Situato nei locali annessi alla chiesa di Santa Maria in Prato, il museo conserva un pregiato patrimonio artistico appartenuto ai numerosi edifici religiosi della zona che, a seguito del progressivo spopolamento delle campagne, furono abbandonati. Le principali opere pittoriche sono: Madonna col Bambino, tra i Santi Lucia, Zanob e la Maddalena, polittico attribuito a Bernardo Daddi, Annunciazione tra i Santi Pietro e Girolamo (XV° secolo), Martirio di Santo Stefano (XVII° secolo), Matrimonio mistico di Santa Caterina d’Alessandria di Francesco Curradi, Madonna col Bambino tra Santo Stefano e San Giovanni Evangelista (XVIII° secolo). Tra gli oggetti un ostensorio del XVII° secolo in argento sbalzato, vari turiboli (secoli XVII°-XVIII°), numerosi reliquiari in legno intagliato e dorato realizzati tra il XVII° e XIX° secolo. Della raccolta fanno parte anche una serie di paramenti liturgici quali pianete in seta e oro, ricamate, comprese tra il XVI° ed il XVIII° secolo. La raccolta comprende anche numerosi ex voto per grazie ricevute e attribuite al crocifisso ligneo della chiesa di San Niccolò.

Orari di Apertura

Lunedì

-

Martedì

15.00-18.00

Mercoledì

-

Giovedì

15.00-18.00

Venerdì

-

Sabato

10.00-13.00 16.00- 19.00

Domenica

10.00-13.00 16.00-19.00

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Radda in Chianti (SI)

GPS:

43.486145215764, 11.370861350486

Telefono: