Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana

Provincia_di_Massa-Carrara-StemmaLa Provincia  Massa Carrara è situata al confine con le regioni di Liguria ed Emilia-Romagna. Il  suo territorio è caratterizzato da un’alta diversificazione, in cui sono rappresentate diverse tipologie di ambienti  paesaggistici: la Costa Tirrenica, il massiccio delle Alpi Apuane, la grande vallata  della Lunigiana, l’area fluviale del Magra ed il crinale dei Monti Liguri. Il territorio, principalmente la zona della Lunigiana fu abitato nell’antichità  dai  Liguri Apuani. Nel II° a.C. la zona fu conquistata dai Romani che fondano la  città di Luni. (attuale Sarzana situata nella regione della Liguria)  L’influenza della città di Luni,  divenuta il porto più importante del mar Ligure, fu tale da connotare col proprio nome (Lunigiana) all’intero territorio circostante.

La Provincia Massa Carrara comprende 17 comuni. Tra questi spicca Carrara, nota per l’estrazione del marmo dalle Alpi Apuane. Molte delle spiagge nei comuni di Carrara e di Massa hanno ottenuto in riconoscimento Bandiera Blu 2018. Ci sono numerosi percorsi ed itinerari per visitare le cave di marmo. La zona è attraversata dalla Via Francigena, famosa via di pellegrinaggio, che oggi si può percorrere alcuni tratti a piedi oppure in bicicletta.

<center

Attrazioni da vedere

Percorsi, Sport, Eventi

Assaggiare e comprare

ATTRAZIONI PRINCIPALI

.  Musei d’arte di Carrara
.  Duomo di Carrara e Duomo di Massa
.  spiagie di  Marina di Massa
.  spiagge di  Cinquale (Montignoso)
.  Castello di Pignano (Pontremoli)
.  Castello Malaspina (Fosdinovo)
.  Terme di Equi (Fivizzano)
.  Medievalis (festa medievale)
.  Parco delle Alpi Apuane<
.  Parco delle Grotte di Equi Terme (Fivizzano)
.  Tour cave di marmo a Colonnata (Carrara)
.  Strada del vino Colli di Candia e Lunigiana
.  Percorso Via Francigena
.  Tour laboratori artistici di marmo
.  Fortezza della Brunella (Aula)
.  Museo delle Statue Stele (Pontremoli)
.  Museo della Stampa (Fivizzano)
.  Cava-museo di Fantiscritti (Colonnata)

massa carrara map

candia

INFORMAZIONI TURISTICHE

Provincia di Massa Carrara
Piazza Aranci, 1 – Palazzo Ducale- 54100 – Massa (MS)
Tel. +39 0585 816111
turismo@provincia.ms.it
www.provincia.ms.it

Lunigiana Guide (escursioni guidate in mountain bike)
lunigianaguidemtb@tele2.it
www.luniguidemtb.altervista.org

Turismo Massa Carrara
Lungomare Vespucci 24 – 54100 –  Marina di Massa (MS)
Tel+39 0585 240063
info@aptmassacarrara.it

Arte nel viaggiare (tour e visite guidate)
Tel +39 3315417824
artenelviaggiare@gmail.com
[/frame]

TERRITORIO E NATURA

Territorio

massa zoneIl territorio  della Provincia di Massa Carrara fu una delle prime divisioni territoriali dell’Italia unita. Per le sue caratteristiche geografiche-morfologiche e la sua posizione è sempre stata una terra di passaggio e un corridoio naturale tra il Nord e il Sud. Questa secolare caratteristica di passaggio naturale e storico  hanno fortemente condizionato l’organizzazione del territorio. Convenzionalmente la provincia  si suddivide in due zone principali, distinguibili soprattutto dal punto di vista geografico: Riviera Apuana e Lungiana.

Riviera Apuana

Comuni: Carrara, Massa e Montignoso

E’ la parte costiera della provincia, situata nella parte più settentrionale della Toscana, costellata di importanti mete turistiche e balneari. Ai piedi delle montagne di marmo, le Alpi Apuane, il mare bagna un litorale sabbioso che si estende per chilometri di attraenti spiagge. Lungo questo tratto costiero c’è il porto di Carrara, da dove vengono imbarcati i pregiati blocchi di marmo. Il turismo balneare è una componente fondamentale della stagione estiva, ma non mancano nei dintorni attrattive di tipo culturale, quali l’area archeologica di Luni e i centri storici di Carrara e Massa. Le principali località balneari sono Marina di Carrara e Marina di Massa le cui spiagge hanno ottenuto il riconoscimento Bandiera Blu 2018.

Lunigiana

Comuni: Aulla, Bagnone, Casola in Lunigiana, Comano, Filattiera, Fivizzano, Fosdinovo, Licciana Nardi, Mulazzo, Podenzana, Pontremoli, Tresana, Villafranca Lunigiana, Zeri

E’ la parte continentale del territorio costituita dalla vallata della Lunigiana, una zona prevalentemente  collinare  e montuosa, delimitata dall’Appennino a nord e dalle Alpi Apuane a sud, in cui scorre il fiume Magra. Dagli Alpi Apuane si estrai il celebre e pregiato marmo di Carrara. La Lunigiana trae il suo nome dalla colonia romana di Luni, fondata dai Romani nel 177 a.C. alla foce del fiume Magra, così ricca di marmi a punto di indurre  in inganno i Normanni che la scambiarono per Roma.

ATTRAZIONI PER COMUNE

Cosa vedere

massa20Colonnata – Carrara (MS)

Salva

Tutte le attrazioni della Provincia di Massa Carrara suddivise per comune

Per conoscere di più sulle attrazioni e servizi turistici offerti, CLICCARE sul nome di ogni comune o località elencata.

Aulla1AULLA (MS) – cittadina collinare di villaggiatura

Castelli: Fortezza della Brunella, Castello di Bigliolo
Chiese: Abbazia di San Caprasio
Musei: Museo di Storia Naturale della Lunigiana, Museo di San Caprasio e del Pellegrino
Riserve Naturali: Alpi Apuane
Eventi: Palio della Rosa, Premio Lunezia, Festa di San Caprasio
Percorsi: Da Aulla a Villa di Tresana
Prodotti: fagliolo di Bigliolo
Sport: trekking, ciclismo, pesca sportiva, kayak, canoa


Castello di BagnoneBAGNONE (MS)cittadina collinare di villaggiatura

Castelli: Castello di Castiglione del Terziere, Castello di Treschietto
Chiese: Chiesa di San Niccolò
Riserve Naturali: Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano
Località: Borgo di Corvarola
Eventi: Sagra delle Cipolla di Treschietto
Prodotti e Artigianato: cippola di Treschietto
Sport: trekking, ciclismo


Carrara1CARRARA (MS) – città d’arte del marmo

Castelli: Castello di Moneta
Chiese: Duomo di Carrara, CHiesa del Suffragio
Monumenti e luoghi: Piazza Alberica
Palazzi: Palazzo Cybo-Malaspina , Scuola di Scultura, Palazzo del Medico, Villa Fabbricotti di Padula
Musei: Museo del Marmo, Cava-Museo Fantiscritti, Museo della Scultura
Riserve Naturali: Parco delle Alpi Apuane
Spiagge: Marina di Carrara
Località: Avenza, Colonnata, Marina di Carrara
Eventi: Carrara Marmotec, Sagra del Lardo di Colonnata, Biennale Internazionale della Scultura
Percorsi: Laboratori artistici di marmo, Tour alle Cave di Marmo, Strada del Vino Colli di Candia e di Lunigiana
Prodotti e Artigianato: Marmo
Sport: trekking, ciclismo, sport acquatici, vela


casola1CASOLA IN LUNIGIANA (MS)cittadina collinare di villaggiatura

Chiese: Pieve dei Santi Cornelio e Cipriano
Musei: Museo del Territorio dell’Alta Valle Aulella
Riserve Naturali: Parco delle Alpi Apuani
Percorsi: Via dei mercanti medievali
Sport: Trekking, ciclismo


comano11COMANO (MS)cittadina collinare di villaggiatura

Castelli: Castello di Comano
Chiese: Chiese di Santa Maria Assunta
Riserve Naturali: Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano
Località: Carporaghena e Torsana
Sport: Trekking, ciclismo, mountain bike, sci alpino, pesca sportiva


filattiera2FILATTIERA (MS)cittadina collinare di villaggiatura

Castelli: Castello di Filattiera
Chiese: Chiesa di San Giorgio, Pieve di Santo Stefano a Sorano, Chiesa di San Giovanni Battista
Località: Caprio, Rocca Sigllina, Ponticelli
Riserve Naturali: Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano
Eventi: Motoraduno dell’Alta Lunigiana, I mistieri del Borgo, Fuocchi di Sant’Antonio, Festa della Fame e della Sete
Percorsi: Strada del Vino delle Colli di Candia e di Lunigiana
Sport: trekking, ciclismo, equitazione, motoraduno


Fivizzano1FIVIZZANO (MS) – borgo medievale collinare

Castelli: Fortezza della Verrucola, Castello  dell’Aquilla
Chiese: Pieve di San Paolo, Chiesa dei Santi Jacopo e Antonio
Musei: Museo della stampa “Jacopo da Fivizzano”
Terme: Equi Terme
Riserve Naturali: Parco delle grotte di Equi Terme, Parco dell’Appennino Tosco- Emiliano
Eventi: Disfida tra gli arcieri di Terra e Corte, Paglio della Tragia
Località: Gassano
Sport: trekking, ciclismo, equitazione, speleologia


Copia di FosdinovoFOSDINOVO (MS) – borgo medievale collinare

Castelli: Castello Malaspina, Castello di Ponzanello
Palazzi: Villa Malaspina
Musei: Museo della Resistenza
Località: Pulica
Parchi: Parco avventura di Fosdinovo
Eventi: Festa Medievale di Fosdinovo, Castello in Movimento, Festa di San Remigio
Sport: Castello Malaspina


Borgo di Licciana NardiLICCIANA NARDI (MS) – borgo medievale collinare di villeggiatura

Castelli: Castello di Bastia, Castello di Monti, Castello di Terrarossa
Monumenti e luoghi: Strada delle Cento Miglia
Riserve Naturali: Parco dell’Appennino Tosco-Emiliano
Percorsi: i Taverone e suoi 9 borghi
Sport: trekking escursionistico, ciclismo


MassaMASSA (MS) – capoluogo della provincia

Castelli: Castello Malaspina di Massa
Chiese: Duomo di Massa, Chiesa della Madonna del Monte, Chiesa di San Leonaro al Frigido
Monumenti e luoghi: Arco di Alberico I
Palazzi: Palazzo Ducale, Villa Rinchiostra, Villa della Cuncia
Musei: Museo Etnologico delle Apuane, Museo Diocesano
Parchi: Orto Botanico
Terme: terme di San Carlo
Spiagge: Marina di Massa
Località: Borgo del Ponte
Riserve Naturali: Parco delle Alpi Apuane
Eventi: Pappresentazione della Passione di Cristo, Quintana Cybea, Feira dell’Oriente
Percorsi: Via di Vandelli
Prodotti e Artigianato: vino di Candia, mortadella
Sport: Trekking escursionistico, ciclismo, sport nautici, vela


pontremoli3PONTREMOLI (MS) – borgo medievale naturalistico di campagna

Castelli: Castello di Piagnaro
Musei: Museo delle statue-stele della Lunigiana

 

 


VILLAFRANCA IN LUNIGIANA (MS) – borgo medievale collinare di villeggiatura

Castelli: Castello di Malgrate
Località nei dintorni: Borgo di Fornoli

SPIAGGE E PARCHI NATURALI

Mare

montignoso3Una bella riviera sabbiosa, lunga 20 chilometri, attrezzata con stabilimenti balneari di qualità, dove non mancano i centri nautici,  offrono la possibilità di praticare i classici sport del mare: vela e windsurf. Le località più prestigiose di villeggiatura sono Marina di Carrara, Marina di Massa, Ronchi, Poveromo e Cinquale di Montignoso. Molte delle spiagge nelle località citate hanno ottenuto il riconoscimento Bandiera Blu 2018. La bicicletta è un ottimo mezzo per percorrere gli itinerari nella costa apuana. È possibile ammirare e godere il paesaggio sul lungomare di Cinquale, in un percorso suggestivo con vista del Castello Aghinolfi, oppure percorrendo il lungomare di Marina di Massa si arriva al bel panorama sulla vallata del fiume Magra.

Natura

massa26Nel territorio sono presenti vari parchi e  riserve naturali adatte a escursioni a piedi, bicicletta o a cavallo. Inoltre l’area racchiude grotte, laghi,  fiori e piante rare, che attirano appassionati di speleologia,  alpinismo e pesca.  Di questi parchi naturale  spiccano il Parco nazionale dell’Appenino Tosco-Emiliano, il Parco regionale delle Alpi Apuane , l’area protetta del Fiume Magra (ANPIL Fiume Magra)   e del  Lago di Porta (ANPIL del Lago Porta).   Itinerari di trekking attraversano le zone delle cave di marmo e  delle Grotte di Equi Terme.

Salva

Parco delle Grotte di Equi Terme

Grotte naturale

Parco Regionale delle Alpi Apuane

Riserva naturale

Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano

Riserva naturale

ARTE, MUSEI E STORIA

Arte e Cultura

massa8La zona offre la possibilità di scoprire gioielli dell’architettura medievale come castelli e pievi lungo la Via Francigena, ma anche le statue stele, famosi idoli di pietra, rappresentanti di un’antichissima civiltà  precedente. Per esempio, ad Aulla si trova la imponente Abbazia di San Caprasio e la Fortezza della Brunella. A Filattiera, la bella chiesa di San Giorgio e l’Ospedale di San Giacomo, oltre il Santurario della Madonna della Neve sul Monte Gaggio  sono testimoni  del lungo itinerario della fede.  A Casola in Lunigiana si trova il Museo del Territorio con artefatti che spiegano com’era la vita di un tempo, a Villafranca in Lunigiana ci sono i mulini e a Fivizzano, il Museo della Stampa dimostra come  questo settore si è sviluppato, oltre l’invenzione della macchina da scrivere.

A Licciana Nardi l’arte fa parte del panorama ambientale della zona ed a Fosdinovo e Pontremoli, terra di confine, ci sono  leggende  su antichi podestà dei castelli che ancora insistono in manifestare la loro presenza spettrale nei castelli di Pignaro e Malaspina. Nella zona della Riviera Apuana, Massa e Carrara, oltre la tradizione del marmo, rappresentano luoghi di grande cultura artistica presente nell’architettura dei palazzi, ville e del Duomo di Massa, oltre  la Cattedrale di Carrara e del Castello di  Aghinolfi a Montignoso.

Salva

Musei in Lunigiana

Museo statue stele5Museo delle Statue Stele (Pontremoli)

Il Museo delle Statue Stele di Pontremoli, ospitato dal castello del Piagnaro, custodisce tutte le statue stele ritrovate in Lunigiana.

 


Museo Etnografico della Lunigiana (Villafranca in Lunigiana)

Il museo offre una sintesi approfondita della cultura popolare della Lunigiana.


Museo di Storia Naturale della Lunigiana (Aulla)

Fortezza della Brunella, 54011 – Aulla (MS)
Tel: +39 0187 400252
orari: 09.00 – 12.00 / 15.00 – 18.00 – chiuso lunedì

Il museo di storia naturale della Lunigiana venne istituito nel 1979 all’interno dell’imponente fortezza della Brunella di Aulla.



Museo di San Caprasio

Il Museo di San Caprasio è allestito nel complesso dell’antica abbazia fondata da Adalberto di Toscana nell’884.


Museo Audiovisivo della Resistenza (Fosdinovo)

Il Museo Audiovisivo della Resistenza si trova in località Pradule, nel comune di Fosdinovo


Fivizzano 4Museo della Stampa di Fivizzano

Il Museo della Stampa si trova allestito nel Palazzo Fantoni, ideato da Loris Jacopo Bononi ed Eugenio Bononi.

 

 


Ecomuseo della Montagna Lunigianese

L’Ecomuseo della Montagna Lunigianese è un sistema di organizzazione dei siti di interesse naturalistico, storico, architettonico, artistico del territorio.


Archivio-Museo dei Malaspina (Mulazzo)

Il Centro Studi Malaspiniani e l’archivio-Museo dei Malaspina hanno sede nel Palazzo Malaspina posto a Mulazzo.


Museo Diocesano di Pontremoli

Il Museo Diocesano di Pontremoli è allestito nei locali del Palazzo Vescovile in Piazza Duomo.

Storia

massa42

Salva

La Lunigiana, come altre parti d’Italia, dopo la caduta dell’impero romano (476) fu occupata da Ostrogoti, Bizantini, Longobardi e Franchi. Il nome Lunigiana si trova nei documenti scritti a partire dalla prima metà del XIII° secolo, quando i possessi degli Adalberti  sono passati ai Malaspina. Nel 1220 ebbe inizio la divisione del casato Malaspina nei due rami dello spino secco e dello spino fiorito con conseguente ripartizione delle terre a destra e a sinistra del corso del fiume Magra. Si crearono così due feudi i cui capoluoghi furono Mulazzo e Filattiera. In seguito queste proprietà furono suddivise tra i diversi discendenti che spesso entravano in lotta tra loro per questioni di confini. Anche per questi motivi la Lunigiana vede sorgere un gran numero di castelli medievali, alcuni dei quali ben conservati e visitabili (Fosdinovo, Fivizzano, Pontremoli, Massa).

 La struttura sociale, economica e politica tipica dell’età medievale cessa in Lunigiana soltanto nel corso del XVIII° secolo, con l’occupazione napoleonica. La valle, nel corso dei secoli, fu oggetto di scambi territoriali tra il Granducato di Toscana e il Ducato di Parma e  di Modena. Durante la Seconda Guerra Mondiale la Lunigiana era attraversata dalla Linea Gotica, la linea di demarcazione del fronte che separava i territori occupati dai nazifascisti da quelli già liberati dagli Alleati e divenne, proprio per la sua ubicazione, uno dei più importanti terreni d’azione delle formazioni partigiane.

Curiosità

Michelangelo e Carrara

michelangeloMichelangelo Buonarroti effettuò varie visite nella zona di Carrara, lasciando anche tracce tangibili.

La prima visita avvenne tra la fine del 1497 e l’inizio dell’anno successivo per scegliere il marmo di una Pietà destinata alla chiesa di Santa Petronilla di Roma, in realtà poi collocata dentro la cattedrale di San Pietro, nella Città del Vaticano. Quest’opera, che suggellò la definitiva consacrazione all’arte scultorea di un appena ventiduenne, fu anche la prima realizzata con marmo di Carrara, che da questo momento divenne la materia prima per Michelangelo. Per l’occasione l’artista manifestò un altro aspetto della personalità: la consapevolezza del proprio talento. Da quel momento infatti acquistò altri blocchi, nella convinzione che – considerata l’abilità – le occasioni per utilizzarli non sarebbero mancate. Michelangelo si convinse che non aveva bisogno di committenti: avrebbe potuto scolpire di propria iniziativa opere da vendere una volta terminate. In pratica diventava imprenditore di sé stesso e investiva sul proprio talento senza aspettare che altri lo facessero per lui.

Chiamato a Roma nel marzo 1505, Michelangelo ricevette l’incarico da papa Giulio II° di realizzargli una sepoltura monumentale. Riscosso un consistente acconto, l’artista si recò subito a Carrara per selezionare personalmente i blocchi di marmo. Il lavoro di scelta ed estrazione dei blocchi richiese otto mesi, dal maggio al dicembre, ma l’esecuzione dell’opera fu però accantonata. Il pontefice morì nel febbraio 1513 e gli successe un fiorentino, Leone X°, figlio di Lorenzo de’ Medici (“Il Magnifico”).

In uno dei primi atti il neo-eletto assegnò a Firenze Pietrasanta, il porto di Motrone, Seravezza e le pertinenze di Cappella e Stazzema. Nel 1516 Michelangelo era a di nuovo Carrara per scegliere i marmi per la più volte rinviata esecuzione del sepolcro di Giulio II°. Leone X° lo obbligò a spostarsi, anche per sfruttare al massimo il bacino marmifero da poco assegnato a Firenze. Nel 1517 il cardinale Giulio de’ Medici, cugino del papa, lo invitava a rispettare la volontà del pontefice di usare solo Seravezza.

Carrara8

La terza visita nella zona, ma la prima a Seravezza, divenne progressivamente sempre più complicata. Michelangelo mostrò tutta la sua insofferenza in una lettera al fratello Bonarroto. Innanzi tutto i cavatori non sapevano estrarre blocchi di grandi dimensioni né lavorare con scultori o scalpellini. Quindi la cava era mal collegata col mare, il che rendeva più lungo il trasporto per via fluviale o marittima. Furono comunque estratte cinque colonne: la prima aveva una venatura e fu scartata, la seconda andò in frantumi nel settembre 1518 e l’artista sfiorò anche la morte: durante il trasporto la colonna si staccò dal carro sfiorandolo e colpendo mortalmente un operaio accanto a lui, evento che lo sconvolse profondamente. La terza e la quarta si spezzarono durante la lavorazione. La quinta fu estratta senza incidenti e spedita a Firenze nel 1521, ma nel frattempo papa Leone X° aveva rescisso il contratto. Contemporaneamente Michelangelo aveva dovuto costruire una strada per il trasporto dei marmi dalle zone di Trambiserra, Cappella e Monte Altissimo lavorandoci fino al 1519. Fu ampliata nel 1567 da Cosimo I° Medici ed è ancora oggi esistente. I blocchi venivano calati dalla cava di Trambiserra ad Azzano, davanti al Monte Altissimo, trasportati fino a Forte dei Marmi (insediamento sorto proprio in contemporanea) e da lì imbarcati su nave per Firenze o per Roma.

COSA FARE

Sport e attività all’aria aperta

Nel territorio della provincia di Massa Carrara ci sono varie modalità sportive a scelta: dal calcetto, mini golf,  bocce, equitazione, pattinaggio, piscine al  poligono di tiro,  volo e tiro con l’arco. Nella costa apuana si concentrano gli sport nautici come la vela, il surf e windsurf. Il territorio della Lunigiana, con i suoi numerosi parchi e  riserve naturali, offre la possibilità al trekking, pesca sportiva e nell’inverno allo sci nelle note piste di Zeri. Negli uffici turistici ci sono cartine riguardanti al percorsi nella zona delle Alpi Apuane oppure verso la Riviera  Apuana e la Versilia. In seguito l’elenco delle aziende che offrono servizi per chi vuole fare attività sportive.

Equitazione

  • Associazione Sportiva Cavalli e Cavalieri – Via Stadano, 2 – 54010 – Albiano Magra (MS)
  • A.S.D IppoMare – Via delle Pinete,151 – 54100 – Marina Di Massa (MS)
  • Agriturismo Fattoria Battilana – Via Pontremoli,9 – 54033 – Carrara (MS)
  • Agriturismo Il picchio Verde – Via Molisana,6 – 54017 – Licciana Nardi (MS)
  • Le Chianine die Tognoli – Via Castel dell’Aquila – Fivizzano (MS)
  • Agriturismo Cà di Rossi – Località di Cà di Rossi – Busatica – Mulazzo (MS)
  • Ranch La collina – Via Monteluscio,17 – 54020 – Filattiera (MS)
  • Tenuta Gli Eucalipti – Via del Melaro – 54100 – Massa (MS)

Trekking

  • CAI Massa – Club Alpino Italiano di Massa – Via della Posta,2 – 54100 – Canevara (MS)
  • CAI Carrara – Club Alpino Italiano di Carrara – Via Loris Giorgi – 54033 – Carrara (MS)
  • CAI Pontremoli – Club Alpino Italiano di Pontremoli – Via malaspina,22 – 54027 – Pontremoli (MS)
  • Associazione naturalistica “Il Sentiero” – Via Bergiola,30 – 54100 – Massa (MS)
  • Cooperativa Natour c/o museo di storia naturale della Lunigiana – Via della Brunella – 54011 – Aulla (MS)
  • Sede Comunità Montana della Lunigiana – Piazza A. De Gasperi,17 – 54013 – Fivizzano (MS)

Vela

  • Club Nautico Marina di Carrara – Viale Colombo,2 – 54033 – Marina di Carrara (MS)
  • Circolo della Vela – Lungomare Vespucci,84 – 54100 – Marina di Massa (MS)
  • Club Nautico della Vela di Poveromo – Lungomare Levante – 54100 – Marina di Massa (MS)
  • Yachting Club Cinquale S.a.s di Bernini Tessa e C. – Via A. Gramsci,63 – 54038 – Cinquale Di Montignoso (MS)

Pesca sportiva

  • Lago della Flora (ex Lago Tornaboini) – Via Mattei – 54100 – Marina di Massa (MS)
  • Ittica d’Arola – Via dei Colli –  54100 – Antona (MS)
  • Lago Baffone – Via Pontremoli,5 – 54033 – Carrara (MS)
  • Surf Casting Carrara – Viale galilei,131 – 54033 – Carrara (Ms)

Surf e Sub-Diving

  • La Nuova Rotta – Via VII Luglio,34 – Carrara (MS) – cristinasub2000@libero.it – www.lanuovarotta.it
  • Centro Sub Alto Tirreno – Via Lungomare di Ponente – 54100 – Marina Di Massa (MS)
  • Ci.Sub – Via Bassagrande,52 – 540330 – Marina di Carrara (MS)  
  • Wave Surf School – Località Cinquale Di Montignoso – 54038 – Montignoso (MS)

Percorsi

pontremoli9xIl territorio della provincia di Massa Carrara offre al turista una serie di interessanti itinerari  e percorsi tematici che possono soddisfare  diversi gusti. Arte del marmo, parchi e riserve naturali con caratteristiche particolari, strade e luoghi di fede quali la Via Francigena, prelibati sapori di una cucina tipica, sono elementi che fanno della Provincia di Massa Carrara un territorio di alto interesse turistico. Tutti i percorsi trovano il loro fulcro nella visita alle due cità principali Massa e Carrara. In seguito alcuni percorsi a tema  per conoscere il territorio secondo interessi enogastronomici, naturalistici e storico-artistici. Per informazioni, contattare l’ufficcio turistico della provincia di Massa Carrara.

Salva

Via Francigena

pontremoli2Tappa 1: da passo della Cisa a Pontremoli

La Via Francigena in Toscana varcava l’attuale valico della Cisa e andava verso il mare seguendo il corso del fiume Magra. La Valle del Magra è oggi fulcro di importanti nodi stradali e ferroviari e ha mantenuto integre le sue bellezze: castelli, pievi romaniche, borghi ricchi di fascino.  Dal Passo della Cisa si arriva, tramite sentieri, al passo del Righetto, dove inizia una ripida e impegnativa discesa fino a Groppoli. Si prosegue attraversando i borghi ancora ben conservati di Groppodalosio, Casalina e Topelecca, poi una lunga salita porta al passo della Crocetta. Da qui, si scende fino ad Arzengio e in breve si raggiunge Pontremoli, sorta tra due corsi d’acqua e caratterizzata da un gran numero di ponti. Il corso principale conduce a palazzi e chiese medievali, tra cui  la chiesa di S. Pietro, dove ancora oggi si conserva il “labirinto”, simbolo dei pellegrinaggi. La città di Pontremoli, citata come XXXI° tappa nell’itinerario di Sigerico, fu definita da Federico II “Chiave e Porta della Toscana”. Il borgo medievale è dominato dal Castello del Pignaro. Il Castello ospita il Museo delle Statue Stele Lunigianesi, sculture in pietra databili tra il III° e il I° millennio a.C. Rappresentano la più antica e preziosa testimonianza della presenza umana in Lunigiana.

Lunghezza: 19,4 Km
Durata: 5h
Difficoltà: molto impegnativa
Percorribilità: a piedi

Abbazia di San CaprasioTappa 2: da Pontremoli ad Aulla

Superata la Pieve di Sorano, che introduce nell’atmosfera della Via Francigena, si attraversa il borgo antico di Ponticello, dopo il borgo di Filattiera,  e poi si giunge a Filetto  dove si trova il  Convento dei Frati Ospitalieri.  Nelle vicinanze si trova l’Oratorio di San Genesio del XVI° secolo, ubicato nella misteriosa selva di Filetto, nella quale sembra si svolgessero feste e incontri tribali già nella protostoria e dove sono state rinvenute numerose statue-stele. Il tratto seguente è  Villafranca in Lunigiana. Nei pressi della porta nord del borgo e dell’antico ponte sul torrente Bagnone, dove sorgevano i mulini, si trova il Museo Etnografico della Lunigiana. Si sale a Virgoletta e si procede per Terrarossa, dominata dal castello Malaspina, per poi giungere ad Aulla.  Da visitare il Museo di Storia Naturale, istituito con lo scopo della divulgazione delle scienze naturali attraverso una descrizione completa e innovativa del paesaggio lunigianese, presso la Fortezza della Brunella (XVI° secolo). Da vedere anche l’Abbazia e Museo di San Caprasio (IX°- XII° secolo), i cui recenti scavi ne hanno confermato l’importanza lungo la Via Francigena.

Lunghezza: 32,9 km
Durata: 7h e 20’
Difficoltà: molto impegnativa
Percorribilità: a piedi, in mountain bike

avenzaTappa 3: da Aulla ad Avenza

La prima parte della tappa si svolge in gran parte su sentiero che  regala il primo panorama sul mare.  Interessanti le atmosfere degli antichi villaggi lungo il cammino, la visita dei ruderi del Castello della Brina e della cittadina di Sarzana, localizzata già  nella Regione Ligure. La seconda parte è pianeggiante. La principale attrattiva è l’area archeologica di Luni, antico porto romano dove i pellegrini  s’imbarcavano verso Santiago di Compostela. Da visitare il Museo archeologico e i resti della città romana: il foro, la casa degli affreschi, l’anfiteatro.

Lunghezza: 32,4 km
Durata: 8h
Difficoltà: molto impegnativa
Percorribilità: a piedi, in mountain bike

duomo pietrasantaTappa 4: Da Avenza a Pietrasanta

La tappa permette di attraversare una bella strada tra i vigneti che ricoprono le colline sovrastanti Avenza e Massa, in un susseguirsi di panorami sulle Apuane e sul mare. Si attraversa il centro storico di Massa. Da non perdere il Palazzo Ducale, il Duomo e la Chiesa della Madonna del Carmine, Il Museo Diocesano di Arte Sacra e il Castello di Malaspina.  Il tratto seguente raggiunge Montignoso con il maestoso castello Aghinolfi  che domina il paesaggio sottostante.  La tappa si conclude a Pietrasanta, sede adottiva di artisti provenienti da tutto il mondo, come Botero, Sterling, Mitoraj.

Lunghezza: 27,8 km
Durata: 6h e 15′
Difficoltà: impegnativa
Percorribilità: a piedi, in mountain bike

Via del Volto Santo (da Villafranca in Lunigiana a Equi Terme)

Borgo di Malgrate1Il percorso segue il tracciato di un antico pellegrinaggio che portava all’adorazione del “Volto Santo”, il crocifisso ligneo conservato nella chiesa di San Martino a Lucca. Da Villafranca in Lunigiana si gira a verso Aulla, poi verso Amola dove si svolta a sinistra proseguendo per Monti di Licciana Nardi, fino a raggiungere Pontebosio. Dalla località si continua per Gabanasco, poi Magliola e Castel del Piano in direzione  si gira a Fivizzano-Licciana-Bagnone. A Cuccarello si gira per Bigliolo, poi per Villanova e si prosegue per Moncigoli. Si continua  verso l’abitato di Posara e si sale per Fivizzano.  Superato Terenzano si prende a destra per Calcinaia, passato Luscignano si segue fino a Casola e Codiponte. Si prosegue per Casciana, Ugliancaldo, si passano i centri abitati di Mezzana, Monte dei Bianchi, Isolano e si in direzione Equi Terme.

Nel percorso i punti di attrazioni sono: il  museo Etnografico di Villafranca in Lunigiana; il castello di Castiglione del Terziere a Bagnone; il castello di Monti  a Licciana Nardi; la Verrucola di Fivizzano; la pieve di Codiponte nei pressi di Casola; il borgo di Equi Terme e Parco Culturale delle Grotte; Il Museo della Stampa “Jacopo da Fivizzano”,  il  Palazzo Fantoni-Bononi,  il Museo del Lavoro nella Valle del Lucido a Fivizzano.

Lunghezza: 62,5 Km
Durata: 3h
Difficoltà: impegnativa
Percorribilità: in mountain bike
Luoghi: Villafranca – Amora – Monti – Pontebosio – Posara – Fivizzano – Terenzano – Luscignano – Casola – Codiponte – Mezzana – Monzone – Equi Terme

Bianco di Michelangelo - Carrara percorso del marmo

Dalla stazione ferroviaria di Carrara si prosegue in salita verso Codena fino al paesino di Bedizzano. Da qui una salita di 2 km conduce a Colonnata e dopo si prossegue in direzione Fantiscritti. Si attraversano le gallerie che portano ai “Ponti di Vara”, costruiti per sostenere il trenino a vapore che fino agli anni ‘60 trasportava il marmo al porto di Marina di Carrara, dove veniva imbarcato e spedito in tutto il mondo. Un’altra galleria sulla destra conduce a Lorano; da qui si prosegue per Torano e Carrara.

Lunghezza:  24 km
Durata:  3 ore
Percorribilità:  in mountain bike
Difficoltà:  media
Luoghi: Carrara – Bedizzano – Colonnata – Fantiscritti – Torano – Carrara

Nell parco dell'Appennino Tosco-Emiliano in mountain bike

Valli del Magra2La bellezza di questo itinerario ai Prati di Logarghena sta nello straordinario patrimonio naturale del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano: caratteristici insediamenti rurali, ponti in pietra, torrenti e ampi pascoli incorniciati dalle vette dell’Appennino, ricoperti in maggio da un bianco manto di giunchiglie e da delicate infiorescenze di orchidee viola. Si consiglia una sosta ai borghi medievali di Caprio, Ponticello e Filattiera e al complesso architettonico quattrocentesco della Santissima Annunziata, nelle vicinanze di Pontremoli.

Partenza: Pontremoli
Arrivo: Pontremoli
Lunghezza: 37 Km
Durata: 2h – 2h 30′
Difficoltà: Media
Luoghi: Pontremoli – Mignegno – Molinello – Casalina – Versola – Toplecca di
sotto – Toplecca di sopra – La Piagna – Rifugio E. Mattei – Serravalle – Caprio – Ponticello – SS. Annunziata – Pontremoli

Strada del Vino Colli di Candia e Lunigiana (percorso enogastronomico)

candiaPercorso enogastronomico
Comune: Pontremoli, Fosdinovo, Montignoso, Filattiera, Carrara
Informazioni: Comitato Strada del Vino Colli di Candia e di Lunigiana
Indirizzo: Via Crispi, 11 – Massa (MS) oppure   Lungomare Vespucci, 24 – località Marina di Massa – Massa Carrara (MS)
Tel. +39 338 8853067 oppure +39 0585 816555
Sito: www.stradadelvinoms.it
Email: info@stradadelvinoms.it

Prodotti: Candia dei Colli Apuani DOC, Colli di Luni DOC , Val di Magra IGT, Toscana IGT

La Strada del Vino dei Colli di Candia e di Lunigiana, attraversa la parte più a nord della Toscana, nel territorio della Provincia di Massa-Carrara. La zona è nota per essere per il paesaggio variegato e atipico in vicinanza tra le montagne di marmo delle Alpi Apuane con vette fino 2000 m, e il mare che bagna un litorale sabbioso.

Gli itinerari possibili attraverso le aziende vitivinicole, agrituristiche e ricettive associate, consentono  di attuare visite ed escursioni alle cave di marmo oppure fare villeggiatura nelle cittadine balneare. Partendo da Pontremoli in direzione Fosdinovo per giungere a Montignoso, durante il percorso si attraversano vari borghi tipici toscani: Filattiera, Malgrate, Castiglione, Merizzo, Vaccareccia, Quercia, Rometta, Ceserano, S. Terenzo, Castelpoggio, Gragnana, Sorgnano, Carrara, Mirteto, Turano, Capanne. Na segnalare i prodotti tipici e la cucina tipica locale, dove spicca il noto Lardo di Colonnata IGP, oltre la salsiccia di prosciutto di Montignoso ed il miele della Lunigiana DOP, di acacia o di castagno. I ristoranti sul mare offrono un vasta scelta di pesce fresco, mentre quelli dell’entroterra propongono i piatti tipici della tradizione come i testaroli della Lunigiana, cotti in testi di ghisa come mille anni fa e conditi con il pesto, la torta d’erbi (con erbe selvatiche), i taglierini nei fagioli, il baccalà marinato e la torta di riso dolce, il tutto accompagnato dai vini della zona che rispecchiano la ricchezza del territorio.

I Vini

Il Candia dei Colli Apuani è un vino da bersi giovane e da abbinarsi, per il tipo secco, ad antipasti di pesce e crostacei in genere. Il tipo amabile o abboccato è da abbinare a dolci delicati, mentre il Vin Santo è ottimo per l’abbinamento a qualsiasi tipo di pasticceria secca oppure a crostate. Vino dei Colli di Luni: per il bianco è consigliato l’accostamento con le minestre e la pasta al pesto; è gradevole anche sugli antipasti di terra leggeri; Il Vermentino, è adatto ai primi e secondi piatti a base di pesce e crostacei mentre il rosso è da abbinare alla cucina toscana in genere, in particolare ai salumi, a formaggi ed alle carni bianche.

colli candiaPercorso

È un percorso che parte da Pontremoli, suggestivo borgo con i suoi palazzi barocchi testimonia la fortuna mercantile del passato. Meritano una sosta alla Chiesa di San Francesco dove si conserva ancora oggi un bassorilievo marmoreo di Agostino di Duccio, il Teatro della Rosa, di fronte alla torre medievale di Castelnuovo e alla chiesa barocca di Nostra Donna completamente affrescata. Appena fuori dell’abitato si trova il complesso quattrocentesco del convento e della chiesa della Santissima Annunziata, costruito interamente in pietra. Al di sopra del borgo antico si trova il Castello del Piagnaro, di epoca Longobarda. Al suo interno si trova il Museo delle Statue Stele. Nei dintorni è d’obbligo una sosta a Cervara, caratteristico borgo con i suoi “Facion”, antichi volti grotteschi scolpiti nella pietra arenaria su gli architravi delle abitazioni, per allontanare gli spiriti maligni. Si prosegue in direzione Fosdinovo per giungere a Montignoso che raccoglie in sé la triplice varietà geografica: il mare, la campagna e la montagna. Di notevole interesse il medievale Castello Aghinolfi, e la Villa Schiff-Giorgini, circondata da un giardino con alberi secolari. Il Lago di Porta è sicuramente il luogo ideale per gli amanti della natura. Oasi controllata del WWF e di Lega Ambiente è oggi centro dedicato al ripopolamento faunistico. Dopo la fascia litoranea iniziano le colline con castagneti che fano parte della zona della Lunigiana, magnifica terra ricca di storia e tradizioni. Gli itinerari medievali dell’antica Via Francigena la attraversavano scendendo lungo il fiume Magra. Oggi si incontrano ovunque i segni della antica ed intensa civiltà ancora conservati in questa vallata appenninica dalla natura rigogliosa. Molti i borghi e le cittadine che si incontrano. Durante il percorso si attraversano: Filattiera, capitale della Lunigiana bizantina, con le sue strette stradine, la torre d’avvistamento, la chiesa castrense medievale di San Giorgio. Da non perdere l’ospitale di San Giacomo, antico luogo di accoglienza per i pellegrini. Il monumento più importante della zona è la Pieve di santo Stefano a Sorano lungo la Via Francigena. Poco lontano dal borgo di Filattiera numerose case-torre compongono l’abitato di Ponticello edificato in epoca bizantina. Si attraversano poi Malgrate, Castiglione, Merizzo, Vaccareccia, Quercia, Rometta, Ceserano, S. Terenzo, Castelpoggio, Gragnana, Sorgnano, Carrara, la città del marmo, come è denominata. Numerosi sono i palazzi di interesse storico nel centro di Carrara come Palazzo del Medico, palazzo Orsolini, delle Logge, il Conti Luciani, il Fabbricotti, quello delle Cariatidi, con la facciata interamente rivestita in marmo e adornata di statue settecentesche. Da visitare il Duomo di Sant’Andrea, prezioso edificio in stile romanico-gotico edificato. Davanti all’edificio si trova l’incompiuta Fontana del Gigante e la casa in cui soggiornava Michelangelo quando veniva a scegliere i marmi per le sue opere. Nel Castello del Principe è presente la nota Accademia delle Belle Arti fondata nel 1769 dove si trovano esposte opere d’arte contemporanea, calchi in gesso e numerosi cippi romani. Da non perdere il Museo Civico del Marmo, in cui si conservano reperti provenienti dalle cave, macchine e strumenti per la lavorazione del minerale. Proseguendo su questa direttrice principale si arriva fino al mare. Marina di Carrara con il suo porto moderno, deve la sua fama al traffico marittimo del marmo per il quale venne costruita tra il 1871 ed il 1891 la “ferrovia marmifera” con 15 gallerie in 4 km di percorso.

Via Francigena

Toscana
Via di pellegrinaggio

Via del Volto Santo

Percorso religioso

PRODOTTI E GASTRONOMIA

Piatti Tipici

pontremoli testaroliLa provincia offre un’ampia gamma di prelibatezze da gustare.  La cucina della zona è sempre stata legata alle tradizioni agricole e basata sulla varietà delle materie prime e dei prodotti agricoli locali, frutti di una campagna fertile e ben coltivata. Da segnalare:  Lasagne bastade, Focaccete di Aulla, Torta d’erbe della Lunigiana, Torta di Riso Apuana, Carcenta di Comano, Torta Cybea tra altre. Dassaggiare i Panigacci di Podenzana, un tipo di cibo molto antico cotto in testelli di terracotta arroventati sul fuoco di legna. Nelle sagre e feste folkloriche queste antiche ricette sono ricordate in modo di mantenere vive le tradizioni.

Salva

Elenco dei Piatti Tipici

Lasagne bastarde

Suprema delizia che mescola farine di grano e castagna, condita con olio d’oliva e parmigiano o con un delicato sugo di porri.

Focaccette di Aulla

Impasto di farina di grano e farina di granturco cotto in testelli di terracotta surriscalcati al fuoco di legna.

Torta d’erbe della Lunigiana

Ottima sia nella versione più arcaica di erbe selvatiche, sia nella variante con ortaggi pregiati tagliati.

Torta di Riso Apuana

Specialità tipica della provincia di Massa Carrara. La base è data da un pugno di riso bollito, zucchero, latte, scorza di limone e uova.

Carscenta di Comano e Fivizzano

Tipica torta dolce da forno, caratterizzata da un insieme di aromi e profumi derivanti dalla sapiente miscelazione di farina, zucchero, uova, latte, burro, panna, lievito di birra, uvetta, pinoli, semi d’anice.

Focaccia Carrarina

E’ una focaccia di forma rotonda, bassa e schiacciata, di colore brunito e dal peso di circa 400 gr. E’ prodotta senza conservanti, a lievitazione naturale, si conserva fino a 30/35 gg. Generalmente  è confezionata in sacchetti trasparenti, incartata in un foglio di carta e poi legata con lo spago.

Panigaccio di Podenzana

Cibo antichissimo cotto in testelli di terracotta arroventati sul fuoco di legna

Spongata della Lunigiana

La spongata è una torta dolce di forma circolare e colore rosato. E’ formata da due strati di pasta che si farciscono con un ripieno di miele, pane, frutta secca, aromi e spezie.

Torta Cybea

Di forma rotonda, bassa, consistenza compatta, colore scuro, viene confezionata nel caratteristo involucro di carta stagnola, incartato con carta-paglia e legata con lo spago. Viene prodotta con marroni glassati, farina di castagne, miele, zucchero, scorza di arancia candita, uva passa, farina di frumento, sale e spezie.

Prodotti Tipici

massa1La gastronomia della Lunigiana è molto varia. È uno dei punti di forza del territorio per la sua qualità dei prodotti tipici locali: dai raffinati piatti di pesce fresco alle ricette semplici e saporite della Lunigiana. I prodotti che spiccano per la eccellenza  sono: Cipolla di Treschietto, Farina di castagne della Lunigiana DOP, Lardo di Colonnata IGP,  salume con salatura e stagionatura in conche di marmo,  Miele DOP,   Pecorino della Lunigiana.

Tra i vini pregiati della zona spicano: Vino D.O.C. Candia Colli Apuani, Vino D.O.C. Colli di Luni, Vino I.G.T. Val di Magra, Amaro Clementi Elixir di Fivizzano.  Per chi vuole degustare i prodotti locale e assaggiare i pregiati vini della zona, suggeriamo il percorso enogastronomico della Strada del Vino Colli di Candia e Lunigiana.

Salva

Marmo

artenbv

Salva

Senza dubbio, il marmo, dettro anche “l’oro bianco” è la attrazione principale della provincia di Massa Carrara. La magia delle cave si apre come una visione che  entra nel cuore della montagna per toccare con mano la materia prima prediletta da artisti come Michelangelo e Canova. La tradizionale lavorazione del   marmo vive nei laboratori, nelle botteghe, nelle esposizioni e nelle sale del Museo del Marmo. La zona offre percorsi  multiplici alle cave di marmo più importante del bacino di Carrara  e il noto Bianco di Michelangelo. I laboratori artistici di Carrara e dei paesini circostanti, principalmente di Colonnata e della Galleria del Ravaccione de dalla Cava 177 presentano aspetti curiosi dell’estrazione e della del marmo. Visite al  Museo Civico del Marmo di Carrara e alla Cava Museo di Fantiscritti (Colonnata)  non possono mancare, oltre all’Accademia di Belle Arti  dove si trovano antichi marmi romani e statue lunensi. In seguito l’elenco di laboratori artistici da visitare.

Tour laboratori artistici di marmo

massa marmoElenco dei laboratori artistici della città di Carrara con i relativi recapiti possibile di esser visitati.

A.M.A di Andrei Carlo
Via Delle Pinete, 21 – 54036 Marina di Carrara
Tel. +39 0585 634769 Fax +39 0585 634705
E-mail info@ama.centrale.marble.it
Internet www.ama.centrale.marble.it
Visite su prenotazione
Stage estivi

Arte Più snc di Ceccarelli & Gianfranchi
Via Villafranca, 1 – 54031 Avenza
Tel. +39 0585 53758
E-mail artepiusncscultura@virgilio.it
Ingresso libero

Canalini Ercole di Bruno Canalini
Via Carriona, 228 – 54033 loc. Pontecimato Carrara
Tel. +39 0585 845590
E-mail canalinimarmi@inwind.it
Internet www.canalinimarmi.net
Ingresso libero

Cava Scuola di Giorgi Franca
Via Fantiscritti, 1 Miseglia – 54033 Carrara
Tel.+39 0585 54793 cell. 3383739813
E-Mail info@scolpireilmarmo.com
Sito internet www.scolpireilmarmo.com
Visite al laboratorio, visite guidate alla cava galleria del Ravaccione, corsi di scultura.

Corsanini Luigi
Viale Domenico Zaccagna, 6 – 54033 Avenza
Tel. +39 0585 53559
E-mail info@corsanini.it
Internet www.corsanini.it
Ingresso libero
Per visite telefonare

Costa Paolo &C. snc
Via Carriona, 92 – 54033 Carrara
Tel. +39 0585 71740
E-mail info@costapaolo.it
Internet www.costapaolo.it
Ingresso libero

D.&B. di P. Francesco Dalleluche &C. snc
Via Carriona, 384 – 54031 Avenza
Tel.+390585844612
E-mail info@dalleluche.it
Internet www.dalleluchepierfrancesco.it
Ingresso libero

Devoti 3d snc di Devoti Marco & C.
Via Fivizzano, 56 – 54031 Avenza
Tel. +39 0585 856345
E-mail devoti3d@libero.it
Internet www.devoti3d.it
Visite guidate con preavviso

E.L.T.M. di Fabrizio Lazzeri & C.
Via Provinciale, 113 – 54033 Avenza
Tel. +39 0585 840493 Fax +39 0585 842512
E-mail eltm.sas@tin.it
Internet www.paginegialle.it
Ingresso libero

Felici Dino
Via Aurelia,1 loc. Turigliano – 54031 Avenza
Tel.+39 0585 858310
E-mail art@dinofelici.com
Internet www.dinofelici.com
visite su richiesta

F.lli Poletti e Ghio snc
Via Provinciale, 111 – 54031 loc. Nazzano Carrara
Tel. +39 0585 840175
E-mail info@polettieghio.it
Internet www.polettieghio.it
Ingresso libero
Stage estivi

F.lli Gabrielli Snc di M. Gabrielli
Via Delle Pinete, 25 – 54036 Marina di Carrara
Tel. +39 0585 785366
E-mail gabriellisoci@virgilio.it
Ingresso libero

Kosmos Marmo di Hurtado Oliverelias Art
Via Capitan Fiorillo, 15 – 54036 Marina di Carrara
Tel. +39 0585 858434
E-mail kosmosmarmo@virgilio.it
Internet www.kosmosmarmo.it

Il Marmo di Lido Vatteroni
Via Carriona, 22 – 54033 CARRARA
Tel. +39 0585 70032
Ingresso libero

Marmo In di Augusto Danesi
Via Colle – 54033 Bedizzano
Tel.+390585779294
E-mail info@marmoin.com
Internet www.marmoin.com

Marmo Ornamento di Alberto Giananti
Via Ghiacciaia, 11 – 54033 Carrara
Tel. +39 0585 70991
E-mail agiananti@tiscali.it
Internet www.marmoornamento.com

Monfroni Michele
Via Codena, 29/B – 54033 Carrara
Tel.+39058574203
E-mail info@marmomonfroni.it
Internet www.marmomonfroni.it
Ingresso libero
Visite al laboratorio, show room.

Nicoli & Lyndam Sculptures srl
Piazza XXVII Aprile, 8 – 54033 Carrara
Tel. + 39 0585 70079/0585 74243
Fax 0585 73183
E-mail info@nicoli-sculptures.com
Sito internet www.nicoli-scultures.com
Visite guidate su prenotazione
Stages mensili in ambiente altamente specializzato.

Nuova Marmotecnica di Giordano W. Baudoni
Via Piave, 11 Bis – 54033 loc. Stadio Carrara
Tel.+39 0585 841084
E-mail marmotecnica@marmotecnica.com
Internet www.marmotecnica.com

Pedrini Mario &C. snc
Viale Domenico Zaccagna, 6 – 54031 Avenza
Tel. +39 0585 55945
E-mail pedriscu@tin.it
Internet www.pedrinisculptors.com

Spinetti Daniele
Via Carriona, 2 – 54033 Carrara
Tel. +39 0585 74502
E-mail torniturespinetti@virgilio.it
Internet www.dittaspinettialdo.it
Ingresso libero

Statuariamarmi srl
Via llice, 15 – 54031 loc. Nazzano Carrara
Tel.+39 0585 846300
E-mail f.vanelli@statuariamarmi.it
Internet www.statuariamarmi.it
Ingresso libero
Orario visite .9-12.30/13.30-18
Possibilità di stage

Studi D´arte Cavemichelangelo srl
Via Piave, 32 – 54033 Carrara
Tel. +39 0585 842496
E-mail studimichelangelo@tin.it
Internet www.cavemichelangelo.it
Ingresso libero
Visite guidate con preavviso

Studio di Scultura Coop. Arco Arte
Via Carriona di Colonnata, 10 – 54033 Carrara
Tel.+39 0585 777000
E-mail arcoarte@arcoarte.it
Internet www.arcoarte.it
Corsi di scultura da metà maggio a metà ottobre.
Per il restante periodo su prenotazione.

Cave di Marmo in Jeep

Carrara (MS)
Transfer e Tour

SERVIZI TURISTICI

Guide Tutistiche e Agenzie di Viaggio

Romei Travel

Garfagnana (LU)
Noleggio con conducente

Cave di Marmo in Jeep

Carrara (MS)
Transfer e Tour

Guide turistiche

Associazione Guide Turistiche “IL TAU”
Via Campo d’Appio, 142/a –  54033 Carrara (MS)
Tel.+39 0585 85 72 88 – Fax +39 0585 60 00 40
Sito web: www.iltau.it
E-mail: info@iltau.it
Lingue:  (IT) (EN) (FR) (DE)

Ambrosini Lucia
Via Martiri della Libertà, 38A – 19035 Ponzano Magra (SP)
Tel. +39 0187 63 17 51
+ 39 338 42 83 633
E-mail: lucyvito@libero.it
Lingue ( IT ) ( EN ) ( RU )

Baldi Elda
54100 – Massa (MS)
Tel. +39 334 36 21 645
E-mail: elda.baldi@gmail.com
Lingue ( IT ) ( EN )

Baldini Stefania
Via del Carbone, 8 – 19033 Castelnuovo Magra (SP)
Tel. +39 333 15 81 704
E-mail: stefania.baldini2@tin.it
Lingue:  (IT) (FR) (EN)

Barbieri Sabrina
Via Romana, 252 – 54100 Massa (MS)
Tel.+39  0585 79 01 08
+39 348 36 84 582
E-mail: sab.barbieri@virgilio.it
Lingue ( IT ) ( ES ) ( FR ) ( EN )

Bazzali Eleonora
Via Stallone, 10 – 54026 Mulazzo (MS)
Tel. +39 349 55 42 042
E-mail: eleonora.bazzali@simail.it
Lingue ( IT ) ( FR )

Bernacca Federica Anna
Via Antica Bergiola, 2 – 54033 Carrara (MS)
Tel./Fax +39 0585 633 534
+39 339 54 94 625
E-mail: fa.bernacca@libero.it
Lingue ( IT ) ( FR ) ( DE )

Bernacca Marco
Via Bonascola, 1 bis – 54033 Carrara (MS)
Tel. +39 338 57 83 629
E-mail: bernacca177@hotmail.it
Lingue ( IT ) ( EN )

Bola Francesco
Via P. Bologna, 4 – 54027 Pontremoli (MS)
Tel. +39 328 31 20 525
E-mail: checcobola@hotmail.com; info@turismoinlunigiana.it
Sito Web: www.turismoinlunigiana.it
Lingue ( IT ) ( EN )

Bonini Paola
Via Monte Pania, 42 – 55049 Viareggio (LU)
Tel.+39 339 880 75 52
E-mail: paola.cit@libero.it
Lingue ( IT ) ( EN )

Bragazzi Letizia
Via S. Maria, 17 – 54038 Montignoso (MS)
Tel. +39 0585 34 81 53
+39 347 49 98 998
E-mail: letiziabragazzi@aliceposta.it
Lingue ( IT ) ( EN ) ( RU )

Caleo Chiara
54033 – Carrara (MS)
Tel.+39 349 19 79 856
E-mail: chiara.caleo@tin.it
Lingue ( IT )  ( FR ) ( EN )

Calvo Elisa
Via Matteotti, 12 – 19032 Lerici (SP)
Tel. +39 333 56 91 436
E-mail: lizzieesth@gmail.com
Lingue ( IT ) ( EN )

Carandente Sara
Tel. +39 338 2312683
E-mail: sara.carandente@hotmail.com
Lingue: ( IT )  ( EN )

Carbone Marina
Tel.+39 320 11 40 420
E-mail: onemar@tiscali.it
Lingue ( IT )  ( ES ) ( EN )

Cattani Umberto
Umberto Cattani
viale xx settembre 292
54033 Carrara
email: umbertoctt@gmail.com
mobile +39 348 77 37 715
Sito Web: www.cavedimarmocarrara.com
E-mail: umbertoctt@gmail.com; info@cavedimarmocarrara.com
Lingue ( IT ) (EN)

Curadini Alessia
Via Madonna del Monte, 9 – 54026 Mulazzo (MS)
Tel. +39 328 251 52 30
E-mail: alessiacuradini@hotmail.it
Lingue ( IT ) ( FR )

Del Medico Giampaolo
Tel. +39 349 442 4933
E-mail: giampaolodelmedico@libero.it
Lingue ( IT ) ( EN )

Della Pina Chiara
Via Provinciale Carrara – Avenza, 76 – 54033 Loc. S.Luca – Carrara (MS)
Tel. +39 339 180 75 91
E-mail: maumen@inwind.it
Lingue ( IT ) ( EN )

Elias Ana Paula
Tel. +39 392 75 32 492
E-mail: paula.elias@progettomarmo.it
Lingue ( IT ) ( PT)

Anna Fabrizi
Cell 338 9022543
E mail: annafabrizi@hotmail.com
Lingue: ( IT ) ( FR ) ( ES )

Ferdeghini Derna Samanta
Via Vittorio Emanuele III, 14 – 19020 Vezzano Ligure (SP)
Tel. +39 0187 99 45 96
+39 349 12 30 602
E-mail: samantaferdeghini@libero.it
Lingue ( IT ) ( FR )

Giuntoni Gabriele
Via Roccatagliata Ceccardi, 97/b – 54033 Carrara (MS)
Tel. +39 328 415 60 84
E-mail: gabriele@iltau.it
Lingue ( IT ) (EN) (FR) (DE)

Gras Rafecas Mercedes
Via Malaspina, 109 – 54035 Fosdinovo (MS)
Tel. +39 0187 67 00 53
+39 328 96 95 008
E-mail: mergras@hotmail.com
Lingue ( IT ) ( ES )

Guglielmino Carlotta
Massa (MS)
Tel. +39 328 90 45 421
E-mail: carlottagu@gmail.com
Lingue ( IT ) (EN)

Maghelli Jessica
Tel. +39 328 5489 861
E-mail: j.maghelli@libero.it
Lingue ( IT ) ( PT )

Meanti Carolina
Via A. Vespucci, 55 – 54037 Marina di Massa
Tel. +39 342 64 09 645
E-mail: carolina.meanti@gmail.com
Lingue ( IT ) ( EN )

Menegoni Amelia

Via Provinciale Avenza Sarzana,18C – 54033 Carrara (MS)
Tel. +39 339 70 48 452
E-mail: ameliamenegoni@hotmail.com
Lingue ( IT ) ( FR ) ( EN )

Meniconi Alessandra
email: alessandrameniconi@hotmail.it
Tel: + 39 349 2882843
Lingue: (FR)

Mukhina Yuliya
Via G.B. Giorgini, 5 – 54100 Massa (MS)
Tel. +39 327 99 55 572
E-mail: yuliyamukhina@yahoo.it
Lingue ( IT ) ( RU ) (EN)

Musetti Nicola
Via Garibaldi, 49 – 54033 Carrara (MS)
Tel. +39 339 45 10 950
E-mail: n.musetti@libero.it
Lingue ( IT ) ( EN ) ( FR ) (DE) ( ES )

Paolini Sara
Via Bertoloni, 3 – 54033 Marina di Carrara (MS)
Tel.  +39 0585 84 14 07
+39 373 711 66 95
E-mail: sarapaolini@hotmail.com
Lingue ( IT ) ( DE ) ( EN )

Pucci Ramona
Tel.+39 329 0925986
E mail: ramons1601@hotmail.it
Lingue:  (IT) (FR)

Righini Manuela
V.le XX Settembre,157 – 54033 Carrara (MS)
+39 328 74 94 324
+39 333 41 96 688
E-mail: manuela@iltau.it
Lingue ( IT ) ( FR )

Rossi Silvana
Via Cavaiola, 7 – 54033 Loc. Fossone – Carrara (MS)
Tel./Fax 0585 53 987
+39 335 80 55 838
E-mail: silvapenny73@gmail.com
Lingue ( IT ) ( DE )

Rowe Carolina Anna
Via Piti, 2 – 51030 Serravalle Pistoiese (PT)
Tel. +39 0573 51 81 92
+39 329 8060534
E-mail: carolina.rowe@tiscali.it
Lingue ( IT ) ( EN )

Stanila Lavinia Mirela
Viottolo delle Miiniere, 8 – 54100 Massa (MS)
Tel. +39 339 888 75 62
E-mail: lavi.cuore@libero.it
Lingue ( IT ) ( EN ) (RO)

Tavosanis Fiammetta
Via Petrarca, 24 – 55049 Viareggio (LU)
Tel. +39 0584 96 22 20
+39 328 05 99 878
E-mail:fiammettatavosanis@yahoo.it
Lingue ( IT ) ( ES ) ( EN )

Teneggi Maria Piera
Via Podenzana, 10 – 54033 Carrara (MS)
Tel. +39 0585 55 468
+39 328 59 08 652
Lingue ( IT ) ( EN )

Vidali Cinzia
Via del Teatro, 1 – 19100 La Spezia (SP)
Tel. /Fax +39 0187 23 220
+39 320 06 20 269
E-mail: cinziavidali@libero.it
Lingue ( IT ) ( DE ) ( FR ) (EN) (ES)

Vitaloni Paola
Via G.B. Giorgini, 2 – 54100 Massa (MS)
Tel. +39 349 29 93 251
E-mail: pv69@tiscali.it
Lingue ( IT ) ( DE ) ( EN )

Guide escursionisti ambientale

Lunigiana Guide Mtb
Escursioni su strada e in MTB – Guide di MTB
tel: +39  : 328 9769590 (A. Zangani), +39 380 7082973 (A.Calevro), +39 389 7956677 (S. Biagi)
email: lunigianaguidemtb@tele2.it
www.luniguidemtb.altervista.org

Associazione CulturAmbiente Toscana
Via Donizzetti c/o Oasi WWF località Ronchi – Massa
email: culturambientetoscana@gmail.com
Tel: 329 9432315 (Sira C.), 320 1149005 (Sascha B.)
Pagina Facebook: www.facebook.com/culturambientetoscana
Lingue: (I), (GB); (FR) ; (ES) ; (DE) ; (RO)

Adami Michela
Tel. 0583/65169

Alberti Patrizia
Tel. 333/4887763

Bartolucci Grazia
Tel. 338/9584026

Benvenuti Andrea
Tel. 349/1239288
Guida con specializzazione in speleologia
Sito Web: http://escursioniguidate.vpsite.it
Pagina FB: Walkabout.Tuscany
Email: andreben60@katamail.com
Lingue ( I ) ( NL ) ( D ) ( GB )

Bigini Massimo
Tel. 333/5992936
Email: massimo.bigini@gmail.com
Sito Web: www.panoramicando.com

Davini Monica
Tel. 340/5699193

Dionisi-Vici Paolo
Tel.329/6116816

Fazzi Paola
Via D. Alighieri 36 Montignoso MS
mail: paolafazzi11@yahoo.it
sito web: http://www.paolafazzi.com
cell. 3206054035
Lingue: Inglese

Fiori Alessandra
Tel. 0583/65169

Frati Marco
Tel. 339/7046571
Guida con specializzazione in speleologia

Fubbiani Brunello
Tel. 335/7548179

Galleni Simonetta
Tel. 347/8306768

Giannasi Stefania
Tel. 0583/65169

Lazzoni Maurizio
Tel. 347/6258397
Guida con specializzazione in speleologia

Lippi Stefania
Tel.0585/831061

Locatelli Giovannella
Tel. 339/8719534

Maccari Eva
Tel. 3396558521
Lingue ( I ) ( F ) (GB) (E)

Mazzei Francesca
Tel.338/1860990

Olmo Andrea
Tel. 328 9456244
e-mail: olmo_andrea@yahoo.it
Lingue (I) (GB) (D)

Ottanelli Federica
TEl. 347/7845574

Poli Antonella
TEl. 0583/65169

Tavoni Mauro
Tel. 338/9350953

Turriani Maria Francesca
Tel. 0583/65169

Zamboni Matteo
Tel. 339/2429589
mail: info@ilbivacco-toscana.it
Lingue (I) (GB) (E)