Borgo San Lorenzo cosa vedere

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_montemurlo

Borgo San Lorenzo,  l’autodromo del Mugello, un mulino di 1.000 anni e tante ceramiche famose

Borgo_San_Lorenzo-GonfaloneBorgo San Lorenzo è il centro urbano più popolato ed è considerato il capoluogo del Mugello. L’abitato originario si sviluppò da un insediamento romano denominato Annejanum. Nella cittadina si trova l’importante Museo di ceramica Chini allestito all’interno della Villa Pecori Giraldi. Consigliata la visita al Mulino ad acqua Margheri, probabilmente risalente all’anno 845. Da Borgo San Lorenzo si può salire fino al Passo della Colla di Casaglia e da lì, con escursioni a piedi o in mountain bike, si possono percorrere itinerari all’interno del complesso forestale Giogo Casaglia oppure scendere tra i castagneti fino a Ronta.

ZONA Mugello
TIPO villaggio industriale e agricolo
COORDINATE 43°57′00″N 11°23′00″E
ALTITUDINE 193 metri s.l.m.
PRODOTTI
SPORTtrekking escursionistico,
CONFINI Fiesole, Firenzuola, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Pontassieve, Scarperia e San Piero, Vaglia, Vicchio


firenze mapInformazioni Turistiche

Comune di Borgo San Lorenzo
Piazza Dante, 2 – 50032 Borgo San Lorenzo (FI)
www.comune.borgo-san-lorenzo.fi.it
urp@comune.borgo-san-lorenzo.fi.it
Tel: +39 055 849661

COSA VEDERE

Chiese di Borgo San Lorenzo

Pieve di San Lorenzo Pieve di San Lorenzo

Pieve di San Lorenzo

pieve san lorenzoZona: Mugello
Tipo: pieve romanica (XIII°-XVII° secolo)
Tel: +39 055 8459295

La pieve di San Lorenzo fu edfiicata 934, però subì una completa ristrutturazione nel XIII° secolo che la trasformò nell’attuale edificio a tre navate divise da colonne e pilastri quadrangolari. Il campanile, in cotto e di forma esagonale, risale al 1263. All’interno le opere di spicco sono: crocifisso ligneo del XVI° e Madonna col Bambino su tavola attribuita a Giotto. Da segnalare anche una Madonna in Trono col Bambino attribuita ad Agnolo Gaddi, La Vergine e i Santi Francesco e Domenico di Matteo Rosselli. L’abside è affrescata da Galileo Chini. A lato della facciata, a destra, si trova un tabernacolo in terracotta policroma opera delle Fornaci Chini.

Oratorio del Santissimo Crocifisso dei Miracoli

Zona: Mugello
Tipo: oratorio (XVIII° secolo) – visitabile
Tel:+39 055 8459088

La chiesa fu costruita nel XVIII° secolo su progetto dall’architetto Girolamo Ticciati. L’interno ha una struttura a croce greca con quattro pilastri che reggono la cupola e quattro archi a tutto sesto, dipinti da Fortini e Terreni nel 1783. Da segnalare le opere all’interno: Storie della Passione (1846-1850) di Luigi Sabatelli e l’Angelo consolatore del popolo, dove sono disegnati anche alcuni abitanti di Borgo San Lorenzo, impauriti dal terremoto del 6 febbraio 1835. Nella cappella si c’è un crocifisso ligneo risalente al XIV° secolo, ritenuto miracoloso, ed una Madonna con i Santi Giovanni Battista e Tommaso, attribuita a Piero di Cosimo. Il crocifisso fu lasciato nel 1400 da alcuni pellegrini tedeschi che fuggivano dalla peste. Collocato in una nicchia sopra l’altare maggiore è celato da una grande tela ottocentesca manovrata da una “macchina” che ne consente l’elevazione o l’abbassamento nelle occasioni in cui il crocifisso è esposto all’adorazione dei fedeli.

Pieve di Santa Felicita a Faltona

Zona: Mugello
Comune: Borgo San Lorenzo (FI) – località Faltona
Tipo: chiesa (XI-XX° secolo)

La chiesa fu edificata nel XI° secolo. Nel corso degli anni successivi fu oggetto di vari interventi, ma nel XX° secolo furono ripristinati tutti gli elementi originali. La facciata a salienti, realizzata con blocchi squadrati di pietra, presenta nella parte alta un rosone e, in basso, una lunetta, entro la quale si trova un bassorilievo raffigurante Cristo coronato di spine che tiene la mano destra sul petto, mentre la sinistra sorregge un libro aperto in cui si legge liber vitae. L’abside presenta elementi lombardi protoromanici. All’interno, a tre navate, si trova il fonte battesimale romanico, di forma esagonale, composto da motivi geometrici. Da segnalare la vetrata nella cappella a destra dell’abside con Santa Felicita e i figli, di Andrea del Castagno.

Monumenti e luoghi da visitare a Borgo San Lorenzo

Mulino Margheri a Borgo San Lorenzo

Mulino Margheri

MUlino Margheri - Borgo San LoreznoZona: Mugello
Tipo: mulino (IX° secolo)
Indirizzo: località Madonna dei Tre Fiumi (Ronta) – Borgo San Lorenzo (FI)
Tel: +39 055 840 3051 (Sigg. Margheri Cerbai) +39  348 5515426

Alla Madonna dei Tre Fiumi (dopo l’abitato di Ronta), attraversato il ponticello sull’Ensa, si può visitare previo accordo con i proprietari (Sigg. Margheri-Cerbai), l’antico mulino ad acqua a tutt’oggi funzionante. Un’iscrizione che ancora campeggia sulla sua facciata, lo fa risalire addirittura all’845. Si potrà assistere al processo di macinatura e acquistare la farina di grano, granturco e marroni dal sapore antico. Poi, percorrendo una stradicciola selciata piuttosto antica si giunge al caratteristico abitato di Pozzo, dove sono stati rinvenuti significativi reperti archeologici etruschi e al centro del quale si trova l’antica Cappella di Pozzo.

ARTE E MUSEI

Musei di Borgo San Lorenzo

Museo delle manufature Chini - Villa Pecori - Borgo San LorenzoVilla Pecori – Museo della Manifattura Chini

Museo della Manifattura Chini

Villa Pecori - Borgo San LorenzoZona: Mugello
Tipo: museo di artigianato di ceramica e vetrate
Indirizzo: Piazzale Lavacchini, 1 – Borgo San Lorenzo (FI)
Tel: +39 055 8456230
Sito: www. museochini.it
Email: museo@museochini.it
Orario: estate – da giovedì a domenica 9.00-13.00 e 15.00-19.00; inverno – sabato e domenica 10.00-13.00 e 15.00-19.00
Ingresso: intero €3,00 e ridotto €1,50 – visite guidate €5,00 in inglese e italiano
Servizi: laboratori didattici su prenotazione

Il Museo della Manifattura Chini è ubicato nella Villa Pecori Giraldi. Circondata da un bel parco, nella costruzione sono presenti numerosi interventi pittorici e architettonici di Galileo Chini e della sua famiglia, mentre al piano superiore della villa ci sono le sale museali con magnifici pezzi ceramici e vetrate liberty. Nel museo sono visibili i vari periodi dell’attività dei Chini nei settori della ceramica e del vetro attraverso la produzione delle due manifatture: L’Arte della Ceramica (1896-1904) nelle sedi di Firenze e di Fontebuoni e nella fabbrica mugellana Fornaci San Lorenzo (1906-1944). Nel XIX° secolo la necessità di far rivivere in Firenze un nuovo momento di gloria nel settore ceramico, induce quattro giovani, Galileo Chini, Vittorio Giunti, Giovanni Montelatici e Giovanni Vannuzzi, a dar vita ad una nuova fabbrica. La fondazione de L’Arte della Ceramica è per Galileo Chini l’occasione per mettere in pratica un radicale rinnovamento nel settore delle arti decorative. Tra i primi esempi di gusto moderno, permeati dall’influenza dell’arte giapponese, possiamo citare alcuni pezzi della Reale Manifattura di Porcellane di Co­penhagen presentati all’Esposizione Universale di Parigi dei 1889. Il materiale più frequentemente usato da L’Arte della Ceramica è la maiolica.

Museo della Civiltà Contadina di Casa d'Erci

Zona: Mugello
Tipo: museo etnografico
Indirizzo: Località Grezzano – Borgo San Lorenzo (FI)
Tel: +39 055 8492519   /  +39  338 6880647
Sito: www. casaderci.it
Email: infocasaderci.it
Orario: da ottobre a maggio aperto domenica 15.00 – 19.00; da giugno a settembre sabato 15.00-18.00
Ingresso: intero €3,00 e ridotto €2,00; visite guidate al sentiero naturalistico storico €2,00
Servizi: laboratori didattici su prenotazione

Il Museo della Civiltà Contadina di Casa d’Erci è allestito in una grande casa colonica con ricostruzioni d’epoca (la camera da letto, la cucina, la filatura, il bucato ecc.) e comprende una ricca raccolta di attrezzi agricoli dell’800/900. Merita una visita anche il vicino Mulino ad acqua Faini, risalente al XV° secolo. Da Casa d’Erci, collocata nel complesso forestale Giogo Casaglia, è possibile effettuare escursioni anche ad anello che conducono al crinale su sentieri ben tracciati o fermarsi per un pic-nic nell’area appositamente attrezzata.

COSA FARE

Eventi

Treno della Befana - Borgo San LorenzoTreno a vapore per la Befana

Rievocazione storica del vecchio circuito stradale del Mugello

Motocavalcata - Borgo San LoreznoTipo: sportivo
Periodo:
Tel: +39 348 6908645
Sito: www.motoclubborgosanlorenzo.com
Email: info@motoclubborgosanlorenzo.com
Quota iscrizione: € 12,00
Pranzo: € 20,00 per piloti ed accompagnatori

È una manifestazione sportiva a basso contenuto agonistico ma con l’intento di far percorrere il tracciato prestabilito su strade di interesse turistico, abbinato a prove di abilità individuale basate sulla regolarità di marcia. La manifestazione si svolge nello storico circuito stradale del Mugello che attraversa il Passo della Futa ed il Passo del Giogo. Inoltre ai partecipanti sono proposte soste per visite e degustazioni di prodotti tipici della zona.

Salva

Sport

Motocross

Motocross, motoraid, rugby

Motocross nel MugelloMotocross

In località Polcanto c’è una pista per motocross. È stata sede di gare di tutte le categorie, anche a livello internazionale, fino al 1983, quando divenne Centro Tecnico Federale del CONI. A causa della mancanza di fondi, la pista fu chiusa, ma nel 2003 è tornata pienamente in funzione, attraverso la gestione di una società privata.

Motoraid

Email: info@motoclubborgosanlorenzo.com

Il Moto Club Borgo San Lorenzo organizza campionati Motoraid a livello nazionale ed internazionale.

Rugby

Lo sport è praticato nella sede Rugby Mugello.

ITINERARI

Percorsi nei dintorni di Borgo San Lorenzo

Riserva Naturale della Calvana Riserva della Calvana

Percorso della Biodiversità (escursione con guida)

TIPOPercorso naturalistico
ZONA Mugello
PARTENZA Villa Pecori a Borgo San Lorenzo (ufficio informazioni turistiche)
ARRIVO Borgo San Lorenzo
LUNGHEZZA 7 chilometri
TEMPO DI PERCORSO 3 ore e 30 minuti
DIFFICOLTA media
DISLIVELLO 190 metri
PERIODO tutti giovedi dal 21 giugno al 13 settembre
ATTRAZIONI Passo della Sambuca, Palazzuolo sul Senio, Rifugio I Diacci (pranzo),  Passo della Sambuca
PREZZI prezzi con guida e pranzo, adulti € 20 e bambini € 15
INFORMAZIONI Cooperativa Rifugi Mugello, corso Matteotti 81,  Borgo San Lorenzo (FI), tel.  +39 329 4320795, email info@rifugimugello.it
SERVIZI per coloro che non potessero accompagnare i familiari in escursione (anziani e bambini) è previsto il servizio navetta, dal parcheggio del Passo della Sambuca al rifugio e viceversa.

CULTURA

Storia

Borgo San Lorenzo cosa vedere

Il territorio di Borgo San Lorenzo fu popolato inizialmente in un periodo già anteriore agli Etruschi. Dal II°secolo a.C. la zona fu occupata dai Romani che crearano la borgata di Anneianum, sulla via che da Firenze portava a Faenza. Nel primo Medio Evo l’area entrò a far parte dei possedimenti della famiglia Ubaldini, ma nell’anno 941 passò sotto il controllo del Vescovo Fiorentino. Per la strategica posizione di nodo stradale e controllo di un attraversamento sul fiume Sieve, l’abitato acquisì importanza e sviluppo tramite un mercatale e prevalenza su tutta la zona circostante. Con la crescita economica, il potere del vescovo si indebolì al punto che, dopo una ribellione, nel 1273 il borgo diventò un libero comune. Borgo San Lorenzo fu teatro di lotte tra Guelfi e Ghibellini, seguendo fedelmente le sorti alterne delle due fazioni a Firenze, città a cui fu chiesta protezione.

Nel 1351, l’assetto del borgo fu regolarizzato attraverso una struttura muraria a forma rettangolare, con quattro porte munite di torri ed un asse viario che tagliava longitudinalmente tutto l’abitato. Furono costruite le mura, di cui rimangono pochi resti. L’abitato era il centro principale di una lega che raccoglieva tutti gli abitanti della zona; vi aveva infatti sede il potere politico, rappresentato da un Podestà inviato ogni sei mesi da Firenze. Nel periodo del Granducato (XVI° secolo), il borgo fu nuovamente rimodernato e migliorato diventando il principale centro economico del Mugello. Nel XIX° secolo furono furono impiantati numerosi stabilimenti industriali, molti dei quali ancora attivi. Nel 1861 Borgo San Lorenzo venne annesso al Regno d’Italia e divenne comune autonomo. Nel 1906 Galileo e Chino Chini fondarono la manifattura Fornaci S. Lorenzo, divenuta famosa per la produzione di vasi, cache-pot, boccali, brocche, portaombrelli in ceramica e gres, rivestimenti edilizi e piastrelle in maiolica di stile “Liberty”.

Curiosità

Monumento-a-FidoFido, il cane fedele

A Borgo San Lorenzo esiste un monumento al cane Fido, realizzato dallo scultore Salvatore Cipolla a ricordo della storia di un animale, vissuto nella località di Luco del Mugello. Fido (1941-1958) attese invano il ritorno del padrone Carlo Soriani, perito durante un bombardamento aereo nel 1943, recandosi ogni sera, per circa quattordici anni, fino al giorno della sua morte, alla fermata della corriera ove l’uomo scendeva di ritorno dal lavoro.

SERVIZI TURISTICI

Dove mangiare a Borgo San Lorenzo

Coniglio con peperoniConiglio con peperoni

Ristoranti e Trattorie

Trattoria Il Giorgione

Via Belvedere, 46 – Località Sagginale, 46 – 50032 Borgo San Lorenzo (FI)
Tel: +39 055 8490130
Servizi: cucina tipica mugellana e toscana, specialità tortelli di patate, vini – chiuso il giovedì