Di fronte al castello di Poppi, ma all’interno di una proprietà privata, si erge questa torre quadrata, alta 12 metri, resa famosa dalla figura della contessa Matelda (o Telda). La storia narra che questa giovane donna andò in sposa ad un conte Guidi, molto più anziano di lei. Durante le lunghe e frequenti assenze del marito, impegnato a guerreggiare altrove, la donna aveva l’abitudine di farsi consolare da giovani del villaggio. Per evitare pettegolezzi che l’avrebbero irrimediabilmente compromessa, la contessa iniziò a far cadere gli ignari giovanotti in una trappola irta di lame affilate. Caso volle che una volta il trabocchetto non funzionò ed il compagno occasionale, scampato alla morte, raccontò agli abitanti di Poppi l’accaduto. Già insospettita ed irritata dall’inspiegabile precedente sparizione di molti giovani, la popolazione assaltò la residenza di Matelda, la fece prigioniera e la rinchiuse nella torre condannandola a morire di fame. Lo spirito inquieto della donna vagherebbe ancora per le stanze della torre alla ricerca di amanti occasionali…..

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Poppi (AR)

GPS:

43.7235243, 11.770014400000036