cantine di Bolgheri - Castagne Carducci

La Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi si trova in un territorio di colline, di mare e di antichi borghi, un tempo culla della civiltà etrusca. Per il particolare microclima e composizione sabbiosa del terreno, la zona è nota per la produzione di vini di fama internazionale quali il Sassicaia, l’Ormelaia e altri. L’itinerario della strada del vino passa per più di 100 cantine vinicole che offrono i suoi prodotti a degustazione e all’acquisto. Non soltanto vino, ma olo di eccellente qualità, miele, formaggi, lasumi, conserve e altri prodotti tipici del territorio.

I Vini

Prodotti: Terratico di Bibbona DOC, Bolgheri DOC, Elba DOC, Val di Cornia

Il Bolgheri DOC, Bianco, Vermentino e Rosato, è un vino da bere preferibilmente giovane, da abbinare a minestre, pesce e verdure. Il Bolgheri Sauvignon è indicato per piatti importanti a base di pesce mentre il Bolgheri Rosso è un vino da abbinare a carni sia bianche che rosse. Il Sassicaia, da bere preferibilmente invecchiato, è adatto con arrosti e selvaggina. Il Vin Santo si associa bene con la pasticceria. Il Val di Cornia è un vino prodotto in diverse varianti: Bianco, Rosso, Rosato, Ansonica, Vermentino, Ciliegiolo, Merlot, Cabernet Sauvignon, Sangiovese, Aleatico Passito, Ansonica Passito, Suvereto, Suvereto merlot, Suvereto Cabernet Sauvignon e Suvereto Sangiovese. Le varietà di questo tipo di vino permettono l’abbinamento a ogni tipo di piatto. Anche l’Elba DOC è un vino prodotto in diverse varianti: Bianco, Rosso, Rosato, Ansonica, Ansonica Passito, Vin Santo, Vin Santo Occhio di Pernice, Aleatico e Moscato. I bianchi, sono da bere giovani e sono adatti con i frutti di mare ed ogni altro piatto di pesce. I Rossi sono adatti con arrosti di pollame, selvaggina e formaggi di media stagionatura. Gli altri, possono essere associati a dessert e dolci anche secchi.

Cantine

Bolgheri è famoso anche per gli eccellenti vini rossi che vengono prodotti nella zona. Grazie alle particolari caratteristiche del terreno sabbioso di origine marina e al microclima soleggiato, asciutto e moderatamente ventilato, si sono ben adattati nella zona vitigni di origine bordolese, quali il Cabernet Sauvignon, il Cabernet Franc, il Merlot e il Petit Verdot. Tra i vini più noti ritroviano il Sassicaia di Tenuta San Guido a base di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, i vini di Ornellaia e Masseto, Guado al Tasso, Le Macchiole, Grattamacco e Michele Satta. La maggior parte dei vini prodotti rientrano nella denominazione “Bolgheri DOC”. Nel territorio di Bolgheri ci sono più di 43 aziende vinicole che producono vini con fama internazionale. La zona concentra alcune delle migliore cantine toscane. Oltre quelle principali già affermate nel mercato internazionale quale Tenuta San Guido Sassicaia, Ormellaia, Tenuta Guado al Tasso, Tenuta San Giusto, e Ca’ Marcanda Gaja, ci sono numerose piccole aziende che producono pregiati vini. Le cantine sono aperte alle visitazione e quasi tutte offrono degustazione di vini accompagnati di prodotti tipici e vendita diretta.

strada del vino Costa degli EtruschiPercorso

La prima zona DOC che si attraversa è quella di Montescudaio, in provincia di Pisa. Lungo il “percorso della memoria” ci sono i palazzi di nobili famiglie, come i Marchionneschi, i Ridolfi e i Guerrini, la Chiesa della SS. Annunziata, fino a raggiungere la Torre della Guardiola e il Piazzale del Castello con la Chiesa di Santa Maria Assunta. Procedendo oltre si entra nella provincia di Livorno con il borgo di Bibbona, dove viene prodotto il DOC Terratico di Bibbona. Nel centro storico, dove si intersecano caratteristici vicoli e piazzette medievali, la Pieve di Sant’Ilario, risalente all’XI° secolo, ha forma di trapezio. Dopo pochi chilometri si entra in piena zona del Bolgheri DOC, patria del Sassicaia, dell’Ornellaia e di altri grandi vini protagonisti della storia enologica italiana degli ultimi anni. Da Bolgheri (comune di Castagneto Carducci) si scende lungo il duplice filare di cipressi (Via dei Cipressi) celebrato dal poeta Carducci e si arriva alla chiesetta di San Guido. Il territorio di Castagneto Carducci è rinomato grazie a un terreno e un clima particolarmente favorevoli a una viticoltura di alta qualità. Attraversando il mare da Piombino si giunge all’Isola dell’Elba, dove l’Aleatico passito è il prodotto più tipico e interessante. Per gli Etruschi, l’Elba costituì un’inesauribile fonte di ricchezza: già nel VIII§ secolo a.C. sfruttavano le miniere ed esportavano il ferro in tutto il bacino del Mediterraneo, ricavandone enormi ricchezze. Dal declino della potenza etrusca i Romani ereditarono l’industria metallurgica, ma valorizzarono anche i giacimenti di granito e scoprirono i fanghi curativi delle Terme di San Giovanni, le bellezze del paesaggio e i vini eccellenti.

Zona: Costa degli Etruschi
Comuni: Montecatini Val di Cecina (PI), Cecina (LI), Montescudaio (PI), Casale Marittimo (PI), Bolgheri (Castagneto Carducci – LI), Suvereto (LI), Campiglia Marittima (LI), Isola d’Elba (Rio Marina, Marina di Campo) (LI)
Informazioni: Consorzio Strada del Vino Costa degli Etruschi
Indirizzo: Località San Guido, 45 – Bolgheri – Castagneto Carducci (LI)
Tel: +39 0565 749705
Sito: www.lastradadelvino.com

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Bolgheri - Castagneto Casrducci (LI)

GPS:

43.233721315764, 10.61713719907