Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termometro_aulla

Gallicano, la ricompensa del legionario

Gallicano-StemmaIl villaggio di Gallicano è situato all’inizio della Garfagnana ed è arroccato sulla destra del torrente Turrite. Nell’abitato spiccano la chiesa di San Jacopo, vera opera d’arte della dell’architettura romanica, e il Palazzo Comunale, sotto il cui loggiato si trova un tondo di ceramica Della Robbia raffigurante una Madonna con Bambino. Importante anche è la fontana pubblica di Via Cavour, anch’essa con decorazioni Della Robbia. Nei dintorni ci sono numerosi e deliziosi borghi collinari.

ZONA

Garfagnana
TIPO cittadina di villeggiatura
COORDINATE 44°4′0″N 10°26′0″E
ALTITUDINE186 metri s.m.l.
PRODOTTI
SPORT trekking escursionistico, ciclismo
CONFINI Barga, Borgo a Mozzano, Castelnuovo in Garfagnana, Coreglia Antelminelli, Fabbriche di Vergemoli, Fosciandora, Molazzana (LU)

gallicano mappaInformazioni Turistichelucca map

Comune di Gallicano
Via Bertini 2 – 55027 Gallicano (LU)
Tel.: +39 0583 73071
www.comune.gallicano.lu.it

Ufficio Turismo

Piazza del Popolo – 55027 Gallicano (LU)

Tel.: +39 0583 74579

info@prolocogallicano.it

www.prolocogallicano.it

COSA VEDERE

Chiese

Chiesa di San Jacopo

San JacopoZona: Garfagnana
Tipo: chiesa romanica (XV° secolo)

Il castello di Gallicano fu costruito verso la fine del XII° secolo ma ricostruito a causa dei danni riportati durante la rivolta contro Lucca. Da questo momento iniziò una fase di progressivo rafforzamento che, per mezzo di una serie di ampliamenti di notevoli entità, lo trasformerà in una vera fortezza. Nel 1485 la popolazione ottenne l’autorizzazione ad abbattere la pieve, ubicata fuori dal castello, per poter costruire un nuovo mastio all’interno del fortilizio, dentro il quale verrà anche edificata la nuova chiesa in stile romanico, intitolata a San Jacopo. All’interno c’è una bella pala d’altare in terracotta invetriata attribuita ad Andrea Della Robbia.

Monumenti e luoghi da visitare a Gallicano

Castello di Gallicano

rocca trassilicoZona: Garfagnana
Tipo: fortificazione medievale (XII° secolo)

Fu costruito verso la fine del XII° secolo ma ricostruito a causa dei danni riportati durante la rivolta contro Lucca. Da questo momento iniziò una fase di progressivo rafforzamento che, per mezzo di una serie di ampliamenti di notevole entità, lo trasformò in una vera fortezza. Nel 1485 la popolazione ottenne l’autorizzazione ad abbattere la pieve, ubicata fuori dal castello, per poter costruire un nuovo mastio all’interno del fortilizio, dentro il quale verrà anche edificata la nuova chiesa. Le tracce di questa costruzione sono ancora ben visibili. All’interno della chiesa c’è una bella pala d’altare in terracotta invetriata attribuita ad Andrea Della Robbia.

Riserve Naturali

Parco Regionale delle Alpi Apuane

Val serenaia4

Provincia di  Lucca: Camaiore, Careggine, Fabbriche di Vergemoli, Gallicano, Minucciano, Molazzana, Pescaglia, Seravezza, Stazzema, Vagli
Provincia di Massa: Carrara, Casola in Lunigiana, Fivizzano, Massa, Montignoso
Tipo: parco naturale
Sito: www.parcapuane.it
Centri visite
1: Località Filanda – Forno di Massa – Massa (MS); tel. +39 0585 315300; email info@parcoapuane.it
2: Piazza delle Erbe, 1 – Castelnuovo di Garfagnana (LU); tel. +39  0583 644242; email garfagnana@tin.it
3: Via Corrado del Greco, 11 – Seravezza (LU); tel. +39 0584 756144; email  info@prolocoseravezza.it

Orari: tutti i giorni 9.00-13.00; nel pomeriggio orari differenziati (consultare il sito)
Servizi: prenotazione guide, internet point, bookshop

Il territorio

Copia di SAM_8274Le Alpi Apuane si caratterizzano per la morfologia assai aspra, con valli profondamente incise e versanti imponenti e molto inclinati. Le Alpi Apuane sono note per la bellezza dei marmi, per i profondi burroni e per le grandi cavità e grotte del sottosuolo. Qui c’è un labirinto impressionante di gallerie e pozzi con più 1.300 grotte di varia grandezza, in gran parte visitabili con un’adeguata attrezzatura e con la presenza di una guida speleologica. In alcune grotte sono state trovate tracce di presenza umana risalente al Paleolitico (uomo di Neanderthal).

Le Alpi Apuane sono attraversate da una fitta rete di sentieri, alcuni dei quali piuttosto impegnativi, e quindi da percorrere con molta attenzione. Non mancano anche alcune vie attrezzate con cavi metallici, adatte a persone esperte, da percorrere con materiale adeguato. Ovviamente ci sono molte “vie” tipicamente alpine. I rilievi più importanti sono, da Nord verso Sud: Monte Sagro (m. 1.748 ), Pizzo d’Uccello (m. 1.781), Monte Pisanino (m. 1.947, il più alto delle Alpi Apuane), Monte Tambura (m. 1.895), Monte Corchia (m. 1.676), Monte Altissimo (m. 1.589), Pania della Croce (m. 1.858), Monte Procinto (m. 1.147).

Le grotte e i sentieri

Nel territorio della Garfagnana, le grotte di maggiore importanza dal punto di vista mineralogico e che offrono la possibilità di effettuare escursioni e visite guidate al loro interno sono: Grotta del Vento (localitò Fornovolasco – comune di Fabbriche di Vergemoli – LU), Antro del Corchia (località Levigliani – comune di Stazzema – LU), Orrido di Botri (Bagni di Lucca – LU) e Grotte di Equi Terme (località Equi – comune di Fivizzano – MS).

parco alpi apuane1All’interno del Parco Regionale delle Alpi Apuane esiste una grande rete di sentieri che possono essere percorsi a piedi, in bicicletta, alcuni a cavallo per più di 60 chilometri tra stradine e mulattiere. La rete dei sentieri nel Parco, circa un centinaio, sono quelli segnalati dal Club Alpino Italiano. A questi si aggiungono gli itinerari più lunghi, come il Garfagnana Trekking, l’Apuane Trekking, il Lunigiana Trekking o l’Alta Via delle Apuane. Prima di affrontare ogni percorso si consiglia di dotarsi di carte dettagliate, di verificare l’agibilità dello stesso e le condizioni meteorologiche.

Rifugi e Bivacchi nelle Alpi Apuane

Le Alpi Apuane sono montagne molto frequentate per l’attrattiva escursionistica e alpinistica. Di conseguenza sono molti i rifugi e anche i semplici bivacchi presso i quali sostare per rifocillarsi e anche pernottare. Qui di seguito le strutture disponibili nella Provincia di Lucca.

  • Rifugio Donegani, m. 1.150, di fronte al Monte Pisanino, località Orto di Donna, Minucciano (LU), tel. +39 340 1509327 oppure +39 348 6520820; aperto dal 1 aprile al 31 ottobre, 52 posti letto. Raggiungibile in automobile da Piazza al Serchio.
  • Rifugio G. del Freo, m. 1.180, di fronte alla Pania della Croce, località Foce di Mosceta, Stazzema (LU), tel. +39 0584 778007; gestori tel. +39 331 2952106 e +39 333 7343419; posti letto 48. Apertura estiva. Telefonare per informazioni su altri periodi.
  • Rifugio E. Rossi alla Pania, m. 1.609, tra la Pania Secca e la Pania della Croce, località Prati della Pania, Molazzana (LU), tel. +39 0583 710386; gestore tel. +39 0583 74095 e +39 348 3898003. Apertura: 20 giugno-10 settembre tutti i giorni; 11 settembre-10 giugno, solo festivi e prefestivi. Posti letto 22.
  • Rifugio Forte dei Marmi, m. 865, sotto il Monte Nona e il Procinto, località Alpe della Grotta, Stazzema (LU), tel. + 39 0584 777051, gestori tel. +39 328 0068070 e +39 338 8284628, fax +39 0187 715116, email federicapuccinelli@hotmail.com, apertura estiva e fine settimana, 25 posti letto.
  • Rifugio La Buca, m. 480, località Fornovalasco, Fabbriche di Vergemoli (LU), tel. +39 0583 722013, posti letto 21 in camere da 2-3-4 letti, apertura 20 marzo-20 dicembre.
  • Rifugio Orto di Donna, m. 1.500, località Val Serenaia, Minucciano (LU), tel. +39 347 3663542, posti letto 34; aperto tutti i fine-settimana e tutti i giorni di luglio e agosto.
  • Rifugio Val Serenaia, m. 1.100, all’imbocco della valle omonima, Minucciano (LU), tel. +39 349 1424641, posti letto 20, camping annesso, aperto tutti i fine-settimana e tutti i giorni di luglio e agosto, raggiungibile in automobile da Piazza al Serchio.
  • Rifugio La Quiete e Il Robbio, m. 995, località Prati del Puntato, Stazzema (LU), tel. +39 0585 45440, 35 posti letto, gestore tel. +39 338 9350953; aperto tutto l’anno ma solo su prenotazione.

Località nei dintorni di Gallicano

Borghi nel territorio di Gallicano

trassilicoNel territorio ci sono alcuni piccoli borghi arroccati sulle colline e circondati da boschi di castagni.

Innanzi tutto Cardoso, con la suggestiva chiesa del 1220 intitolata a San Genesio, le numerose fontane e la vicina grotta Buca di Castelvetere.

Verni e Campo sono due villaggi d’impronta medievale risalenti al XIII° secolo.

Bolognana è situata lungo la vecchia via Ludovica, a poca distanza dal fiume Serchio. Una storia un poco leggendaria riferisce che, all’interno del castello (ora scomparso), era sepolta una campana d’oro. Nonostante alcune ricerche effettuate non è mai stata rintracciata.

verniFiattone, Campia e Perpoli hanno conservato ruderi delle antiche fortificazioni.

A Trassilico c’è la chiesa di Sant’Elisabetta, costruita nel 1577 e destinata ai pastori, e le rovine della rocca, un tempo una delle più strategiche della valle del Serchio.

COSA FARE

Eventi a Gallicano

Palio di San Jacopo

Tipo: folcloristico
Periodo: 25 luglio

È una competizione, coincidente con i festeggiamenti del patrono, in cui si sfidano i tre rioni della cittadina: Bufali, Monticello e Borgo Antico. I rioni devono costruire carri allegorici inerenti il tema che viene scelto da un gruppo di giudici. Vengono poi preparate coreografie e costumi con cui i figuranti accompagnano ogni carro. Il rione vincitore riceve il “cencio”, uno stendardo che simboleggia la vittoria.

Fiaccolata Natalizia

fiaccolata nataliziaTipo: festa religiosa
Periodo: dicembre

È una delle più note celebrazioni natalizie di tutta la Garfagnana. Centinaia di persone, che percorrono i vari sentieri della vallata illuminandoli con le fiaccole, creano uno spettacolo molto suggestivo.

CULTURA

Storia

gallicanoIl nome del villaggio deriva direttamente da quello di un legionario, Cornelio Gallicano, al quale fu donato un terreno in questa zona quale ricompensa per gli anni di servizio. Le notizie successive risalgono al X° secolo quando la zona, incluso il castello, divenne proprietà della famiglia Corvaia, originaria di Lucca. Allo sviluppo del primo nucleo abitato contribuì anche il sistema viario nella valle del fiume Serchio, ancora essenzialmente costituito dalla Via Clodia Nova, di epoca romana. Era una strada che risaliva tutta la Garfagnana e, superato un valico, terminava in Lunigiana (provincia di Massa Carrara). Nel Medio Evo parte del tracciato romano continuò a essere utilizzato e, successivamente, fu integrato nella Via del Volto Santo, un’importante variante alla Via Francigena (o Romea). Istigati dal fuoriuscito di Lucca Rolando Antelminelli, nel 1370 gli abitanti si ribellarono alla città.

trassilico2Ma, dopo circa un anno, Gallicano fu costretto a giurare nuovamente fedeltà a Lucca. Da quel momento iniziò una rivalità tra la città e i duchi di Modena per ottenere il controllo della zona. All’origine della disputa c’erano motivi commerciali: l’importanza delle coltivazioni di canapa (e relativa tessitura) e il fiume Serchio, ricco di pesce. Le dispute tra i due stati ebbero fine solo con l’intervento del Papa Nicolò V° che, a metà del XV° secolo, decise di assegnare la cittadina a Lucca. Successivamente Gallicano seguì tutte le vicende della città fino al 1847, quando fu aggregato alla Garfagnana, che era già stata quasi completamente trasferita al Ducato di Modena. Dopo l’Unità d’Italia la cittadina divenne un comune autonomo.

GASTRONOMIA

Piatti tipici 

Focaccia leva – piatto tradizionale accompagnato da fagioli giallorini “all’uccelletto” e salsiccie

Minestrella – zuppa che contiene ben 30 erbe di campo

Mignecci di formentone – focaccine di granturco

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire

Alberghi

Hotel Campia

Via Ponte di Campia – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 766039

Hotel Mediavalle

Via Roma, 73/A – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 730074

Hotel Tre Castelli

Via Colle Acinaia, 3 – località Turritecava – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 709999/ +39 392 0581861

Hotel Flamingo

Via Colle Acinaia, 8 – località Turrite Cava – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 709999/ +39 347 5067539
www.ilflamingo.it
info@ilflamingo.it

Agriturismi

Agriturismo Al mulino del Fortunato

Via Giovanni Pascoli, 67 – località Broglio – Gallicano (LU)
Tel. +39 338 9897877/ +39 338 9897877
www.almulinodelfortunato.it
info@almulinodelfortunato.it

Agriturismo Summer

Località Verni – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 767098/ +39 328 7358206
www.agriturismosummer.it
info@agriturismosummer.it

Agriturismo La Capannella

Capannella – località Campo – Gallicano (LU)
Tel. +39 328 6016253

Agriturismo Il Palio

Via Fondovalle – località Tre Canali – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 86377/ +39 346 5114120

Agriturismo La Borraccia

Borraccia – località Campo – Gallicano (LU)
Tel. +39 328 0091382/ +39 347 4497024
laborraccia@hotmail.it

Agriturismo La Radice

Campiglia – località Verni – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 767010/ +39 39 347 6146841
www.agriturismolaradice.it
agr.laradice@libero.it

Bed & Breakfast

B&B Da Zaira

Via della Torre – località Verni – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 767002

B&B Rustico Sara & Cottage Giusy

Via della Chiesa, 3 – località Brucciano – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 760416/ +39 347 1672613
www.bbtoscana.it
info@bbtoscana.it

B&B Rugiada

Via G. Pascoli, 60 – località Gallicano
Tel. +39 055 8952706

B&B Il Sole

Via Roma, 48 – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 730169
xoomer.virgilio.it/bedandbreakfast.ilsole
ilsole.gallicano@alice.it

B&B Eliseo

Via Cavour, 28 – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 74031
www.eliseo.info
eliseo@eliseo.info

Affittacamere In Castello

Via Castello, 9 – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 74221/+39 349 8452424
www.incastello.it
adolfodaprato@virgilio.it

Case vacanze/residence

Casa vacanze Hermitage Holidays

Località Capanne – Gallicano (LU)
Tel. +39 0583 394460
hermitageholidays@hotmail.com