Il Casentino è una delle quattro vallate principali della provincia di Arezzo. Il territorio è una conca allungata, punteggiata di località di villeggiatura estiva (Badia Prataglia, Chiusi della Verna) ed invernale (Campigna), antichi castelli feudali, pievi romaniche ed eremi monastici. È tutto attraversato dal primo tratto del fiume Arno, che nasce dal Monte Falterona (1654 metri s.l.m.). Il potenziale turistico del Casentino sta nel fatto di essere circondato da aree montuose con rilievi che raggiungono anche i 1658 metri (monte Falco) coperti da estese aree boschive in buona parte incluse nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Ci sono musei strettamente legati agli aspetti storici e tradizionali di questa vallata. Da segnalare il Museo della Lana.. Inoltre una fitta rete di ecomusei che ci raccontano gli antichi lavori, le tradizioni e molti altri aspetti del passato. Nei territorio ci sono numerosi sentieri per percorsi trekking e mountain bike.

Casentino
 

Attrazioni principali da visitare nel Casentino

  • Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi
  • Castello di Poppi – Poppi (uno dei meglio conservati di tutta l’Italia)
  • Castello di Romena – Pratovecchio (XI° secolo)
  • Castello di Porciano – Pratovecchio
  • Pieve di Romena – Pratovecchio
  • Santuario della Verna – Chiusi della Verna (luogo di preghiera di San Francesco)
  • Eremo e Monastero di Camaldoli – Poppi (fondati da San Romualdo)
  • Museo della Lana – Stia
  • Sentiero della Linea Gotica – Poppi

 

Località turistiche nel Casentino

bibbiena montagnaBIBBIENA  (AR) – villaggio collinare

Bibbiena è da tempo sinonimo di teatro, scenografia e costume per la qualità delle attività culturali sviluppate in questi settori. La realizzazione del Museo di Scenografia rappresenta poi una novità assoluta. A Bibbiena si trova l’importante monastero-santuario di Santa Maria del Sasso.

 


capolona2CAPOLONA  (AR) – villaggio agricolo

Il territorio comunale si estende sulle propaggini meridionali del monte Pratomagno. È un tranquillo villaggio immerso nella verde campagna toscana, in quel punto che il sommo poeta Dante Alighieri definiva …lì dove l’Arno torce il muso agli aretini…” . Tracce del passato sono presenti nei ruderi dei castelli, nelle torri e nelle pievi sparse nel territorio circostante. Ad esempio, ben conservate sono la torre di Santa Flora, quella della Casella e quella di Bibbiano. In questi ultimi anni, il turismo ha registrato un forte incremento grazie anche alla presenza di numerose aziende agrituristiche ubicate sulle verdi colline del territorio.


pieve socanaCASTEL FOCOGNANO (AR) – villaggio collinare

Il territorio comunale comprende la località di Salutio, originariamente un castello, oggi pittoresco villaggio montano punto di partenza per escursioni verso il monte Pratomagno. Da visitare la romanica Pieve a Socana.

 


museo pietra lavorataCASTEL SAN NICCOLO (AR) – villaggi collinari

Sotto il nome di Castel San Niccolò, derivato da quello della più antica fortificazione della zona, sono attualmente riuniti vari villaggi. La sede amministrativa è Strada in Casentino, mentre altri due agglomerati urbani di una certa importanza sono Cetica e Borgo alla Collina. Attorno a questi centri abitati ce ne sono numerosi altri, ancora più piccoli, ma che hanno ben conservato l’originale aspetto medievale, mentre sparsi qua e là si trovano castelli, pievi ed antiche abitazioni. Per il resto il territorio è estesamente boschivo con una grande presenza di abetine. Dalla cittadina iniziano vari sentieri verso il monte Pratomagno, all’interno di un ambiente naturalistico di notevole rilievo. Da vedere il museo della Pietra Lavorata.


castello conti ubertiniCHITIGNANO (AR) – villaggio collinare

Chitignano è un piccolo borgo di montagna situato lungo la strada che conduce a La Verna, il santuario di San Francesco. Nel passato, la cittadina fu il centro del contrabando di tabacco e della polvere da sparo. Nel territorio è presente sorgenti di acque termale ferrugginose, molto apprezzate per la salute. Interessante da visitare è il Museo della Polvera da Sparo.

 


raggioloORTIGNANO  RAGGIOLO (AR) – villaggio collinare

Il territorio comunale ed il nome sono stati originati dalla fusione dei due centri abitati di Ortignano e Raggiolo. Nei villaggi si sono conservate molte vecchie abitazioni, con interessanti elementi architettonici come gli archi delle porte scolpiti con raffigurazioni di soggetto piuttosto vario. In tempi recenti le cittadine hanno trovato nel turismo estivo una nuova possibilità di sviluppo: gli introiti hanno permesso di ristrutturare molte delle vecchie case, alcune delle quali poggiano spesso direttamente su spuntoni di roccia viva.


castello poppi (3)POPPI (AR) – borgo medievale di campagna

Borgo di prette origini medievali, è una delle rare “città murate”, rimasta pressoché intatta nelle sue bellezze artistiche. Il centro storico merita un’attenta visita, per l’architettura dei palazzi, i caratteristici rioni con le vie fiancheggiate da portici e gli stretti vicoli laterali. Da Porta Fronzola, punto d’ingresso dell’abitato, già si scorge, in alto, la Torre dei Diavoli, epilogo della vicenda della Contessa Matelda. La cittadina è dominata dal Castello di Poppi, conservato integralmente nella struttura originale.  Il borgo di Poppi è un eccellente punto panoramico di tutto il Casentino settentrionale: si possono ammirare il crinale del Pratomagno, l’alto corso del fiume Arno e l’ampio rilievo dell’Appennino, dal Monte Falterona alla guglia rocciosa della Verna. Il territorio di Poppi che comprende anche i complessi dei monasteri di Badia Prataglia e Camaldoli che si estendono all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.


pieve romenaPRATOVECCHIO STIA (AR) – villaggi di campagna

Pratovecchio e Stia sono due località che ci sono fusi in modo a costituire  il comune di Pratovecchio Stia. La loro storia è sempre stata unita alla bellezza dei boschi rigogliosi e alla maestosità del monte Falterona e non è un caso se attualmente vi ha sede il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. I monumenti presenti nel territorio sono diversi e interessanti: la suggestiva pieve romanica di Romena e il vicino Castello dei Conti Guidi.

 


subbiianoSUBBIANO (AR) – villaggio agricolo

Sorge alla riva sinistra del fiume Arno ed il suo territorio è la porta d’ingresso al Casentino, zona ricca di storia e di natura incontaminata dove ancora rimangono vive le tradizioni agricole e artigianali.

 

 


TALLA (AR) – villaggio collinare

Il territorio comunale si estende tra verdeggianti colline ed è costellato di caratteristici borghi all’interno dei quali è possibile ammirare i resti di numerose architetture di epoca medievale

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Poppi

GPS:

43.7607862, 11.7865654