Scegli cosa vedere e fare a Fabbriche di Vergemoli

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_cantagallo

Fabbriche di Vergemoli dove c’è la Grotta del Vento

“…tra le mura di menta, piange chi esce, ride chi entra…”

Vergemoli-Stemmafabbriche stemmaIl territorio di Fabbriche di Vergemoli è nato dalla fusione di due precedenti comuni: Fabbriche di Vallico e Vergemoli. È dominato da due imponenti massicci appenninici, la Pania della Croce e la Pania Secca. Tutta la zona è ricca d’acqua che, in passato, forniva l’energia per le macine dei molti mulini e per i magli delle ferriere. Attualmente i numerosi torrenti alimentano il lago di Trombacco e la Polla Gangheri e numerosi sono gli allevamenti ittici che sfruttano l’abbondanza di acqua. Tra le maggiori attrattive della zona c’è la Grotta del Vento, una delle cavità naturali più conosciute d’Europa, inserita nel Parco Naturale Regionale delle Alpi Apuane. Quindi l’Eremo di Calomini, insolito esempio di costruzione addossata alla roccia viva. Nella zona sopravvivono ancora mestieri tradizionali legati alla raccolta della castagna e alla lavorazione del legno e del ferro.

ZONA

 Garfagnana
TIPO cittadina di villeggiatura
COORDINATE 43°59′55″N 10°25′44″E
ALTITUDINE 349 metri s.m.l.
PRODOTTI ferro battuto, botti, barili, castagne
SPORT trekking escursionistico, pesca amatoriale, canoa, arrampicata, torrentismo
CONFINI Borgo a Mozzano, Gallicano Molazzana, Pescaglia, Stazzema  (LU)

fabbriche di vallicoInformazioni  Turistichelucca map

Comune di Fabbriche di Vergemoli
Località Campaccio, 2 –  55020  Fabbriche di Vallico (LU)
Tel.: +39 0583 761944
www.comune.fabbrichedivergemoli.lu.it

Ufficio Turismo
Via del Giardino, 21 – 55020 Vergemoli (LU)
Tel.: +39 0583 764786

COSA VEDERE

Chiese

Chiesa di San Jacopo

vergemolisanquiricoZona: Garfagnana
Tipo: chiesa (XVI° secolo)
Indirizzo: Piazza Sant’Iacopo – località Vallico di Sotto

Fu costruita esattamente dove, in precedenza, era ubicato l’eremo agostiniano, soppresso a metà del XVI° secolo per mancanza di frati. Nel 1944, per iniziativa del parroco don Mario Rossi, nella chiesa fu riprodotta la grotta di Lourdes.

Eremo di Calomini

eremo-di-calominiZona: Garfagnana
Comune: Fabbriche di Vergemoli – località Calomini
Tipo: eremo (XII°- XVII° secolo)
Tel.: +39 0583 767003
Sito: www.eremocalomini.it
Orari: da aprile a settembre tutti giorni; da ottobre a marzo soltanto la domenica
Servizi: affitto di camere con TV e piscina (tel.: +39 0583 767041)

L’edificio è situato a ridosso di uno strapiombo roccioso ed è stato scavato quasi interamente nella roccia. In questo luogo particolarmente impervio, attorno all’anno Mille, la Madonna sarebbe apparsa in una grotta ad una giovane donna. Qui, attorno al XII° secolo, si ritirò un gruppo di eremiti che poi iniziò a dimorare in grotte scavate da loro stessi. Fu quindi costruita una prima piccola chiesa, anch’essa in parte scavata nella roccia. A partire dal XIV° secolo, parallelamente alla crescita della fama e della venerazione della Vergine della Grotta, la modesta costruzione fu oggetto di vari ampliamenti e vennero aggiunti anche nuovi edifici.

calomini La chiesa fu integralmente ricostruita nel XVII° secolo, ma la roccia viva cui si appoggia il complesso è tuttora visibile nel presbiterio e nella sagrestia. Anche il convento fu scavato nella roccia viva. A seguito della soppressione degli ordini religiosi decretata da Napoleone, l’eremo fu spogliato di tutti gli arredi sacri e le suppellettili e defraudato di tutti i terreni. Gli eremiti successivamente ritornarono e vi rimasero fino al 1868. Attualmente l’eremo è affidato all’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, seguaci della regola di San Francesco.
La sacra immagine della Vergine della Grotta (o Madonna della Penna), abbozzata in una statua di legno di salice, è oggetto di devozione. Molte persone vengono anche per bagnarsi con l’acqua che sgorga da una sorgente all’interno dell’eremo, che, si dice, produca giovamento e benefici.

Monumenti e luoghi da visitare a Fabbriche di Vergemoli

Grotta del Vento

Grotta-del-VentoZona: Garfagnana
Comune:
Fabbriche di Vergemoli – località Fornovolasco
Tipo:
grotta carsica
Tel.: +39 0583 722024
Email:
info@grottadelvento.com
Sito: www.grottadelvento.com
Orari:
tutti i giorni con partenza alle ore 10.00, 11.00, 12.00, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00, 18.00.
Ingresso: 
itinerario 1 € 9,00 intero, € 7,00 ridotto; itinerario 2  € 14,00 intero, € 11,00 ridotto; itinerario 3  € 20,00 intero, € 16,00 ridotto; percorso avventura 1 € 35,00, percorso avventura 2 € 50,00; supplemento navetta € 5,00
Servizi: guide e audioguide in lingua straniera, punto vendita di minerali e fossili, bar, area pic-nic

La grotta è situata lungo le pendici del Monte Pania, uno dei rilievi più pittoreschi delle Alpi Apuane, ed è al centro del Parco Regionale delle Alpi Apuane. La grotta è lunga circa 4.500 metri e ha un dislivello complessivo di circa 120 metri. La temperatura interna, costante per tutto l’anno, è di 10,7°C. Il vento che si percepisce (e che è all’origine del nome) è dovuto alla differenza di temperatura tra l’interno e l’esterno. All’interno della grotta sono stati rinvenuti vari reperti fossili, tra cui le ossa di alcuni esemplari di orso delle caverne.

grotta del ventoLa visita può essere effettuata scegliendo tra cinque diverse possibilità: tre itinerari, di durata e difficoltà diverse, e due “percorsi avventura”. L’itinerario di un’ora permette di visitare gallerie caratterizzate da grande abbondanza di concrezioni tutte attive e di diversi colori. L’itinerario di due ore comprende il precedente percorso e prosegue scendendo di 75 metri fino a raggiungere la parte più profonda della grotta, dove scorre un piccolo torrente. L’itinerario di tre ore comprende i primi due percorsi con l’aggiunta della risalita attraverso un pozzo perfettamente verticale alto circa 80 metri. I tre percorsi si svolgono su sentieri di cemento, dotati di corrimano e impianto elettrico. I due “percorsi avventura”, molto entusiasmanti ma adatti solo a chi non soffre di vertigini, attraversano un grande pozzo attrezzato solo con scale a pioli e corde. Il ritorno include un’avvincente discesa nel vuoto.

Ponte della Dogana

ponte della doganaZona: Garfagnana
Tipo: ponte storico

Unisce le due parti del villaggio scavalcando il torrente Turrite Cava che, in passato, segnava il confine tra la Repubblica di Lucca e il Ducato di Modena. La forma del ponte, piuttosto insolita, è a basto di mulo. Il ponte è sovrastato da una costruzione che, in passato, funzionava da dogana, mentre la parte inferiore conteneva celle di custodia.

Parchi e giardini

Parco Avventura di Levigliese

leviglieseZona: Garfagnana
Comune:
Fabbriche di Vergemoli – località Guerri
Tipo:
parco avventura tematico specializzato in arrampicata e torrentismo
Indirizzo: 
Località Guerri n. 3
Tel.:
+39 338 2015232 (Christian) / +39 345 1526406 (Carlo)
Email:
icaruscrane@virgilio.it
Ingresso:
pacchetto “Gruppo famiglia” €uro 10,00; pacchetto “Adventure” €uro 15,00; pacchetto “HydroClimbing” €uro 30,00 (base) e €uro 40,00 (avanzato); pacchetto “Trekking” €uro 20,00; pacchetto “Cuore di Pietra” €uro 20,00/25,00

Immerso nel verde e circondato dalle Alpi Apuane, il parco offre numerose attrazioni con vari gradi di difficoltà:
parco-avventura– nove pareti di arrampicata di difficoltà crescente
– una parete di arrampicata per i bambini
– tre percorsi di torrentismo per adulti
– un percorso di torrentismo per bambini
– un percorso sensoriale
– otto cascate asciutte per la discesa
– escursioni in canoa e gommone
– immersioni subacquee
– piattaforme per tuffi (da 3 a 16 metri)
– trekking lungo i sentieri della Garfagnana
– tre grotte da esplorare (su prenotazione)
– ponti tibetani e tirolesi

Il parco è dotato di chalet in legno per la sosta in un’area dove ci sono anche un campo di calcio, un maneggio e una piscina con spazio benessere e palestra.

Parco del Battiferro

leviglieseZona: Garfagnana
Comune:
Fabbriche di Vergemoli
Tipo:
parco avventura
Tel.:
+39 349 8452424 / +39 348 0154 880 / +39 328 6772917
Email:
adolfodaprato@virgilio.it / ferrucciobertoli@live.it / david.saisi@gmail.com
Sito:
www.garfagnanactivities.com
Apertura: tutti i fine-settimana di giugno e settembre; tutti i giorni di luglio e agosto
Servizi: fornitura di muta e casco per il  torrentismo

Immerso nel verde e circondato dalle Alpi Apuane, il parco consente di praticare varie attività all’aria aperta quali escursioni ambientali, visite a vecchie miniere e fornaci, arrampicata naturale, arrampicata sportiva, discesa con carrucola, torrentismo (canyoning).

Riserve Naturali

Parco Regionale delle Alpi Apuane

Val serenaia4

Provincia di  Lucca: Camaiore, Careggine, Fabbriche di Vergemoli, Gallicano, Minucciano, Molazzana, Pescaglia, Seravezza, Stazzema, Vagli
Provincia di Massa: Carrara, Casola in Lunigiana, Fivizzano, Massa, Montignoso
Tipo: parco naturale
Sito: www.parcapuane.it
Centri visite
1: Località Filanda – Forno di Massa – Massa (MS); tel. +39 0585 315300; email info@parcoapuane.it
2: Piazza delle Erbe, 1 – Castelnuovo di Garfagnana (LU); tel. +39  0583 644242; email garfagnana@tin.it
3: Via Corrado del Greco, 11 – Seravezza (LU); tel. +39 0584 756144; email  info@prolocoseravezza.it

Orari: tutti i giorni 9.00-13.00; nel pomeriggio orari differenziati (consultare il sito)
Servizi: prenotazione guide, internet point, bookshop

Il territorio

Copia di SAM_8274Le Alpi Apuane si caratterizzano per la morfologia assai aspra, con valli profondamente incise e versanti imponenti e molto inclinati. Le Alpi Apuane sono note per la bellezza dei marmi, per i profondi burroni e per le grandi cavità e grotte del sottosuolo. Qui c’è un labirinto impressionante di gallerie e pozzi con più 1.300 grotte di varia grandezza, in gran parte visitabili con un’adeguata attrezzatura e con la presenza di una guida speleologica. In alcune grotte sono state trovate tracce di presenza umana risalente al Paleolitico (uomo di Neanderthal).

Le Alpi Apuane sono attraversate da una fitta rete di sentieri, alcuni dei quali piuttosto impegnativi, e quindi da percorrere con molta attenzione. Non mancano anche alcune vie attrezzate con cavi metallici, adatte a persone esperte, da percorrere con materiale adeguato. Ovviamente ci sono molte “vie” tipicamente alpine. I rilievi più importanti sono, da Nord verso Sud: Monte Sagro (m. 1.748 ), Pizzo d’Uccello (m. 1.781), Monte Pisanino (m. 1.947, il più alto delle Alpi Apuane), Monte Tambura (m. 1.895), Monte Corchia (m. 1.676), Monte Altissimo (m. 1.589), Pania della Croce (m. 1.858), Monte Procinto (m. 1.147).

Le grotte e i sentieri

Nel territorio della Garfagnana, le grotte di maggiore importanza dal punto di vista mineralogico e che offrono la possibilità di effettuare escursioni e visite guidate al loro interno sono: Grotta del Vento (localitò Fornovolasco – comune di Fabbriche di Vergemoli – LU), Antro del Corchia (località Levigliani – comune di Stazzema – LU), Orrido di Botri (Bagni di Lucca – LU) e Grotte di Equi Terme (località Equi – comune di Fivizzano – MS).

parco alpi apuane1All’interno del Parco Regionale delle Alpi Apuane esiste una grande rete di sentieri che possono essere percorsi a piedi, in bicicletta, alcuni a cavallo per più di 60 chilometri tra stradine e mulattiere. La rete dei sentieri nel Parco, circa un centinaio, sono quelli segnalati dal Club Alpino Italiano. A questi si aggiungono gli itinerari più lunghi, come il Garfagnana Trekking, l’Apuane Trekking, il Lunigiana Trekking o l’Alta Via delle Apuane. Prima di affrontare ogni percorso si consiglia di dotarsi di carte dettagliate, di verificare l’agibilità dello stesso e le condizioni meteorologiche.

Rifugi e Bivacchi nelle Alpi Apuane

Le Alpi Apuane sono montagne molto frequentate per l’attrattiva escursionistica e alpinistica. Di conseguenza sono molti i rifugi e anche i semplici bivacchi presso i quali sostare per rifocillarsi e anche pernottare. Qui di seguito le strutture disponibili nella Provincia di Lucca.

  • Rifugio Donegani, m. 1.150, di fronte al Monte Pisanino, località Orto di Donna, Minucciano (LU), tel. +39 340 1509327 oppure +39 348 6520820; aperto dal 1 aprile al 31 ottobre, 52 posti letto. Raggiungibile in automobile da Piazza al Serchio.
  • Rifugio G. del Freo, m. 1.180, di fronte alla Pania della Croce, località Foce di Mosceta, Stazzema (LU), tel. +39 0584 778007; gestori tel. +39 331 2952106 e +39 333 7343419; posti letto 48. Apertura estiva. Telefonare per informazioni su altri periodi.
  • Rifugio E. Rossi alla Pania, m. 1.609, tra la Pania Secca e la Pania della Croce, località Prati della Pania, Molazzana (LU), tel. +39 0583 710386; gestore tel. +39 0583 74095 e +39 348 3898003. Apertura: 20 giugno-10 settembre tutti i giorni; 11 settembre-10 giugno, solo festivi e prefestivi. Posti letto 22.
  • Rifugio Forte dei Marmi, m. 865, sotto il Monte Nona e il Procinto, località Alpe della Grotta, Stazzema (LU), tel. + 39 0584 777051, gestori tel. +39 328 0068070 e +39 338 8284628, fax +39 0187 715116, email federicapuccinelli@hotmail.com, apertura estiva e fine settimana, 25 posti letto.
  • Rifugio La Buca, m. 480, località Fornovalasco, Fabbriche di Vergemoli (LU), tel. +39 0583 722013, posti letto 21 in camere da 2-3-4 letti, apertura 20 marzo-20 dicembre.
  • Rifugio Orto di Donna, m. 1.500, località Val Serenaia, Minucciano (LU), tel. +39 347 3663542, posti letto 34; aperto tutti i fine-settimana e tutti i giorni di luglio e agosto.
  • Rifugio Val Serenaia, m. 1.100, all’imbocco della valle omonima, Minucciano (LU), tel. +39 349 1424641, posti letto 20, camping annesso, aperto tutti i fine-settimana e tutti i giorni di luglio e agosto, raggiungibile in automobile da Piazza al Serchio.
  • Rifugio La Quiete e Il Robbio, m. 995, località Prati del Puntato, Stazzema (LU), tel. +39 0585 45440, 35 posti letto, gestore tel. +39 338 9350953; aperto tutto l’anno ma solo su prenotazione.

ARTIGIANATO

Prodotti artigianali

Ferro battuto, botti, barili

 Nella valle del torrente Turrite Cava sopravvivono ancora alcune tradizionali attività artigianali, essenzialmente legate all’agricoltura.

Fabbro fabbro

Nella località Gragliana è attivo uno dei pochi laboratori artigianali del ferro che utilizzano ancora un grosso maglio azionato ad acqua.

Mugnaio

In passato era un’attività molto diffusa, soprattutto per la macina delle castagne e, nel 1950, nella valle funzionavano circa 30 mulini. Recentemente l’amministrazione comunale ha ripristinato un mulino ad acqua del 1726. Le castagne devono essere macinate in questo mulino per avere la certificazione DOP-Denominazione Origine Protetta riconosciuta dalla Regione Toscana.

bottaioBottaio

Questo artigiano costruiva recipienti in legno di castagno – botti, barili, tini – ideali per la conservazione del vino. È sopravvissuto un solo laboratorio, ubicato a Focchia.

COSA FARE

Eventi

Boccabugia

boccabugiaTipo: culturale
Comune: Fabbriche di Vergemoli – località Vergemoli
Periodo: prima domenica di agosto

È una manifestazione culturale caratterizzata da un concorso di poesia estemporanea. Il concorso fu istituito a ricordo di Iacopo Vanni (1854-1911), soprannominato “Boccabugia”, perché aveva la capacità di rispondere usando le rime sempre con estrema facilità. Questo talento poetico divenne così noto nella zona, che la cittadina ha voluto organizzare una vera commemorazione di questo singolare personaggio.

Sport

Trekking, pesca e canoa

monte matannaDa Fabbriche di Vallico iniziano alcuni sentieri in direzione del Monte Matanna. Ai piedi del monte Penna, c’è la Buca di Castelvetere, un’ampia apertura che, nei secoli passati, fu probabilmente un luogo legato al culto della fecondità. Lungo il sentiero che attraversa le valli del Monte Palodina c’è San Luigi, una zona di alpeggio ricca di faggi e castagni, dove sorgono tipiche abitazioni di pastori.

Nei mesi compresi tra la primavera e l’autunno la valle del torrente Turrite Cava offre una molteplice scelta di attività all’aperto. Numerosi sentieri permettono di effettuare passeggiate nel verde, oppure di avventurarsi in escursioni più tecniche e difficoltose.

canoa fabbricheI torrenti della zona sono molto adatti alla pesca amatoriale. In alcuni dei corsi d’acqua è possibile praticare anche la canoa.

CULTURA

Storia

fabbriche 2I reperti della Buca di Castelvetere hanno confermato la presenza dell’uomo fin dal IV° secolo a.C. Varie popolazioni si avvicendarono nel territorio: prima i Liguri Apuani, poi i Romani e quindi i Longobardi. Fabbriche di Vallico ebbe origine da un convento di monaci agostiniani, l’eremo di San Giorgio e Galgano a Vallebona, fondato nel 1214. Nel XV° secolo il territorio, che comprendeva altri villaggi come Vergemoli, fu aggregato al Ducato di Modena, seguendone poi le sorti fino all’Unità d’Italia. Nel 1583 una lite, causata dal taglio di alberi da parte di lucchesi che abitavano nella zona di confine, degenerò in catastrofe e Vergemoli fu incendiata dalle milizie di Lucca. Un accordo di pace ristabilì un clima tranquillo che permise alla popolazione di sviluppare l’economia, concentrandosi prevalentemente sull’agricoltura. All’inizio del XVII° secolo i duchi di Modena avviarono i lavori per la ristrutturazione dei borghi di Fabbriche di Vallico e Vergemoli e il potenziamento delle esistenti fortificazioni difensive.

vergemoliIn passato l’agricoltura, soprattutto castagne e viticoltura, ebbe un ruolo fondamentale nell’economia locale. Fino alla fine del XIX° secolo contribuì al benessere della zona anche l’artigianato del ferro, avviato nel XIV° secolo. Attualmente l’agricoltura occupa oltre un quinto della popolazione attiva e fornisce, soprattutto, vino, olio e foraggi per i piccoli allevamenti locali. L’attività industriale è tutta concentrata in due cartiere.

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire a Fabbriche di Vergemoli

Agriturismi

Agriturismo Polle

Polle – località Vallico Sotto – Fabbriche di Vergemoli (LU)
Tel. +39 0583 761985

Agriturismo Azienda Agricola Poli Enrica

Fornione – località Vallico Sopra – Fabbriche di Vergemoli (LU)
pomate@tin.it

Agriturismo Il Fornione

Località Fornione – località Vallico Sopra – Fabbriche di Vergemoli (LU)
Tel. +39 0583 761996/ +39 347 1821924
info@ilfornione.it

Agriturismo Il Paradiso

Scena – Via S.Luigi – località Valico Sopra – Fabbriche di Vergemoli (LU)
Tel. +39 329 3147706

Case vacanze

Casa vacanze Da Serena

Località Valsozza – Fabbriche di Vergemoli (LU)
Tel. +39 0583 761712
serena-giusti@virgilio.it

Casa vacanze La Fornace

La Fornace – località Valico Sotto – Fabbriche di Vergemoli (LU)
Tel. +39 348 275 6586
www.fornacetime.it
fornacetime@gmail.com
servizi: forno a legna, barbecue, giardino, piscina, orti, programmi di trekking a cavallo, scuola di Wilderness, scuola di equitazione, corsi di mascalcia

Casa vacanze Eremo di Calomini

Località Eremo di Calomini – Fabbriche di Vergemoli (LU)
Tel. +39 0583 767041
www.eremocalomini.it
info@eremocalomini.it
servizi: stanze entrata indipendente, riscaldamento autonomo, biancheria, cassetta di sicurezza, piccola biblioteca, TV, piscina, wi-fi