Scegli cosa vedere e fare a Lucca

Attrazioni in Toscana
Musei in Toscana
Gastronomia Toscana
Eventi in Toscana
Itinerari in Toscana
Storia della Toscana
termo_prato

 Lucca,  la città del Volto Santo e di Lucca Comics

Tu vedi lunge gli uliveti grigi
che vaporano il viso ai poggi, o Serchio,
e la città dall’arborato cerchio,
ove dorme la donna del Guinigi…

 

Gabriele D’annunzio, Elettra

Lucca-StemmaLa città di Lucca, capoluogo dell’omonima provincia, è un centro di grande rilevanza artistica e culturale. È stata anche denominata “città dalle 100 chiese” per la quantità ed il pregio dei numerosi edifici religiosi. A questi vanno aggiunti numerosi palazzi, 130 tra torri e campanili di pregevole valore. La candidatura di Lucca è stata recentemente proposta all’UNESCO per essere inclusa nei patrimoni dell’umanità. Città caratterizzata da una vivace economia e da una naturale vocazione turistica, Lucca ha saputo trarre vantaggio dal notevole patrimonio artistico accumulato nel corso dei secoli. Inoltre dal fatto che l’intero centro storico, rimasto sostanzialmente intatto, è completamente circondato da un anello di possenti mura lungo oltre 4 chilometri. Conoscere Lucca non significa solo visitare i molti monumenti, ma anche approfittare delle molteplici e diverse manifestazioni artistiche e culturali che si svolgono durante tutto l’anno, come per esempio il festival di fumetti Lucca Comics, il festival di Fotografia ed altri.

ZONA Lucchesia
TIPO città d'arte e Capoluogo della provincia di Lucca
COORDINATE 43°51′00″N 10°31′00″E
ALTITUDINE 19 metri s.m.l.
PRODOTTI vino, china Massagli
SPORT trekking escursionistico, ciclismo, boccia, skate, aeromodellismo, tiro all’arco
CONFINI Capannori (LU), Massarosa (LU), Pescaglia (LU), San Giuliano Terme (PI), Vecchiano (PT)

lucca città mapInformazioni Turistichelucca map

Comune di Lucca
Via Santa Giustina, 6 – Palazzo Orsetti
Tel: +39 0583 442505
www.comune.lucca.it

APT Agenzia per il Turismo LUCCA
Piazza Guidiccioni, 2 – Lucca (LU)
Tel.: +39 0583 91 991

COSA VEDERE A LUCCA

Chiese di Lucca

lucca04Duomo di Lucca

Cattedrale di San Martino (Duomo di Lucca)

museo cattredaleZona: Lucchesia
Tipo: cattredale-duomo (XII° secolo) – Volto Santo Indirizzo: Piazza Antelminelli
Tel.: +39 0583 490530
Accessibilità disabili:  parziale

Secondo la tradizione, il primo edificio fu fatto costruire da San Frediano nel VI° secolo. Fu  totalmente ristrutturato nel 1060 dal vescovo di Lucca Anselmo da Baggio (poi divenuto papa Alessandro II°) e rimaneggiato ancora nel XII° secolo con il prolungamento dell’abside e del corpo della chiesa. La cattedrale fu oggetto di un intenso pellegrinaggio per il fatto di custodire il Volto Santo, un crocifisso ligneo con la rappresentazione del volto di Gesù, che, secondo la tradizione, fu realizzato da Nicodemo, contemporaneo di Cristo.  Nella facciata in stile romanico sono presenti bassorilievi con martirio di San Regolo ed un ciclo dei mesi e storie di San Martino. Nella lunetta e nell’architrave dell’ingresso si trova la straordinaria Deposizione di Nicola Pisano (1260 circa).

volto santoUna delle pietre del pilastro addossato alla base del campanile (risalente al XII° secolo) si trova scolpito un labirinto affiancato da un’iscrizione che ricorda il mito di Teseo e Arianna. L’interno della cattedrale è a croce latina, con l’aula divisa in tre navate; le due laterali sono sormontate da matronei con trifore gotiche, mentre quella centrale termina con un’abside semicircolare illuminata da tre grandi monofore romaniche. All’interno è custodita la Madonna in trono col Bambino e santi di Domenico Ghirlandaio, risalente al 1479. Nella terza campata della navata laterale di sinistra, si trova il tempietto a pianta ottagonale, opera di Matteo Civitali (1484), dove  è custodito il Volto Santo.  Nella sacrestia si trova il celebre sarcofago marmoreo di Ilaria del Carretto, realizzato dallo scultore Jacopo della Quercia nel 1406:  raffigura la donna, moglie di Paolo Guinigi, in posa dormiente, con un cagnolino ai piedi.  Nella chiesa c’è anche il Museo della Cattedrale, ubicato in un articolato complesso medievale. Tra le opere di maggior pregio il dittico in avorio di Arcobindo (VI° secolo), la celebre Croce fiorita (detta dei Pisani) del XV° secolo e il più antico tra i tessuti conservati in città, il telo con Scene dell’Annunciazione.

Chiesa di Santa Maria Forisportam

chiesa santa maria forisportamZona: Lucchesia
Tipo: chiesa (XII° – XVI° secolo)
Indirizzo: Piazza Santa Maria Bianca

Il nome è dovuto al fatto che la chiesa era ubicata all’esterno della cerchia muraria più antica, cioè quella di epoca romana. La costruzione risale al XII° secolo, ma nel XVI° fu oggetto di una ristrutturazione. Nella  facciata si aprono tre portali sui cui architravi compaiono motivi decorativi di gusto classico. All’interno dell’edificio ci sono notevoli opere pittoriche: tra tutte spiccano Santa Lucia e un’Assunta del Guercino. Insolita, per un edificio religioso, la presenza  di una meridiana a “camera oscura”. In alto, sulla parete orientale, vi è il foro d’illuminazione mentre la linea oraria è tracciata sul pavimento: quando il fascio di luce incontra la linea oraria il sole ha raggiunto l’altezza massima, indicando così il mezzogiorno esatto.

Chiesa di Sant'Alessandro Maggiore

chiesa santo alessandroZona: Lucchesia
Tipo: chiesa protoromanica (XI° secolo)
Indirizzo: Piazza Sant’Alessandro

Costruita a metà dell’XI° secolo, è interamente rivestita da lastre levigate di calcare bianco, inglobando una chiesa più antica riconoscibile nella metà inferiore della facciata. L’edificio ha grande valore storico perché è un puro esempio dello stile protoromanico lucchese mantenutosi integro e senza sostanziali modifiche nel corso dei secoli. Esterno ed interno, impianto basilicale a tre navate, si uniscono in una coerente semplicità  rispettando rigorosamente l’armonia e le proporzioni. All’interno si trovano sculture risalenti al Medio Evo e la cripta interrata è visitabile.

Chiesa di San Michele in Foro

chiesa san micheleZona: Lucchesia
Tipo: chiesa romanica (XII° secolo)
Indirizzo: Piazza San Michele

L’edificio originale fu costruito attorno all’VIII° secolo al centro dell’antico foro romano. In seguito furono aggiunti un ospedale ed un monastero. Nel 1070 e ancora, nel XII° secolo, la chiesa fu oggetto di ristrutturazioni che fecero assumere l’aspetto attuale a croce latina con tre navate e abside semicircolare. In quest’epoca fu innalzato il campanile. La facciata è ornata da una grande statua in marmo dell’Arcangelo Michele, con ali a lamine metalliche, nell’atto di sconfiggere un drago con una lancia. La tradizione vuole che, in particolari condizioni di luce, sia possibile scorgere uno scintillio verde proveniente dalla statua: sarebbe uno smeraldo, incastonato all’interno in tempi antichi e mai ritrovato. All’interno i capitelli corinzi delle colonne mostrano una forte influenza dallo stile romanico pisano. Tra le opere d’arte conservate sono di particolare pregio la Madonna con Bambino, terracotta smaltata di Andrea della Robbia, la Pala Magrini rappresentante i santi Girolamo, Sebastiano, Rocco ed Elena, di Filippino Lippi, e l’altorilievo della Vergine scolpito da Raffaello da Montelupo.

Basilica di San Frediano

chiesa san fredianoZona: Lucchesia
Tipo: chiesa romanica (XII° secolo)
Indirizzo: Piazza San Frediano

Secondo le tradizione, la chiesa originale fu edificata nel VI° secolo dal vescovo di Lucca, Frediano, come confermato dai reperti trovati sotto il pavimento. Nell’VIII° secolo fu costruita una cripta per accogliere il corpo del religioso, ormai canonizzato. Nel 1112 l’edificio fu completamente ristrutturato. Al XIII° secolo risale il mosaico della facciata che rappresenta l’Ascensione di Cristo in una mandorla sostenuta da angeli.
Nonostante altri interventi avvenuti nel corso dei secoli, la chiesa ha mantenuto  l’originale aspetto medievale: una semplice pianta basilicale di tipo paleocristiano, con cortine murarie lisce, senza articolazioni di arcate. Gli elementi architettonici sono ancora di tradizione romana, come i colonnati architravati della facciata e dell’abside, le finestre a nicchia, i capitelli scolpiti. All’interno il pregevole affresco Martirio dei Santi Vincenzo, Stefano e Lorenzo, risalente alla prima metà del XII° secolo. Notevoli anche gli affreschi del soffitto ed il bel fonte battesimale. La cappella di Santa Zita, una delle due annesse alla chiesa, fu realizzata nell’area del cimitero nel quale fu sepolta nel 1278.

Chiesa dei Santi Giovanni e Reparata

chiesa san giovanniZona: Lucchesia
Tipo: basilica romanica (XII° secolo)
Indirizzo: Piazza San Giovanni

L’edificio originale risale al V° secolo e fu costruito su ruderi di epoca romana. Nel secolo successivo ebbe solo funzione cimiteriale, mentre dall’VIII° secolo in poi fu ripristinato il ruolo di chiesa. Nel IX° secolo fu costruita la cripta dove furono collocati i resti di San Pantaleone. L’edificio attuale è il risultato della ristrutturazione effettuata nel XII° secolo con l’ampliamento delle dimensioni, fino ad ottenere una chiesa a tre navate, sostenute da colonne con capitelli, con abside e transetto. Particolarmente significativa è la decorazione dei capitelli: figure avviluppate, mascheroni fogliati, arpie e draghi. La facciata risale agli inizi del XIII° secolo e conserva il portale con capitelli di stipite decorati e l’architrave con Madonna tra Angeli e Apostoli del Villano (1187).

All’interno alcune opere d’arte: l’affresco sul fonte battesimale Battesimo di Cristo (1398), ed i due grandi pannelli affrescati Madonna tra i Santi Nicola e Caterina e Santi Ginese, Sebastiano e Barbara nel transetto sinistro.  Tra le opere scultoree i monumenti alla Contessa Matilde di Canossa ed all’arcivescovo Giulio Arrigoni, e una Madonna in Trono e Santi di Guglielmo di Simone. L’area archeologica sotto il piano della basilica mostra evidenti le tracce del periodo paleocristiano. Alla fine del XVII° secolo, sul fianco sinistro, fu realizzata la cappella in stile barocco dedicata a Sant’Ignazio. Progettata da Domenico Martinelli,  fu interamente rivestita in marmi policromi con decorazioni ad affresco nella cupola raffiguranti la Gloria di Sant’Ignazio, attribuite ad Ippolito Marracci. Anche il Battistero, all’interno del quale recenti scavi hanno messo in luce presistenti strutture paleocristiane, fu oggetto di lavori nel XII° secolo e ristrutturato globalmente nel XIV°.

Monumenti e luoghi da visitare a Lucca

lucca01Piazza dell’Anfiteatro

Mura

mura1Zona: Lucchesia
Tipo: fortificazione (XVI° secolo)

Lo sviluppo della città è ben visibile nelle varie cinte murarie che si sono susseguite nel corso dei secoli. Il primo perimetro fortificato fu eretto poco dopo la costituzione della colonia romana. Ancora oggi si distingue, nelle vedute aeree, la caratteristica pianta rettangolare solcata dalle vie ortogonali (cardus maximus e decumanus maximus). Nel XII° secolo, sia per lo sviluppo della città che per il fatto di essere tappa fondamentale della Via Francigena, si rese necessario garantire protezione ai borghi sorti  al di fuori delle mura romane. La nuova cerchia era spessa circa 2,45 metri e, lungo il suo tracciato, restano ancora oggi intatte Porta dei Borghi e Porta San Gervasio (1198). Alla fine del XV° secolo ci furono altri ampliamenti ed ammodernamenti dell’abitato. Inoltre i progressi nelle tecniche d’assedio e l’impiego sempre più diffuso delle artiglierie avevano reso obsoleti i torrioni medievali.

mura2Infatti le nuove mura furono essenzialmente concepite per creare un forte ostacolo alle le mire espansionistiche del Granducato di Toscana. La costruzione iniziò nel XVI° secolo, ma soltanto nel 1645, sotto la guida dell’ingegnere Paolo Lipparelli, l’enorme opera fu completata. Il risultato fu notevole ed è giunto fino ai nostri giorni praticamente intatto. L’unica occasione in cui le potenti strutture furono messe alla prova fu durante una disastrosa alluvione del Serchio (1812): le porte furono sprangate ed utilizzando materassi e pagliericci fu garantita una relativa protezione alle infiltrazioni d’acqua nell’abitato. La stessa principessa Elisa Bonaparte, per entrare in città, fu obbligata ad usare una sorta di bilanciere per non aprire i battenti ancora assediati dalle acque. Le mura di Lucca sono il migliore esempio in Europa di cerchia difensiva costruita secondo i principi della fortificazione rinascimentale conservatesi integralmente. La cerchia, doppia in larghezza, ha una lunghezza di oltre 4 chilometri.

Il perimetro è intervallato da undici bastioni e sei porte principali di accesso. A partire da quella più settentrionale ed in senso orario sono: Santa Maria (1592), San Pietro (1565), San Donato (1629), Elisa (1811), Sant’Anna (1910) e San Jacopo alla Tomba (1930). Nel corso del XIX° secolo la cinta muraria fu dotata di quercie e trasformata in passeggiata pedonale: assieme ai bastioni ed ai prati antistanti le mura, divenne il principale parco cittadino. Lo spessore delle mura è così imponente che, nei primi anni del XX° secolo, la parte sommitale era utilizzata come carreggiata e viale di circonvallazione del traffico, unico esempio al mondo di questo genere. Attualmente le mura sono anche il palcoscenico naturale per spettacoli e manifestazioni, soprattutto durante il periodo estivo.

Salva

Salva

Torre Guinigi

Torre GuinigiZona: Lucchesia
Tipo: dimora fortificata (XIV° secolo)
Indirizzo: Via Sant’Andrea, 45
Tel.: +39 0583  583086
Orari: da marzo (9.00-19.00); aprile, maggio e ottobre (9.00-21.00); da giugno al 15 settembre (9.00-24.00); da novembre a febbraio (9.30-18.00)
Ingresso: € 3,5  intero – € 2 ridotto

La torre fu costruita nel XIV° secolo come residenza signorile della famiglia Guinigi, per alcuni anni signori della città. La sommità della torre si raggiunge salendo 25 rampe di scale per un totale di 225 gradini. Lungo le pareti interne sono stati collocati numerosi quadri raffiguranti scene di vita medievale. Dalla sommità della torre si può ammirare un eccellente panorama del centro della città e delle colline circostanti. Sulla cima della torre c’è un giardinetto pensile, costituito da un cassone murato riempito di terra, nel quale sono state piantati sette alberi di leccio. Non si conosce esattamente l’epoca in cui il giardino fu realizzato, ma in disegni del XV° secolo la torre è raffigurata già con gli alberi alla sommità.

Torre dell'Orologio

torre orologioZona: Lucchesia
Tipo: fortificazione (XIII° secolo) – visitabile
Indirizzo: Via Fillungo

Con i suoi 50 metri è la più alta delle torri della città. Fu costruita nel XIII° secolo mentre nel 1390 vi fu istallato l’orologio, opera dall’orefice Labruccio Cerlotti. Nel 1490 fu acquistata dal governo e trasformata in Torre Civica. Nel 1754 fu istallato il nuovo meccanismo dell’orologio, opera di Louis Simon, che dotò il quadrante di numeri romani e lancetta sagomata con stella al centro. Il meccanismo dell’orologio è a carica manuale. Nella cella campanaria ci sono tre campane: quella più grande annuncia le ore da una a sei (secondo l’uso romano) mentre le due minori scandiscono i quarti. All’interno della torre, ancora ben conservata, è presente una scala in legno con 207 gradini. La torre è visitabile.

Palazzo Ducale

palazzo ducaleZona: Lucchesia
Comue: Lucca (LU)
Tipo: palazzo comunale (XVI° secolo)
Indirizzo: Piazza Napoleone

Nell’area occupata dal palazzo, c’era in origine la Fortezza Augusta, residenza di Castruccio Castracani, in gran parte distrutta nel 1370 durante una sommossa. Fu restaurata nel 1401 e divenne la dimora di Paolo Guinigi. Nel 1429 l’edificio fu nuovamente smantellato e soltanto nel XVI° secolo fu edificato, su progetto dell’architetto Bartolomeo Ammannati, il Palazzo Pubblico. Dopo essere stato sede del governo guidato da Elisa Bonaparte Baciocchi, tra il 1817 e il 1820 la duchessa Maria Luisa di Borbone ordinò il rinnovo completo di quello che era ormai divenuto il Palazzo Ducale. Gli interni furono completamente trasformati e l’edificio assunse l’aspetto attuale, divenendo nel contempo uno dei più belli d’Italia nel suo genere.

Dal portale principale si accede al cortile centrale, di grandiose dimensioni. Circondato da un porticato con doppio ordine di pilastri, è abbellito dalla statua del penalista Francesco Carrara, opera di Augusto Passaglia. All’interno, la sala del consiglio conserva l’affresco Libertà lucchese, opera di Pietro Testa. Sopra la loggia delle guardie si trova la cosiddetta “Loggia dell’Ammannati”, decorata da grottesche e stucchi originali del XVI° secolo.

Palazzo Pfanner

palazzo pfannerZona: Lucchesia
Tipo: dimora fortificata (XIV° secolo)
Indirizzo: Via degli Asili, 33

Fu commissionato dalla famiglia Moriconi, nobili mercanti lucchesi, e costruito nel 1660. Travolti dal fallimento economico furono costretti a vendere l’edificio nel 1680 alla famiglia Controni, che promosse l’ampliamento e l’affrescattura dell’interno. Nel 1692 vi fu ospitato il principe Federico di Danimarca, di passaggio a Lucca nel corso del suo “Grand Tour”. Il nobile è rimasto negli annali della città per il flirt con la giovane lucchese Maria Maddalena Trenta. Nel 1846 l’edificio fu acquistato dall’austriaco Felix Pfanner, produttore di birra, che adattò l’intera struttura alla produzione della bevanda. Primo birrificio nel Ducato di Lucca, rimase in funzione fino al 1929.  La visita è possibile soltanto ai saloni centrali, affrescati nel 1820 da Pietro Paolo Scorsini e contenenti mobili d’epoca, oggetti sacri ed una statua lignea che raffigura l’Arcangelo Michele.

Il palazzo custodisce anche una collezione di strumenti medico-chirurgi ed antichi testi di medicina appartenuti al medico Pietro Pfanner (1864-1935).  Attorno alla costruzione c’è un giardino suddiviso in quattro zone erbose. Al centro c’è una vasca ottagonale decorata con quattro statue allegoriche raffiguranti gli elementi: Vulcano (fuoco), Mercurio (aria), Dionisio (terra) e Oceano (acqua). Il giardino è stato usato per l’ambientazione di alcuni film quali Arrivano i bersaglieri di Luigi Magni e Ritratto di signora (1996), con Nicole Kidman interprete principale. Attualmente il palazzo viene utilizzato per mostre e concerti.

Piazza dell'Anfiteatro

piazza anfiteatroZona: Lucchesia
Tipo: piazza storica

La piazza è situata esattamente dove sorgeva un antico anfiteratro romano di forma ellittica risalente al II° secolo d.C. La piazza assunse l’aspetto attuale nel Medio Evo, quando furono costruiti numerosi edifici lungo il perimetro esterno. Originariamente molti di questi erano utilizzati come depositi di sale, polvere da sparo ed anche carcere.  Nel XIX° secolo la piazza fu ristrutturata dall’architetto Lorenzo Nottolini che liberò completamente l’arena dalle piccole costruzioni presenti e fu aperta la “via dell’anfiteatro” che ne ripercorre, all’esterno, il perimetro ellittico. Il nuovo spazio fu quindi utilizzato per il mercato cittadino, detto Mercato delle Vettovaglie, fino alla prima metà del XX° secolo.

Attualmente lungo il perimetro interno della piazza ci sono molti negozi e, al loro interno, sono tuttora visibili le strutture originali. L’accesso alla piazza avviene tramite quattro porte a volta. Una curiosità è la croce incisa su una mattonella collocata esattamente al centro della piazza, nel punto dove si intersecano gli assi delle porte.

Teatro del Giglio

teatro giglio1Zona: Lucchesia
Tipo: teatro XVII° secolo
Indirizzo: Piazza del Giglio

Risalente al XVII° secolo è uno dei più antichi teatri pubblici d’Italia. Con l’espansione  delle arti teatrali, nel 1672 il governo di Lucca, ne commissionò la progettazione a Francesco Buonamici. Fu inaugurato nel 1675 con il nome di Teatro Pubblico. All’epoca furono allestite due  rappresentazioni d’opera: l’Attila in Capua di Niccolò Berengani e il Seiano di Niccolò Minato. Nel 1688 fu vittima di un rovinoso incendio ma nel 1692 il teatro venne ristrutturato sulla base del progetto originario. Furono aggiunti invece gli affreschi del soffitto, opera di Angelo Livoratti, ed un nuovo palcoscenico ideato da Silvano Barbati. Durante il periodo della presenza francese ed il principato di Elisa Bonaparte, il teatro perse importanza. Soltanto nel 1817 ne fu decisa la ristrutturazione, affidata all’architetto Giovanni Lazzarini ed all’ingegnere Lorenzo Nottolini. Il nome Teatro del Giglio venne scelto dalla nuova sovrana di Lucca, la duchessa Maria Luisa di Borbone.

Tra gli eventi di maggior rilievo la messa in scena del Guglielmo Tell di Gioachino Rossini, opera affidata ad un direttore d’eccezione, il compositore e maestro Niccolò Paganini. I momenti di massimo splendore furono nel XIX° secolo, quando vi si esibirono i tenori Nicola Tacchinardi e Gilbert Duprez, uno tra i massimi interpreti del Guglielmo Tell e la celebre Maria Malibran. Più tardi, lo stesso compositore Giacomo Puccini vi curò personalmente la messa in scena di alcune sue opere, tra cui l’Edgar, nel 1891. Il teatro organizza annualmente una stagione di opere liriche, una di musica sinfonica, una di danza ed una di prosa. Organizza inoltre attività di formazione che prevedono iniziative varie e laboratori rivolti al mondo della scuola, con l’allestimento di spettacoli per la sezione Teatro Ragazzi. Annessa al teatro c’è una biblioteca di circa 4.000 volumi ed una videoteca con le registrazioni degli spettacoli a partire dal 1985.

Villa Grabau

villa grabauZona: Lucchesia
Comune: Lucca (LU) – località San Pancrazio
Tipo: villa (XVI° secolo)

Risalente al XVI° secolo, la villa fu originariamente proprietà della famiglia  Diodati. Nel XIX° secolo fu acquistata da Carlo Ludovico Schwartze, che la lasciò in eredità alla moglie Carolina von Grabau. La costruzione, alla quale si accede attraverso un viale fiancheggiato da lecci potati geometricamente, rispecchia fedelmente la tipologia delle residenze aristocratiche lucchesi. Ubicata al centro di un giardino composto da aiuole ovali ornate da vasi di limoni ed abbellito da una grande vasca circolare con zampillo e statue. Il bosco comprende sequoie, liriodendri e cipressi. Nella villa sono state girate alcune scene del film I più grandi di tutti di Carlo Virzì (2012).

Riserve Naturali a Lucca

Parco Fluviale del Serchio

parco serchioZona: Lucchesia
Tipo: area naturale protetta
Indirizzo: Via Elisa

Il parco si estende lungo le sponde del fiume Serchio e che attraversa gran parte della provincia di Lucca. Nel parco è possibile passeggiare, fare escursioni a piedi, in bicicletta o a cavallo, in canoa o kayak. Vi sono inoltre aree ricreative quali campi di calcetto, zone per il tiro con l’arco, un bocciodromo, piste per aeromodellismo e automodellismo, nonché spazi per lo skateboard.  Nel parco sono presenti flora e fauna locali, ad esempio rare specie di uccelli quali il martin pescatore, l’airone cinerino o il germano. Nelle aree boschive si trovano pioppo bianco, olmo, salice e ontano. Lungo uno dei tre percorsi è possibile ammirare il magnifico acquedotto realizzato da Nottolini, grande opera di ingegneria idraulica.

ARTE E MUSEI

Musei di Lucca

lucca05Donna di Guinigi

Museo casa di Giacomo Puccini

museo pucciniZona: Lucchesia
Tipo: casa-museo
Indirizzo: Corte San Lorenzo, 8
Tel.: +39 053 584028
Sito: www.puccinimuseum.it
Email: info@puccinimuseum.it
Orari: 10.00-1800

Nell’appartamento al secondo piano del palazzo nacque nel 1858 il compositore Giacomo Puccini. Un importante lavoro di restauro ha consentito il ripristino degli ambienti originali per creare un museo che testimonia la vita e le opere del musicista. Vi sono conservati arredi originali, oggetti appartenuti al musicista (tra cui partiture autografe di composizioni giovanili), lettere, quadri, fotografie, bozzetti, cimeli e documenti quali una rara bozza di stampa della partitura de La Fanciulla del West. Nel museo c’è anche il costume di Turandot, realizzato secondo il figurino di Umberto Brunelleschi e indossato dal soprano Maria Jeritza per la prima rappresentazione dell’opera al Metropolitan Opera House di New York nel 1926.

Inoltre anche il pianoforte Steinway & Sons, acquistato da Giacomo Puccini nel 1901. Su questo strumento il musicista ha composto soprattutto l’ultima opera, Turandot. Attualmente, la casa-museo promuove anche concerti ed incontri musicali.

Museo della Cattedraledi San Martino (Duomo di Lucca)

museo cattredaleZona: Lucchesia
Tipo:  museo archeologico religioso
Indirizzo: Piazza Antelminelli
Tel.: +39 0583 490530
Sito: www.museocattedralelucca.it
Email:  info@museocattedralelucca.it
Orari: lunedì a sabato 10.00-18.00 e domenica 10.00-17.00
Ingresso: € 4,00 intero   –   € 2,50 ridotto
Accessibilità disabili:  parziale

La cattedrale fu oggetto di un intenso pellegrinaggio per il fatto di custodire il Volto Santo, un crocifisso ligneo con la rappresentazione del volto di Gesù, che, secondo la tradizione, fu realizzato da Nicodemo, contemporaneo di Cristo.   Nella sacrestia si trova il celebre sarcofago marmoreo di Ilaria del Carretto, realizzato dallo scultore Jacopo della Quercia nel 1406:  raffigura la donna, moglie di Paolo Guinigi, in posa dormiente, con un cagnolino ai piedi.  Nella chiesa c’è anche il Museo della Cattedrale, ubicato in un articolato complesso medievale. Tra le opere di maggior pregio il dittico in avorio di Arcobindo (VI° secolo), la celebre Croce fiorita (detta dei Pisani) del XV° secolo e il più antico tra i tessuti conservati in città, il telo con scene dell’Annunciazione.

Museo del Fumetto e dell'Immagine

museo fumettoZona: Lucchesia
Tipo: museo di fumetto
Indirizzo: Piazza San Romano, 4

Il museo trae origine dalla pluriennale e ben nota, anche a livello internazionale, manifestazione “Lucca Comics”, che la città ha voluto onorare con la creazione di una collezione permanente. Nelle sale del museo viene illustrata la storia e l’evoluzione del cartoon,  iniziando con il debutto di questo genere in Italia: Frugolino, Novellino, Corriere dei Piccoli. Inoltre spazi dedicati a autori quali Antonio Rubino. Sono esposti, inoltre, anche alcuni dei primi numeri del periodico Topolino, versione italiana di Mickey Mouse. Alcune sale sono dedicate a fumetti e disegnatori più recenti, tra cui Federico e Luciano Pedrocchi. Infine alcuni periodici a fumetti italiani di grande successo, quali Tex e Diabolik, e con la sala dedicata a Walt Disney ed a Jacovitti. Le sculture all’interno del museo e le scenografie sono state realizzate da Renzo Pardini e Roberta Traversa in collaborazione con gli autori dei personaggi dei fumetti. È poi presente un percorso interattivo che comprende  “Le case dove vivono i sogni”, Lupo Alberto che illustra come nasce un albo a fumetti, la Sala Disney, il Laboratorio di Art Attac.

Museo Nazionale di Villa Guinigi

Torre GuinigiZona: Lucchesia
Tipo: museo archeologico

Il museo è ubicato nella villa costruita da Paolo Guinigi, signore di Lucca, nel 1413. Le raccolte esposte sono piuttosto varie. Innanzi tutto reperti preistorici, etruschi e romani. Quindi opere che comprendono dipinti, sculture, arredi sacri e tessuti dal Medio Evo al XVIII° secolo.  Da segnalare la Croce dipinta di Berlinghiero Berlinghieri, due Madonne col Bambino da due tabernacoli lucchesi attribuite a Donatello, la Pietà di Matteo Civitali, Dio Padre in gloria tra le sante Maria Maddalena e Caterina da Siena  e la Madonna della Misericordia di Fra’ Bartolomeo del 1508. Infine sono esposti strumenti ed apparati medici provenienti dall’antico ospedale di San Luca e alcuni strumenti di misura dei secoli XVIII°-XIX°.

Pinacoteca Nazionale di Palazzo Mansi

pinacoteca palazzo mansiZona: Lucchesia
Tipo: museo d’arte

La pinacoteca è ubicata all’interno del Palazzo Mansi, risalente al XVI° secolo e poi ristrutturato in stile barocco. Il palazzo ha conservato arredi originali, affreschi ed arazzi alle pareti. Di particolare interesse la Camera degli Sposi, con l’alcova originale ed i tessuti di seta ricamata del XVIII° secolo. Nel Museo sono esposte opere del XIX° secolo di Pompeo Batoni, Bernardino Nocchi, Stefano Tofanelli. Inoltre strumenti e prodotti tessili antichi quali telai, modelli di abbigliamento d’epoca, paramenti religiosi, tessuti dei secoli XVI°-XVII°-XVIII°. I dipinti sono suddivisi in quattro sale, a seconda dello stile e dell’epoca. Di particolare pregio sono le opere di Ghirlandaio, Veronese, Tiziano, Andrea del Sarto, solo per citare i pittori più importanti. Tra questi spiccano Ritratto di senatore veneto del Tintoretto, la Crocifissione tra i santi Caterina d’Alessandria e Giulio di Guido Reni, la Continenza di Scipione di Domenico Beccafumi, il Ritratto di Don Garzia de’ Medici bambino del Bronzino, il Ritratto di giovinetto del Pontormo.

Orto Botanico

orto botanicoZona: Lucchesia
Tipo: villa (XVI° secolo)
Indirizzo: Via del Giardino Botanico
Orari: 3 novembre – 19 marzo:  da lunedì a venerdì  (9.30-12.30)  su prenotazione
20 marzo – 2 novembre (10.00-17.00)  luglio e agosto (10.00-19.00)

L’Orto botanico comunale è un’istituzione scientifica fondata nel 1820 dalla duchessa Maria Luisa di Borbone ed ospita centinaia di specie vegetali. Istituito nel XVI° secolo come orto di piante medicinali, nel XIX° fu ristrutturato con l’inserimento di importanti specie arboree.  La maggior parte degli alberi e arbusti, per lo più esotici, è situata in una zona specifica denominata “arboreto”. Alcune specie legnose furono introdotte nella prima metà del XIX° secolo: ad esempio il cedro del Libano, la magnolia, l’olivo odoroso, la sequoia, il bosso ed il tasso, l’albero dei ventagli (Ginkgo biloba), il cipresso di Lawson. Il cedro del Libano, piantato da Paolo Volpi nel 1822, con i suoi 6 metri di circonferenza, 22 metri di altezza ed una vasta chioma è considerato la pianta simbolo dell’Orto.

Il settore Hortus sanitatis è costituito da erbe medicinali, circa 500 specie originarie di diversi continenti. Il settore delle piante spontanee comprende un insieme di piante destinate all’alimentazione, in particolar modo quelle tipiche del territorio di Lucca: “costole d’asino”, “radicchiella”, “radicchio selvatico”, “uva turca”, “carota selvatica”, “crescione d’acqua”, “luppolo”. Un altro settore è dedicato alle igrofile, le piante che vivono in ambienti permanentemente umidi, e che sono coltivate presso il laghetto e nella più antica vasca ottagonale. Queste piante sono molto interessanti perché rare e, spesso, a rischio di estinzione nel loro habitat naturale. Tra le specie presenti si segnalano la ninfea bianca, la felce florida e la rosolida (Drosera rotundifolia), una pianta definita carnivora in quanto, per sopperire alla mancanza di azoto, cattura piccoli insetti grazie ai peli viscosi delle foglie.  Invece le cosiddette succulente, tipiche dei deserti, più comunemente conosciute come “piante grasse”, adattatesi ad ambienti molto aridi. Sono all’interno delle serre monumentali, ove d’inverno vengono mantenute condizioni di caldo secco senza far mai scendere la temperatura sotto zero.

Meritano di essere menzionate le camelie ed i rododendri. Le prime, importate nel XVIII° secolo, si diffusero in quello seguente grazie anche alle condizioni climatiche favorevoli. Lucca diventò uno dei centri più importanti con un grande numero di appassionati e coltivatori. L’Orto botanico possiede una biblioteca di 2.000 volumi tra i quali ve ne sono alcuni pregevoli, dei secoli XVII° e XIX°. Il Museo Botanico raccoglie diversi erbari. Vi si trova anche una raccolta xilologica con sezioni di legni di diverse specie arboree. Molto antica ed importante è anche la collezione pomologica, costituita da modelli in gesso di frutta coltivata nelle campagne lucchesi nei secoli XVIII° e XIX°.

COSA FARE A LUCCA

Eventi a Lucca

lucca06Lucca Comics

Festa dell’Esaltazione della Santa Croce

festa esaltazioneTipo: festa religiosa
Periodo: 13 settembre

È una lunga processione verso la Chiesa di San Martino (Duomo di Lucca) in onore al Volto Santo. La processione si svolge tra le vie del centro storico, illuminate da migliaia di candele. Alla processione partecipano bande musicali, balestrieri e figuranti in abiti medievali.

Palio della Balestra

palio balestraTipo: folklore  sportivo
Periodo: 12 luglio

In occasione della Festa di San Paolino, Patrono di Lucca, avviene la tradizionale sfida tra i balestrieri che rappresentano i terzieri cittadini. La gara si svolge secondo le norme del 1443, il regolamento di tiro più antico d’Europa.

Fiera Medievale della Santa Croce

festa medievaleTipo: folklore – rievocazione storica
Periodo: settembre

È una rievocazione storica che si svolge nei sotterranei del baluardo di San Pietro, sotto le Mura di Lucca. L’evento fa rivivere l’antica Fiera Mercato. Vi sono banchi di artigiani e mercanti, musici, giocolieri ed artisti di strada.

Lucca Comics & Games

lucca comicsTipo: animazione
Periodo: fine ottobre

È uno dei più importanti appuntamenti internazionali dedicati ai fumetti, all’animazione, ai giochi e videogiochi.

Lucca Film Festival

lucca filmTipo: cinematografico
Periodo: ottobre

Il festival alterna proiezioni, esposizioni, conferenze, lezioni e laboratori pratici dedicati al cinema sperimentale e indipendente.

Lucca Digital Photo Fest

cTipo: fotografico
Periodo: fine novembre

Il festival include una grande mostra di fotogiornalismo, con la presenza di noti fotografi internazionali, photocafé, workshops e letture di portfolio.

Murabilia - Mura in fiore

murabiliaTipo: mercato di giardinaggio
Periodo: settembre

È una mostra-mercato dedicata al giardinaggio amatoriale.

Lucca Summer Festival

lucca summer festivalTipo: musica
Periodo: luglio

Il festival ospita artisti di fama internazionale.

Puccini e la sua Lucca

puccini festivalTipo: musica
Periodo: tutto l’anno

La Basilica di San Giovanni ospita il festival permanente Puccini, cui contribuiscono interpreti professionisti. Il calendario della manifestazione prevede un programma diverso in ogni serata. È l’unico festival permanente di questo genere in tutto il mondo.

ITINERARI

Percorsi

Percorso Naturalistico

Percorso naturalistico vi sono due percorsi naturalistici, il primo di circa 11 chilometri tra le località di Ponte San Quirico e Ponte San Pietro a Sant’Anna ed il secondo di circa 11 chilometri tra Ponte San Quirico e Ponte a Moriano. Passeggiate tra zone collinari e piccoli centri abitativi.

Percorso d'Acqua

Percorso d’acqua si sviluppa da Ripafratta fino alle sorgenti dell’acquedotto del Nottolini lungo il canale Ozzeri. Particolari scorci di zone palustri e campi agricoli.

Percorso storico

Percorso storico nasce dalle pendici dei Monti di Vorno dove sono collocati i serbatoi dell’acquedotto del Nottolini, lungo le arcate del tempietto di San Concordio.

CULTURA

Storia

lucca pucciniGiacomo Puccini

Due milleni di storia

luccaIl toponimo Lucca deriverebbe dalla parola celto-ligure luk, che significava “palude o luogo paludoso”. Tuttavia la stessa radice di luk riporterebbe alla parola “luce”, indicando una radura nella vegetazione. I primi insediamenti e la storia della città stessa furono influenzati dai cambiamenti del bacino del fiume Serchio e dell’ormai scomparso Lago di Bientina. Durante l’Età del Ferro (IX°-VIII° secolo a.C.) lungo il  corso del fiume si svilupparono piccoli villaggi abitati dei popoli Liguri Apuani. Questi primi insediamenti assunsero notevole importanza nel V° secolo a.C. con l’intensificarsi dei traffici tra l’Etruria e la Valle del Po. Intorno al 180 a.C. le legioni di Roma sconfissero definitivamente la resistenza dei Liguri Apuani, i cui ultimi superstiti si rifugiarono nelle zone più remote delle Alpi Apuane. Poco dopo circa 3.000 romani si insediarono nella zona che cosí divenne una colonia, denominata Luca. Durante i primi anni dell’Impero e per tutto il I° secolo d.C. il territorio conobbe grande prosperità. Di quest’epoca rimangono molti elementi architettonici nella città, oltre all’impostazione ortogonica delle vie del centro storico, tipicamente romana.

lucca1Negli ultimi secoli dell’Impero Romano e, soprattutto, a seguito delle prime incursioni dei barbari la prosperità del territorio cominciò a declinare. La situazione migliorò solo con il consolidamento del Regno dei Longobardi, che occuparono la città e, progressivamente, tutti i territori vicini negli anni 568-584.  A metà del VI° secolo d.C. la città, già abbastanza estesa, divenne capitale del ducato longobardo della Tuscia. Dopo la conquista di Carlo Magno di gran parte dell’Italia Lucca continuò ad essere governata da feudatari di stirpe longobarda fino al 990. Successivamente entrò a far parte di quel grande stato alla cui guida c’era l’autorevole contessa Matilde di Canossa, sostenitrice del papa ma anche vicaria imperiale di un territorio che comprendeva le attuali regioni Lombardia, Emilia Romagna, Toscana.  Durante questo periodo la città consolidò la posizione raggiunta sviluppandosi ulteriormente con varie attività commerciali e, soprattutto, con la produzione tessile (seta in particolare), tramite la quale divenne famosa in tutta l’Europa.

mura1Nel X° secolo il consolidamento del tracciato della via Francigena (o Romea) trasformò Lucca anche in una delle principali tappe di sosta per i pellegrini. Infatti, la presenza del Volto Santo, una veneratissima reliquia conservata nella chiesa di San Martino, attraeva una grande quantità di visitatori. Nel 1119 Lucca divenne comune e la sua importanza crebbe ulteriormente. Attorno al 1270 quasi tutta la Garfagnana, zona più vicina ed accessibile, era stata occupata o risultava, almeno, sotto il controllo diretto o indiretto di Lucca. All’inizio del XIV° secolo due personaggi mutarono la scena politica. Il primo fu il ghibellino Uguccione della Faggiola, vicario imperiale a Pisa, che dal 1313 estese il controllo anche a Lucca. Per completare l’opera, nel 1315 sconfisse in una battaglia nei pressi di Montecatini le milizie della guelfa Firenze e dei suoi alleati toscani. Ma i metodi rudi del condottiero stancarono Lucca che percepiva comunque il suo ruolo secondario rispetto a Pisa e, appena due anni dopo, una rivolta cacciò Uguccione dalla città. Quasi inevitabilmente gli successe il migliore dei suoi comandanti, il lucchese Castruccio Castracani degli Antelminelli, acclamato Capitano Generale della città e, nel 1316, console a vita.

chiesa san micheleDotato di notevole abilità politica ed esperienza militare, Castruccio riuscì in breve a rendere Lucca una forte antagonista all’espansione di Firenze. Inoltre iniziò subito una politica di espansione verso la vicina Garfagnana. Quindi, alternando accordi politici ed azioni militari, si assicurò buona parte della fascia costiera del Mare Tirreno, dai confini con il territorio di Pisa a quello di Massa. La tensione salì fino all’inevitabile guerra che si concluse con una cocente sconfitta di Firenze: nel 1325 l’esercito di Castruccio, rinforzato da milizie dell’alleata Milano, sbaragliò quello della guelfa Firenze nei pressi di Altopascio, catturando molti prigionieri ed inseguendo i superstiti fin sotto le mura della città. Per celebrare la vittoria fu coniata una moneta denominata castruccino. Osteggiato dal papato per la sua fede ghibellina ma sostenuto dall’imperatore, Castruccio conservò il potere fino al 1328, anno della sua prematura morte. Il periodo successivo fu caotico. Dopo l’occupazione della città da parte delle milizie mercenarie, il potere passò a Gherardino Spinola e poi alla famiglia Rossi.

lucca2 Alla fine fu Milano a mettere sotto controllo Lucca (1335). La battaglia decisiva avvenne nel 1341 e l’anno dopo Lucca fu occupata, dando inizio ad oltre un ventennio in cui la città fu trattata alla stregua di una colonia. Ci vorrà la discesa in italia di un monarca, l’imperatore Carlo IV°, perché Lucca possa ricostituirsi in repubblica indipendente, ma dietro il pagamento di una cifra di 100.000 fiorini d’oro. L’atto formale della rinascita della Repubblica di Lucca è del 1372.  L’importanza della città riprese a crescere per la capacità dei banchieri e per il commercio della seta. Lucca ebbe un grande slancio economico ed edilizio a partire dal 1370, anno in cui la famiglia Guinigi acquistò supremazia nella città. Il punto di massima ascesa si ebbe con Paolo Guinigi che, con l’appoggio dei ceti popolari, nel 1400 fu nominato Capitano del Popolo, diventando in pratica signore di Lucca. Egli costruì nuovi quartieri destinati agli artigiani ed agli operai della seta, e poi una nuova fortezza. Estese il suo dominio fino a Carrara, con il conseguente controllo su alcune cave di marmo, indispensabili per la costruzione di palazzi, chiese e basiliche.

lucca3La debolezza militare della città fu ben captata da Firenze, sempre alla ricerca di espansione, che, a partire dal 1425, iniziò una serie di operazioni militari contro i territori controllati o sottomessi a Lucca. La campagna si concluse con l’assedio della stessa città (1429). L’anno successivo Paolo Guinigi fu deposto da una rivolta ed il governo repubblicano ripristinato. Seguì un periodo tranquillo anche se, nel 1556, lo stato cadrà sotto l’infusso delle famiglie più nobili ed abbienti, quelle che domineranno la politica per oltre due secoli.Lucca rimase indipendente fino al 1799, anno in cui il suo territorio fu occupato, assieme al resto della Toscana, dalle armate di Napoleone. Inizialmente la Francia mantenne il regime repubblicano, favorendo però l’ascesa della borghesia e dei ceti popolari al governo. L’alternanza delle vicende militari francesi in Italia causò un periodo di incertezza e di numerosi cambiamenti che terminarono soltanto nel 1805. In quest’anno fu costituito il Principato di Lucca e Piombino, assegnato a Felice Baciocchi, marito di Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone. L’anno seguente la Garfagnana, il Ducato di Massa ed il Marchesato di Carrara vennero uniti al principato, a loro volta tutti territori inseriti nell’Impero Francese.

Torre Guinigi In pratica era Elisa che guidava il ducato e le sue capacità di governo furono premiate dal potente fratello: Elisa divenne la governatrice della Toscana con il titolo onorifico di granduchessa. In questi anni Lucca modificò profondamente l’assetto urbano e l’economia, limitata, fino a quel momento, al proprio territorio. Dopo l’abdicazione di Napoleone (1814) Elisa scongiurò il comandante delle truppe britanniche lord William Bentick dirette verso Lucca di non attaccare la città. La risposta fu che la corona britannica non la riconosceva come sovrana. La donna, al nono mese di gravidanza, fu costretta a fuggire dalla villa di Marlia (comune di Capannori) ed a partorire in una locanda. Quindi proseguì per Vienna, dove fu anche imprigionata. Morirà a Trieste nel 1820, dimenticata da tutti, a soli 42 anni. Nel 1815, dopo la definitiva resa di Napoleone, il Congresso di Vienna deliberò un nuovo assetto per il principato. Lucca, trasformata in ducato, fu assegnata a Maria Luisa di Borbone Parma, che vi giunse nel 1817 con il titolo di duchessa nonché reggente del figlio ancora minorenne. Alla morte di Maria Luisa, avvenuta nel 1824, le successe il figlio Carlo Ludovico. Questi rimase in carica fino al 1847 quando, a seguito delle crescenti pressioni per riforme, preferì abdicare. Il Ducato di Lucca fu quindi integrato nel Granducato di Toscana e ne seguì le sorti fino all’Unità d’Italia.

Curiosità

Matilde di Canossa

matilde canossaSecondo una leggenda la contessa Matilde di Canossa avrebbe ripetutamente chiesto al papa Gregorio VII° di poter celebrare una Messa, nonostante fosse donna. La richiesta fu accolta dal pontefice a condizione che, prima, la contessa edificasse 100 chiese. La nobildonna mancò di poco il traguardo prefissato: infatti, Matilde riusci a costruire  99 chiese, la maggior parte all’interno delle mura cittadine, motivando così l’appellativo tutt’oggi molto diffuso di Lucca come “città dalle cento chiese”.

 

leggenda laghettoLeggenda del laghetto

Al laghetto dell’Orto Botanico è legata una leggenda risalente XVII° secolo, la cui protagonista fu Lucida Mansi, una vanitosa nobildonna che aveva venduto l’anima al diavolo in cambio di eterna giovinezza. La sua esistenza si sarebbe conclusa nello specchio d’acqua, trascinatavi dal Diavolo su un carro infuocato, quando ha avuto pagare il suo debito.  Tale evento sarebbe avvenuto nella notte del 14 agosto 1623. Si narra che, nelle notti di luna piena, sia possibile notare riflesso nell’acqua il volto di Lucida che si guarda compiacente allo specchio.

Salva

GASTRONOMIA

Piatti tipici lucchesi

lucca-coniglio-alla-cacciatora

Coniglio alla Cacciatora

La cucina è sempre stata legata alle tradizioni agricole e basata sulla varietà delle materie prime e dei prodotti agricoli locali, provenienti da una campagna fertile e ben coltivata. Sono da segnalare:

Tortelli con ripieno di carne

Pasta tortellata (pasta servita con un condimento al pomodoro, bietole, ricotta e parmigiano)

Garmugia (zuppa di verdure di primavera quali piselli, fave, carciofi e asparagi)

Zuppa lucchese di magro (piatto tipico del venerdì, i cui ingredienti principali sono cavolo nero ed “erbi”, erbacce selvatiche)

Coniglio alla cacciatora (in umido o fritto)Fegatelli di maiale alla garfagnina (insaporiti con finocchio ed alloro)

Buccellato (dolce a forma di ciambella farcito con anice e uva passa)

Pasimata (dolce pasquale)

Torta co’ becchi (dolce di pasta frolla, in genere al gusto di cioccolato, di crema o di erbe, caratterizzato da una corona esterna di pasta frolla ripiegata in modo da assumere la forma di corna)

Prodotti tipici lucchesi

Biroldo e mallegato (salume a base di sangue e frattaglie di suino)

Vino – Colline Lucchesi DOC

Biadina (liquore a base di erbe)

China Massagli (liquore a base di erbe)

SERVIZI TURISTICI

Dove dormire

Albergo

Albergo Moderno

Vincenzo Civitali, 38  – località S.Concordio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 55840
albergomodernolucca.com
info@albergomodernolucca.com
servizi: wi-fi, colazione a buffet, noleggio biciclette

Albergo Celide

Viale Giusti 25 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 954106
www.albergocelide.it
info@albergocelide.it
servizi: prima colazione a buffet, prodotti biologici e per celiaci, terrazza, giardino, SPA, parcheggio, biciclette

Albergo Diana

Via del Molinetto, 11 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 492202
www.albergodiana.com
info@albergodiana.com

Albergo Il Giardinetto

Via Nazionale, 769 – località Ponte A Moriano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 406272
servizi: bar, parcheggio esterno, parcogiardino, si parla Francese e Inglese, ristorante, TV, giochi per bambini

Albergo Villa Casanova

Via di Casanova 1004 – località Balbano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 548429
www.albergocasanova.com
info@albergocasanova.com
servizi: piscina, tennis, bar, ristorante, area gioco bimbi, giardino, tv, parcheggio,si accettano animali domestici

Hotel Da Carlos

Via Nuova Per Pisa 5901 – località S. Maria del Giudice – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 379482
www.hoteldacarlos.it
info@hoteldacarlos.it
servizi: parcheggio, ristorante, tv, wi-fi, spazi accessibili ai disabili e una camera attrezzata alle loro necessità

Hotel Ac Lucca

Viale Europa, 1135 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 31781
www.ac-hotels.com
servizi: spazi accessibili ai disabili, ristorante, TV

Hotel Bernardino
Via di Tiglio, 109 – località Arancio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 953356
www.hotelbernardino.it
hotelber@tin.it
servizi: giardino, bar, wi-fi, parcheggio, noleggio biciclette, camerestrutture per ospiti disabili, struttura interamente non fumatori

Hotel Carignano

Via di S. Alessio, 3680 – località Carignano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 329618
www.hotelcarignano.it
info@hotelcarignano.it
servizi: parcheggio, parco, piscina

Hotel Grand Hotel Guinigi

Via Romana, 1247 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 4991
www.grandhotelguinigi.it
guinigi.lu@bestwestern.it
servizi: wi-fi, centro benessere con sauna e palestra, TV, bar, ristorante, noleggio biciclette, colazione a buffet

Hotel Palazzo Alexander

Via Santa Giustina, 48 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 583571
www.hotelpalazzoalexander.it
info@hotelpalazzoalexander.it

Hotel Ilaria

Via del Fosso, 26 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 47615
www.hotelilaria.com
info@hotelilaria.com
servizi: wi-fi, biciclette di cortesia, free coffee shop, audioguide di cortesia

Hotel La Luna

Corte Compagni, 12 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 493634
www.hotellaluna.it
info@hotellaluna.it
servizi: colazione a buffet, prodotti per celiaci, wine tasting, wi-fi

Hotel Tango

Via della Formica, 390 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 419724 +39 340 4982495
www.tangohotellucca.com
info@tangohotellucca.com

Hotel Universo

Piazza del Giglio, 1 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 493678
www.universolucca.com
info@universolucca.com

Hotel Piccolo Puccini

Via di Poggio, 9 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 55421
www.hotelpuccini.com
info@hotelpuccini.com

Hotel Locanda l’Elisa

Via Nuova Per Pisa 1952 – località Massa Pisana – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 379737
www.locandalelisa.it
info@locandalelisa.it
servizi: parcheggio, wi-fi, giardino con ruscello e patio, piscina, bar, ristorante, menù per diete particolari

Hotel Napoleon

Viale Europa, 536 – località S. Concordio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 316516
www.hotelnapoleonlucca.com
info@hotelnapoleonlucca.com
servizi: wi-fi, parcheggio,bar, personale multilingue; prima colazione a buffet dolcesalato, biciclette a disposizione

Hotel San Marco

Via San Marco, 368 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 495010
www.hotelsanmarcolucca.it
info@hotelsanmarcolucca.com
servizi: giardino, piscina, wi-fi, pizza-express, room-service, noleggio biciclette, parcheggio

Hotel Villa La Principessa

Via Nuova per Pisa, 1616/G – località Massa Pisana – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 370037
www.hotelprincipessalucca.it
info@hotelprincipessalucca.it

Hotel Villa Rinascimento

Località S.Maria del Giudice – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 378292
www.villarinascimento.it
info@villarinascimento.it
servizi: sapzi accessibili ai disabili, ammessi animali, parcheggio, ristorante con cucina dietetica e vegetariana, bar, parco, giardino, baby sitting, TV, piscina, campo da tennis

Hotel Villa S. Michele

S. Michele in Escheto – via della Chiesa Ventottesima – località Massa Pisana – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 370276/ +39 0583 370277
servizi: TV, wi-fi, ristorante, piscina, campi da tennis, sauna e parco privato

Hotel Villa Volpi

Le Capanne – Via di Gugliano, 47 – località Mammoli – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 406137
www.hotelvillavolpi.com
info@hotelvillavolpi.com
servizi: ristorante, assaggio di vini, visite alle cantine, noleggio biciclette, corsi di cucina, corsi di yoga, corsi di scrittura, wi-fi

Hotel Rex

Piazza Ricasoli, 19 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 955443
www.hotelrex.com
info@hotelrexlucca.com
servizi: colazione a buffet, wi-fi, accesso senza barriere, bar, giochi per bambini, TV, biciclette

Hotel Melecchi

Via Romana, 41 – località Arancio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 950234/ +39 328 7722873
www.hotelmelecchi.it
info@hotelmelecchi.it

Hotel Stipino

Via Romana, 95 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 495077
www.hotelstipino.com
info@hotelstipino.com

Agriturismo

Agriturismo Azienda Agricola Giovanna Tronci

Via per Pieve S. Stefano, 2511 – località S.Martino In Vignale – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 394284
www.fabbricadisanmartino.it
info@fabbricadisanmartino.it
servizi: giardino, piscina, oliveto

Agriturismo Carlotta Gori Villa Latmiral

Via per Cerasomma, 615 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 510286

Agriturismo Casolare Lucchese

Via Acquacalda, 1201 – località San Pietro a Vico – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 510286
www.casolarelucchese.it
info@casolarelucchese.it

Agriturismo Tenuta Maria Teresa

Via per Pieve S. Stefano – località S. Martino in Vignale – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 394412
www.tenutamariateresa.it
info@tenutamariateresa.it

Agriturismo Al Podere di Rosa

Via per Pieve S. Stefano, 569 – località Sant’Alessio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583341611
www.alpoderedirosa.it
info@alpoderedirosa.it

Agriturismo Alle Piane di Villa Serena

Via di Cerasomma, 615 – Lucca (LU)
Tel. +39 075 879133 +39 335 6024990

Agriturismo Abbacca-là

Via di Carpineta, 2061 – località Aquilea – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 578385
www.abbaccala.it
abbaccala@.it

Agriturismo Ai Linchi

Via del Caporale, 378 – località S. Alessio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 330461
www.ailinchi.itit
info@ailinchi.it
servizi: piscina, giardino, giochi per bambini, tavolo da ping pong e biliardino, wi-fi, biciclette

Agriturismo Azienda Agricola A Franciotto

Via dei Bertolozzi, 377/A – località Mastiano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 406009/ +39 328 6979161
www.franciotto.it
franciotto@virgilio.it

Agriturismo Azienda Agrituristica Biologica Villa Lenzi

Via della Maulina, 3644 – località S.Concordio di Moriano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 395187

Agriturismo Casale Le Fornaci

Via Fonda, 10 – località S. Michele di Moriano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 359257
www.casalelefornaci.com
info@casalelefornaci.com

Agriturismo De Notter Carlo Emanuele

Via del Campaccio, 331 – località Gattaiola – Lucca (LU)
Tel. +39 335 374290
denotter@speweb.it

Agriturismo Fabbrica di San Martino

Via per Pieve S. Stefano, 2511 – località S. Martino in Vignale – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 394284
www.fabbricadisanmartino.it
info@fabbricadisanmartino.it

Agriturismo Fattoria Bigongiari

Via per Chiatri, 6/8/10 – località S.Macario in Piano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 59673

Agriturismo Fattoria Colle Sala

Via per Chiatri – località Chiatri Puccini – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 356186/ +39 347 4830134
www.fattoriacollesala.it
info@fattoriacollesala.it

Agriturismo Fattoria Sardi Giustiniani

Via della Maulina, 747 – località Monte S.Quirico – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 341230/ +39 338 3204292
www.fattoriasardi.com
info@sardigiustiniani.com

Agriturismo Fratelli Urbani Società Agricola di Urbani Angelo & C.S.S

Via per Gattaiola, 322 – località Gattaiola – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 511453
socagricolaurbani@gmail.com

Agriturismo Greo

Via per Camaiore, 6115/G – località Pieve Santo Stefano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 394159
www.greo.net
info@greo.net

Agriturismo Il Cicco

Via di Castagnori, 1490/A – località Castagnori – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 394549/ +39 349 1334983
info@agriturismoilcicco.it

Agriturismo La Conte

Via di Villa Altieri, 1179/C – località S. Donato – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 587881
www.agriturismolaconte.it
agriturismolaconte@yahoo.it

Agriturismo Tramonte

Tramonte – località Ponte a Moriano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 331155/ +39 3474407592
antoniodomenicovoce@libero.it

Agriturismo Villa Lidia

Santa Maria del Giudice, 2420 – località San Lorenzo a Vaccoli – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 378281/ +39 347 1823419
donatella.nuzzi@tele2.it

Bed and Breakfast

B&B Villa Agnese

Viale Marti, 177 – località San Marco – Lucca (LU)
Tel. +39 348 7312588
www.bbvillaagneselucca.it
info@bbvillaagneselucca.it
servizi: parcheggio, wi-fi, biciclette, colazione per celiaci

B&B La Romea di Ristori Gaia

Vicolo delle Ventaglie, 2 – Lucca (LU)
Tel +39 0583 464175/ +39 328 6962616/ +39 328 6963016
www.laromea.com
info@laromea.com

B&B Podere Farinello

Via di Mammoli, 1001 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 492604 +39 335 6896709
www.farinello.it
info@farinello.it

B&B Dreamers

Via per Corte Po, 296 – località San Macario in Piano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 59626/ +39 328 7340400/ +39 348 9977580
www.dreamersbb.it
dreamers_bb@libero.it

B&B Biospazio

via delle Nubache 284
Località Carignano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 327551 +39 347 2259037
www.biospazio.com
biospazio@biospazio.com
servizi: giardino, piscina, sauna a raggi infrarossi, parcheggio, parco biciclette

B&B Al Tuscany

Via Cenami, 17 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 464037 +39 348 9203325
www.altuscany.it
info@altuscany.it

B&B Residenza Centro Storico

Corte Portici, 16 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 490748
www.affittacamerecentrostorico.com
centrostorico@tin.it

B&B Alla Corte degli Angeli

Via degli Angeli, 23 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 469204
www.allacortedegliangeli.it
info@allacortedegliangeli.com
servizi: si parla inglese, francese, tedesco, spagnolo, parcheggio, bar, accessibile ai disabili, portiere notturno, ammessi animali, colazione a buffet, wi-fi, TV

B&B Alla Dimora Lucense

Via Fontana, 17/19/21 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 495722/ +393 669446080
www.dimoralucense.it
info@dimoralucense.it

B&B Alla Dolce Vita

Via Fillungo, 232 – Lucca (LU)
Tel. +39 329 5825062
www.luccabed.com
info@luccabed.com

B&B Da Elisa alle Sette Arti

Via Elisa, 25 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 494539
www.daelisa.com
info@daelisa.com

B&B Residence Santa Chiara

Via S. Chara, 12 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 491349 +39 338 3931829
www.anticaresidenzasantachiara.com
info@anticaresidenzasantachiara.com
servizi: barbecue, piscina, giardino, terrazza solarium, wi-fi, parcheggio, possibilità di pranzo al sacco,TV, struttura interamente non fumatori, si parla italiano, spagnolo, inglese

B&B Giada Palace

Traversa di via Carlo Piaggia, 18 – località Arancio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 952600 +39 348 5864226
www.giadapalacelucca.com
info@giadapalacelucca.com

B&B Casa Alba

Via Fillungo, 142 – Lucca (LU)
Tel. +39 335 5720642 +39 3664942561
www.casa-alba.com
bbcasaalba@gmail.com
servizi: wi-fi, TV

B&B La Bohème

Via del Moro, 2 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 462404
www.boheme.it
info@boheme.it

B&B La Cappella

Via dei Tognetti 469 – Lucca (LU) località A Ceccuccio fraz. La Cappella
Tel. +39 0583 394347
www.relaislacappella.com
info@relaislacappella.com

B&B La Magnolia

Via Mordini, 63 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 467111
www.bbmagnolialucca.com

B&B Guest House S. Frediano

Via degli Angeli, 19 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 46 9630
servizi: TV, wi-fi, navetta aeroportuale

B&B Villa Romantica

Stadio – via N. Barbantini, 246 – località S. Marco – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 496872
www.villaromantica.it
info@villaromantica.it
servizi: wi-fi, parcheggio, piscina idromassaggio, colazione senza glutine,biciclette, servizio baby-sitter a richiesta, degustazione vino e olio d’oliva

Ospitalità Rurale L’Uccelliera

Via del Romito, 126/A – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 512695/ +39 338 2994156/ +39 335 5850347
www.ospitalitaruraleuccelliera.it
info@ospitalitaruraleuccelliera.it

B&B Lucca Fora

Via Pesciatina, 143 – località Lunata – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 936352 +39 334 7819732
www.bedandbreakfastlucca.net
info@luccafora.it
servizi: wi-fi, giardino, parcheggio, biliardino, ping pong, freccette, giochi da tavolo, mini tavolo da biliardo

B&B Lucca in Centro

Piazza della Magione, 2 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 582890/ +39 345 2917489
www.luccaincentro.it
info@luccaincentro.it

B&B La Colonna

Via dell’Angelo Custode, 16 – Lucca (LU)
telfax +39 +39 0583 440170 +39 347 5200842
www.lacolonnalucca.com
info@lacolonnalucca.it

B&B Suite Accommodation

Via di Mastiano e Gugliano, 3067 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 579277 +39 346 8298983
www.suiteaccommodation.it
info@suiteaccommodation.it
servizi: ristorante, assaggio di vini, visite alle cantine, noleggio biciclette, corsi di cucina, corsi di yoga, corsi di scrittura, passeggiate e sentieri, piscina, wi-fi

B&B Cortopassi Patrizia Eni 2

Via L. Nottolini, 10 – località S.Concordio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 55840

B&B Cortopassi Patrizia Eni 1

Via Pisana, 66 – località S.Anna – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 56670

B&B Dimora dei Guelfi

Piazza San Pietro Somaldi, 5 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 48427
www.dimoradeiguelfi.it
servizi: aria condizionata, TV, wi-fi

B&B Al Tondone

Via di Fontanella, 663 – località S.Filippo – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 955370
www.bandbaltondone.com
altondone@tin.it

B&B Villa Il Nonno

Via del Campaccio, 26 – località Gattaiola – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 512171
servizi: colazione, animali domestici non accettati, lingue parlate: inglese e francese

B&B La Gemma di Elena

Via della Zecca, 33 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 496665
www.lagemmadielena.it
lagemma@interfree.it
servizi: colazione, noleggio biciclette, scooter, auto, wi-fi, parcheggio, trasporto aeroporto

Bed & Breakfast San Marco

Via S. Marco, 479 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 950690

B&B CasaMia CasaTua

Via Sarzanese, 2715 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 329820
www.casamiacasatua.com

B&B Villa Pardi

Via di Poggio, 1660 – località Nozzano Castello – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 548528
www.villapardilucca.it
info@villapardilucca.it

B&B Ai Cipressi

Via di Tiglio, 126 – località Arancio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 496571
www.aicipressi.it
info@aicipressi.it

B&B La Camelia

Piazza San Francesco, 35 – Lucca (LU)
Tel. +39 339 4840178
www.affittacamerelacamelia.com
info@affittacamerelacamelia.com

B&B Petite Maison Sainte Justine

Via S. Giustina, 30 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 587964
servizi: colazione a buffet, si accettano cani di piccola taglia

B&B La Torre 1

Via del Carmine, 11 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 957044
www.roomslatorre.com
rooms@roomslatorre.com
servizi: TV, wi-fi

B&B Vigna Ilaria

Via per Pieve S. Stefano – località S. Alessio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 332091
www.locandavignailaria.it

Residence Buonamici

Via Buonamici, 280 – località S.Anna – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 584032
residencebuonamici@libero.it
servizi: parcheggio, wi-fi, TV

Affittacamere La Rosa

Viale G. Puccini, 997 – località S. Anna – Lucca (LU)
Tel. +39 339 3016287
www.affittacamerelarosa.com
infolarosa@affittacamerelarosa.com
servizi: parcheggio, giardino

Affittacamere Villa Hedonism

Via della SS. Annunziata, 281 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 990058
info@villahedonism.it
servizi: parcheggio, noleggio biciclette, TV

Affittacamere Buonanotte

Viale Castracani, 94 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 923477 +39 331 2749412
www.affittacamerebuonanotte.it
info@affittacamerebuonanotte.it
servizi: TV, wi-fi, si accettano carte di credito, parcheggio

Affittacamere Sogni d’Oro

Via Cantore, 169 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 467768
www.bbsognidoro.com
info@bbsognidoro.com

Affittacamere Il Ponte

Via della Chiesa, 11, traversa III – Lucca (LU) – località Ponte San Pietro
Tel. +39 0583 329815 +39 3496128128
www.affittacamereilponte.com
receptionilpontelucca@gmail.com
servizi: wi-fi, TV, animali non ammessi

Affittacamere Primavera

Via B. Paoli, 19 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 403228
www.affittacamereprimavera.it
info@bbmagnolialucca.com

Affittacamere Casa Biancalana

Via della SS. Annunziata, 1070 – località SS. Annunziata – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 572108
attilia.biancalana@alice.it

Affittacamere Casa San Marco

Via Italico e Quirino Baccelli – Lucca (LU)
Tel. +39 335 1040692
www.casa-san-marco.it
info@casa-san-marco.it

Affittacamere La Corte

Via dei Marzi, 280 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 997341+39 348 3559597 +39 349 2863405
servizi: colazione continentale,wi-fi, gratuito, biciclette per gli ospiti, giardino olivi

Affittacamere Casa Mia

Via Salicchi, 361 – località San Marco – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 341732 +39 349 8086941

Affittacamere Giuliano Valeria

Via Romana, 57 – località Arancio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 496196

Affittacamere Traveller

Viale M. Civitali, 393 – località San Marco – Lucca (LU)
Tel. +39 347 9229343

Affittacamere Antica Corte

Viale Puccini, 1353 – località S.Anna – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 513315

Affittacamere L’Arancio

Via Romana, 57 – località Arancio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 496517
servizi: wi-fi, TV

Affittacamere La Mimosa

Via Pisana, 66 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 312768

Affittacamere Al Turendo

Viale Europa, 1231/C – località S. Concordio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 583149

Casa vacanze/residence

Case vacanze Al Foionco

Via Villa Pardini, 642 – località S. Macario in Monte – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 329298
www.alfoionco.it
info@alfoionco.it

Case vacanze Anfiteatro Apartments

Via Anfiteatro, 25 – Lucca (LU)
Tel. +39 338 3707483
www.anfiteatrolucca.it
info@anfiteatrolucca.it

Case vacanze Antica Residenza dell’Angelo

Via Beccheria, 2 – Lucca (LU)
Tel. +39 346 8298983
www.anticaresidenzadellangelo.com
info@anticaresidenzadellangelo.com

Case vacanze Arcobaleno

Via San Donato, 983 – località San Donato – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 515391
www.icasalidisandonato.it
info@icasalidisandonato.it

Case vacanze Villa Borbone

Località Pieve S. Stefano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 48401
info@villaborbone.it

Case vacanze Il Borghino

Borghino – Via degli Orti – località Pieve S.Stefano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 385748
www.borghino.com
info@borghino.com

Casa vacanze Villa Corte degli Dei

Via dei Franceschini, 328 – località S.Donato – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 583417
www.villacortedeglidei.it
info@villacortedeglidei.it

Case vacanze Tourist

Via dei Boschi, 527/O – località Farneta – Lucca (LU)
Tel. +39 0584 51058

Case vacanze Bello Sguardo

Via del Cimitero, 513 – località Pieve S. Stefano – Lucca (LU)
Tel. +39 347 084 6396

Case vacanze Biffi

Via dei Bacchettoni, 23 interno 6/C – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 020132

Case vacanze Booking Lucca – L’Orto delle Palme

Via Pesciatina, 1444 – località Picciorana – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 994071/ +39 333 7392610
www.bookinglucca.it
info@bookinglucca.it

Case vacanze Casa Paolina

Piazza XX Settembre, 2 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 495823/ +39 335 7824 384
www.casapaolina.it
info@casapaolina.it

Case vacanze Casale Lavinia

Via Vecoli – località Vecoli – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 349021
casalelavinia@virgilio.it

Case vacanze Corte Pierotti

Corte Pierotti – località San Lorenzo di Moriano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 409209
www.cortepierotti.it
info@cortepierotti.it

Case vacanze di Del Papa Giovanni Antonio

Via C. Barsotti, 98 interno 3 – località S. Maria del Giudice – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 370195

Case vacanze Destination Lucca

Via del Toro, 26 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 333471
andrew@destinationlucca.com

Case vacanze Encantea

Via delle Piagge, 780 – località Monte S. Quirico – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 334 3233250
www.encantea.it
info@encantea.it

Case vacanze Giada Palace

Via Carlo Piaggia, 118 – località Arancio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 952600/1
www.giadapalacelucca.com
info@giadapalacelucca.com

Case vacanze Holiday Prato Verde

Via Monti di Chiatri, 1750 – località Chiatri Puccini – Lucca (LU)
Tel. +39 392 3030264
www.holidaypratoverde.com
angeli.m@tin.it

Case vacanze Il Nido della Rondine

Via delle Tagliate, 231 – località San Donato – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 317347
www.luccaholidayapartments.com
info@larondinecasavacanze.com

Case vacanze Il Pasco

Via per Carignano, 1044/C – località Carignano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 312523
ilpasco@virgilio.it

Case vacanze Il Serchio 2

Via del Tiro a Segno, 860 – località S. Anna – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 317385
info@casavacanzeilserchio.com

Case vacanze La Casa di Clio

Via Fillungo, 118 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 080026
www.lacasadiclio.com
info@lacasadiclio.com

Case vacanze La Rondine

Via Pesciatina – località S. Vito – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 050 850101
www.larondinepisa.it
info@larondinepisa.it

Case vacanze La Rosa dei Venti

Via dei Santeschi, 1095 – località Sorbano del Giudice – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 581853
info@villarosadeiventi.com

Case vacanze La Vistosa

Via di Ciciana, 1701/F – località Ciciana – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 496635
www.lavistosa.it
info@lavistosa.it

Case vacanze Matteo Civitali

Via Matteo Civitali, 460 – località S. Marco – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 343565
robartoli@virgilio.it

Case vacanze Novedieci

Via Piana, 910 – località S. Alessio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 330582
info@novedieci.com

Case vacanze Residenza Al Principe

Via delle Nubache 587/A – località Pieve S. Stefano – Lucca (LU)
Tel. +39 335 5490907
www.residenzaalprincipe.it
info@residenzaalprincipe.it

Case vacanze Residenza S. Michele

San Michele in Escheto – via della Chiesa, 462 – località Massa Pisana – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 370996
www.residenzasanmichele.lucca.it
info@residenzasanmichele.lucca.it

Case vacanze San Marco Holidays

Via San Marco, 407 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 495487
www.sanmarcoholidays.it
smholidays@alice.it

Case vacanze Tenuta Il Ponte

Viale S. Gemignano, 400 – località Ponte a Moriano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 406185
michela.turri@tin.it

Case vacanze Tenuta Schnautzer

Sotto la Chiusa, 148 – località Arliano – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 368877
lachiusa@hotmail.com

Case vacanze Villa Benvenuti

Ai Bernardi – via delle Gavine, 2236/B – località S. Macario in Monte – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 356174
www.villabenvenuti.com
info@villabenvenuti.com

Case vacanze Villa Boccella

Via di Tramonte, 427 – località Saltocchio – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 406467
villaboccella@libero.it

Case vacanze Villa Giovannini

Via di Moriano, 1 – località S. Quirico – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 341351
lucia.giovannini@libero.it

Case vacanze Villa Igea

Località Torre Alta – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 353002
info@villa-igea.biz

Case vacanze Villa Mori

Via Vecchia di Vicopelago 474/E – località Vicopelago – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 370746
info@villamori.com

Case vacanze Villa Pardi

Via di Poggio, 2660 – località Nozzano Castello – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 548528
www.villapardilucca.it
info@villapardilucca.it

Case vacanze Villa Rinascimento

Caprile – località S. Maria del Giudice – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 378292
www.villarinascimento.it
info@villarinascimento.it

Case per Ferie Casa di Spiritualita S. Cerbone

S. Cerbone – via Fornace, 1512 – località Massa Pisana – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 379027
www.suoredisancerbone.it
sancerbone@virgilio.it

Casa per Ferie Residenza S. Michele

Via della Chiesa – località Massa Pisana – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 370276
villasmichele@tin.it

Casa per Ferie Istituto S. Dorotea Pensionato Luca Passi

Matteo Civitali 261 – località S.Marco – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 343260
dorotee.viacivitalilu@smsd.it

Residenze d'epoca

Residenza Palazzo Tucci

Via Cesare Battisti 13 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 464279
www.palazzotucci.com
info@palazzotucci.com
servizi: TV, wi-fi, aria condizionata, sale di lettura, parcheggio privato in zona centro storico

Ostello

Ostello San Frediano

Via della Cavallerizza, 12 – Lucca (LU)
Tel. +39 0583 469957
www.ostellolucca.it
info@ostellolucca.it