Il Parco Archeologico “Città del Tufo” (Sorano) abbraccia una vasta zona a cavallo tra il comune di Sorano (comprese le località di Sovana e San Quirico) e quello di Pitigliano. Comprende varie necropoli etrusche, collegate da una suggestiva rete viaria che si sviluppa, spesso incassata tra ripide pareti di tufo, in alcuni tratti alte anche fino a 20 metri. Queste antiche strade sono denominate “Vie Cave” o “Cavoni” e costituivano anche un efficace sistema di collegamento in caso di invasioni nemiche. In epoca romana, le “Vie Cave” entrarono a far parte di un sistema che si connetteva al tronco principale della via Clodia, antica strada di collegamento tra Roma e Saturnia. All’interno delle Vie Cave, il microclima umido permette lo sviluppo di muschi, licheni e felci.  Le Vie Cave iniziano dalla Porta dei Merli di Sorano e scendono verso il fondovalle del torrente Lente. Nella Via Cava di San Rocco estende una vasta necropoli etrusca con tombe scavate nel tufo. Numerosi “colombari” si trovano quindi tra le località di Poggio San Rocco e Poggio Croce. All’interno del parco spiccano, per la loro peculiarità, l’area di Sovana con le Tombe della Sirena, del Tifone, Ildebranda e la Grota Pola, oltre le tombe etrusche scavate nel tufo nei pressi di Sorano.

Il percorso delle Vie Cave comprende:
– Primo settore: località di Poggio Felceto dove si trova la Tomba Ildebranda
località Poggio Prisca dove si trovano la Tomba Pola e Demoni Alati
località Poggio Stanziale dove si trova la Tomba Tifone
il Cavone
– Secondo settore: Via Cave San Sebastiano, necropoli di Sopraripa e Tomba della Sirena
– San Rocco: insediamento rupestre
– Vitozza:  ruderi della città medievale  – località San Quirico di Sorano

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Sorano (GR)

GPS:

42.68259115279, 11.714220560601

Telefono: