È un lago artificiale formato nel 1947 dallo sbarramento del torrente Edron a seguito della costruzione di un bacino idroelettrico. L’acqua contenuta dalla diga sommerse alcuni villaggi, tra cui Fabbriche di Careggine, piccolo borgo di origine medievale. Gli abitanti furono trasferiti a Vagli di Sotto, in una zona che riproduceva fedelmente l’impianto urbanistico del villaggio evacuato. In occasione dei lavori di manutenzione della diga, il lago viene svuotato ogni dieci anni facendo riemergere il borgo medievale. Di questo giustamente definito “villaggio fantasma” sono rimaste le case in pietra, il cimitero, il ponte a tre arcate, la chiesa romanica di San Teodoro ed le rovine del campanile. Il ponte Morandi che collega le due sponde del lago, è costituito da un arco centrale e cerniere è interessante dal punto di vista architettonico.
Percorsi
Nel territorio di Vagli è possibile effettuare numerose  escursioni, molto adatte agli amanti della natura. I sentieri conducono verso il Monte Tambura ed il Monte Sumbra, dalle cui cime si godono eccellenti panorami. Altrettanto interessanti sono le visite al Monte Roccandagia, nelle cui vicinanze c’è il villaggio agreste di Campocatino. Qui è ubicata anche un’Oasi Naturale LIPU. Anche l’eremo di S. Viviano e le cave di marmo sono meta di escursioni.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Vagli Sotto (LU)

GPS:

44.11575, 10.2712297