Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termometro_fivizzano

Fivizzano, tra storici castelli e le grotte di Equi Terme

Fivizzano-StemmaFivizzano cosa vedere? Molto, innanzi tutto perché è uno tra i più ampi territori comunali della Lunigiana. Quindi perché è sempre stato un centro importante, come conferma il gran numero di chiese e palazzi signorili nel centro storico. Nella zona ci sono altri nuclei abitati di rilievo, come Monzone e il suo interessante Museo del Lavoro, Gragnola con lo storico Castello dell’Aquila e il Parco delle Grotte di Equi Terme, un complesso di nove grotte collegate tra di loro. A Fivizzano nacque Jacopo da Fivizzano che sviluppò, primo in Italia, il processo di stampa a caratteri mobili.

ZONA Lunigiana
TIPO cittadina di villeggiatura e termale
COORDINATE 44°14′0″N 10°7′0″E
ALTITUDINE 326 metri s.m.l.
PRODOTTI Vino Candia e Colli DOC, Amaro di Fivizzano, formaggio pecorino, miele
SPORT trekking escursionistico, ciclismo
CONFINI Aulla (MS), Casola in Lunigiana (MS), Comano (MS), Fosdinovo (MS), Giuncugnano (LU), Licciana Nardi (MS), Minucciano (LU), Sillano (LU)

300px_fivizzanoInformazioni Turistichemassa carrara map

Comune di Fivizzano
Via Umberto I°, 27 – 54013 Fivizzano  (MS)
Tel.: +39 0585 94211
www.comune.fivizzano.ms.it

Ufficio informazioni turistiche
Piazza Medicea – 54013 Fivizzano  (MS)
Tel.: +39 0585 927111

COSA VEDERE

Castelli e fortificazioni

Fivizzano - Castello di AquilaCastello della Verrucola

Fortezza della Verrucola

Castello della VerrucolaZona: Lunigiana
Comune: Fivizzano (MS) – località  Verrucola
Tipo: fortificazione (XII° secolo)
Indirizzo: Via Montello, 12
Tel.: +39 0585 92466
Ingresso: gratuito
Servizi: visite guidate previo appuntamento

Nonostante le varie vicende storiche, i passaggi di proprietà e le trasformazioni avvenute nel corso dei secoli, la fortezza ha conservato tutti gli elementi del castrum medievale risalente al XII° secolo. Nel corso dei secoli XIII° e XIV° fu contesa tra vari potentati, tra cui la famiglia Malaspina. L’ultimo scontro di rilievo avvenne tra Castruccio Castracani, signore di Lucca, e Spinetta Malaspina Il Grande che, nel 1340, riuscì a impossessarsi definitivamente della fortezza. Nel 1481 la fortezza subì gravi danni a causa di un forte terremoto. Parzialmente recuperata, nel XVI° secolo fu trasformata in monastero agostiniano. Nel 1977 il castello fu ristrutturato da Pietro Cascella e dalla moglie Cordelia von den Steinen, entrambi scultori affermati, che lo hanno parzialmente trasformato nella propria dimora.

Castello dell'Aquila

Castello dell'AquillaZona: Lunigiana
Comune: Fivizzano (MS) – località  Gragnola
Tipo: fortificazione  (X° secolo)
Tel.: +39  0585 99157 / +39  335 6628357
Sito: www.castellodellaquila.it
Email: info@castellodellaquila.it
Ingresso: gratuito
Servizi: visite guidate previo appuntamento

Il borgo di Gragnola risale al X° secolo quando il piccolo abitato, possedimento della famiglia gentilizia Bianchi, era già sovrastato dal castello. Edificato nel IX° secolo, il castello è una possente struttura monolitica che include un mastio di forma quadrilatera e altre tre torri d’angolo. Il castello e i feudi entrarono nei possessi di Spinetta Malaspina Il Grande, nel periodo in cui allargò il dominio su gran parte dalla Lunigiana (1327-1352). Il successivo declino della famiglia causò la decadenza della struttura. Durante i lavori di restauro eseguiti nel 2004 è stato rinvenuto lo scheletro di un cavaliere del XIV° secolo, ucciso da un dardo di balestra, la cui punta era ancora infissa nelle vertebre cervicali.

:

Chiese

Pieve di San Paolo

Chiesa San PaoloZona: Lunigiana
Comune: Fivizzano (MS)
Tipo: pieve romanica (XII°-XX° secolo)

La chiesa è stata più volte oggetto di ricostruzioni e rifacimenti, necessari dopo i devastanti terremoti del 1837 e del 1920. Dopo i primi lavori in età barocca, in seguito completamente demoliti, si è cercato di ricostruire l’edificio in modo che l’aspetto assomigliasse il più possibile all’originale, risalente al XII° secolo.

:

Chiesa dei Santi Jacopo e Antonio

Chiesa Santi Jacopo e AntonioZona: Lunigiana
Comune: Fivizzano (MS)
Tipo: chiesa (XIV° secolo)

L’edificio fu eretto nel 1377 e ampliato nel 1576 invertendo l’orientamento della facciata originaria affinché alla chiesa si potesse accedere dalla piazza Medicea. Nel coro, i cui stalli in noce furono realizzati da Pisanino e da Angelo di Fazzano nel 1675, c’è una lunetta con una Pietà del XVI° secolo e due tavole con San Sebastiano e San Rocco di Pierfrancesco Foschi.

Monumenti e luoghi da visitare

Grotte di Equi TermeParco delle Grotte di Equi Terme

Parco delle Grotte di Equi Terme

Grotte naturale

Terme

Terme di EquiTerme di Equi

Terme di Equi

Terme

Riserve naturali

Parco delle Alpi ApuaneParco delle Alpi Apuane

A Fivizzano l’accesso al Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano è possibile in due punti distinti. Il primo è la cosiddetta “Porta Euromediterranea” ubicata al Passo del Cerreto (SS 63), l’altro è la cosiddetta “Porta dei Tre Parchi” in località Rometta. Quest’ultima è stata così denominata per la posizione privilegiata rispetto al Parco Regionale delle Alpi Apuane e a quello, un poco più lontano, delle Cinque Terre (Regione Liguria).

Parco Regionale delle Alpi Apuane

Riserva naturale

Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano

Riserva naturale

Località nei dintorni di Fivizzano

Gassano

KF2-2206Zona: Lunigiana
Comune: Fivizzano – località Gassano
Tipo: borgo medievale (X° secolo)

Il nome deriva dalle parole pronunciate dai primi visitatori che, colpiti dalla bellezza del luogo, avrebbero pronunciato ag’san che, nel dialetto locale significa “ci siamo, siamo arrivati”. Le origini del borgo risalgono al X° secolo e tutto l’aspetto ricorda questo periodo storico. All’interno delle ampie mura è racchiusa la maggior parte del piccolo paese.

ARTE E MUSEI

Musei di Fivizzano

Luseo della Stampa di FivizzanoMuseo della Stampa

Museo della Stampa "Jacopo da Fivizzano"

Museo della StampaZona: Lunigiana
Tipo: museo delle arti tipografiche
Indirizzo: Via Labindo, 6
Tel.: +39 0585 942128 / +39 0585 942152
Email: info@comune.fivizzano.ms.it
Orari: visita guidate su prenotazione (tel. +39 349 833082)

Ubicato nello splendido Palazzo Fantoni-Bononi, il museo illustra i due motivi per cui Fivizzano è una sorta di capitale del libro e della stampa. In primo luogo per la straordinaria attività del concittadino Jacopo che qui, nel 1471/72 e con incredibile anticipo rispetto a molte grandi città europee, utilizzò i primi caratteri tipografici italiani mobili per stampare libri. In secondo luogo l’originale invenzione, a opera di Agostino Fantoni, di uno strumento simile a una moderna macchina per scrivere, ideata per le necessità della sorella cieca. Nella fattispecie si trattava di un precursore dell’alfabeto Braille, messo a punto nel 1806.

Museo del Lavoro nella Valle del Lucido

Museo del lavoro della Valle del LucidoZona: Lunigiana
Comune: Fivizzano (MS) – Località Monzone
Tipo: museo etnografico
Tel.: +39 0585 948258
Email: info@comune.fivizzano.ms.it

Scopo del museo è quello di documentare, ricostruire e valorizzare attraverso fotografie, disegni, modelli in scala le attività economiche della zona prima dell’industrializzazione. Il museo illustra anche le prime fasi dello sfruttamento di marmo e di quarzite attraverso reperti di archeologia industriale. Sono dettagliatamente presentate tutte le fasi di estrazione e lavorazione del marmo: cave dismesse, segherie, centraline, canalizzazioni d’acqua, fornaci. Nel percorso museale ci sono supporti audiovisivi, giornali d’epoca e filmati sul lavoro nelle cave.

COSA FARE

Eventi

Disfida tra gli arcieri di Terra e Corte

Disfida arcieri terra e CorteTipo: folclore sportivo
Periodo:
seconda domenica di luglio

Manifestazione storica e folcloristica

Palio della Tragia

Tipo: folclore sportivo
Periodo:
10 agosto

Consiste nel giro del paese con una sorta di slitta, un tempo trainata dai buoi e utilizzata per il trasporto del fieno, da parte delle squadre che rappresentano i vari rioni della cittadina.

 

Via dei Mercati Medievali

Tipo: enogastronomia e folclore
Periodo: estate (date variabili)

Via dei Mercati Medievali è un’iniziativa per rievocare antiche fiere e mercati della zona. Nel corso di ogni anno la manifestazione si svolge per tre volte, una a Equi Terme, le altre due a Casola e nella vicina frazione di Codiponte, entrambe nel comune di Casola in Lunigiana.

ITINERARI

Percorsi

Trekking LunigianaTrekking in Lunigiana

Trekking Lunigiana

Trekking, mountain bike ed equitazione sono tra i modi migliori per ammirare in piena tranquillità le bellezze naturali e artistiche della Lunigiana. È opportuno seguire la segnaletica Trekking Lunigiana, un tracciato essenzialmente costituito da sentieri e strade sterrate che da Aulla risale la Val di Magra fino a Pontremoli, per poi scendere verso Fosdinovo. Il percorso attraversa una natura incontaminata e permette di contemplare suggestivi panorami, castelli, pievi. L’intero tracciato, opportunamente segnalato, è lungo quasi 250 chilometri ed è intervallato da 14 posti tappa, tutti attrezzati per il pernottamento. Le tappe variano tra gli 11 e i 20 chilometri con un ritmo di marcia medio di 2-3 chilometri all’ora. Il circuito è inoltre intersecato da S.T.E.L., un percorso che taglia trasversalmente la Lunigiana e che consente di visitare i numerosi castelli della zona.

Le 14 tappe di Trekking Lunigiana sono:

Aulla-Villa di Tresana

Villa di Tresana-Montereggio

Montereggio-Coloretta di Zeri

Coloretta di Zeri-Cervara

Cervara-Groppoli di Valdantena

trekking in Lunigiana

Groppoli di Valdantena-Serravalle

Serravalle-Treschietto

Treschietto-Tavernelle

Tavernelle-Comano

Comano-Sassalbo

Sassalbo-Casola

Casola-Monzone Alto

Monzone Alto-Fosdinovo

Fosdinovo-Aulla.

Per maggiori informazioni consultare il sito:  Trekking in Lunigiana

Tel.: +39  0187 942058

S.T.E.L. - trekking dei castelli

S.T.E.L.-Sistema Turistico Escursionistico Lunigiana è un percorso segnalato che taglia trasversalmente la Lunigiana e che consente di visitare i numerosi castelli della zona. I castelli inseriti nel percorso sono 22, quattro dei quali di proprietà pubblica e tutti visitabili: Castello di Terrarossa, Comano, Torre di Mulazzo, Lusuolo.

Quindi dodici castelli di proprietà privata, alcuni dei quali visitabili: Monti, Licciana, Castel del Piano, Pontebosio, Poderetto, Bastia, Torre di Taponecco, Castiglione del Terziere, Castevoli, Montereggio, Villa di Tresana.

Infine sei castelli dei quali rimangono purtroppo solo ruderi ma che meritano comunque una sosta: Torre di Varano, Castello di Groppo San Piero, Torre Nocciolo, Torre di Montevignale, Castello di Tresana, Castello di Mulazzo. Il percorso S.T.E.L. consente inoltre di visitare anche altri tipi di edifici di valore artistico e storico quali pievi, chiese, oratori, antichi “ospitali”, mulini e ponti.

L’inizio del percorso è convenzionalmente stabilito al castello di Terrarossa (comune di Licciana Nardi). Da qui due diversi tracciati si snodano sulle due sponde del fiume Magra fino a raggiungere i valichi della Lunigiana con le regioni Liguria ed Emilia Romagna. Il percorso lungo la sponda sinistra risale la valle del torrente Taverone in direzione del Passo dell’Ospedalaccio: da Terrarossa si inoltra verso il Castello di Monti, prosegue per la Torre di Montevignale e quindi Varano, Tavernelle e Comano. Il percorso sulla sponda destra del fiume Magra attraversa il corso d’acqua, sale verso il passo dei Casoni, prosegue dalla Chiesaccia di Groppofosco al Castello di Lusuolo per poi continuare ancora verso Castevoli, Mulazzo, Gavedo e terminare a Montereggio.

S.T.E.L. interseca in alcuni punti il più lungo e impegnativo circuito Trekking Lunigiana.

Per maggiori informazioni consultare il sito: Terre di Lunigiana

Via del Volto Santo

via volto santoTipo: percorso religioso, artistico, naturalistico
Zone: Lunigiana e Garfagnana
Partenza: in comune con la Via Francigena da Pontremoli, altrimenti dalla Pieve di Sorano (Filattiera – MS)
Arrivo: Lucca
Percorribilità: a piedi, in mountain bike o automobile (strada asfaltata)
Lunghezza: a piedi km. 220, su percorso stradale km. 62,5
Difficoltà: media (a piedi o in mountain bike), facile in automobile
Dislivello: m. 380
Sito: www.viadelvoltosanto.it

La storia

volto santoLa tradizione del Volto Santo ebbe origine nel secolo VIII°, ma è soprattutto intorno all’XI°-XII° che l’immagine spinse molti pellegrini a scegliere Lucca come una tappa del loro viaggio verso Roma ed, eventualmente, Gerusalemme. Il Volto Santo è il crocifisso ligneo esposto nel Duomo di Lucca (Chiesa di San Martino) e che, secondo la tradizione, raffigura il vero viso di Cristo. La Via del Volto Santo, anche conosciuta come Via Francigena di Montagna, era dunque il percorso che, dopo aver solcato la Lunigiana settentrionale, si inerpicava sui contrafforti settentrionali delle Alpi Apuane, entrava in Garfagnana, la percorreva tutta e terminava a Lucca. Era un percorso alternativo alla Via Francigena (o Romea), la strada di pellegrinaggio in direzione di Roma, così come delineata dal vescovo Sigerico (XII° secolo). Questo percorso alternativo evitava il pericolo delle malattie malariche nelle aree più basse e le insidie dei pirati, spesso in agguato lungo le coste.

Di conseguenza si svilupparono lungo entrambi i percorsi strutture di accoglienza (hospitalia pauperum et peregrinorum o domus hospitales pauperum) per il ricovero dei viandanti. Quindi anche chiese ed edifici che ancora oggi sono ben identificabili. Tra queste il Santuario di San Pellegrino in Alpe e Santa Croce a Castelnuovo di Garfagnana. Sono giunte fino all’epoca attuale numerose costruzioni lungo la Via Francigena e quella del Volto Santo: ospedali per il ricovero e la cura dei pellegrini, numerosi conventi, edifici di confraternite e chiese intitolate ai santi protettori dei pellegrini (San Rocco, San Donnino, San Michele, San Cristoforo, San Sebastiano, San Jacopo).

Il percorso – cosa vedere

via del Volto santo (1)Il Cammino del Volto Santo inizia dalla cittadina di Pontremoli dove è opportuno visitare il Museo dalle Statue Stele, opere dei misteriosi e affascinanti antichi abitanti della Lunigiana, e il labirinto nella chiesa di San Pietro, simbolo indiscusso di pellegrinaggio. Attraversando borghi di origine bizantina e longobarda ci si può soffermare al labirinto di Ceretoli, da poco riportato alla luce, per poi arrivare alla chiesa di San Giovanni Battista. Qui c’è un Volto Santo, molto simile a quello di Lucca e con il quale condivide leggenda e tradizione. Seguono alcuni saliscendi prima di arrivare a Bagnone, dominato dal castello che sorvegliava la valle. Castiglione del Terziere, Monti e Pontebosio completano i primi giorni del cammino attraverso una terra ricca di commercio e di tradizioni.

Partendo da Fivizzano si percorre l’ultima tappa lunigianese attraversando Turlago, Reusa e Regnano. Al Passo Tea l’Hospitale, con le fondamenta nuovamente visitabili, ricorda i molti pellegrini e viandanti transitati da qui per secoli. Il percorso prosegue verso Giuncugnano, Nicciano e poi San Michele, caratterizzato dal ponte sulle Acque Bianche.

Da Piazza al Serchio è consigliabile salire fino all’imponente Fortezza delle Verrucole dalla quale si dominava l’intera Alta Garfagnana. Seguono San Romano e poi la chiesa di San Pantaleone alla Sambuca. Il lago di Pontecosi invita a una sosta dopo aver percorso circa due terzi di cammino. Attraversando Castelnuovo di Garfagnana è quasi d’obbligo visitare il Duomo, la Rocca Ariostesca e la Fortezza di Montalfonso. Quindi il Museo, dove i Votivi di Castelvenere, testimoni poco conosciuti della presenza etrusca in queste zone, riposano. Si prosegue per Cascio, Gallicano per terminare la tappa a Barga, cittadina che ha conseguito il riconoscimento “borgo arancione” del T.C.I.-Touring Club Italiano. È quasi d’obbligo visitare le strette vie, i saliscendi affascinanti e ricchi di storia, il Duomo con la scritta mai tradotta e molti altri luoghi misteriosi. Si prosegue verso la Pieve di Loppia, magnifica e superba, Ghivizzano, con il borgo ben mantenuto ed il castello. Borgo a Mozzano, punto di arrivo della penultima tappa, è famoso per il ponte della Maddalena (o ponte del Diavolo). Infine si conclude l’itinerario con una sorta di lunga passeggiata fiancheggiando il fiume Serchio e toccando Diecimo, dove bisogna ammirare la Pieve, Valdottavo e Sesto a Moriano. A Lucca, destinazione di arrivo, attende il Volto Santo.

Le Tappe

Tappa 1 – da Pontremoli a Lusignana
Lunghezza: km. 18
Difficoltà: E

Tappa 2 – da Lusignana a Bagnone
Lunghezza: km. 14
Difficoltà: E

Tappa 3 – da Bagnone a Monti di Licciana
Lunghezza: km. 22
Difficoltà: E

Tappa 4 – da Monti di Licciana a Fivizzano
Lunghezza: km. 17
Difficoltà: E

Tappa 5 – da Fivizzano a Argegna (Passo Tea)
Lunghezza: km. 22
Difficoltà: E

via del Volto santo (2)Variante Tappa 5 – da Fivizzano a Argegna (Passo Tea)
Lunghezza: km. 20
Difficoltà: E

Tappa 6 – da Argegna a Piazza Al Serchio
Lunghezza: km. 12
Difficoltà: E

Tappa 7 – da Piazza Al Serchio a Castelnuovo Garfagnana
Lunghezza: km. 21
Difficoltà: E

Tappa 8 – da Castelnuovo Garfagnana a Barga
Lunghezza: km. 25
Difficoltà: E

Tappa 9 – da Barga a Borgo a Mozzano
Lunghezza: km. 21
Difficoltà: E

Tappa 10 – da Borgo a Mozzano a Lucca
Lunghezza: km. 28
Difficoltà: E

CULTURA

Storia

Fivizzano centro storico

I reperti archeologici nell’area di Equi e in quelle vicine hanno confermato che la zona fu una tra le prime, in tutta la Lunigiana, a essere abitata. I più vecchi documenti esistenti, risalenti al 1077, si riferiscono al Castello della Verrucola, ma il primo nucleo abitato potrebbe essere addirittura antecedente. All’epoca la denominazione era, quasi certamente, Forum Verrucolae a indicare che si trattava, quasi esclusivamente, di un mercato. Dopo il predominio di varie famiglie nobili, il territorio entrò a far parte dei possedimenti Malaspina. In questa fase storica compare, per la prima volta, la denominazione Forum Fivezzani. Nel 1477 la proprietà fu trasferita a Firenze e il nome Fivizzano divenne quello definitivo. Da quel momento in poi il paese seguì le sorti, prima della Toscana medicea e poi di quella asburgo-lorenese fino al 1847, quando il territorio fu aggregato, fino all’Unità d’Italia, al Ducato di Modena.

Curiosità

Il massacro della Verrucola

Nel 1418 la fortezza della Verrucola fu teatro di una sanguinosa faida familiare: il marchese Leonardo Malaspina, proprietario del vicino Castello dell’Aquila (in località Gragnola), fece uccidere tutti coloro che si trovavano nell’edificio. Scamparono miracolosamente alla strage la giovane Giovanna e il fratello Spinetta, ancora fanciullo. Entrambi chiesero la protezione di Firenze e la città reagì rapidamente ed energicamente: obbligò l’usurpatore ad andarsene e restituì la fortezza ai legittimi proprietari, istituendo però una sorta di protezione permanente.

GASTRONOMIA

Piatti tipici

Pattona

È un impasto di farina di castagne, avvolto in foglie di castagno e cotto in forni a legna.

Carsenta

È un dolce a base di frutta secca e semi d’anice.

Altri piatti tradizionali

  • Vergazzata
  • Fasciata
  • Torta d’erbi
  • Torta di riso apuana
  • Torta Cybea

Prodotti tipici

Castagna

Farina di castagne D.O.P.

Miele D.O.P. di acacia e castagno

Pecorino della Lunigiana

Vino Candia Colli Apuani D.O.C.

Vino Colli di Luni D.O.C.

Amaro Clementi Elisir di Fivizzano

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire

Alberghi

Albergo Ristorante Casa Giannino

Via Ca’ Giannino, 63 – località Sassalbo – Fivizzano (MS)
Tel. +39 390 585949707
casagiannino1967@virgilio.it

Albergo Ristorante Il Sicomoro

Via Nazionale, 63 – località Cormezzano – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 99442
www.ilsicomoro.it
albergosicomoro@libero.it
servizi: accettazione animali domestici, parcheggio, piscina

Albergo Ristorante La Posta

Via Provinciale, 15 – località Equi Terme – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 97937
www.albergoristorantelaposta.com
info@albergoristorantelaposta.com

Hotel Ristorante Giannarelli

Via Damiano Chiesa, 20 – località Sassalbo – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 949726

Albergo Ristorante Il Giardinetto

Via Roma, 155 – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 92060
hotelilgiardinetto@libero.it

Albergo Ristorante S. Paolo

Strada Statale, 63 – località Pieve S.Paolo (Passo del Cerreto) – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 949800
www.albergosanpaolo.com
info@albergosanpaolo.com

Hotel Terme di Equi

Via Noce Verde – località Equi Terme – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 97830
hotel@termediequi.it
info@hotelequiterme.com

Albergo Ristorante Belvedere

Sassalbo – Via Passo Cerreto – località Crocetta – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 949717

Albergo Ristorante da Remo

Via Cesare Battisti, 57 – località Monzone – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 949717
www.hotelristdaremo.it
daremo@e-toscana.com

Agriturismi

Agriturismo Il Nido

Via Cadore, 31 – località Mazzola – Fivizzano (MS)
Tel. +39 328 3233891
www.ilnidodi.it
info@ilnidodi.it
servizi: accettazione animali domestici, piscina

Agriturismo Il Tulipano

Coccolma – località Gragnola – Fivizzano (MS)
Tel. +39 338 2945665

Agriturismo Le Chianine dei Tognoli

Via Castel dell’ Aquila, 1 – località Gragnola – Fivizzano (MS)
Tel. +39 338 6802860/ +39 335 6606726
www.lechianinedeitognoli.it
kamykatty93@gmail.com
servizi: accettazione animali domestici

Agriturismo Marini

Via S. Giacomo, 16 – località Terenzano – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 926623/ +39 0585 927019/ +39 328 4783811
www.agriturismofllimarini.it
serena17390@gmail.com

Agriturismo Pretola

Via Pretola, 10 – località Gragnola – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 99262/ +39 346 4150548
www.agriturismopretola.com
info@agriturismopretola.com

Agriturismo Valle degli Ulivi

Località Valle, 63/65 – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 927087
valleulivi@tiscali.it

Agriturismo Il Bardellino

Soliera – via Provinciale – località Bardellino – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 93304
www.ilbardellino.it
info@ilbardellino.it
servizi: piscina

Agriturismo Casalina

Via Casalina, 1 – località Gorasco – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 982024/ +39 348 7924334
nora47@tiscali.it

Agriturismo La Praduscella

Moncigoli – via Provinciale – località Praduscella – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 93271
www.agriturismolapraduscella.it
praduscella@tiscali.it

Agriturismo Resti

Via Giulio Cesare 56 – località Mommio – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 984066/ +39 338 2825473

Agriturismo Verzanini Paola Rita

Via Giovanni Pascoli, 29 – località Groppoli – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 99729

Agriturismo Boschetto

Via Provinciale, 1 – località Moncigoli – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 93057

Agriturismo Giannarelli Lucia

Via Stretta, 16 – località Sassalbo – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 949722

Azienda agricola La Fontanina di Folegnani Mario

Via Carlo del Prete, 52 – località Fazzano – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 97462/ +39 338 7310752

Agriturismo Il Melo

Via Ceresola, 1 – località S. Terenzo Monti – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 982239
francesca.chinca@tiscali.it

Agriturismo Podere La Piana

La Piana, 1 – località Moncigoli – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 93169
www.poderelapiana.it
info@poderelapiana.it

Agriturismo Di là dall’Acqua

Via Ponte – Fivizzano (MS)
Tel. +39 348 7722748
www.agriturismodiladallacqua.it
podere@agriturismodiladallacqua.it

Agriturismo Ai Torchi Vecchi

Via Nazario Sauro, 9 – località Posara – Fivizzano (MS)
Tel. +39 328 6767504
www.aitorchivecchi.it
enrica.fazzini@alice.it

Agriturismo Ponte del Vegnuti

Strada Statale 446 – località Ceserano – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 982052/ +39 346 0459845
www.pontedelvegnuti.it
info@pontedelvegnuti.it

Agriturismo Al Vecchio Tino

Germalla, 1 – località Monte dei Bianchi – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 97733/ +39 334 3430011
www.alvecchiotino.com
info@alvecchiotino.com
servizi: piscina, ristorante, wi-fi

Bed & Breakfast

B&B Fogacci Vinicia

Via della Stazione, 20 – località Equi Terme – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 949320

B&B La Corte di Magliano

Via Borgo, 19 – località Magliano – Fivizzano (MS)
Tel. +39 055 2638441

B&B Rode’s House S.A.S.

Via Buca, 2 – località Equi Terme – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 949336
rodeshouse@libero.it
servizi: accettazione animali domestici, parcheggio

B&B Zanetti Almarosa

Via Cortila, 1 – Fivizzano (MS)
Tel. +39 340 6675598
pappulin@tin.it
servizi: parcheggio

B&B Il Salice Felice

Via Monte San Michele, 4 – località Turlago – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 926713
www.ilsalicefelice.it
info@ilsalicefelice.it
servizi: parcheggio

B&B M&G Ranch

Via Provinciale, 24 – località Pieve San Paolo – Fivizzano (MS)  Vendasio
Tel. +39 0585 949846
www.megranch.altervista.org
megranchlapieve@yahoo.it
servizi: accettazione animali domestici, spazi accessibili ai disabili, parcheggio

B&B Villa Terra di Luna

Via Foscolo, 13 – località Valazzana di Fivizzano – Fivizzano (MS)
Tel. +39 320 7774276
servizi: barbecue, piscina, giardino, terrazza, terrazza solarium, TV, wi-fi, parcheggio, animali ammessi

B&B La Collina del Sole

Maglietola, 10 – località Tendola – Fivizzano (MS)
Tel./Fax +39 0585 982358/ +39 347 4977774
www.lacollinadelsole.com
info@lacollinadelsole.com
servizi: animali ammessi, parcheggio, wi-fi, giardino, terrazza

Affittacamere Da Felice Di Bianchi Elvira

Via Provinciale 3 – località Equi Terme – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 97916

Case vacanze/residence

Case vacanze Ponte del Vegnuti

Via Ponte del Vegnuti –  località Ceserano – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 982052
www.pontedelvegnuti.it
info@pontedelvegnuti.it
servizi: accettazione animali domestici, parcheggio

Case vacanze Canonica di Cotto

Via L. Ariosto, 6 – località Cotto – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 92585
karsten@tirrenoit.com

Residenze d'epoca

Castello dell’Aquila

Via del Castello –  località Gragnola – Fivizzano (MS)
Tel. +39 0585 99157
www.castellodellaquila.it
info@castellodellaquila.it
servizi: accettazione animali domestici, parcheggio, baby sitting

Campeggi

Campeggio Alboino

Statale del Cerreto – località Cormezzano – Fivizzano (MS)
Tel. +39  0585 93073/ +39 339 3181704/ +39 333 807042

Ostelli

Ostello degli Agostiniani

Via Umberto I, 4 – Fivizzano (MS)
Tel. +39 393 8881454 Maria (ITA) / +39 347 9793294 Karsten (EN & DE)
www.ostello-lunigiana.it
info@ostello-lunigiana.it