Ponte Vecchio è uno dei simboli della città ed è famoso in tutto il mondo per le botteghe di orafi e gioiellieri. È in posizione centrale rispetto al centro storico e scavalca il fiume Arno nel punto in cui le due sponde sono più vicine. La prima costruzione risale all’epoca romana ma, probabilmente, la dislocazione era diversa dall’attuale. Quello di epoca successiva è citato già alla fine X° secolo. Le piene del fiume lo distrussero per ben due volte finché fu ricostruito, ben più robusto, a metà del XIV° secolo. Le tre solide arcate (tra l’altro hanno ben resistito alla rovinosa alluvione del 1966) sostengono il peso della struttura e delle costruzioni a due piani disposte sui due lati, senza dimenticare il Corridoio Vasariano, ancora più in alto. Inizialmente le botteghe erano occupate da macellai e venditori di verdure, ma alla fine del XVI° secolo subentrarono progressivamente orafi ed argentieri. È l’unico ponte di Firenze che non fu distrutto dalle truppe tedesche durante la ritirata dalla città nell’agosto 1944.
ponte vecchio

Zona: Area fiorentina
Tipo: ponte storico (XIV° secolo)
Indirizzo: centro storico di Firenze

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

ponte Vecchio - Firenze (FI)

GPS:

43.767925, 11.2531435