Il castello risale all’XI° secolo e fu proprietà dei monaci benedettini prima, della famiglia Firidolfi successivamente. A metà del XIII° secolo era divenuto proprietà della famiglia Ricasoli. Per la posizione, vicino al confine del territorio di Siena, il castello fu inizialmente il principale baluardo di Firenze nella zona. In seguito, dopo la costituzione della Lega del Chianti, divenne una delle principali fortificazioni del “terziere di Gaiole”. Di conseguenza fu sempre al centro dell’attenzione delle due città rivali. Nel 1478, durante la seconda “campagna militare nel Chianti”, il castello venne occupato dalle milizie napoletane-aragonesi, alleate di Siena, ma due anni dopo venne ripreso da Firenze.
Poco dopo vennero effettuati importanti interventi, con la costruzione di due possenti torri cilindriche bastionate. Nel XVIII° secolo, quando ormai il pericolo di assedi era un lontano ricordo, il castello fu trasformato in una villa. L’edificio ha mantenuto l’originale aspetto difensivo: è un quadrilatero irregolare con al centro la torre del cassero e due torri cilindriche. All’interno si trovano numerose sale arredate e affrescate in stile barocco. Di notevole interesse è il teatrino, posto in una sala a cui si accede dal cortile interno: oltre al palcoscenico conserva sette scenografie originali del XVIII° secolo. Attualmente nel castello, che è visitabile, ha sede un’azienda agricola specializzata nella produzione di vino Chianti Classico.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Gaiole in Chianti (SI) – località Meleto

GPS:

43.45103137806812, 11.429177174232564

Telefono:
Contact Owner