Il museo ha sede nell’antico Spedale Nuovo, sorto a metà del XIII° secolo come ricovero per i malati e per i poveri. Nel corso della Seconda Guerra Mondiale, una granata colpì il tetto del “Camposanto”, incendiandolo e provocando la fusione della copertura in piombo che colò sugli affreschi delle pareti interne. L’unico rimedio ritenuto allora possibile per la conservazione dei dipinti fu il distacco mediante la tecnica dello “strappo”: tale operazione portò alla scoperta delle “sinopie”. Si definiscono sinopie i disegni preparatori eseguiti sui muri appositamente preparati per la successiva affrescatura. Il nome deriva dalla città turca Sinope dalla quale proveniva la terra rossastra utilizzata per la preparazione del colore, detto appunto “sinopia”. Anche le “sinopie” del Camposanto furono staccate e trasportate all’interno del nuovo museo. Tra quelle più importanti: le Storie di Giobbe di Taddeo Gaddi, le Storie di S. Ranieri di Andrea Bonaiuti e le storie dell’Antico Testamento di Benozzo Gozzoli.

Orari di Apertura

Lunedì

10:00-17:00

Martedì

10:00-17:00

Mercoledì

10:00-17:00

Giovedì

10:00-17:00

Venerdì

10:00-17:00

Sabato

10:00-17:00

Domenica

10:00-17:00

Gli orari cambiano a seconda delle stagioni.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Pisa (PI)

GPS:

43.722928431528, 10.401763380789