È un antico borgo medioevale circondato da vigneti e boschi. Il nome sarebbe addirittura di origine estrusca, indicando un luogo salubre sopra le acque. È  costituito dall’antica pieve del X° secolo, dal castello e da alcuni casali adiacenti, anch’essi di epoca medievale. La Pieve di Santa Maria, in puro stile romanico, ha struttura a capanna, facciata semplice ed elegante rivestita a filaretto, tre navate con un’abside e lineari a pianta quadra. L’alta torre campanaria, pure romanica, è dell’anno Mille. Il complesso attiguo è un poderoso quadrilatero con due torrioni e, ad ogni lato, é ancora presente un arciera. L’altare maggiore della chiesa è rivestito di marmi colorati ed, accanto, si conserva un organo risalente al XVIII° secolo.
All’interno della pieve è custodito un crocifisso detto “Leggenda del Crocifisso”, trovato da una pastorella in una macchia vicina. Nella seconda domenica di maggio si svolge una tradizionale cerimonia religiosa: il crocifisso, ritenuto miracoloso, viene portato in processione per allontanare ogni calamità dal villaggio. Ubicato a ridosso della pieve c’è il castello, risalente al 1030. In origine era un monastero fortificato transformato nei corsi dei secoli in villa gentilizia. Attualmente, ospita un lussuoso albergo con due ristoranti specializzati in cucina toscana. All’interno ci sono eleganti saloni, spesso utilizzati per eventi conviviali e matrimoni.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Gaiole in Chianti (SI) – località Spaltenna

GPS:

43.465656, 11.429471000000035