascella, Giò Pomodoro, Mirella Forlivesi, Yasuda Kan, Venturino Venturi, Mauro Berrettini e altri ancora, tutti collocati in piazza Garibaldi.
Colomba per la pace di Nado Canuti
Toro di Pietro Cascella.
Giardino delle espiridiOrigine Vespa di Mino Trafeli
Muro di Pontedera di Enrico Baj. È tra i più ampi mosaici d’Italia, essendo lungo 100 metri e alto 3.
Porta del sole di Yasuda Kan
Pietà di Loris Lanini

COSA FARE

Eventi

Palio della Balestra

palio balestraTipo: folclore sportivo
Periodo: settembre

Rievocazione storica della Pace di Pescia (1364), per cui Pontedera ritornò a far parte dei territori di Pisa.

Qui rido io

Tipo: letteratura
Periodo: giugno

Festival della letteratura comica e umoristica.

Sete sois sete luas

sete sois sete luasTipo: musica
Periodo:  luglio

Festival internazionale di musica popolare, teatro di strada e arti plastiche

ExproModel e Show

Tipo: fiera-mercato
Periodo:  ottobre

Fiera mercato del modellismo

CULTURA

Storia

pontederaLa zona fu abitata fin dal periodo Paleolitico. Il nome della città – originariamente Pons Herae – deriva chiaramente dal ponte costruito nel 1099 dalla famiglia Upezzinghi, originaria di Pisa e con ampie proprietà nella zona. Per gran parte del Medioevo questo fu l’unico ponte ad attraversare il fiume Era, uno degli affluenti dell’Arno, e costituiva un passaggio quasi obbligato sulla direttrice tra Firenze e Pisa. Le prime notizie storiche risalgono a 1163, quando il piccolo abitato fu incluso nell’elenco dei cosiddetti “castelli pisani”. Nei secoli successivi fu inevitabilmente coinvolto nei molti confronti tra Firenze e Pisa. Tali scontri ebbero esito alterno, spostando Pontedera sotto il controllo ora dell’una, ora dell’altra città e il castello fu più volte distrutto. Il 1554 scandì la definitiva vittoria di Firenze, di cui il villaggio seguì le sorti successive. In seguito l’abitato assunse sempre di più le caratteristiche di un comune con forte vocazione commerciale: prima ottenendo l’autorizzazione a una fiera annuale e, dopo qualche tempo, anche a un mercato settimanale. Nel 1565 Pontedera acquisì propria competenza giurisdizionale.

museo piaggio2Originariamente le campagne circostanti erano coltivate con vite, olivo, frumento, granturco e foraggio. Nella seconda metà del XIX° secolo iniziò la coltura del gelso, indispensabile per l’allevamento dei bachi da seta. Oggi la cittadina è sede della Piaggio, società di rinomanza internazionale, maggiore complesso industriale dell’Italia centrale. Cresciuta attorno alla storica “Vespa”, biposto sinonimo della ripresa italiana degli anni ’50, ha successivamente sviluppato una serie ininterrotta di diffusi motoscooter.

Curiosità

andrea pisanoA Pontedera sono nati molti importanti personaggi. Primo tra tutti Andrea Pisano (1290-1348), scultore e architetto che completò il Campanile di Giotto a Firenze. Da ricordare anche il prestigiatore Cesare Gabrielli (1881-1943), cui si ispirò Thomas Mann per il racconto “Mario e il mago”.

GASTRONOMIA

Prodotti tipici

cioccolatoNella frazione La Rotta la ditta Amedei produce il cioccolato più buono del mondo, almeno secondo la valutazione della prestigiosa Academy of Chocolate di Londra. Gli Amedei sono gli unici maestri cioccolatai italiani che possiedono una propria piantagione di cacao in Venezuela.

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire

Alberghi

Armonia

 

Piazza Caduti Divisione Acqui, Cefalonia E Corfù, 11 – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 278511

http://www.hotelarmonia.it/

 

H2c Hotel

 

Area di Servizio Gello – S.G.C. Fi-Pi-Li – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 736088

http://www.h2c.it/

 

Il Falchetto

 

Piazza Caduti Divisione Acqui, Cefalonia E Corfù, 3 – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 212113/ +39 335 1278728

http://www.hotelfalchetto.it/

 

La Pace

 

Via Belfiore, 4 – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 52339

http://www.albergolapacepontedera.it/

 

La Rotonda

 

Via Dante Alighieri, 52 – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 52287/ +39 0587 54313

http://www.larotondahotel.it/

 

Agriturismi

Fattoria Santa Lucia

 

Via San Gervasio, 4 – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 482099

 

Le Castelline

 

Via di Val di Gello, 5 – località Le Castelline – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 475062

http://www.agriturismolecastelline.it/

 

Le Vallicelle

 

Via delle Vallicelle – località La Rotta – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 484861

 

Montecastello

 

Via della Valle – località Montecastello – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 335 6072700

http://www.agriturismo-montecastello.com/

Bed & Breakfast

Antico Borgo da Nadia B&B

 

Via San Bartolomeo, 34 – località Treggiaia – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 735338/ +39 339 5469914

http://www.danadia.it/

 

Bimbi Mauro

 

Via dei Mille, 24 – località La Rotta – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 346 2458227

http://www.reticommerciali.it/pontedera/turismo.html

 

La Scoiattola

 

Via di Valle, 19 – I Fabbri – località Treggiaia – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 476080

http://www.lascoiattola.it/

 

Domus

 

Via Enrico De Nicola, 56 – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 339 3804710

 

Il Chiesino (La Quiete)

 

Via Salvo D’Acquisto, 40/B – località Il Chiesino – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 54716

http://www.ristocomico.it/

 

Il Piccolo Rooms

 

Viale Rinaldo Piaggio, 58 – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 333 2500345

http://www.ilpiccolorooms.it/

 

Virgilio

 

Vicolo dei Conti, 46 – località La Rotta – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 348 0951265

 

Casa vacanze/residence

La Madonnina

 

Via della Salita, 40 – località Treggiaia – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 348 7800368

http://www.lamadonnina.eu/

 

Podere Le Colombaie

 

Via delle Colombaie, 1 – località Montecastello – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 483290/ +39 0587 52425

 

Val di Lama

 

Via di Val di Lama – località Montecastello – Pontedera (Pisa)

Tel. +39 0587 420680