Fa parte delle cosiddette “ville medicee”. Il nome è dovuto alla vicinanza dello “Spedale dei Santi ippolito e Cassiano” che, con altre terre, fu concesso a Lorenzo de’ Medici (detto “Il Magnifico”) nel 1486. Per la famiglia che ormai reggeva le sorti di Firenze l’area era fortemente strategica perchè molto vicina alle importanti cave di allume di Volterra. Inoltre, nelle vicinanze, c’erano anche le sorgenti termali di Bagno a Morba, che la madre di Lorenzo, Lucrezia Tornabuoni aveva preso in affitto sin dal 1478. Il ramo principale della famiglia Medici soffriva infatti della malattia della gotta e Lorenzo stesso soleva curarsi con le immersioni nei bagni caldi. All’interno della villa hanno lavorato nell’esecuzione degli affreschi Domenico Ghirlandaio, Filippino Lippi, Pietro Perugini e Sandro Botticelli. Sfortunatamente agli inizi del XIX° secolo gran parte degli affreschi è andata perduta a causa di un incendio.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Lajatico (PI) – località Orciatico

GPS:

43.43801704439502, 10.719922951702756