Chianti Classico è sinonimo di buon vino, eccellente olio extravergine d’oliva  e dolci colline. Con il trascorrere del tempo tutta la zona è diventata una delle mete turistiche più ricercate per i paesaggi incontaminati, i borghi medievali, i castelli, le chiese, i monasteri e le ville che si susseguono in un sempre nuovo itinerari. Altro motivo del grande successo del territorio del Chianti vini eccellenti e la buona tavola in generale. La zona mette assieme vari territori delle province di Arezzo, Firenze e Siena che danno origine ad altrettante denominazioni convenzionali: Chianti aretino, Chianti fiorentino e Chianti senese. I comuni presenti in quest’area contribuiscono alla quasi la totalità di produzione del vino Chianti (vino rosso DOCG), uno dei vini più famosi al mondo. Il Consorzio Vino Chianti, costituito nel 1927, riunisce oltre 2.500 produttori. La Denominazione Origine Controllata e Garantita (D.O.C.G.) Chianti venne autorizzata nel 1984. Due sono gli itinerari principali che attraversano il Chianti. La via Chiantigiana è un percorso che attraversa in tutta la sua lunghezza la classica regione vinicola. La via Cassia attuale (SS 2) corrisponde, almeno nel tratto toscano, all’antica strada romana e parte del tracciato della via Francigena (o Romea), la strada percorsa nel Medio Evo dai pellegrini diretti a Roma.

Chianti

TOP ATTRAZIONI  NEL CHIANTI

  • Castello di Meleto – Gaiole in Chianti
  • Borgo di Vertine – Gaiole in Chianti
  • Panzano in Chianti – Greve in Chianti
  • Castello di Staggia – Poggibonsi
  • Castello di Volpaia – Radda in Chianti
  • Borgo di Montefioralle – Greve in Chianti
  • Via Chiantigiana
  • Strada del Vino e dell’Olio Chianti Classico
  • Museo del Vino
  • Macelleria Falorni – Greve in Chianti
  • Terme di Rapolano – Rapolano Terme
  • Terme di Chianciano – Chianciano Terme
  • Parco delle Sculture del Chianti – Castelnuovo Berardenga

 

LOCALITA’ DA VISITARE NEL CHIANTI

barberino chiantiBARBERINO VAL D’ELSA  (FI) – cittadina  borgo di campagna

Il territorio comunale si estende su una zona collinosa punteggiata da vigne, oliveti e cipressi secolari, ed attraversata dalla via Cassia (SS2). Barberino Valdelsa è un’accogliente cittadina che ha mantenuta intatta la struttura di borgo medievale. Il centro storico ha una forma “a fuso” ed è solcato per tutta la lunghezza dalla strada principale che collega le due porte di accesso, quella Senese Romana, in pietra con arco gotico, e quella Fiorentina. La caratteristica peculiare del territorio è la presenza di numerosi piccoli borghi medievali che sovrastano le colline tutt’intorno al capoluogo. Pur derivati dalla stessa matrice storica e culturale, questi piccoli abitati risultano comunque diversi uno dagli altri, offrendosi così come piccoli mondi tutti da scoprire.


castellina arteCASTELLINA IN CHIANTI (SI) – cittadina di campagna

È un borgo medievale arroccato in posizione panoramica, su un colle che domina le valli dell’Arbia, della Pesa e dell’Elsa al confine tra la provincia di Siena e quella di Firenze, nella parte più centrale del Chianti, zona rinomata per la produzione di vino e olio. Villaggio situato tra i territori di due città rivali, la sua storia è inevitabilmente costellata di aneddoti e leggende che raccontano le aspre contese tra Firenze e Siena. In tempi recenti il centro storico è stato interamente restaurato, anche grazie al boom turistico legato alla Strada del Vino Chianti Classico.


CASTELNUOVO BERARDENGA (SI)  – cittadina di collina

Castelnuovo Berardenga è una incantevole cittadina localizzata nella zona del Chianti, circondata di numerosi castelli, borghi fortificati e ville storiche. La città fa parte della Associazione Nazionale Città del Vino e del movimento Città Slow che significa – Città del buon vivere. Tra le attrazioni più importante del territorio si indicare il borgo di San Gusmè, la certosa di Pontignano, il castello di Montalto, la villa Chigi Saracini, la Villa Arceno, il vicolo dell’Arco e la Chiesa delle Madonna del Patrocinio, il Parco delle sculture del Chianti  tra altri.


Gaioli in chianti borgoGAIOLE IN CHIANTI (SI) – cittadina di campagna vinicola

Terra di boschi e di colline, di vigne e di oliveti, Gaiole in Chianti è culla di produzioni artigianali che affondano le loro radici in un lontano passato. L’offerta è ricca ed apprezzata in tutto il mondo e va dalla lavorazione artistica della ceramica, alla tessitura manuale con antichi telai, dalla produzione di oggetti in ferro, alla realizzazione di oggettistica da regalo. Nel territorio sono sparsi numerosi piccoli borghetti che ancora mantengono l’ originale aspetto medievale, da segnalare i castelli di Brolio, di Meleto e di Tornano. Tutta la zona è caratterizzata da una produzione vinicola pregiata, quella del Chianti Classico.


greve chiantiGREVE IN CHIANTI (FI) – cittadina vinicola di campagna

Il Comune di Greve in Chianti è un territorio fortemente segnato dalla presenza umana, non solo nelle opere di architettura, ma anche nelle  tradizioni che segnano il territorio per la nota produzione di vino ed olio. Fin dal Medio Evo la storia di Greve è stata legata alla sua piazza principale che ha sempre esercitato la funzione di mercatale grazie alla sua posizione strategica, situata nel punto in cui si incontravano le vie di collegamento tra il Valdarno, Firenze e Siena. Nei dintorni ci sono vari castelli, ancora ben conservati, come il castello di Uzzano, Verrazzano, Mugnana e Sezzate, oltre al borgo di Montefioralle immersi in un paesaggio che ha incanta artisti e scrittori.


impruneta2IMPRUNETA (FI) – cittadina d’arte della ceramica

È conosciuta per la secolare produzione di terracotta, il cosiddetto “cotto di Impruneta”. Inoltre, la cittadina è nota per il santuario di Santa Maria, meta di pellegrinaggio, ed alcuni eventi di rilievo quali la Festa dell’Uva e la Fiera di San Luca. Non meno importante è la produzione di vino e olio nelle colline nei dintorni all’abitato.

 


1137092MONTEFIORALLE (comune Greve in Chianti – FI) – villaggio medievale

Si tratta di un borgo-castello, risalente al XI° secolo. Il borgo è a forma circolare dominato dalla la chiesa di Santo Stefano, che conserva all’interno una Madonna con Bambino di scuola fiorentina databile alla fine del XIII° secolo. Dell’antico cassero oggi è rimasta una poderosa struttura a pianta rettangolare che presenta un rivestimento in filaretto di pietra alberese. Il tessuto urbano si presenta con uno stile molto unitario, caratterizzato da edifici con strutture medievali. Tra questi edifici si segnalano una casa ritenuta essere stata di proprietà del navigatore fiorentino Amerigo Vespucci.


falorniPANZANO IN CHIANTI (comune Greve in Chianti – FI) – villaggio medievale agricolo

Panzano è una piccolo paesino che si  si trova al lungo della Via Chiantigiana. Abitata fin dall’epoca etrusca, è conosciuta soprattutto per il suo castello con  struttura molto semplice. Dall’unica porta di accesso si raggiunge una piccola piazzetta sulla quale si affaccia il cassero, costituito da un’alta torre che si eleva più in alto di tutti gli altri edifici. Tutte le strutture del castello sono riconducibili al XI° secolo. Fuori dal castello, lungo la via di accesso che segue il crinale della collina, si trova invece il borgo, articolato in due strade che partendo da una piazzetta proseguono parallele fino al castello. Il borgo e il castello formano attualmente la cosiddetta Panzano Alta. A Panzano è possibile ammirare una delle chiese di epoca romanica più importanti di tutto il Chianti: la Pieve di San Leolino. Di Panzano è il noto macellaio Dario Cecchini noto come poeta e per le sue specialità a base di carne.


poggibonsiPOGGIBONSI (SI) – cittadina  storico agro-industriale

Fin dal Medioevo, periodo in cui era un emporio sulla Via Francigena (o Romea), la cittadina ha sempre avuto una particolare vocazione commerciale, in particolare degli scambi economici attraverso la Valdelsa. Non a caso, attualmente la cittadina è il capoluogo del Distretto Industriale dell’Alta Valdelsa. Nei dintorni si trovano il castello di Staggia e il castello della Magione visitabile.

 


raddaRADDA IN CHIANTI (SI)  – cittadina di campagna vinicola

È un grazioso borgo medievale, racchiuso tra imponenti mura forma ellittica allungata, che ha conservato l’aspetto originale, caratterizzato da stretti vicoli che sbucano nella piazza centrale. Nei dintorni si trovano anche molti borghi, castelli e pievi, tutti di epoca medievale, perfettamente conservati, come esempio i borghi Badia a Montemuro e Volpaia. Attualmente Radda e i suoi ameni dintorni sono diventati un’ambita meta turistica per coloro che amano il buon vino e la natura. Nella cittadina ci sono ottimi ristoranti ed enoteche dove è possibile gustare tutti i prodotti tipici della zona.


san casciano chiantiSAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI) – cittadina di campagna

San Casciano in Val di Pesa fa parte della zona del Chianti Classico ed è un centro rinomato per la produzione di vini, dell’olio extravergine d’oliva, e dei prodotti agricoli in generale. La zona di San Casciano è molto rinomata per la produzione di vini e olio d’oliva. Tra altre spiccano note aziende vinicole istalate all’interno dei terreni di ville ed i castelli come il castello di Palagio, di Gabbiano, Villa Antinori e Villa Le Corti. Nella zona di San Casciano sono presente numerosi agriturismo ubicati in aree ricche di storia e costruzioni medievale.


DSC07144SAN DONATO IN POGGIO  (comune di Tavarnelle Val di Pesa- FI) – villaggio storico

Il borgo conserva ancora notevoli testimonianze del XIII° e XIV° secolo, quale la cinta muraria con le due porte di accesso, il palazzo Malaspina di epoca rinascimentale, il Palazzo Pretorio che all’interno conserva affreschi del XIV° secolo e la chiesa di Santa Maria della Neve del XV° secolo. Il centro storico presenta una serie di stradine tortuose contornate da notevoli elementi architettoniche medievali tra quali la casa-torre denominata “Torre Campanaria” risalente al XII° secolo. Fuori del borgo si trova la pieve di San Donato in Poggio, un notevole esempio di architettura romanica fiorentina (XII° secolo).


san gusmeSAN GUSME’  (comune Castelnuovo Berardenga – SI) – villaggio di campagna

Si tratta di un piccolo agglomerato urbano che ha conservato l’anello delle originarie mura ancora quasi totalmente integro. Nel XII° secolo fu feudo della famiglia Ricasoli. Nel XV° e XVI° secolo il borgo fu varie volte occupato nel corso delle campagne militari tra Firenze e Siena. La campagna circostante è caratterizzata da colture intensive di vigneti ed uliveti. Appena fuori dal paese ci sono le sorgenti del fiume Ombrone.

 


tavarnelleTAVARNELLE VAL DI PESA (FI) – cittadina vinicola

Il territorio comunale di Tavarnelle è situato nella zona del Chianti nota per produzione di pregiati vini. Tavarnelle si presenta abbastanza moderno tranne che lungo la via principale dove sono presente numerosi palazzotti del XVII° e XVIII° secolo. Da segnalare la Badia di Passignano, antico monastero noto per la produzione vinicola.

 


petrognanoTIGNANO  (comune Barberino Val d’Elsa – FI) – borgo medievale

Ubicato su di un poggio con un’ampia vista panoramica sulla Valdesa, è uno dei pochi borghi totalmente murati rimasto  immutato nel corso dei secoli. Contraddistinto da pianta circolare, è dominato dal castello, cui si accede tramite una ripida rampa che conduce alla Porta Fiorentina. Questa era difesa dal cassero, una tozza mole quadrata. All’interno del castello c’è l’Oratorio di Sant’Anna, risalente al XVI° secolo. Nel centro abitato spicca la casa-torre di Tignano Alto. All’interno del borgo c’è la chiesa di San Romolo, in stile romanico ed a pianta rettangolare. All’interno un tabernacolo in terracotta invetriata di Giovanni della Robbia.


vagliagliVAGLIAGLI (comune Castelnuovo Barardenga – SI) -villaggio di campagna

Il nome, piuttosto curioso, è una contrazione di “valle degli agli”, ad indicare che, nella zona, c’era abbondanza di aglio selvatico. Ha conservato un complessivo aspetto medievale grazie alla presenza di alcuni edifici storici. Tra questi la Chiesa di San Cristoforo, in stile romanico, risalente al XIII° secolo. In tempi recenti è divenuto meta turistica. Nel villaggio sono state girate alcune scene dei film  Piazza delle Cinque Lune e Letters to Juliet.

 


volpaiaVOLPAIA  (comune Radda in Chianti- SI) – villaggio di campagna

È un piccolo centro abitato che presenta una notevole armonia architettonica e conserva ancora la struttura del borgo fortificato. Le strutture architettoniche più interessanti sono il Castello di Volpaia e la Commenda di Sant’Eufrosino. Durante i secoli XV° e XVI° la località divenne nota per una serie di personaggi eruditi, artisti e costruttori di orologi, sfere armillarie, compassi e notturlabi. Questa particolare meccanica di precisione, tipica del periodo anteriore a Galileo Galilei, fu sviluppata da componenti della famiglia Della Volpaia, proprietaria del castello. Lorenzo di Volpaia, amico di Leonardo da Vinci e spesso suo consigliere su questioni tecniche, è noto per aver costruito, per conto della famiglia Medici, l’orologio planetario che, attualmente, si trova in Palazzo Vecchio, a Firenze.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

zona chianti - Toscana

GPS:

43.4673074, 11.434230299999967