La posizione strategica tra Siena e Grosseto ed i fertili terreni che da sempre lo circondano hanno reso il Castello di Poggio alle Mura, attualmente denominato Castello Banfi, una proprietà ambita e contesa a lungo nei secoli. Il complesso si sviluppò tra il IX° ed il XIII° secolo. In seguito, la proprietà passò alla famiglia Colombini che lo trasformò in un centro fortificato. Nel 1529 la famiglia Conti prese possesso del castello, rimanendoci fino al 1959. L’ultimo passaggio di proprietà è avvenuto nel 1983 quando il castello entra a far parte dell’Azienda Banfi. Successivamente è stato restaurato integralmente anche dai danni subiti nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Il fortilizio ha un impianto piuttosto vario, dovuto alle sovrapposizioni ed alle ricostruzioni avvenute nei secoli. Edificato a pianta quadrangolare, è formato da più corpi articolati intorno ad un cortile porticato, con un’alta torre e mura di cinta merlate. Di particolare interesse sono il cortile del XV° secolo, con basse arcate su pilastri ottagonali, ed, all’esterno, la villa del XVI° secolo e l’antica ed insolita ghiacciaia dalla caratteristica forma a tumulo.
Sotto il castello si trova la lunga “balsameria”, che ricorda molto una cantina in miniatura. Vi si produce la “Salsa Etrusca”, un tipo di aceto balsamico molto pregiato, usando metodi tradizionali risalenti addirittura all’epoca etrusca. Il castello è inoltre sede del Museo della Bottiglia e del Vetro, dedicato a John F.Mariani, fondatore dell’Azienda Banfi.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Montalcino (SI) – località Poggio alle Mura

GPS:

42.979577, 11.3977149