Cosa vedere a Barga in Garfagnana

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_montemurlo

Barga, un ampio panorama dove visse il poeta Giovanni Pascoli

Barga-StemmaBarga è un delizioso borgo di aspetto medievale situato sul colle Remeggio in una posizione che domina la Valle del fiume Serchio. Nell’abitato sono da visitare il Duomo di San Cristoforo e il Museo Civico. Nel territorio, in posizione collinare, ci sono numerosi piccoli insediamenti che ancora conservano l’aspetto medievale e dove si possono godere eccellenti panorami e gustare la cucina locale. Tra questi abitati sono da segnalare i borghi di Loppia, dove c’è una bella pieve del X° secolo, Renaio, apprezzato anche per il mercato dei funghi, e il castello di Tiglio. Barga ha ottenuto il riconoscimento Bandiera Arancione per l’eccellente conservazione del patrimonio storico e naturale.

ZONA Media Valle del Serchio
TIPO cittadina d'arte e di villeggiatura
COORDINATE 44°4′30″N 10°28′54″E
ALTITUDINE 410 metri s.m.l.
PRODOTTI
SPORT trekking escursionistico


barga mapInformazioni Turistichelucca map

Comune di Barga
Via di Mezzo 45 – 55051 Barga (LU)
Tel.: +39 0583 734733
www.comune.barga.lu.it

COSA VEDERE

Chiese

Duomo di Barga

Duomo di San Cristoforo

duomo san cristoforoZona: Media Valle del Serchio
Tipo: chiesa romanico-gotica  (X°-XVI° secolo)

L’edificio, originariamente una piccola chiesa castellana costruita attorno all’anno Mille, fu oggetto di interventi e rimaneggiamenti nel corso dei secoli immediatamente successivi. Infatti sono presenti elementi architettonici e decorativi degli stili romanico e gotico. All’interno sono di particolare valore un pulpito marmoreo della seconda metà del XIII° secolo, la statua lignea policroma di San Cristoforo (XIII°XIV° secolo) e pregevoli terrecotte della scuola Della Robbia. Nella torre campanaria ci sono ancora le campane forgiate nel 1580.

Chiesa del SS. Crocifisso

Zona:  Media Valle del Serchio
Tipo: chiesa (XIII°-XVI° secolo)

Originariamente un semplice oratorio fondato nel XIII° secolo, è ritenuta la più vecchia chiesa della cittadina. Sostanziose modifiche furono apportate alla costruzione nel corso del XVI° secolo. All’interno si conserva un prezioso altare maggiore in legno intagliato e dorato.

Monumenti e luoghi da visitare a Barga

Palazzo del Podestà

Zona:  Media Valle del Serchio
Tipo: palazzo storico (XIV° secolo)

È un edificio del XIV° secolo, costruito come residenza dei commissari e podestà nominati direttamente da Firenze. Sulla parete esterna sono incise antiche unità di misura della zona: staio, mezzo staio, “braccio barghigiano”. All’interno ci sono la sala delle udienze e, al di sotto, le carceri. Il palazzo è sede del Museo Civico che conserva vari reperti che documentano la storia del territorio. Ci sono ricostruzioni di ambienti, con indicazioni sulla flora e sulla fauna presenti nei vari periodi, ricostruzioni di carattere didattico sull’ambiente, sulle abitudini e gli usi dei primi abitanti, compresi attrezzi e utensili in pietra.

Località nei dintorni di Barga

Tiglio - Barga

I dieci borghi

Nel territorio di Barga, in posizione collinare, ci sono piccoli borghi che hanno conservato l’aspetto medievale e da dove si possono godere eccellenti panorami e gustare le specialità della cucina locale.

Albiano – km. 7 da Barga, altitudine m. 417 s.l.m.

Castelvecchio Pascoli – km. 5 da Barga, altitudine m. 286 s.l.m.

Fornaci di Barga – km. 5 da Barga, altitudine m. 164 s.l.m.

Loppia-Filecchio – km. 4 da Barga, altitudine m. 250 s.l.m.; attrazione la Pieve (X°-XIII° secolo)

Pedona – km. 8 da Barga, altitudine m. 160 s.l.m.

Ponte all’Ania – km. 8 da Barga, altitudine m. 140 s.l.m.

Renaio – km. 11 da Barga, altitudine m. 1013 s.l.m.; attrazioni il mercato dei funghi e i secolari castagneti nei dintorni

San Pietro in Campo – km. 3 da Barga, altitudine m. 184 s.l.m.

Sommocolonia – km. 7 da Barga, altitudine m. 692 s.l.m.; attrazione la rocca e il museo della Seconda Guerra Mondiare

Tiglio – km. 6 da Barga, altitudine m. 542 s.l.m.; attrazioni il castello e l’Oratorio di S. Rocco (XV° secolo) che contiene il dipinto Vergine e Bambino (inizi XVI° secolo) realizzato dalla bottega fiorentina di Benedetto Buglioni

ARTE E MUSEI

Musei di Barga

Museo Giovanni Pascoli - Barga

Museo Civico del Territorio di Barga

barga2Zona:  Media Valle del Serchio
Tipo: museo etnografico
Indirizzo: Piazza dell´Arringo del Duomo
Tel.: +39  0583 711100
Orari: dal 1° giugno al 30 settembre 10.30-12.30 e 14.30-17.00
Ingresso: intero €uro 3,00, ridotto € 2,00
Servizi: visite guidate su prenotazione

Il museo è un percorso guidato che utilizza oggetti, disegni e ricostruzioni del territorio comunale dalle origini a epoche più recenti. Sono esposti numerosi resti fossili di vegetali e animali preistorici, manufatti in pietra del periodo Mesolitico. Di particolare importanza i corredi di due tombe della civiltà ligure-apuana: monili, fibule, vasellame, armi. Due sale, dedicate rispettivamente al Medio Evo e al Rinascimento, espongono sculture, oreficeria e terrecotte policrome atte a documentare la vita religiosa e civile di Barga in due importanti fasi storiche. Il vecchio carcere è incluso nel percorso museale.

Casa Museo di Giovanni Pascoli

Zona:  Media Valle del Serchio
Comune: Barga (LU) – località Colle di Caprona – Castelvecchio Pascoli
Tipo: casa-museo
Tel.: +39 0583 766147 / +39 0583 766503 (Fondazione Pascoli)
Orari: martedì 14.00-17.15, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato e domenica  9.30-13.00 e 14.30-17.15; chiuso lunedì e martedì mattina
Ingresso: intero €uro 3,00, ridotto € 2,00

La costruzione, originariamente una villa di campagna, risale al XVIII° secolo. Il poeta Giovanni Pascoli vi abitò negli anni 1895-1912 e alla località dedicò un gruppo di liriche, I Canti di Castelvecchio. L’edificio ha conservato l’aspetto, gli arredi, la disposizione degli spazi che aveva al momento della morte del poeta. Vi sono inoltre conservati i suoi libri e un ampio archivio dei suoi manoscritti e testi originali. Annessa alla villa c’è la cappella al cui interno furono collocate le spoglie mortali del poeta. Nel giardino, di origine settecentesca, si trovano diversi alberi: cipressi, piantati dallo stesso poeta, tassi, glicini, alberi da frutta e vitigni.

COSA FARE

Percorsi nei dintorni di Barga

Barga percorsi

Garfagnana Trekking

barga percorsiGarfagnana Trekking

1a tappa  Castelnuovo di Garfagnana – Rifugio Rossi
2a tappa   Rifugio Rossi – Foce di Mosceta – Capricchia
3a tappa   Capricchia – Campocatino (Vagli)
4a tappa   Campocatino – Rifugio Donegani
5a tappa   Rifugio Donegani – Agliano
6a tappa   Agliano – Monte Argegna
7a tappa   Argegna – Capanne di Sillano
8a tappa   Capanne di Sillano – Rifugio Battisti
9a tappa   Rifugio Battisti – San Pellegrino in Alpe
10a tappa San Pellegrino in Alpe – Castelnuovo di Garfagnana

Percorsi CAI

Informazioni: CAI Barga – Via di Mezzo, 49 – 55051 Barga (LU)
Email: info@caibarga.it

18 – Crocialetto – Pretina – Passetto di Rondinaio

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Appennino – Gruppo Monte Rondinaio
Tempi di percorrenza: salita 3 h, discesa 2 h
Dislivello:  970 metri
Altitudini: max m. 1.870 (Rondinaio), min m. 900 (Crocialetto)
Difficoltà: impegnativo

20 – Renaio – Vetricia – Pian Caciaia – Porticciola

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Appennino – Gruppo Monti Omo e Giovo
Tempi di percorrenza: salita 2 h, discesa 1,20 h
Dislivello: 740 metri
Altitudini: max m. 1.750 (Porticciola), min m. 1.010 (Renaio)
Difficoltà: impegnativo

22 – Sommocolonia – Dogana – Passo del Saltello

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Appennino
Tempi di percorrenza: salita 4,30 h, discesa 3,00 h
Dislivello: 900 metri
Altitudini: max m. 1.600 (Passo del Saltello), min m. 700 (Sommocolonia)
Difficoltà: impegnativo

26 – Vetricia – Piani Altaretto – M. Altaretto

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Appennino-Gruppo Monte Giovo
Tempi di percorrenza: salita 2,0 h, discesa 1,20 h
Dislivello:  650 metri
Altitudini: max m. 1.900 (M. Altaretto), min m. 1.300 (Vetricia)
Difficoltà: impegnativo

28 – Colle Bacchionero – Pian Bacoleta – Porticciola

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Appennino-Gruppo Monte Giovo
Tempi di percorrenza: salita 3 h, discesa 2,30 h
Dislivello: 600 metri
Altitudini: max m. 1.750 (Porticciola), min m. 1.150 (Colle Bacchionero)
Difficoltà: impegnativo, tracciato a volte nascosto dai cespugli

38 – Vetricia – Pretina – Foce a Fobi – Rifugiani

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Appennino – Gruppo Monti Giovo e Rondinaio
Tempi di percorrenza: salita 3,30 h, discesa 3,30 h
Dislivello: 160 metri
Altitudini: max m. 1.300 (Vetricia), min m. 1.150
Difficoltà: impegnativo

00 – Tratto Porticciola – Passo del Saltello

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Appennino-Gruppo Monti Omo e Romecchio
Tempi di percorrenza: Est-Ovest 1,30 h, Ovest-Est 1,45 h
Dislivello: 380 metri
Altitudini: max m. 1.859 (Monte Omo), min m. 1.600 (Passo del Saltello)
Difficoltà: impegnativo, tratto esposto al Passo del Terzino

133 – Casa Riccio – Alpe S. Antonio – Colle Panestra

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Apuane – Gruppo Panie
Tempi di percorrenza: salita 3,50 h, discesa 2,40 h
Dislivello: 720 metri
Altitudini: max m. 1.008 (Colle Panestra), min m. 320 (Casa Riccio)
Difficoltà: impegnativo, in discesa alcuni tratti scivolosi

134 – Fornovolasco – Le Tese – Le Rocchette

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Apuane – Gruppo Panie
Tempi di percorrenza: salita 2 h, discesa 1,20 h
Dislivello: 550 metri
Altitudini: max m. 1.020 (Le Rocchette), min m. 470 (Fornovolasco)
Difficoltà: impegnativo

136 – Cardoso – Croce – San Luigi – Foce Pompanella

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Apuane – Gruppo Monte Palodina
Tempi di percorrenza: salita 4 h, discesa 2,30 h
Dislivello: 800 metri
Altitudini: max m. 1.080, min m. 370
Difficoltà: impegnativo

111 – Cardoso – Vallico Sopra – San Luigi

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Apuane – Gruppo Monte Palodina
Tempi di percorrenza: salita 2,10 h, discesa 1,30 h
Dislivello: 500 metri
Altitudini: max m. 870, min m. 370
Difficoltà: impegnativo

30 – Montebono – La Vetricia

Tipo: percorso naturalistico
Zona: Appennino
Tempi di percorrenza: salita 2,30 h, discesa 2 h
Dislivello: 800 metri
Altitudini: max m. 1.300, min m. 500
Difficoltà: impegnativo, per breve tratto la traccia è labile

Via del Volto Santo

via volto santoTipo: percorso religioso, artistico, naturalistico
Zone: Lunigiana e Garfagnana
Partenza: in comune con la Via Francigena da Pontremoli, altrimenti dalla Pieve di Sorano (Filattiera – MS)
Arrivo: Lucca
Percorribilità: a piedi, in mountain bike o automobile (strada asfaltata)
Lunghezza: a piedi km. 220, su percorso stradale km. 62,5
Difficoltà: media (a piedi o in mountain bike), facile in automobile
Dislivello: m. 380
Sito: www.viadelvoltosanto.it

La storia

volto santoLa tradizione del Volto Santo ebbe origine nel secolo VIII°, ma è soprattutto intorno all’XI°-XII° che l’immagine spinse molti pellegrini a scegliere Lucca come una tappa del loro viaggio verso Roma ed, eventualmente, Gerusalemme. Il Volto Santo è il crocifisso ligneo esposto nel Duomo di Lucca (Chiesa di San Martino) e che, secondo la tradizione, raffigura il vero viso di Cristo. La Via del Volto Santo, anche conosciuta come Via Francigena di Montagna, era dunque il percorso che, dopo aver solcato la Lunigiana settentrionale, si inerpicava sui contrafforti settentrionali delle Alpi Apuane, entrava in Garfagnana, la percorreva tutta e terminava a Lucca. Era un percorso alternativo alla Via Francigena (o Romea), la strada di pellegrinaggio in direzione di Roma, così come delineata dal vescovo Sigerico (XII° secolo). Questo percorso alternativo evitava il pericolo delle malattie malariche nelle aree più basse e le insidie dei pirati, spesso in agguato lungo le coste.

Di conseguenza si svilupparono lungo entrambi i percorsi strutture di accoglienza (hospitalia pauperum et peregrinorum o domus hospitales pauperum) per il ricovero dei viandanti. Quindi anche chiese ed edifici che ancora oggi sono ben identificabili. Tra queste il Santuario di San Pellegrino in Alpe e Santa Croce a Castelnuovo di Garfagnana. Sono giunte fino all’epoca attuale numerose costruzioni lungo la Via Francigena e quella del Volto Santo: ospedali per il ricovero e la cura dei pellegrini, numerosi conventi, edifici di confraternite e chiese intitolate ai santi protettori dei pellegrini (San Rocco, San Donnino, San Michele, San Cristoforo, San Sebastiano, San Jacopo).

Il percorso – cosa vedere

via del Volto santo (1)Il Cammino del Volto Santo inizia dalla cittadina di Pontremoli dove è opportuno visitare il Museo dalle Statue Stele, opere dei misteriosi e affascinanti antichi abitanti della Lunigiana, e il labirinto nella chiesa di San Pietro, simbolo indiscusso di pellegrinaggio. Attraversando borghi di origine bizantina e longobarda ci si può soffermare al labirinto di Ceretoli, da poco riportato alla luce, per poi arrivare alla chiesa di San Giovanni Battista. Qui c’è un Volto Santo, molto simile a quello di Lucca e con il quale condivide leggenda e tradizione. Seguono alcuni saliscendi prima di arrivare a Bagnone, dominato dal castello che sorvegliava la valle. Castiglione del Terziere, Monti e Pontebosio completano i primi giorni del cammino attraverso una terra ricca di commercio e di tradizioni.

Partendo da Fivizzano si percorre l’ultima tappa lunigianese attraversando Turlago, Reusa e Regnano. Al Passo Tea l’Hospitale, con le fondamenta nuovamente visitabili, ricorda i molti pellegrini e viandanti transitati da qui per secoli. Il percorso prosegue verso Giuncugnano, Nicciano e poi San Michele, caratterizzato dal ponte sulle Acque Bianche.

via volto santo1

Da Piazza al Serchio è consigliabile salire fino all’imponente Fortezza delle Verrucole dalla quale si dominava l’intera Alta Garfagnana. Seguono San Romano e poi la chiesa di San Pantaleone alla Sambuca. Il lago di Pontecosi invita a una sosta dopo aver percorso circa due terzi di cammino. Attraversando Castelnuovo di Garfagnana è quasi d’obbligo visitare il Duomo, la Rocca Ariostesca e la Fortezza di Montalfonso. Quindi il Museo, dove i Votivi di Castelvenere, testimoni poco conosciuti della presenza etrusca in queste zone, riposano. Si prosegue per Cascio, Gallicano per terminare la tappa a Barga, cittadina che ha conseguito il riconoscimento “borgo arancione” del T.C.I.-Touring Club Italiano. È quasi d’obbligo visitare le strette vie, i saliscendi affascinanti e ricchi di storia, il Duomo con la scritta mai tradotta e molti altri luoghi misteriosi. Si prosegue verso la Pieve di Loppia, magnifica e superba, Ghivizzano, con il borgo ben mantenuto ed il castello. Borgo a Mozzano, punto di arrivo della penultima tappa, è famoso per il ponte della Maddalena (o ponte del Diavolo). Infine si conclude l’itinerario con una sorta di lunga passeggiata fiancheggiando il fiume Serchio e toccando Diecimo, dove bisogna ammirare la Pieve, Valdottavo e Sesto a Moriano. A Lucca, destinazione di arrivo, attende il Volto Santo.

Le Tappe

Tappa 1 – da Pontremoli a Lusignana
Lunghezza: km. 18
Difficoltà: E

Tappa 2 – da Lusignana a Bagnone
Lunghezza: km. 14
Difficoltà: E

Tappa 3 – da Bagnone a Monti di Licciana
Lunghezza: km. 22
Difficoltà: E

Tappa 4 – da Monti di Licciana a Fivizzano
Lunghezza: km. 17
Difficoltà: E

Tappa 5 – da Fivizzano a Argegna (Passo Tea)
Lunghezza: km. 22
Difficoltà: E

via del Volto santo (2)Variante Tappa 5 – da Fivizzano a Argegna (Passo Tea)
Lunghezza: km. 20
Difficoltà: E

Tappa 6 – da Argegna a Piazza Al Serchio
Lunghezza: km. 12
Difficoltà: E

Tappa 7 – da Piazza Al Serchio a Castelnuovo Garfagnana
Lunghezza: km. 21
Difficoltà: E

Tappa 8 – da Castelnuovo Garfagnana a Barga
Lunghezza: km. 25
Difficoltà: E

Tappa 9 – da Barga a Borgo a Mozzano
Lunghezza: km. 21
Difficoltà: E

Tappa 10 – da Borgo a Mozzano a Lucca
Lunghezza: km. 28
Difficoltà: E

CULTURA

Storia

Barga centro storicoAlcuni reperti archeologici hanno confermato che il territorio fu abitato fin dalla preistoria da varie popolazioni: inizialmente quelle liguri apuane, poi quelle romane. Le prime notizie documentate di un nucleo abitato risalgono al IX° secolo, quando la zona era feudo della famiglia Rolandinghi, di origine longobarda. Nei secoli XI° e XII° il territorio subì continue incursioni da parte dalle milizie di Lucca e di Pisa, entrambe desiderose di impadronirsi della zona. Per proteggersi dalle mire delle due città, nel 1342 il borgo preferì sottomettersi a Firenze. Sotto la protezione di questa città l’abitato conobbe un notevole sviluppo economico, diventando rinomato per lo scambio delle merci provenienti da tutta la Garfagnana, dalla Versilia e anche da Modena. Sotto la protezione di Firenze Barga ottenne numerosi privilegi. Di particolare importanza anche l’esenzione sulla polvere da sparo: furono impiantate diverse fabbriche per la produzione che, esportata o contrabbandata, garantiva introiti considerevoli.

La ricchezza accumulata consentì, durante i secoli XV°-XVII°, la costruzione di palazzi in stile rinascimentale, tra cui Palazzo Pancrazi. Dal punto di vista politico Barga seguì le sorti di Firenze, dalla signoria della famiglia Medici al Granducato di Toscana, all’Unità d’Italia. Negli anni successivi la cittadina subì un lento declino economico che spinse una considerevole parte della popolazione ad emigrare. In tempi recenti il territorio si è industrializzato favorendo un’economia mista. In crescita sono le attività turistiche, dato che Barga si trova al centro di una zona di interesse naturalistico e geologico.

Curiosità

Barga - Teatro DifferentiTeatro dei Differenti

Giovanni Pascoli poeta

Barga è la cittadina di adozione di Giovanni Pascoli. Nel centro storico c’è il Teatro dei Differenti in cui il poeta pronunciò nel 1911 il famoso discorso “La Grande Proletaria s’è mossa”.

Fornace ella famiglia Della Robbia

Superata Porta Macchiaia, fuori del centro storico si può percorrere via della Fornacetta. Secondo la tradizione il nome deriverebbe dalle fornaci impiantate dalla famiglia Della Robbia per la produzione delle loro mirabili terrecotte invetriate.

GASTRONOMIA

Piatti Tipici

Le specialità

pane scioccoPane sciocco (senza sale o “toscano”)

Crostini di fegatini

Ribollita

Peposo alla fornacina

Fagioli all’uccelletto

Farinata

Castagnaccio

Frittelle di neccio

Zuppa frantoiana

Zuppa di farro

Trota di fiume alla griglia

Fritto misto di verdure di bosco

Buccellato con uvetta

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire a Barga

Alberghi

Hotel Ristorante Alpino

Via G. Pascoli, 41 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 723336
www.bargaholiday.comristorante
alpino@bargaholiday.com

Hotel Belvedere

Via San Quirico – località Castelvecchio Pascoli – Barga (LU)
Tel. +39 0583 7191
www.ciocco.it
info@ciocco.it

Hotel La Pergola

Via S. Antonio, 1 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 711239
www.hotel-lapergola.com
hotel@hotel-lapergola.com

Hotel Villa Libano

Via del Sasso, 6 – Barga (LU)
Tel. +39 0583723059 +39 0583724185

Hotel Villa Biondi

Località Pozza, 4 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 711261 +39 347 1765312
www.villabiondi.it
villabiondi@gmail.com

Hotel La Terrazza

Piazza S. Michele, 23 – località Albiano – Barga (LU)
Tel. +39 0583 766155
www.laterrazzadialbiano.it
allaterrazza@libero.it

Hotel Cristallo

Via Galimberti, 5 – località Fornaci di Barga – Barga (LU)
Tel. +39 0583 758899
www.hotelcristallosrl.it
info@hotelcristallosrl.it

Hotel Villa Moorings

Via Roma, 18 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 711538/ +39 347 5588061
www.barganews.com/moorings
villamoorings@gmail.com
servizi: piscina, ristorante

Hotel Gorizia

Via Cesare Battisti – località Fornaci di Barga – Barga (LU)
Tel. +39 0583 75074
albergogorizia@googlemail.com

Hotel Sport Village

Località Il Ciocco – Barga (LU)
Tel. +39 0583 719355

Hotel Suite Accommodation

Via di Mastiano e Gugliano, 47 – località Mastiano – Barga (LU)
Tel. +39 0583 579277
www.suiteaccommodation.it
info@suiteaccommodation.it
servizi: wi-fi, parcheggio, piscina, TV

Agriturismi

Agriturismo Al Benefizio

Via Ronchi, 4 – località Ronchi – Barga (LU)
Tel. +39 347 2703624
www.albenefizio.it
info@albenefizio.it
servizi: piscina, sala audiovideo, mountain bikes, giochi per bambini,forno a legna e barbecue

Agriturismo Azienda Agrituristica Chioi

Filecchio – località Chioi, 3 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 706011 +39 349 8307202 307202 Michela
www.chioi.com
info@chioi.com
servizi: giardino, piscina

Agriturismo I Cedri

Albiano – località Alla Villa, 4 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 766526
www.agriturismoicedri.it
info@agriturismoicedri.it
servizi: piscina, TV, veranda

Agriturismo La Rocca

Via Pegnana Alta, 14 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 723362
info@laroccaagriturismo.it
servizi: fattoria, giardino biologico

Agriturismo I Cerretelli

Via della Zina – località Tiglio Basso – Barga (LU)
Tel. +39 0583 724554/ +39 348 8526210
www.agriturismoicerretelli.com
info@agriturismoicerretelli.com

Agriturismo Il Tiglio

Località Tiglio Alto – Barga (LU)
Tel. +39 0583 724382
salvetti.simona@amail.it

Agriturismo Il Turello

Albiano – località Ai Bambini – Barga (LU)
Tel. +39 347 4676865
agriturismo@ilturello.it

Agriturismo Santi Ademara

Località Val di Vaiana – Barga (LU)
Tel. +39 0583 723850
claudio.lorenzoni@teletu.it

Agriturismo Turicchi Luca

Località Pian di Gragno, 15 – Barga (LU)
Tel. +39 348 2936390

Bed & Breakfast

B&B Casa Grifoglia

Località Grifoglia, 1 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 722116
kerry.bell@virgilio.it

B&B Casa Patrizia

Via Giacomo Puccini, 97 – Barga (LU)
Tel. +39 327 8381868
marroni.m@gmail.com

B&B L’Ora di Barga

Località Barghigiani, 1 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 711495/ +39 393 493714181
bennerup@yahoo.com

B&B La Serra

Via Serra, 1 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 722304
www.laserradibarga.it
laserradibarga@gmail.com

B&B Val di Pozza

La Mocchia – località Val di Pozza – Barga (LU)
Tel. +39 0583 1802545
cbell@art-toscana.com

B&B Vicolo del Duomo

Vicolo del Duomo, 15 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 723688
vicolodelduomo@gmail.com

B&B Villa Arianna

Via Nebbiana, 34 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 706018
a.tosi@studiocapanni.it

B&B Villa Pieroni

Località Arsenale, 19 – Barga (LU)
Tel. +44 079 71245472
www.villapieroni.com
info@villapieroni.com
servizi: wi-fi, giardino, piscina, barbecue, parcheggio

B&B Casa Cordati 1

Via di Mezzo, 17 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 723450
www.casacordati.it
giordanomart@gmail.com

B&B Il Borgo

Via di Borgo, 9 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 723054
www.ilborgovacanze.it
info@ilborgovacanze.it

B&B Il Casale degli Ulivi

Via Colle dei Ronchi, 1 – Barga (LU)
Tel. +39 349 7840230
www.ilcasaledegliulivi.net
info@ilcasaledegliulivi.net
servizi: parco, piscina

B&B La Bottega del Fattore

Via E. Medi, 30 – località Fornaci di Barga – Barga (LU)
Tel. +39 0583 709841
www.labottegadelfattore.it
info@labottegadelfattore.it

B&B La Mezzaluna

Via Nazionale – località Mologno – Barga (LU)
Tel. +39 0583 710476/ 347 3227571
www.residencelamezzaluna.it
info@residencelamezzaluna.it

B&B Acchiappasogni

Via di Mezzo, 21 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 710010
www.acchiappasognibarga.com
info@acchiappasognibarga.com

B&B Il Melograno Nano

Via Posta, 25 – Barga (LU)
Tel. +39 335 1016636
www.ilmelogranonano.com
info@ilmelogranonano.com

B&B Villa Belvedere

Via Vandelli, 37 – località Campori – Barga (LU)
Tel. +39 0583 666197

B&B Bolognini Francesco

Via della Repubblica – località Fornaci di Barga – Barga (LU)
Tel. +39 0583 709062

B&B Casale I Girasoli

Via Fratini, 3 – località San Pietro in Campo – Barga (LU)
Tel. +39 0583 724102 +39 340 6449317 +39 349 0974182
www.casaleigirasoli.it
info@casaleigirasoli.it

B&B Villa Belvedere

Belvedere – Via Vandelli, 37/B – località Pieve Fosciana – Barga (LU)
Tel. +39 0583 666197 +39 339 3260493
www.villabelvedere.eu
info@villabelvedere.eu

Affittacamere La Pergolina

Via del Giardino, 88 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 711239

Affittacamere Sestante

Via di Mezzo – Barga (LU)
Tel. +39 0583 766137
sestante@iol.it

Case vacanze/residence

Casa vacanze Le Muse

Via Belvedere, 6 – località Sillico – Barga (LU)
Tel. +39 339 6576018

Casa vacanze Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & Spa

Castelvecchio Pascoli – località Il Ciocco – Barga (LU)
Tel. +39 0583 7691
www.ciocco.it
amministrazione.ga@ciocco.it

Casa vacanze Al Ventura

Loppia – località Palmente – Barga (LU)
Tel. +39 339 7839178
alventura8@hotmail.com

Casa vacanze Barga Holiday Home

Via Papa Giovanni XXIII, 10 – Barga (LU)
Tel. +39 347 710019
www.bargaholidayhome.com
bargaholidayhome@yahoo.it

Casa vacanze Casa Cordati

Via di Mezzo, 17 – Barga (LU)
Tel. +39 0583 723450
www.casacordati.it
giordanomart@gmail.com
servizi: wi-fi, giardino, noleggio mountain bikes, altana

Casa vacanze Casa Luanna

Via G.Pascoli, 82 – località Ponte di Catagnana – Barga (LU)
Tel. +44 141 5617456
info@casaluanna.com

Casa vacanze Il Paradiso

Via Pegnana Bassa, 1 – Barga (LU)
Tel. +39 346 7351735

Casa vacanze Il Trebbio

Albiano – località Le Capannelle – Barga (LU)
Tel. +39 0583 724272
www.tuscanyheaven.com
ameliamare@alice.it

Casa vacanze Santa Maria

Ponte di Catagnana – Via G. Pascoli – località Santa Maria – Barga (LU)
Tel. +39 0583 644027
bcasci@libero.it

Rifugi

Rifuglio Giovanni Santi

Via Rifugio Giovanni Santi – località La Vetricia – Barga (LU)
Tel. +39 349 0674853
info@rifugiosanti.it