Costruito nel XII° secolo, in quello successivo fu elevato a pieve ed ospitava una vasta comunità di canonici che vivevano secondo la regola di San Pietro. Il complesso comprendeva la chiesa, la casa canonica e il chiostro. Tra il XIV° e il XV° secolo vennero eseguiti diversi interventi all’interno della pieve. Nel 1592 l’edificio fu elevato al rango di cattedrale. La vecchia torre campanaria venne abbattuta nel 1623 e ricostruita subito dopo su progetto dell’architetto Renieri, anche se non fu mai completata.
La facciata, rimasta per lungo tempo senza ornamenti, fu completata nel 1833 su progetto di Agostino Fantastici. All’interno della cattedale, dentro un tabernacolo opera di Mino da Fiesole, si conserva uno dei chiodi della crocifissione di Cristo, secondo la tradizione quello che trafisse il piede sinistro. La reliquia, recuperata da Sant’Elena, madre dell’imperatore Costantino, e portata dalla Palestina in Italia nel 326, giunse a Colle nel IX° secolo. Il chiodo, venerato nel corso dei secoli, viene portato in solenne processione una volta all’anno.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Colle Val dElsa (SI)

GPS:

43.420133912515, 11.127234371082