Scegli cosa vedere e fare a Massarosa

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_montemurlo

Massarosa, dove Puccini si ispirava

Massarosa-StemmaIl territorio di Massarosa è quasi completamente rivolto verso il Mar Tirreno ed è alle spalle della fascia litoranea della provincia di Lucca denominata Versilia. Dal punto di vista geo-morfologico la zona è variegata: colline con fitti boschi e aree pianeggianti coltivate interrotte da piccole paludi e da piccoli corsi d’acqua che sboccano nel Lago di Massaciuccoli. Il territorio è punteggiato da eleganti ville signorili che hanno avuto un ruolo significativo nella storia della cittadina. Sono dimore signorili di campagna, quasi tutte costruite tra il XVI° ed il XIX° secolo, in genere da ricchi mercanti di Lucca arricchitisi con l’industria della seta. Nel XVII° secolo si iniziarono a costruire ville anche come luoghi “di delizia” o per motivi di prestigio o di esibizione. In totale sono quasi una trentina le ville di maggior pregio.

ZONA Versilia
TIPO cittadina collinare
COORDINATE 43°52′00″N 10°20′00″E
ALTITUDINE 10 metri s.m.l.
PRODOTTI olio d'oliva
SPORT trekking escursionistico, ciclismo, equitazione
CONFINI Lucca città (LU), Vecchiano (PI), Viareggio (LU)

massarosa mappaInformazioni  Turistichelucca map

Comune di Massarosa
Piazza Taddei, 27 – 55054 Massarosa (LU)
Tel.: +39 0584 97901
www.comune.massarosa.lu.gov.it

COSA VEDERE

Chiese

San Martino di Bargecchia

Zona: Versilia
Tipo: chiesa romanica (XIII° secolo)

La chiesa, in stile romanico, fu costruita agli inizi del XIII° secolo. All’interno contiene polittici del XIV° e XV° secolo, marmi e argenti del XVI° secolo, interessanti opere lignee e pregevoli lampioni processionali del  XVIII° secolo. Sembra che il compositore Giacomo Puccini qui venisse spesso ad ascoltare l’armonia delle quattro campane del campanile, melodia riproposta fedelmente alla fine del primo atto del celebre melodramma “Tosca”.

Chiesa di San Michele Arcangelo di Corsanico

chiesa san michele corsanicoZona: Versilia
Tipo: chiesa (XIV°-XIX° secolo)

Fu costruita nel 1270, ma in seguito fu distrutta, probabilmente nel corso di una delle guerre tra Lucca e Pisa. Fu quindi ricostruita nel 1301. A seguito dei danni riportati in un incendio fu ristrutturata ed ampliata nel 1848. Sulla parete esterna vicina al campanile, contemporaneo dell’edificio originale, è rimasto il paramento murario romanico con due monofore. Gli ampi finestroni ad arco sono frutto della ristrutturazione del XIX° secolo. Il fonte battesimale è del 1590. La chiesa contiene inoltre la tavola Annunciazione, del XV° secolo, e un prezioso organo costruito nel 1602. Le caratteristiche tecniche e foniche di questo strumento sono catalogate tra le opere d’arte del Ministero dei Beni Culturali. I primi concerti furono organizzati nel 1982 e, a partire dal 1984, durante il periodo estivo si sono esibiti organisti di fama internazionale quali, ad esempio, Mariella Mochi, Yuko Hayashi (Giappone), William Porter (USA).

Pieve a Elici

chiesa di Pieve a EliciZona: Versilia
Tipo: chiesa romanica (XIII° secolo)

Secondo la tradizione, la pieve fu fatta costruire tra il V° e il VI° secolo da Frediano, vescovo di Lucca e, nell’Alto Medio Evo, fu uno dei primi centri di evangelizzazione del territorio attorno a Lucca. Il nome deriva dalla foresta di lecci (ilices in latino) che nell’XI° secolo ricopriva la collina. Con il passare degli anni l’importanza della pieve aumentò al punto tale che si resero necessarie alcune ristrutturazioni. L’ampliamento avvenne nella seconda metà del XIII° secolo, in sintonia con l’aumento della popolazione. I restauri eseguiti nel XX° secolo hanno rimosso le modifiche effettuate precedentemente e ripristinato l’aspetto originale di questo autentico gioiello dell’arte romanica.
La costruzione ha un aspetto sobrio, tipico del periodo longobardo, senza fregi ornamentali nei capitelli e nelle architravi. L’impianto è a pianta basilicale con tre navate, diviso da archi a tutto sesto impostati su pilastri in pietra calcarea e conclusi da una sola abside. La fonte battesimale a immersione, una vasca rettangolare, è di stile semplice. Il trittico di marmo posto sopra l’altare maggiore riproduce la Madonna con Bambino tra San Pantaleone e San Giovanni Battista. Gli altari laterali sono sormontati da due affreschi: Madonna con Bambino e Crocifissione che risalgono, rispettivamente, al XIII° e al XVII° secolo. Pregevole è anche il campanile, ornato da merli ghibellini: era infatti stato costruito nel secolo IX° originariamente come torre di guardia e di avvistamento.

Monumenti e luoghi da visitare

Massarosa - Villa GinoriVilla Ginori

Villa Martellini

villa martelliniZona: Versilia
Comune: Massarosa (LU) – località Stiava
Tipo: villa storica (XVIII° secolo)
Indirizzo: via Camporomano
Tel.: +39 0584 92231
Sito: www.fattoriacamporomano.it
Orari: su appuntamento

Risalente al XVIII° secolo è una delle più importanti ville del territorio di Massarosa. L’edificio ha forma di parallelepipedo, due facciate principali affiancate da una scala a doppia rampa e due giardini.

Villa Baldini

Zona: Versilia
Comune: Massarosa (LU) – località Compignano
Tipo: villa storica (XVIII° secolo)
Indirizzo: via della Chiesa, 1394
Tel.: +39 0584 97006
Email: info@gruppobaldini.it
Sito: lafattoriadicompignano.com

Nella Villa Baldini a Compignano, probabilmente una delle  più prestigiose della zona, Paolina Bonaparte, sorella di Napoleone, trascorse cento giorni di domicilio obbligato prima di essere espulsa da Lucca (1815). La villa è stata edificata seguendo una tipologia molto diffusa all’epoca, quella delle ville medicee.  Oltre all’edificio principale e al giardino, c’è una fattoria con produzione di olio extravergine di oliva.

Siti archeologici

Villa dei Venulei

Terme romane di Massaciuccoli e Villa dei Venulei

termeZona: Versilia
Comune: Massarosa (LU) – località Stiava
Tipo: sito archeologico romano (II° secolo d.C.)

Le terme romane, comunemente denominate “Il Bagno” o “Le Buche di Nerone”, sono situate alla base del Monte Aquilata e sono uno dei più importanti siti archeologici della Versilia. Risalgono al I°-II° secolo d.C. ed erano parte integrante del complesso residenziale denominato Villa dei Venulei. La villa, che originariamente sovrastava l’impianto termale, fu costruita agli inizi del I° secolo d.C. per i Venulei, una famiglia pisana di rango senatorio. Era articolata su due terrazzi: quello superiore dedicato agli ambienti residenziali e quello inferiore dove c’era un ampio ninfeo e l’impianto termale. Il sistema di riscaldamento utilizzava condutture di terracotta che attraversavano le intercapedini dei pavimenti e dei muri; questo sistema era così efficiente che negli ambienti più caldi la temperatura raggiungeva anche i 50°-60°C.

Riserve naturali

Massarosa - Lago MassaciuccoliLago di Massaciuccoli

Parco regionale di Migliarino - San Rossore - Massaciuccoli

parco migliarinoZona: Versilia
Provincia di Pisa: Pisa città, San Giuliano Terme, Vecchiano
Provincia di Lucca: Massarosa, Viareggio
Tipo: area naturale regionale protetta
Centro Visite Tenuta San Rossone: località Cascine Vecchie – Pisa (PI)
Tel.: +39 050 530101 / +39 050 549111
Sito: www.centrovisitesanrossone.it / www.parcosanrossore.org
Email: visiters@tin.it / parco@sanrossore.toscana.it
Centro Visite Villa Medicea di Coltano: via di Palazzi, 21 – località Coltano – Pisa (PI)
Tel.: +39 050 989084
Centro Visite La Sterpaia: via Sterpaia, 16 – località La Sterpaia – Pisa (PI)
Tel.: +39 050 533601
Sito: www.casalelasterpaia.it
Email: sterpaia@copisa.it

Il territorio del parco si estende sulla fascia costiera delle province di Pisa (comuni di Pisa, San Giuliano Terme, Vecchiano) e di Lucca (Massarosa, Viareggio). Include inoltre alcune aree omogenee quali il Lago di Massaciuccoli, le foci dei fiumi Arno, Fiume Morto e Serchio, la Tenuta di San Rossore, le pinete del Tombolo, di Migliarino e della Macchia Lucchese. È inclusa nel parco anche l’Area Marina Protetta Secche della Meloria, appartenente al comune di Livorno. All’interno del parco ci sono edifici rurali storici quali la Fattoria di Vecchiano, la Fattoria di Massaciuccoli, la Tenuta di Coltano.
Nell’area attorno alle tenute, che originariamente appartenevano al Granducato di Toscana, venivano svolte principalmente la produzione di legname, lo sfruttamento delle praterie per il pascolo di animali di proprietà (bovini, cavalli, suini) oppure la pesca e la caccia. Le notevoli dimensioni del parco comprendono un’area boschiva dove sono comuni gli alberi di pioppo, ontano, frassino, leccio e pino. La fauna è costituita da una notevole varietà di uccelli tra i quali il germano reale, gli aironi, i trampolieri, i gabbiani e le anatre. Sono inoltre presenti diversi mammiferi di media e piccola taglia, tra i quali il daino, il cinghiale, il coniglio selvatico e la volpe rossa. Ci sono alcuni elementi rari come la drosera (pianta carnivora).

parco san rossore1L’attuale territorio del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli include 14 riserve naturali e 33 itinerari adatti non solo al turismo, ma anche alla ricerca scientifica e alla didattica naturalistica. Le attività possibili sono molteplici: dalle escursioni a piedi a quelle a cavallo, in bicicletta, in canoa, a campi di soggiorno estivi con corsi di aggiornamento e specializzazione per insegnanti e guide ambientali, a quella di stage naturalistici di formazione ambientale. Oltre le attività di coltivazione di prodotti agroalimentari e la raccolta del pinolo, accanto all’allevamento bovino e caprino notevole e di lunga tradizione è l’ippica che lega l’allevamento alle attività sportive, con la presenza dell’Ippodromo di San Rossore, detto anche Prato degli Escoli.
Il parco è suddiviso in fattorie e tenute, che determinano le distinte zone in cui è stato organizzato. Di queste vanno segnalate:

– Macchia Lucchese, Lago di Massaciuccoli e Tenuta Borbone
– Padule Meridionale e Fattoria di Vecchiano
– Tenuta di Migliarino
– Tenuta di San Rossore
– Tenuta di Coltano e Castagnolo
– Tenuta di Tombolo e Arnovecchio

Il parco è accessibile a piedi, in bicicletta, a cavallo o carrozze. Le visite guidate si svolgono, inoltre, a cavallo e con carrozze. La Macchia Lucchese, il Lago di Massaciuccoli, la Tenuta di Coltano e parte delle tenute di Migliarino e di Tombolo sono visitabili liberamente.

lago massaciuccoli2Lago di Massaciuccoli

Zona: Versilia
Comune: Massarosa (LU) e Viareggio (LU)
Tipo: area umida naturale protetta
Servizi: visite guidare LIPU

In epoca romana era conosciuto come come Lago delle Fosse Papiriane. La sua fama è essenzialmente legata al compositore Giacomo Puccini che sul lago andava a caccia. Il musicista abitò a lungo in una bella villa in riva al lago stesso e qui è sepolto, in una località che, in suo onore, è stata ribattezzata Torre del Lago Puccini (comune di Viareggio). Nel lago sono presenti tipiche piante palustri come la cannuccia di palude, la ninfea, la lisca. Nell’area vivono stabilmente il falco di palude, l’airone, la garzetta, il germano reale. Nei pressi di Villa Ginori c’è una numerosa garzaia di aironi rossi (almeno 70 coppie).

Lago di Massaciuccoli

Lago MassaciuccoliZona: Versilia
Comune: Massarosa (LU)  e Viareggio (LU)
Tipo: area umida naturale protetta
Servizi: visite guidare

In epoca romana era conosciuto come Lago delle Fosse Papiriane. La sua fama è essenzialmente legata al compositore Giacomo Puccini che sul lago andava a caccia. Il compositore abitò a lungo in una bella villa in riva al lago e qui è sepolto, in una località che, in suo onore, è stata denominata Torre del Lago Puccini (comune di Viareggio). La maggior parte dei canali e dei fossi attorno al lago furono scavati in varie epoche, sia per bonificare dalla malaria le zone paludose che per l’estrazione della torba, utilizzata come combustibile per le fornaci. Inoltre, fino a tempi recenti, l’estrazione di sabbia silicea per la fabbricazione del vetro ha sottratto centinaia di ettari all’ambiente naturale. Nell’area sono presenti tipiche piante palustri come la cannuccia di palude, la ninfea, la lisca.

massaciuccoli1Inoltre ci sono le più vaste estensioni di falasco esistenti in Italia ed ampie estensioni di sfagno, entrambe di notevole valore ambientale. In passato il falasco era raccolto localmente ed usato, soprattutto, come strame nelle stalle.  Il lago e l’insieme di fossi e canali erano fino ad un recente passato una tappa importante per tutti gli uccelli migratori. Nell’area vivono stabilmente il falco di palude, l’airone cenerino, l’airone bianco maggiore e l’airone guardabuoi, la garzetta, il germano reale e, nei canneti, il cannareccione. Nei pressi di Villa Ginori c’è una numerosa garzaia di aironi rossi (almeno 70 coppie).  Durante la stagione primaverile e quella estiva sul lago si svolgono varie attività sportive, in particolare canottaggio, canoa e vela. Le visite guidate sono organizzate dalla LIPU.

ITINERARI

Percorsi

Strada del Vino e dell'Olio di Lucca, Montecarlo e Versilia

stradavinoeolioZona: Piana di Lucca, Versilia, Valle del Serchio
Comuni: Altopascio, Camaiore, Capannori, Lucca città, Massarosa, Montecarlo, Pietrasanta, Seravezza
Informazioni: Associazione Strada del Vino e dell’Olio di Lucca, Montecarlo e Versilia – Via di Celli, 52 – località San Gennaro -Capannori (LU)
Tel. +39 0583 909034 / +39 348 0368293
Email: info@stradavinoeoliolucca.it
Sito: www.stradavinoeoliolucca.it

La Strada del Vino e dell’Olio di Lucca, Montecarlo e Versilia attraversa un territorio ricco di paesaggi naturali e di colori. Infatti tutta la provincia di Lucca contiene una spettacolare varietà di ambienti naturali – mare, monti, valli, colline – e di centri storici, vivi custodi di una cultura millenaria, spesso anche punti di forza della civiltà rurale. È un percorso ideale per un’escursione in bicicletta oppure in automobile, iniziando dalle suggestive pendici del villaggio Pieve S. Stefano fino alla località San Gennaro e, oltre Montecarlo, verso le colline attorno a Porcari e Altopascio, dove il paesaggio è scandito dalla tradizionale geometria dei filari di olivi e vigne. L’itinerario può eventualmente proseguire in direzione della Versilia oppure risalire parte della Valle del Serchio.
Durante tutte l’anno sono organizzati eventi che permettono conoscere i prodotti di alta qualità enogastronomica della zona, oltre che apprezzare l’ospitalità dei numerosi alberghi, agriturismi, altre strutture ricettive e degli ottimi ristoranti.

CULTURA

Storia

Il territorio fu abitato fin dall’epoca preistorica come confermano le cave silicee nei pressi del Lago di Massaciuccoli. Ceramiche databili al IV°-III° secolo a.C., rinvenute in località Castellaccio, sono invece le più rilevanti tracce della presenza etrusca. Sottomessi definitivamente i popoli Liguri-Apuani (180 a.C.), Roma riuscì ad occupare tutta la Versilia e, soprattutto, a completare la rete viaria verso nord. Attorno al Lago di Massaciuccoli ci sono le più significative vestigia del periodo romano: una grande villa, di cui si sono conservati parte degli ambienti abitativi e dei locali di servizio, e un ampio complesso termale. Il borgo, forse sviluppatosi nel X° secolo attorno a una villa di epoca romana, divenne il centro amministrativo della zona. Il nome Massagrausi, poi trasformato in Massarosa, significa “proprietario di vasto appezzamento agricolo” e sarebbe di origine germanica. Le incursioni dei saraceni lungo tutta l’attuale Versilia provocarono l’incastellamento di vari borghi, ivi compresa Massarosa. Le origini del castello  risalgono al 1087.
Il borgo e alcune delle terre collegate furono più di una volta al centro di complesse dispute con feudatari locali, nel corso delle quali non mancarono anche distruzioni e scontri armati.  Nel 1242 il castello di Massarosa fu addirittura occupato militarmente per ordine dell’Imperatore Federico II°. Ai primi del XIV° secolo il castello fu assaltato dalle soldatesche di Uguccione della Faggiola che lo distrussero assieme ai vicini castelli di Aquilata e di Chiatri. Verso la fine del XIV° secolo la città di Lucca si assicurò definitivamente il controllo del territorio di Massarosa che, da quel momento, seguì le vicende della città fino all’Unità d’Italia.

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire

Alberghi

Albergo Ristorante La Chandelle

Via Casa Rossa, 303 – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 938290
www.lachandelle.it
info@lachandelle.it

Hotel Le Rotonde

Via del Porto, 15 – località Massaciuccoli – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975439
www.lerotonde.it
info@lerotonde.it
servizi: parcheggio, piscina, parco, giochi all’aperto per bambini, bar, ristorante, terrazza, TV

Hotel Colle Paradiso

Via per Chiatri, 3306 – località Monte Quiesa – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975800

Hotel Sony Meublé

Via della Chiesa, 8 – località Bargecchia – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 954000

Hotel Villa Rosa

Via delle Sezioni, 57 – località Corsanico – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 954707

Hotel Marnie

Via Sarzanese, 366 – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 93088
www.hotelmarnie.it
info@hotelmarnie.it

Hotel Cecco di Nara

Via Sarzanese – località Bozzano – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975192/ +39 335 281660
www.ceccodinara.it
ceccodinara@gmail.com

Hotel Le Rotonde

Via del Porto, 15 – località Massaciuccoli – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975439
www.lerotonde.it
info@lerotonde.it

Agriturismi

Agriturismo Fattoria di Camporomano

Via di Camporomano, 15 – località Piano della Quercione – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 92231
www.fattoriacamporomano.it
info@fattoriacamporomano.it
servizi: piscina, programmi della Fattoria Didattica, corsi di cucina, yoga

Agriturismo Le Querce di Corsanico

Via delle Querce, 200 – località Corsanico – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 954680
www.quercedicorsanico.com
info@quercedicorsanico.com
servizi: ristorante, TV, piscina, tennis tavolo, calcio balilla, sala biliardo, sala fitness, mountain bikes

Agriturismo Al Valentino

Via Valentino, 202 – località Stiava – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 1785006
www.alvalentino.it
info@alvalentino.it

Agriturismo Bonifica della Casa Rossa

Via Pietra a Padule, 5102 – località Massaciuccoli – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975448
www.agriturismocasarossa.com
info@agriturismocasarossa.it

Agriturismo Villa Cenami

Piano di Conca – via Conca di Sotto, 296 – località Stiava
Tel. +39 338 379 6918
villacenami.com
info@villacenami.com

Agriturismo Fattoria di Camporomano

Via di Camporomano, 15 – località Pian del Quercione – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 92231
www.fattoriacamporomano.it
info@fattoriacamporomano.it

Agriturismo Il Casone 1729

Al Casone – via delle Fonti, 369 – località Piano di Mommio – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 998770
www.ilcasone1729.com
info@ilcasone1729.com

Agriturismo Il Chicco d’Oro

Via Calagrande, 1268 – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 99466
www.il-chicco-d-oro.it
lucaantongiovanni@hotmail.com

Agriturismo Il Colle del Sole

Via Coli e Spezi, 2924 – località Piano del Quercione – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584939700
www.agriturismoilcolledelsole.it
info@agriturismiilcolledelsole.it

Agriturismo La Ninfea

Cagliana – via Sarzanese Sud, 537 – località Bozzano – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 93436/ 347 9935706
www.agriturismolaninfea.com
info@agriturismolaninfea.com

Agriturismo Monte d’Oro

Via della Villa Terrazze, 1238 – località Piano di Mommio – Massarosa (LU)
Tel. +39 347 9173322
nicopist@gmail.com
servizi: piscina

Agriturismo Il Nido fra gli Olivi

Località Piano di Mommio – Massarosa (LU)
Tel. +39 389 0540598

Bed & Breakfast

B&B Al Piano di Sopra

Piazza della Stazione, 61 – località Bozzano
Tel. +39 0584 938130
www.alpianodisopra.it
alpianodisopra@hotmail.it

B&B La Ventura For Holiday A e B

Via Don Minzoni, 113 – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584939822

B&B Casa Matilde

Via di Fondineto, 368/A – località Piano di Mommio – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 997031

B&B Casale delle Fate

Via Giuseppe Giusti, 67 – località Piano di Mommio – Massarosa (LU)
Tel. +39 329 8111161
casaledellefate@alice.it

B&B Piaggetta

Piaggetta – via Piaggetta, 863 – località Quiesa – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 93277

B&B Il Trebbio

Via Colle, 836 – località Bargecchia – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 954221
www.iltrebbio.com
bedandbreakfast@iltrebbio.com

B&B Le Ginestre

Via Sarzanese, 1238 – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 937281
www.bedandbreakfastleginestre.it
info@bedandbreakfastleginestre.it

B&B Conca di Sopra

Via delle Sezioni, 2620 – località Barghecchia – Massarosa (LU)
Tel. +39 335 5613814
www.concadisopra.it
info@concadisopra.it

B&B Orizzonte di Mare

Via di Compignano, 1705 – località Compignano – Massarosa (LU)
www.orizzontedimare.it
info@orizzontedimare.it

B&B Sunrise

Via Bicchio, 95/C – località Quiesa – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975297
www.sunrisebeb.com
info@sunrisebeb.com

B&B Tenuta Mariani

Via Crocicchio, 525 – località Bozzano – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975714/ +39 3497841631
www.tenutamariani.it
info@tenutamariani.it

B&B Villa Mirella Rooms For Rent

Via del Valentino, 623 – località Piano di Conca – Massarosa (LU)
mirellab1@alice.it

B&B Villa Viviani

Via Sarzanese, 2002 – località Quiesa – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975777
info@villaviviani.com

B&B La Casa dei Limoni

Via Pietra a Padule, 85 – località Quiesa – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975267
lacasadeilimoni@interfree.it

B&B Colle Wanda

Via della Porto, 73 – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 976582
www.collewanda.it
info@collewanda.it

Case vacanze/residence

Casa vacanze Frantoio del Monte

Montagna – Via Sarzanese 2989 – località Quiesa – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 975218
www.frantoiodellamonte.com
info@frantoiodellamonte.com

Casa vacanze Dotel Versilia Country Club

Via Fondineto, 522 – località Piano di Mommio – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 1855070
www.dotelversilia.it
info@dotelversilia.it

Casa vacanze Villa Chelucci Il Castello

Via del Castello, 103 – località Gualdo – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 952201
www.ilcastellodigualdo.it
federico@ilcastellodigualdo.it

Residence Il Frantoio di Corsanico

Il Frantoio – via del Castellare, 21 – località Corsanico – Massarosa (LU)
Tel. +39 0585 631665
www.frantoiodicorsanico.it
info@frantoiodicorsanico.it
servizi: TV, piscina

Residence Prunali

Via Ficaia, 58 – località Piano del Quercione – Massarosa (LU)
Tel. +39 0584 93353
www.residenceprunali.it
info@residenceprunali.it