Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termometro_fosdinovo

Talla, la cittadina dell’origine delle note musicali

Talla StemmaIl territorio comunale di Talla si estende tra verde colline ed è costellato di caratteristici borghi quali Capraia, Castellaccia, Faltona, Pontenano, i più importanti, all’interno dei quali rimangono resti di edifici di epoca medievale. A Castellaccia c’è la casa dove, attorno al 992 d.C., sarebbe nato Guido Monaco (o Guido d’Arezzo), il monaco che perfezionò la notazione (o semiografia) musicale ancora in uso. Tutta la zona è anche di notevole interesse naturalistico-ambientale e sono numerosi i sentieri che salgono lungo le pendici orientali del Monte Pratomagno fino alla sommità.

ZONA Casentino
TIPO villaggio di campagna agricolo-industriale
COORDINATE 43°36′10″N 11°47′17″E
ALTITUDINE 348 metri s.l.m.
PRODOTTI olio d'oliva, vino, frumento, castagna, calzature
SPORT trekking escursionistico,  ciclismo
CONFINI Capolona, Castel Focognano, Castiglion Fibocchi, Loro Ciuffenna (AR)

talla mappaInformazioni Turistichearezzo mappa

Comune di Talla
Via Verdi, 21 – Talla (AR)
Tel. +39 0575 597512
www.comune.talla.ar.it

COSA VEDERE

Chiese

Abbazia di Santa Trinita in Alpe (o Fonte Benedettina)

santa trinitàZona: Casentino – località Pontenano
Tipo:  chiesa (X° secolo) – ruderi

Un monastero benedettino – il primo in ordine di tempo di tutto il Casentino – fu fondato attorno all’anno 960 d.C. da due eremiti tedeschi, Pietro ed Eriprando. Il monastero si sviluppò velocemente e, nei secoli XI° e XII°, aveva giurisdizione su un vasto territorio. Seguì poi un periodo di decadenza e, nel 1425, fu affidato ai monaci vallombrosani, ma alla fine del XVII° secolo tutti gli edifici erano già in rovina. Nonostante le asportazioni più o meno legali di elementi costruttivi i suggestivi resti permettono di individuare i tratti caratteristici della costruzione originaria, a croce latina, tra cui l’abside, il perimetro murario ed i basamenti delle colonne anteriori.

Chiesa di San Niccolò

Zona: Casentino
Tipo:  chiesa (XVII° secolo)

La data 1583 incisa sul portale lascia supporre che si tratti di una ricostruzione sopra un edificio precedente. Per certo la chiesa fu edificata nel 1644 dalla Compagnia del Sacramento per commemorare, sembra, una scampata pestilenza. L’edificio è stato più volte restaurato nei secoli XIX° e XX°. All’interno, sulle pareti laterali, sopra due altari in pietra sono collocate tele del XVII° e XVIII° secolo: Morte di San Giuseppe e Madonna del Rosario con i Santi Domenico, Nicola, Francesco, Caterina da Siena, Caterina d’Alessandria e Maria Maddalena. Sul lato sinistro della chiesa c’è una torre campanaria di pietra dotata di orologio.

ARTE E MUSEI

Musei

Casa di Guido Monaco e Museo della Musica "Guido d'Arezzo"

museo musicaZona: Casentino
Comune: Talla (AR)
Tipo: museo
Indirizzo: località Castellaccia
Tel. +39 0575 597512
Orari: sabato e domenica 16.00-19.00

Nel borgo di Castellaccia, che conserva ancora tracce dell’epoca medievale (ruderi del castello, la chiesa, alcune case), c’è la supposta casa natale del monaco benedettino Guido Monaco (990-1050), inventore del sistema di notazione musicale ed autore del fondamentale trattato Micrologus. La casa è divenuta sede del Museo della Musica, a lui intitolato. L’esposizione illustra le diverse fasi di sviluppo della musica, sia in ambito sacro che profano, dall’epoca del canto gregoriano fino a quella dell’inizio della cosiddetta ars nova, intorno alla metà del XIV° secolo. Una speciale sezione consente poi di “fare musica”, richiamando attraverso una tastiera suoni e strumenti dell’epoca. Una selezione significativa di musiche medievali può essere ascoltata mediante un sistema di riproduzione in cuffia.

COSA FARE

Eventi

Sagra delle Castagne

sagra castagnaTipo: enogastronomia
Periodo: novembre

Nel corso dell’evento è possibile gustare i piatti tipici locali preparati a base di castagne e accompagnati da vino novello prodotto nella zona.

Corsa del Saracino

corsa saracinoTipo: folklore  sportivo
Periodo: terza domenica di settembre

Si tratta di una sfida a cavallo tra il capoluogo Talla e le sei frazioni del territorio comunale.

CULTURA

Storia

tallaI primi insediamenti risalgono all’epoca etrusca, come confermato dai sepolcri e relativi corredi funerari rinvenuti in località Le Buche, databili al IV° secolo a.C. Il nome della località deriva, con molta probabilità, dal nome proprio etrusco Talla, poi latinizzato in Tallius. Le prime notizie storiche sull’esistenza del nucleo abitato, situato lungo l’antica via Abaversa che collegava il Casentino con il Valdarno Superiore, risalgono a metà dell’XI° secolo. A quel tempo il borgo, attualmente denominato Castellaccia, era già strutturato attorno ad un castello ed era un possedimento di Ugo del Grifo. Successivamente si insediarono alcune famiglie di potenti feudatari, tra le quali quella degli Ubertini di Chitignano. Questi governarono fino al 1314, quando furono sostituiti dai Tarlati di Arezzo. Nel 1384 il borgo entrò a far parte dei territori controllati da Firenze e, da quel momento, seguì tutte le vicende politiche della città, dalla repubblica alla signoria dei Medici, dal Granducato di Toscana all’Unità d’Italia.

Attualmente l’economia si basa prevalentemente sulla produzione di frumento, vino, olio d’oliva e sull’attività di numerose industrie calzaturiere.

GASTRONOMIA

Prodotti tipici

Castagna

castagnaPer  molte comunità di montagna la castagna ha rappresentato, fin dal Medio Evo, una fonte essenziale di alimentazione, conosciuta anche come “pan di bosco”. Molte sono le varietà che crescono nel territorio: marrone casentinese, pistolese, raggiolana e tigolese. In cucina, con particolare riferimento alle ricette tradizionali, vanno menzionate le ballotte (castagne bollite con aggiunta di un pizzico di sale), le tigliate (castagne sbucciate e bollite con eventuale aggiunta di finocchio selvatico), le bruciate o brici (conosciute anche come caldarroste, cotte preferibilmente su fuoco a legna).

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire a Talla

Albergo

Albergo Pensione Senesi

Via Fonte Vecchia, 5 – località Faltona – Talla (AR)
Tel. +39 0575 512819

Agriturismo

Agriturismo Molin Vecchio sul Capraia

Località Molin Vecchio sul Capraia – Talla (AR)
Tel. +39 0575 511280

Agriturismo Podere Basso

Località Casina di Casoli, 38 – Talla (AR)
Tel. +39 0575 597783

Agriturismo Fattoria Il Ginepro

Località Angoia, 41 – Talla (AR)
Tel. +39 0575 597534
fattoriailginepro.it
info@fattoriailginepro.it

Agriturismo San Lorenzo

Via di Bicciano, 25 – località S. Lorenzo – Talla (AR)
Tel. +39 0575 597562
info@sanlorenzo25.com

Bed and Breakfast

B&B Casa La Selva

Casa la Selva, 18 – località Bagno – Talla (AR)
Tel. +39 0575 591468
la_selva@virgilio.it

B&B Casa Forcone

Via Forcone, 20 – Talla (AR)
Tel. +39 0575 591515
frizzulli@interfree.it

B&B La Marecchia

Località La Marecchia, 1 – Talla (AR)
Tel. +39 328 5831112
michele.mencherini@libero.it

Casa vacanze/residence

Casa per Ferie Piccolo Centro Spirituale Anahata

Via Forcone, 20 – Talla (AR)
Tel. +39 0575 591515
www.centroanahata.com
info@centroanahata.com

Campeggio

Campeggio Fonte allo Squarto

Montelori – località Pontenano – Talla (AR)
Tel. +39 333 595766