Mangiare sano a Sovicille

Mangiare sano a Sovicille

Mangiare sano a Sovicille, un incatevole paesino nei dintorni di Siena

Il territorio di Sovicille è inserito in un’attraente zona della Val di Merse adatta a percorsi in bicicletta oppure a cavallo. Ci sono numerosi edifici storici, castelli e pievi medievali come il Castello di Capraia e di Montarrenti, la Pieve di San Giovanni Battista a Ponte allo Spino, il castello neogotico di Celsa, la Villa Cetinate e altri tante attrazioni da visitare e curiosità da scoprire. Da segnalare anche il Ponte della Pia, legato alla nobildonna Pia Tolomei, successivamente uccisa dal marito con l’accusa ingiusta di tradimento, dove, dicono, ancora si aggira il suo fantasma nelle notti di luna piena.

Oltre a castelli e imponenti ville, nel territorio di Sovicille ci sono numerose aziende che si dedicano alle coltivazioni agricole biologicche e alla riscoperta di alcuni prodotti della terra dimenticati. È una zona dove la qualità dei prodotti e dei piatti sembra essere rimasta inalterata nel tempo. Ad esempio, se si vuole mangiare bene a Sovicille segnaliamo tre ristoranti, molto diversi tra di loro, ma accomunati dall’alto livello qualitativo del cibo.

LA SOSTA DEL CAVALIERE – località Torri


Il primo è La Sosta del Cavaliere in località Torri, attivo dal 2013. La caratteristica saliente è la cucina senese e toscana in generale. Pici a cacio e pepe, tagliolini al tartufo, bistecca fiorentina, osso buco senese, parmigiana di melanzane sono i piatti più richiesti. Lo chef Leonardo Fiorenzani ribadisce sempre che tutti i piatti sono fatti in casa, dalla pasta alla preparazione delle carni, e che tutti i prodotti sono di alta qualità. Inoltre Leonardo sottolinea che la cottura avviene sempre a bassa temperatura, un accorgimento che consente di preparare le varie specialità senza soffritti e che contemporaneamente facilita l’assorbimento degli aromi. Un tipo di cottura che consente di superare i limiti alimentari per celiaci.

La varietà e la qualità dei piatti è tale da soddisfare sia la clientela italiana che quella straniera, senza contare che sono disponibili anche specialità vegane e vegetariane. La Sosta del Cavaliere dispone di un’ottima e variegata cantina di bevande alcoliche. Vini eccellenti (tra gli altri quelli di Villa Banfi), vini biologici, birre artigianali. Ma anche vini di qualità provenienti dall’estero (Cile e Oregon).

Il ristorante è in grado di organizzare corsi di cucina, molto frequentati e apprezzati da clienti stranieri. Tra i “compiti in classe” non mancano mai la pasta fatta a mano e i dolci.
La Sosta del Cavaliere non è solo un ristorante. Ci si può fermare anche solo per sorseggiare un aperitivo. Oppure si possono prenotare gli ampi spazi all’aperto per gruppi omogenei. In tal caso viene concordato un menu per ogni tipologia di clienti (matrimoni, riunioni di lavoro, feste di laurea, ecc.).

RISTORANTE CATENI – località Orgia

La passione per la cucina autentica e di qualità che propone piatti semplici, ma che mantengono l’antico sapore toscano, fa dell’attuale Ristorante Cateni, un luogo speciale per trascorrere piacevoli serate gustando le prelibatezze della cucina senese tradizionale. Le ricette proposte rispecchiano le più antiche tradizioni culinarie toscane. Ogni piatto proposto dai Cateni è rigorosamente fatto in casa per catturare nel presente un sapore che sia di passato e poterlo raccontare in futuro. Il ristorante propone deliziose portate in un ambiente caratteristicamente rustico, accogliente e caloroso, con una terrazza da quale si gode di un eccellente panorama della campagna senese.

LA BOTTEGA DI STIGLIANO – località Stigliano

Non meno attraente e intrigante è La Bottega di Stigliano, aperta alcuni anni fa nell’omonimo villaggio. Non è corretto definirlo solo ristorante perché, in realtà, è il faro di un circuito a filiera corta, un punto dove i frutti della terra diventano piatti appetitosi. Sulla tavola arrivano infatti prodotti locali che gli chef Stefano Pierini e Nicola Vizzarri trasformano in ricette sane e gustose. Sono tutti piatti di stagione a base di ingredienti naturali, privi di conservanti e coloranti perché realizzati direttamente con le migliori produzioni degli agricoltori della zona. L’impegno prioritario de La Bottega di Stigliano è la cucina a filiera corta come proposta concreta di alimentazione salutare.

BASIQ, acronimo di Bottega Alimentare della Sostenibilità, Identità e Qualità, potrebbe giustamente essere un’insegna da aggiungere a quella de La Bottega di Stigliano. Come pure “mangiare corto per guardare lontano”, perché questa è stata fin dall’inizio, la “mission”. Le linee guida sono tre e indissolubili: sostenibilità ambientale, identità degli alimenti, qualità per la salute. Le degustazioni organizzate periodicamente sono il modo migliore per conoscere le produzioni e assaggiare gli alimenti. Le etichette sugli scaffali dei prodotti in vendita indicano la provenienza e le caratteristiche di ognuno in base alla tipologia di agricoltura adottata. Le schede esposte nel negozio illustrano ogni azienda e le caratteristiche dei prodotti.

Ma non finisce qui. Tutta questa profonda conoscenza del territorio si traduce anche in corsi di cucina, dove la preparazione della pasta e l’utilizzo di prodotti stagionali sono i momenti principali. I corsi sono tenuti anche in lingua inglese. Poi ci sono seminari, incontri, riunioni dove si approfondisce il tema della filiera corta e delle varietà agricole autoctone (coltivazioni, grano, farina).

Infine La Bottega di Stigliano è un punto aggregatore e motore di attività collaterali, tutte sempre legate al territorio. Si possono programmare visite a tutte le aziende della filiera corta nella provincia di Siena. Parimenti si possono ricevere informazioni su circuiti escursionistici quali il Gran Tour della Val di Merse o escursioni accompagnate da guide ambientali autorizzate.

Leggi di più sulle attrazioni di Sovicille e dintorni

Dettagli Magda Legnaioli

Amante di viaggi, storia, architettura, arte e fotografia, Magda Legnaioli, è la fondatrice e direttrice di Tuscany Sweet Life, il portale del turismo in Toscana