Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_cantagallo

A Comano sentieri trekking nel verde dell’Appennino Toscano

Comano-StemmaComano è ubicato nell’alta valle del torrente Taverone, ai confini con la regione dell’Emilia Romagna. Tutto il territorio è tipicamente montano: nei dintorni ci sono vette che oltrepassano 2.000 metri. Nel territorio meritano una visita il borgo di Camporaghena, la pieve di Santa Maria Assunta a Crespiano e altri piccoli paesi, come Catognano, Torsana, raggiungibili anche con sentieri trekking. In tutto il territorio sono numerose le “maestà”, piccole edicole votive. Dovevano proteggere il viandante dalle influenze negative e dalla paura della solitudine ma, in una corretta visione cristiana, ricordare anche che lo spazio e il tempo appartenevano a Dio. In tutta la zona ci sono numerosi sentieri adatti al trekking e lungo i quali si possono ammirare gradevoli panorami della Lunigiana centrale. Inoltre ci sono anche percorsi per escursioni a cavallo o con mountain bike. I numerosi torrenti e i piccoli laghi della zona sono adatti alla pesca della trota.

ZONA Lunigiana
TIPO cittadina di montagna
COORDINATE 44°17′0″N 10°8′0″E
ALTITUDINE 530 metri s.l.m.
PRODOTTI
SPORT trekking escursionistico, equitazione, mountain bike, pesca sportiva
CONFINI Fivizzano, Licciana Nardi (MS)

comano mapInformazioni Turistichemassa carrara map

Comune di Comano
Via Roma, 17 – 54015 Comano (MS)
Tel.: +39 0187 484205
posta@comune.comano.ms.it

COSA VEDERE

Castelli

Castello di ComanoCastello di Comano

Castello di Comano

castello di comanoZona: Lunigiana
Tipo: fortificazione medievale (XIII° secolo)

È situato sopra un colle e, in passato, fu importante per la posizione strategica al confine tra l’Emilia-Romagna e la Toscana. Il castello fu costruito nel X° secolo. In quello successivo la proprietà passò prima alla famiglia Este di Ferrara e, quindi, ai Malaspina. Nella prima metà del XIV° secolo Spinetta Malaspina annesse il castello al Feudo di Verrucola. In seguito il fortilizio entrò a far parte dei domini di Firenze.
Della struttura originale si è conservata soltanto la torre cilindrica del XIII° secolo e la cinta muraria del XV° secolo. La torre è caratterizzata da una merlatura tipo guelfo e beccatelli in pietra. Il circuito murario è dotato di torri di fiancheggiamento e di un’unica porta d’accesso. All’interno sono visibili i ruderi di una residenza, probabilmente costruita in epoca successiva.

Chiese

Pieve di Santa Maria Assunta

pieve Santa Maria AssuntaZona: Lunigiana
Comune: Comano (MS) – località Crespiano
Tipo: pieve barocca (XVI° secolo)

Fu costruita nel 1079 in stile romanico, di cui conserva ancora tracce nella serie di archetti pensili sulle pareti laterali, dal maestro Ottone. La pieve fu modificata in età rinascimentale e, successivamente, assunse l’aspetto barocco.

Riserve naturali

Parco Appennino Tosco-EmilianoParco Appennino Tosco Emiliano

Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano

appennino toscoemilianoZona: Appennino Tosco-Emiliano
Provincia di Lucca: San Romano in Garfagnana, Silano, Villa Collemandina
Provincia di Massa Carrara: Bagnone, Comano, Filattiera, Fivizzano, Licciana Nardi
Tipo: riserva naturale
Centro Visite: Agriturismo “Montagna Verde” – Via per Apella, 1 – 54016 Licciana Nardi (MS)
Tel.: +39  0187 421203
Email: info@parcoappennino.it
Sito: parcoappennino

La maggior parte del Parco è inclusa nel territorio della Regione Emilia Romagna. In Toscana comprende porzioni di crinale appenninico appartenenti a un totale di otto comuni delle province di Lucca e di Massa Carrara. Data l’estensione, il Parco contiene vari punti d’interesse storico e artistico: borghi, castelli, chiese e pievi, edifici storici, siti archeologici.

appeninNella riserva c’è una straordinaria varietà di ambienti: rocce antichissime come la Pietra di Bismantova o i Gessi Triassici, corsi d’acqua, pittoresche cascate, laghi di origine glaciale. Rigogliosa è la flora con estesi boschi di faggi e di castagni (questi ultimi per secoli il sostentamento di base delle popolazioni), mentre abbondanti sono le specie floreali, ivi comprese alcune piante rare che hanno creato veri e ampi giardini botanici naturali. La fauna tipica è costituita da animali quali il lupo, il cervo, il capriolo, il tasso e l’aquila reale.
Il parco è solcato da vari tipi di sentieri, dai più facili a quelli più impegnativi che possono essere effettuati a piedi, a cavallo o in bicicletta.
I percorsi principali sono:
– 4 nell’Orecchiella e in Alta Garfagnana (comuni di S. Romano, Villa Collemandina e Giuncugnano)
– 4 nell’Alta Val Secchia e Val Rosaro (comuni di Fivizzano e Comano
– 4 nell’Alta Val d’Enza e in Val Taverone (comuni di Comano e di Licciana Nardi)
– 5 nell’Alta Lunigiana (comuni di Filattiera e di Bagnone)

Inoltre sono disponibili due percorsi piuttosto lunghi:
– dalla Garfagnana a Bismantova
– attraverso tutto l’Appennino Tosco-Emiliano
Un’alternativa altrettanto interessante possono essere due porzioni della Via Francigena: dal Passo della Cisa a Pontremoli e da Pontremoli ad Aulla.
Numerose sono le attività sportive che si possono praticare all’interno del parco: arrampicata, equitazione, nordic walking, trekking tanto per menzionare le più diffuse.

bagnone appennino

I Centri Visita del Parco sono strutturati come punti informativi e di accoglienza. In ogni periodo dell’anno forniscono assistenza, servizi informativi, cartine dettagliate di percorsi e di dove poter effettuare l’attività sportiva preferita, prenotazioni per escursioni guidate, noleggio di attrezzature (tra cui biciclette con pedalata assistita), vendita di prodotti tipici. Oltre ai Centri Visita, ci sono una serie di Info Point dove si possono ricevere informazioni ed acquistare prodotti tipici. In Toscana i due Centri Visita sono ubicati nei comuni di Licciana Nardi (MS) e Giuncugnano (LU).

Località nei dintorni di Comano

Camporaghena e Torsana

camporeghenaZona: Lunigiana
Comune: Comano (MS) – località Camporaghena e Torsana
Tipo: villaggi montani

Camporaghena e Torsana sono due piccoli paesi situati sulle pendici del complesso montano di Camporaghena, compreso tra il Monte Alto (1.904 metri) e Punta Buftanaro (1.878 metri).Entrambi i villaggi sono all’interno del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano.

ITINERARI

Percorsi

Trekking LunigianaTrekking in Lunigiana

Trekking Lunigiana

Trekking, mountain bike ed equitazione sono tra i modi migliori per ammirare in piena tranquillità le bellezze naturali e artistiche della Lunigiana. È opportuno seguire la segnaletica Trekking Lunigiana, un tracciato essenzialmente costituito da sentieri e strade sterrate che da Aulla risale la Val di Magra fino a Pontremoli, per poi scendere verso Fosdinovo. Il percorso attraversa una natura incontaminata e permette di contemplare suggestivi panorami, castelli, pievi. L’intero tracciato, opportunamente segnalato, è lungo quasi 250 chilometri ed è intervallato da 14 posti tappa, tutti attrezzati per il pernottamento. Le tappe variano tra gli 11 e i 20 chilometri con un ritmo di marcia medio di 2-3 chilometri all’ora. Il circuito è inoltre intersecato da S.T.E.L., un percorso che taglia trasversalmente la Lunigiana e che consente di visitare i numerosi castelli della zona.

Le 14 tappe di Trekking Lunigiana sono:

Aulla-Villa di Tresana

Villa di Tresana-Montereggio

Montereggio-Coloretta di Zeri

Coloretta di Zeri-Cervara

Cervara-Groppoli di Valdantena

trekking in Lunigiana

Groppoli di Valdantena-Serravalle

Serravalle-Treschietto

Treschietto-Tavernelle

Tavernelle-Comano

Comano-Sassalbo

Sassalbo-Casola

Casola-Monzone Alto

Monzone Alto-Fosdinovo

Fosdinovo-Aulla.

Per maggiori informazioni consultare il sito:  Trekking in Lunigiana

Tel.: +39  0187 942058

S.T.E.L. - trekking dei castelli

S.T.E.L.-Sistema Turistico Escursionistico Lunigiana è un percorso segnalato che taglia trasversalmente la Lunigiana e che consente di visitare i numerosi castelli della zona. I castelli inseriti nel percorso sono 22, quattro dei quali di proprietà pubblica e tutti visitabili: Castello di Terrarossa, Comano, Torre di Mulazzo, Lusuolo.

Quindi dodici castelli di proprietà privata, alcuni dei quali visitabili: Monti, Licciana, Castel del Piano, Pontebosio, Poderetto, Bastia, Torre di Taponecco, Castiglione del Terziere, Castevoli, Montereggio, Villa di Tresana.

Infine sei castelli dei quali rimangono purtroppo solo ruderi ma che meritano comunque una sosta: Torre di Varano, Castello di Groppo San Piero, Torre Nocciolo, Torre di Montevignale, Castello di Tresana, Castello di Mulazzo. Il percorso S.T.E.L. consente inoltre di visitare anche altri tipi di edifici di valore artistico e storico quali pievi, chiese, oratori, antichi “ospitali”, mulini e ponti.

L’inizio del percorso è convenzionalmente stabilito al castello di Terrarossa (comune di Licciana Nardi). Da qui due diversi tracciati si snodano sulle due sponde del fiume Magra fino a raggiungere i valichi della Lunigiana con le regioni Liguria ed Emilia Romagna. Il percorso lungo la sponda sinistra risale la valle del torrente Taverone in direzione del Passo dell’Ospedalaccio: da Terrarossa si inoltra verso il Castello di Monti, prosegue per la Torre di Montevignale e quindi Varano, Tavernelle e Comano. Il percorso sulla sponda destra del fiume Magra attraversa il corso d’acqua, sale verso il passo dei Casoni, prosegue dalla Chiesaccia di Groppofosco al Castello di Lusuolo per poi continuare ancora verso Castevoli, Mulazzo, Gavedo e terminare a Montereggio.

S.T.E.L. interseca in alcuni punti il più lungo e impegnativo circuito Trekking Lunigiana.

Per maggiori informazioni consultare il sito: Terre di Lunigiana

CULTURA

Storia

Comano cosa vedereLe primi notizie dell’abitato di Comano risalgono al IX° secolo. Nel corso dell’XI° secolo gli Este, signori di Ferrara, si impadronirono del territorio. Nel XIII° secolo, la zona entrò a far parte dei feudi della famiglia Malaspina e, successivamente, fu inglobata nel Granducato della Toscana. Da quel momento visse un lungo periodo di stabilità politica e di pace fino all’Unità d’Italia.

Curiosità

La cantina stregata

Una leggenda narra che a Comano ci sia una cantina in cui avvennero fatti poco spiegabili: botti piene di vino che si svuotavano magicamente. Il proprietario riteneva che fossero scherzi di buontemponi è cambiò la serratura della porta. Una mattina scese, come d’abitudine, in cantina e vide un paio di gambe che si dirigevano verso di lui. Quindi udì una risata sinistra. Spaventato, chiese aiuto, ma all’arrivo delle prime persone, niente sembrava fuori posto. Rincuorato, il giorno del compleanno il proprietario invitò un gruppo di amici a festeggiare in cantina. Mentre erano in corso risate e brindisi la luce si spense all’improvviso, apparvero lingue di fuoco e si videro braccia e gambe correre ovunque. Da quel giorno la cantina fu chiusa.

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire

Alberghi

Albergo Miramonti

Via Roma, 51 – Comano (MS)
Tel. +39 0187 484563
www.miramonti-albergo-ristorante.it
info@miramonti-albergo-ristorante.it

Albergo Roma

Via Roma, 84 – località Costa – Comano (MS)
Tel. +39 0187 484216

Hotel Elisa

Via Roma, 5 – località La Costa – Comano (MS)
Tel. +39 0187 484217
www.hotelelisa.net
info@hotelelisa.net

Agriturismi

Agriturismo Da Felice

Via Lagastrello – località Fumagna – Comano (MS)
Tel. +39 0187 484286

Agriturismo Azienda Agrituristica Casa Turchetti

Via Cattognano, 19 – località Catognano – Comano (MS)
Tel. +39 0187 484502
www.casaturchetti.it
info@casaturchetti.it

Bed & Breakfast

B&B L’Oasi

Località Castello, 18 – Comano (MS)
Tel. +39 0187 484336
www.oasicomano.altervista.org

B&B Cà di Chiarella

Via Croce, 9 – località Croce – Comano (MS)
Tel. +39 0187 484437
Info@cadichiarella.it

B&B I Chiosi

Via La Greta, 10 – località Montale – Comano (MS)
Tel. +39 339 5673930
www.bedandbreakfastichiosi.it
info@bedandbreakfastichiosi.it

B&B Ca’ del Fraro

Località Castello, 32 – Comano (MS)
Tel. +39 338 1173069

B&B Villa Iris

Strada Provinciale 22 – località Crespiano – Comano (MS)
Tel. +39 0187 484245
cecconi_anna@yahoo.it

Case vacanze/residence

Casa vacanze Castel di Gufi

Località Prota – Comano (MS)
Tel. +39 0187 484565/ +39 347 7375056
casteldigufi.my-web.it
galeazzi.lucilla@gmail.com