Il museo ha sede nell’ex-convento di S. Agostino. Si propone di illustrare il processo di creazione e realizzazione di un’opera in marmo od in bronzo. Inoltre valorizzare generazioni di artisti di tutto il mondo che qui si recarono e si recano ancora oggi per realizzare le proprie opere nei laboratori della cittadina. I bozzetti (in scala ridotta) e i modelli (in dimensioni reali) documentano l’ispirazione iniziale dello scultore prima dell’opera finale. I bozzetti ed i modelli raccontano storie sempre uniche: come nasce una scultura, il progetto di ciò che sarà, la parte tecnica e la trasformazione nell’opera finale.
Nel museo ci sono oltre 600 bozzetti e modelli, prevalentemente in gesso, di sculture realizzate da più di 300 artisti italiani e stranieri. Di conseguenza l’esposizione fornisce un ampio panorama delle varie tendenze artistiche che si sono manifestate nel XX° secolo. Perciò è possibile una visione ampia e complessiva della scultura contemporanea. Sono presenti, tra gli altri, nomi di spicco quali Henri Georges Adam, Fernando Botero, Niki De Saint Phalle, Jean Michel Folon, Jean Robert Ipousteguy, Igor Mitoraj, Isamu Noguchi, Beverly Pepper, Gio’ Pomodoro, Ivan Theimer, Leone Tommasi, Kan Yasuda.
Il museo è dotato di un ricco archivio sugli artisti e sui laboratori, sia cartaceo che informatizzato, che si integra con i numerosi volumi d’arte conservati nell’adiacente Biblioteca Comunale.
All’interno del museo vengono quindi illustrate le tecniche di lavorazione, sia mediante l’esposizione di strumenti di lavoro, sia attraverso la ricostruzione degli ambienti artigianali in cui si creano le sculture. Particolarmente curata la ricostruzione di un tipico laboratorio del marmo, la presentazione delle fasi della fusione in bronzo e la ricostruzione dei laboratori artigianali in cui si esegue l’intarsio in marmo ed il mosaico.
www.museodeibozzetti.it

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Pietrasanta (LU)

GPS:

43.959946747293, 10.229355869654