Il castello originario, risalente al 1208, aveva compiti di difesa e di sorveglianza della valle del fiume Paglia. Il piccolo villaggio, costruito sopra un picco roccioso che era già una difesa naturale, fu trasformato in un fortilizio di forma quadrangolare con una torre più elevata che fungeva da vedetta e da punto estremo di difesa. Nel 1345 le milizie di Siena abbatterono le fortificazioni ed occuparono il castello. Nel 1415 tecnici militari senesi iniziarono un’opera di consolidamento della Rocca, seguita da un ulteriore restauro, completato qualche decennio dopo. Tuttavia l’intervento più esteso e che conferì alla Rocca l’aspetto attuale avvenne tra il 1471 e il 1478. Nel 1601, circa mezzo secolo dopo la fine dell’indipendenza di Siena, la Rocca fu trasfornata in prigione dai marchesi Bourbon del Monte. Nel XVIII° secolo il fortilizio perse la sua funzione originaria e fu utilizzato in ruoli sempre più marginali. Nel XX° secolo sono stati effettuati lavori di restauro che hanno pernmesso di recuperare l’aspetto originale della costruzione. Attualmente è visitabile ed all’interno sono stati ricavati alcuni spazi espositivi.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Piancastagnaio (SI)

GPS:

42.850254933638, 11.686975906534