Risalente al XIV° secolo, fu trasformata nel corso del XVII° secolo. Ha una semplice facciata di pietra affiancata dal campanile a vela, tetto a capanna, ed è a navata unica. All’interno sono conservate tre opere di Ventura Salimbeni: Cristo consegna le chiavi a San Pietro (1599),  Cristo inchiodato alla croce (1604) e la Disputa sull’Eucarestia (1600). Quest’ultimo viene ritenuto da molti appassionati di argomenti misteriosi una “testimonianza ufologica”. Nel dipinto, infatti, tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, compare un grosso oggetto rotondo. Qualcuno ha affermato che l’oggetto è inspiegabile in realazione all’epoca del dipinto, perché assomiglia ad un satellite artificiale con relative antenne. Però l’oggetto “misterioso” è comune nell’iconografia della Trinità: tra le figure di Dio, di Gesù e dello Spirito Santo (quest’ultimo spesso sotto forma di colomba) è spesso collocata la “sfera celeste”. Questa non rappresenta in particolare la Terra, ma l’intero Universo, anche se spesso molto somigliante al satellite “Sputnik”.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Montalcino (SI)

GPS:

43.055155898917, 11.489261172794