Parco Montereggi

La zona del Parco archeologico di Montereggi fu sede di un insediamento etrusco risalente al V° secolo a.C. Una campagna di scavi, nel corso della quale è stata ritrovata una grande quantità di anfore di importazione, ha pure permesso di riportare alla luce un porto fluviale ubicato sulla sponda del vicino fiume Arno. L’abitato di Montereggi fu probabilmente uno scalo sull’antica via fluviale lungo l’Arno tramite il quale si poteva, per la favorevole posizione, proseguire per via terra verso Pistoia. Sulla sommità del colle gli scavi hanno messo in luce un grande edificio costituito da due ambienti rettangolari dei quali si conservano le fondamenta in blocchi d’arenaria e ciottoli fluviali. L’abbandono del colle avvenne verso la metà del I° secolo a.C. contestualmente all’espansione romana. L’area archeologica di Montereggi è liberamente visitabile, però i reperti rinvenuti sono visibili nel Museo della Ceramica di Montelupo Fiorentino.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Capraia e Limite (FI)

GPS:

43.765220397834, 10.992216561509