Cosa vedere a Villa Collemandina

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termometro_fosdinovo

Villa Collemandina e la guerra tra borghi fratelli

Villa_Collemandina-StemmaIl piccolo comune di Villa Collemandina è situato nella parte più alta della Garfagnana e al centro di un’area di importanza archeologica. Nel territorio ci sono infatti numerose grotte dove sono state individuate tracce sia di insediamenti preistorici che delle popolazioni stanziate nella zona in epoche successive. La Grotta Guerra, la Grotta Raffaelli, la Grotta della Penna Gialla e la Grotta del Cinghiale sono i siti di maggior rilievo. Da visitare l’Orto Botanico all’interno della Riserva Naturale della di Pania di Corfino.

ZONA Garfagnana
TIPO cittadina di montagna
COORDINATE 44° 9' 34,20" N10° 23' 54,96" E
ALTITUDINE 549 metri s.l.m.
SPORT trekking escursionistico, ciclismo
CONFINI Castiglione di Garfagnana, Pieve Fosciana, San Romano in Garfagnana, Sillano (LU)

villa collemandina mappaInformazioni Turistichelucca map

Comune di Villa Collemandina
Via IV Novembre, 17 – 55030 Villa Collemandina (LU)
Tel.: +39 0583 68046
www.comune.villacollemandina.lu.it

COSA VEDERE

Chiese

Chiesa di San Sisto

chiesa san sistoZona: Garfagnana
Tipo: chiesa (XIII° secolo)

La prima chiesa fu edificata, probabilmente, già in epoca longobarda. L’edificio attuale fu costruito tra il XII° ed il XIII° secolo, come confermato da una bolla papale. Nel XIX° secolo la chiesa fu ristrutturata e ampliata, compreso il rifacimento della facciata. Il rovinoso terremoto del 1920 causò il crollo dell’originale torre campanaria, la cui ricostruzione fu terminata nel 1926. Secondo alcuni studiosi il piccolo cortile dell’adiacente chiostro romanico sarebbe stato, in origine, la piazza d’armi del castello. Del fortilizio, infatti rimangono tracce scarse e difficilmente identificabili.

Monumenti e luoghi da visitare a Villa Collemandina

Giardino Botanico Pania di Corfino

Zona: Garfagnana
Comune: Villa Collemandina (LU) – località Piè Magnano
Tipo: giardino botanico
Orario: sempre aperto
Servizi: visite guidate nei mesi di luglio e agosto alle ore 9.00 e 18.30

Il Giardino botanico “Maria Ansaldi”, situato all’interno della Riserva Naturale della Pania di Corfino, conserva la flora locale e riproduce la vegetazione di alcune aree degli Appennini e delle Alpi Apuane. All’ingresso è collocato un fossile di abete bianco databile al XIII° secolo. L’Orto Botanico è suddiviso in varie sezioni: tra quelle più significative la ricostruzione di una zona umida con torbiere; altrettanto importante quella dedicata alle piante officinali e commestibili della Garfagnana.

Riserve naturali

Parco dell’Orecchiella

Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano

appennino toscoemilianoZona: Appennino Tosco-Emiliano
Provincia di Lucca: San Romano in Garfagnana, Silano, Villa Collemandina
Provincia di Massa Carrara: Bagnone, Comano, Filattiera, Fivizzano, Licciana Nardi
Tipo: riserva naturale
Centro Visite: Locanda “Il Castagno” – località Ponteccio –  Giuncugnano (LU)
Tel.: +39 0583 615025
Email: info@parcoappennino.it
Sito: parcoappennino

La maggior parte del Parco è inclusa nel territorio della Regione Emilia Romagna. In Toscana comprende porzioni di crinale appenninico appartenenti a un totale di otto comuni delle province di Lucca e di Massa Carrara. Data l’estensione, il Parco contiene vari punti d’interesse storico e artistico: borghi, castelli, chiese e pievi, edifici storici, siti archeologici.

appeninNella riserva c’è una straordinaria varietà di ambienti: rocce antichissime come la Pietra di Bismantova o i Gessi Triassici, corsi d’acqua, pittoresche cascate, laghi di origine glaciale. Rigogliosa è la flora con estesi boschi di faggi e di castagni (questi ultimi per secoli il sostentamento di base delle popolazioni), mentre abbondanti sono le specie floreali, ivi comprese alcune piante rare che hanno creato veri e ampi giardini botanici naturali. La fauna tipica è costituita da animali quali il lupo, il cervo, il capriolo, il tasso e l’aquila reale.
Il parco è solcato da vari tipi di sentieri, dai più facili a quelli più impegnativi che possono essere effettuati a piedi, a cavallo o in bicicletta.
I percorsi principali sono:
– 4 nell’Orecchiella e in Alta Garfagnana (comuni di S. Romano, Villa Collemandina e Giuncugnano)
– 4 nell’Alta Val Secchia e Val Rosaro (comuni di Fivizzano e Comano
– 4 nell’Alta Val d’Enza e in Val Taverone (comuni di Comano e di Licciana Nardi)
– 5 nell’Alta Lunigiana (comuni di Filattiera e di Bagnone)

Inoltre sono disponibili due percorsi piuttosto lunghi:
– dalla Garfagnana a Bismantova
– attraverso tutto l’Appennino Tosco-Emiliano
Un’alternativa altrettanto interessante possono essere due porzioni della Via Francigena: dal Passo della Cisa a Pontremoli e da Pontremoli ad Aulla.
Numerose sono le attività sportive che si possono praticare all’interno del parco: arrampicata, equitazione, nordic walking, trekking tanto per menzionare le più diffuse.

bagnone appennino

I Centri Visita del Parco sono strutturati come punti informativi e di accoglienza. In ogni periodo dell’anno forniscono assistenza, servizi informativi, cartine dettagliate di percorsi e di dove poter effettuare l’attività sportiva preferita, prenotazioni per escursioni guidate, noleggio di attrezzature (tra cui biciclette con pedalata assistita), vendita di prodotti tipici. Oltre ai Centri Visita, ci sono una serie di Info Point dove si possono ricevere informazioni ed acquistare prodotti tipici. In Toscana i due Centri Visita sono ubicati nei comuni di Licciana Nardi (MS) e Giuncugnano (LU).

Riserva Naturale di Orecchiella

Orso_bruno_nel_Parco_dellOrecchiellaZona: Garfagnana
Comuni: San Romano in Garfagnana e Villa Collemandina
Tipo: riserva naturale di ripopolamento animale
Centro visite: località Orecchiella – San Romano in Garfagnana
Il Centro Visite è corredato da altre strutture. Innanzi tutto tre musei: Museo NaturalisticoMuseo dei Rapaci (diurni e notturni) e Museo di Storia del Territorio e del Paesaggio. Quindi quattro recinti per acclimatazione e ambientamento di altrettanti animali tipici: cervi, mufloni, caprioli, orsi bruni. A seguire un giardino di montagna con tutti principali fiori e specie botaniche del Parco dell’Orecchiella e un orto botanico
Tel.: +39 0583 619098 / +39 0583 619002
Email: orecchiella@libero.it / pf.orecchiella@corpoforestale.it
Orari: tutte le domeniche da Pasqua a maggio e dal 1° ottobre al 1° novembre ore 10.00-17.00; tutti i giorni nei mesi da giugno a settembre ore 9.00-19.00; in altri periodi solo gruppi previa prenotazione
Ingresso: intero €uro 2,00, ridotto € 1,00
Servizi: bar-ristorante, sala riunioni, biblioteca, area pic-nic, area sosta camper-roulotte-tende, visite guidate per gruppi (prenotazione obbligatoria), Centro Didattico Residenziale con capienza fino a 30 posti-letto, nove rifugi attrezzati con capienza da tre a otto posti-letto

La riserva è stata istituita nel 1980 ed è all’interno della vasta area protetta denominata “Parco dell’Orecchiella”. È caratterizzata dalla presenza di grotte di origine carsica, al cui interno sono state spesso trovate tracce di presenza umana preistorica, ivi compresi alcuni manufatti, e di animali. Il microclima ha permesso lo sviluppo di una flora rigogliosa, favorita anche dalla protezione degli Appennini e da piogge frequenti. La maggior parte della riserva è coperta da boschi con prevalenza di piante di castagno, faggio, acero montano, biancospino, frassino maggiore, ontano bianco, prugnolo, sorbo montano e il raro tasso, pianta sempreverde dalle foglie velenose.

riserva orecchiellaNella riserva vivono molte specie animali: tra i mammiferi sono presenti il capriolo, il daino, la lepre, la marmotta, la martora, la puzzola, lo scoiattolo, il lupo e la volpe. L’avifauna è costituita da varie specie di rapaci tra le quali l’aquila reale, l’astore, lo sparviero, la poiana, il falco pecchiaiolo, il gheppio, il falco pellegrino e altri ancora che utilizzano la riserva per la nidificazione e la caccia.

Nella riserva sono stati allestiti alcuni sentieri per facili escursioni da effettuare nell’arco di una giornata. La lunghezza è contenuta tra 3 e 7 chilometri, percorribili in un tempo medio che va da 1 ora a 3 ore e mezzo.

Riserva Naturale Pania di Corfino

pania di cordino4Zona: Garfagnana
Comune: San Romano in Garfagnana – località Piè Magnano
Tipo: riserva naturale con orto botanico
Centro visite: San Romano in Garfagnana
Tel.: +39 0585 619002

È stata istituita nel 1971 ed è all’interno della vasta area protetta denominata “Parco dell’Orecchiella”. Si estende sulle pendici dell’omonima montagna, costituita in gran parte da calcare grigio e i cui strati contengono molti fossili. La flora è molto diversificata: faggi, lecci, orchidee, genziane, peonie, rododendri, sfagni. La fauna tipica è costituita da lupi, cervi, mufloni, cinghiali, aquile reali. Il Giardino Botanico, situato in località Piè Magnano, conserva la flora locale e riproduce la vegetazione di alcune aree degli Appennini e delle Alpi Apuane. All’ingresso è collocato un fossile di abete bianco databile al XIII° secolo.

pania di corfiro1

CULTURA

Storia

Nei due principali rilievi montuosi della zona, la Pania di Corfino e il Monte Orecchiella, ci sono numerose grotte dove sono state trovate tracce della presenza dell’uomo risalenti a varie epoche. Accertata è la presenza di Liguri Apuani, le prime popolazioni che si insediarono in gran parte della Garfagnana. La conferma più inequivocabile è stata la scoperta della necropoli in località Pian di Paolo, dove furono rinvenute ben nove tombe a cassetta. Tra il III° ed il II° secolo a.C. i Liguri Apuani furono costretti a fronteggiare l’espansione di Roma e la guerra durò diversi anni. La colonizzazione romana della Garfagnana procedette velocemente, assieme al riordino della viabilità e alla concessione a soldati congedati di vaste aree coltivabili o boschive. Il nome lo confermerebbe, perché con il vocabolo latino villa si designava una fattoria. Risalgono all’epoca longobarda le prime notizie documentate del borgo, che continuò ad esser denominato Villa anche dopo l’anno Mille.
Dal X° secolo la zona fece parte del feudo dei figli di Guido di Cunimondo di Villa. Nel 1248 gli eredi vendettero i diritti al comune di Castiglione di Garfagnana, già sotto tutela di Lucca. Verso la fine del XIII° secolo il borgo consolidò il legame con Castiglione, all’epoca il più importante e fortificato castello della Garfagnana superiore. Dopo la morte del signore di Lucca Castruccio Castracani (1328) il borgo fu coinvolto in una serie di dispute tra Lucca, Firenze e Pisa che sconvolsero l’intera valle del fiume Serchio. Pisa ebbe la meglio e riuscì a mantenere il controllo fino al 1369, quando l’imperatore Carlo IV° impose il ritorno di tutti i castelli della Garfagnana sotto il controllo di Lucca. Paolo Guinigi, signore di Lucca, fece ristrutturare e fortificare ulteriormente il castello, dotandolo di una possente cinta muraria con robuste torri.
Quando, nel 1430, la signoria dei Guinigi ebbe fine, Firenze cercò immediatamente di approfittare dell’indebolimento di Lucca e puntò decisamente alla conquista della Garfagnana. Per non rimanere schiacciata dalla rivalità tra le due città la popolazione chiese protezione al Marchese Niccolò d’Este e il borgo entrò a far parte della Provincia Estense della Garfagnana. Verso la fine del XVI° secolo i rapporti tra Lucca e la famiglia d’Este peggiorarono e, nel giro di pochi anni, ci furono tre guerre, nel 1602, nel 1603 e nel 1613. Dalla base di Villa Collemandina le milizie estensi assaltarono più volte ma senza successo Castiglione di Garfagnana, in mano a Lucca. Il territorio compreso tra i due borghi, un tempo amici, fu teatro di cruenti scontri, con vasto impiego dell’artiglieria. La pace fu raggiunta nel 1618 e, successivamente, il borgo seguì le sorti del Ducato d’Este fino all’Unità d’Italia.

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire a Villa Collemandina

 

Alberghi

Albergo California

Via Bagno, 1 – località Corfino – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 660173
www.albergocalifornia.com
albergocalifornia@hotmail.com.

Albergo La Baita

Via Prato all’Aia, 17 – località Corfino – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 660084
www.albergolabaita.com
info@albergolabaita.com

Albergo Ristorante Linda

Strada Statale Passo Radici – località Casina Rossa – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 68178
ristorante.albergo.linda@hotmail.it

Hotel Panoramico

Via Fondo la Terra, 9 – località Corfino – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 660161
www.hotelpanoramico.com
info@hotelpanoramico.com
servizi: piscina, TV, telefono, bar, ristorante

Agriturismi

Agriturismo Dal Nonno Merico

Via Colle, 3/bis – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 660018/ +39 338 3964684
www.dalnonnomerico.it
info@dalnonnomerico.it
servizi: piscina

Agriturismo Il Collaccio

Via Collaccio – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 68533
ubdomin@tin.it
servizi: piscina

Agriturismo La Casetta

Via Covezza, 14 – località Corfino – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 660086

Agriturismo La Lupaia

Via Sulcina, 10 – località Corfino – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 660807
servizi: accettazione animali domestici

Agriturismo Pane e Olio

Località Il Camino – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 68661 +39 333 1011491
www.agriturismopaneolio.it
info@agriturismopaneolio.it
servizi: accettazione animali domestici

Agriturismo Santa Lucia

Via Molino, 4 – località Piano di Villa – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 68079 +39 338 5352677
www.agritursantalucia.it
info@agritursantalucia.it
servizi: piscina

Bed & Breakfast

B&B Craighero Rosalba

Campodonica – località Corfino – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 660003
agiorgi78@yahoo.it
servizi: piscina

B&B Villa delle Rose

Piazza Tellini, 2 – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 689922
villarose@tin.it

Affittacamere La Torre

Via San Leonardo – località Canigiano – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 328 8447372

Case vacanze/residence

Casa vacanze Luisa

Via Comunale, 12 – località Comunale – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583 689954
monicamariani.n45@alice.it
servizi: parcheggio

Casa vacanze Vacanze nel Verde

Via Fondo La Terra, 3 – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 3050 554383

Rifugi

Rifugio Alpino Tra Terra e Cielo – Rifugio Isera

Orecchiella – località Garfagnana – Villa Collemandina (LU)
Tel. +39 0583-660203 (Rifugio)
Tel. +39 0583-356182/ +39 331 9165832 (Tra Terra e Cielo)
www.rifugioisera.it
info@rifugioisera.it
segreteria@traterraecielo.it