Il museo, allestito all’interno dell’Oratorio della Compagnia di San Bernardino, contiene una panoramica della pittura senese tra il XIV° e il XVII° secolo. L’edificio ha una facciata a capanna in mattoni, abbellita da un portale in travertino datato 1574. La costruzione è strutturata su due livelli: quello superiore ha il soffitto a cassettoni, decorato da teste con cherubini, e le pareti in legno con decorazioni a stucco di Ventura Turapilli (1496). Tra i pilastri di sostegno c’è l’importante ciclo di affreschi Storie della Vergine, realizzato tra il 1518 e il 1532 da tre validissimi artisti. Per la precisione si tratta di: San Ludovico, Presentazione di Maria al Tempio, Vergine annunciata, Sant’Antonio da Padova, Visitazione, Assunzione della Vergine, San Francesco d’Assisi, Incoronazione della Vergine, tutte opere di Sodoma (1532); Natività della Vergine, San Bernardino, Arcangelo Gabriele, di Girolamo del Pacchia; Sposalizio della Vergine, Madonna in gloria e santi, Transito di Maria di Domenico Beccafumi (1518). Nel livello inferiore dell’oratorio ci sono decorazioni del XVII° secolo, eseguite da Ventura Salimbeni, Rutilio Manetti ed altri ancora. Nelle nicchie si trovano le due sculture in terracotta bianca San Bernardino e Santa Caterina, del XVI° secolo. Nel museo sono presenti anche opere di altri eccellenti artisti quali Pietro Lorenzetti, Ambrogio Lorenzetti, Lorenzo di Pietro (detto “Il Vecchietta”), Rutilio Manetti, Bernardino Mei ed altri ancora.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Siena

GPS:

43.318844932611, 11.330782094338